Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Quale libro state leggendo?

Condividi 

Vai alla pagina : 1, 2, 3 ... 11 ... 21  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 21]

1
silena
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem

Qualcuno mi ha consigliato Haruki Murakami ed ora ho iniziato "A sud del confine, a ovest del sole", che promette molto bene.

Visualizza il profilo
2
-William-

Viandante Storico
Viandante Storico
Ho smesso di leggere da quando -poco tempo fa- ho iniziato a scrivere improvvisamente. Comunque stavo (sto?) leggendo il primo volume degli scritti di J. Lacan.

Visualizza il profilo
3
Jester

Viandante Storico
Viandante Storico
Storia dello spionaggio : dall'antichità al medioevo.

Visualizza il profilo
4
purplebunny
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Gli anni della nostalgia, di Kenzaburo Oe.


Con Murakami io avevo iniziato da Norwegian Wood hihi.

Visualizza il profilo
5
PaperMoon
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Autopsia virtuale della Cornwell
Mr Gwyn di Baricco
Anima di Hillman
L'educazione delle fanciulle di Littizzetto e Valeri

Visualizza il profilo
6
Cenere79
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Van Gogh il suicidato della società (A. Artaud).

Visualizza il profilo
7
silena
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@-William- ha scritto:Ho smesso di leggere da quando -poco tempo fa- ho iniziato a scrivere improvvisamente. Comunque stavo (sto?) leggendo il primo volume degli scritti di J. Lacan.

Anch'io smetterei di leggere per un po' se mi misurassi con Lacan...

Visualizza il profilo
8
silena
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@Jester ha scritto:Storia dello spionaggio : dall'antichità al medioevo.


Autore? Edizione?

Sembra un volume intrigante!

Visualizza il profilo
9
silena
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@purplebunny ha scritto:Gli anni della nostalgia, di Kenzaburo Oe.


Con Murakami io avevo iniziato da Norwegian Wood hihi.

Di Oe non so nulla, puoi dirmi di più?

Hai fatto bene, infatti il testo che leggo dovrebbe esserne il proseguimento.

Visualizza il profilo
10
silena
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@PaperMoon ha scritto:Autopsia virtuale della Cornwell
Mr Gwyn di Baricco
Anima di Hillman
L'educazione delle fanciulle di Littizzetto e Valeri


Anche tu hai la mania di leggere più libri contemporaneamente? Sorriso Scemo

Visualizza il profilo
11
silena
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@cenere79 ha scritto:Van Gogh il suicidato della società (A. Artaud).

Ne ho già sentito parlare, ma il titolo non m'ispirava, per il vittimismo che implica. Fammi sapere di più, ok?

Visualizza il profilo
12
purplebunny
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@silena ha scritto:Di Oe non so nulla, puoi dirmi di più?

E' uno scrittore giapponese anagraficamente più giovane degli autori giapponesi più conosciuti in Italia (Junichiro Tanizaki, Yasunari Kawabata, Yukio Mishima), essendo nato nel 1935, ma di almeno un paio di generazioni precedente a quella degli Haruki Murakami o Banana Yoshimoto, e con una visione molto più ambigua e sprezzante della società giapponese. Ha vinto il premio Nobel nel 1994. I suoi romanzi sono spesso pieni di riferimenti ad autori e opere occidentali, classiche e non, con intreccio di parti autobiografiche, come il riferimento ai portatori di handicap (il suo primogenito è affetto da una lesione cerebrale), come ad esempio in "Un'esperienza personale", in cui un padre pensa di uccidere il proprio figlio.

Visualizza il profilo
13
allure
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
pinocchio versione integrale alla mia nipotina... nascondersi

Visualizza il profilo
14
-William-

Viandante Storico
Viandante Storico
@silena ha scritto:
@-William- ha scritto:Ho smesso di leggere da quando -poco tempo fa- ho iniziato a scrivere improvvisamente. Comunque stavo (sto?) leggendo il primo volume degli scritti di J. Lacan.

Anch'io smetterei di leggere per un po' se mi misurassi con Lacan...
Lacan lo avevo già letto qualche anno fa, lo stavo riprendendo in mano quando mi è venuto da scrivere inaspettatamente, tanto che mi sorprende sempre pensare che ho scritto. Da allora non ho più smesso e non so perché ma non mi viene nemmeno più da leggere.

Visualizza il profilo
15
PaperMoon
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
@silena ha scritto:
@PaperMoon ha scritto:Autopsia virtuale della Cornwell
Mr Gwyn di Baricco
Anima di Hillman
L'educazione delle fanciulle di Littizzetto e Valeri


Anche tu hai la mania di leggere più libri contemporaneamente? Sorriso Scemo


sì oramai è abitudine, e non ho menzionato altri libri che allungherebbero la lista o i libri che anche se già letti riprendo in mano...
Per correttezza aggiungo che i libri meno impegnativi (la maggior parte di quello che leggo compulsivamente), se mi prendono, li leggo subito; ma la lista di quelli in attesa si allunga comunque perchè il ricambio è continuo (ieri al super ho comprato un Magris ad esempio).

Visualizza il profilo
16
ThanksGod
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Sto rileggendo "La luna e i falò" di Pavese...penso di portarlo agli esami di stato per la mia tesina

Visualizza il profilo
17
Cenere79
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
@silena ha scritto:
@cenere79 ha scritto:Van Gogh il suicidato della società (A. Artaud).

Ne ho già sentito parlare, ma il titolo non m'ispirava, per il vittimismo che implica. Fammi sapere di più, ok?

è una lettura originale, particolarmente "sentita", dell'opera e della figura di van Gogh.
Artaud scrisse questo saggio nel 1947, dopo aver visitato una mostra dedicata al pittore olandese al Museo dell'Orangerie a Parigi e aver letto l'articolo di un medico sulla malattia mentale dell'artista. Proprio la (presunta, nell'ottica dello scrittore) malattia mentale, e le conseguenti traumatiche vicende di ricovero in ospedali psichiatrici, accomunano Artaud a van Gogh e rendono comprensibile la carica di partecipazione emotiva e la lucida violenza con le quali l'artista francese percorre l'opera e la vita del pittore. Il saggio contiene una tesi, che il titolo sintetizza efficacemente: la società, non riuscendo a comprendere il genio dell'artista e a sostenere il peso della sua superiore alternativa visione della realtà, lo emargina e lo rinchiude etichettandolo come malato e condannandolo quindi alla solitudine e alla sofferenza.

è un libro bellissimo, che fa pensare a tante cose.
Prima di affrontarlo, consiglio di leggersi le biografie,
il più possibile dettagliate, sia di van Gogh che di Artaud.


È così che una società tarata ha inventato la psichiatria per difendersi dalle investigazioni di certe lucide menti superiori le cui facoltà divinatorie la infastidivano.
È così che la società ha fatto strangolare nei suoi manicomi tutti quelli di cui ha voluto sbarazzarsi o da cui ha voluto proteggersi, in quanto avevano rifiutato di farsi suoi complici in certe emerite porcherie. Perché un alienato è anche un uomo che la società non ha voluto ascoltare e al quale ha voluto impedire di proferire insopportabili verità. Ma in questo caso l’internamento non è la sua unica arma, e l’assembramento concertato degli uomini possiede altri mezzi per venire a capo delle volontà che vuole spezzare.


Visualizza il profilo
18
silena
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@-William- ha scritto:
@silena ha scritto:
@-William- ha scritto:Ho smesso di leggere da quando -poco tempo fa- ho iniziato a scrivere improvvisamente. Comunque stavo (sto?) leggendo il primo volume degli scritti di J. Lacan.

Anch'io smetterei di leggere per un po' se mi misurassi con Lacan...
Lacan lo avevo già letto qualche anno fa, lo stavo riprendendo in mano quando mi è venuto da scrivere inaspettatamente, tanto che mi sorprende sempre pensare che ho scritto. Da allora non ho più smesso e non so perché ma non mi viene nemmeno più da leggere.

Racconta, cosa scrivi?

Visualizza il profilo
19
silena
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@purplebunny ha scritto:
@silena ha scritto:Di Oe non so nulla, puoi dirmi di più?

E' uno scrittore giapponese anagraficamente più giovane degli autori giapponesi più conosciuti in Italia (Junichiro Tanizaki, Yasunari Kawabata, Yukio Mishima), essendo nato nel 1935, ma di almeno un paio di generazioni precedente a quella degli Haruki Murakami o Banana Yoshimoto, e con una visione molto più ambigua e sprezzante della società giapponese. Ha vinto il premio Nobel nel 1994. I suoi romanzi sono spesso pieni di riferimenti ad autori e opere occidentali, classiche e non, con intreccio di parti autobiografiche, come il riferimento ai portatori di handicap (il suo primogenito è affetto da una lesione cerebrale), come ad esempio in "Un'esperienza personale", in cui un padre pensa di uccidere il proprio figlio.

Forse ci siamo fraintese o forse non ho posto la domanda come avrei voluto: ti piace quello che stai leggendo? Consiglieresti Oe agli altri?



Ultima modifica di silena il Mer 4 Gen 2012 - 0:44, modificato 1 volta

Visualizza il profilo
20
silena
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@allure ha scritto:pinocchio versione integrale alla mia nipotina... nascondersi

Pinocchio ha molte valenze simboliche... BeautyfulSuina

Visualizza il profilo
21
silena
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@PaperMoon ha scritto:ieri al super ho comprato un Magris ad esempio).

Dimmi, l'ultimo o qualcos'altro? Anch'io non mi so trattenere quando entro in una libreria.

Visualizza il profilo
22
silena
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@cenere79 ha scritto:
@silena ha scritto:
@cenere79 ha scritto:Van Gogh il suicidato della società (A. Artaud).

Ne ho già sentito parlare, ma il titolo non m'ispirava, per il vittimismo che implica. Fammi sapere di più, ok?

è una lettura originale, particolarmente "sentita", dell'opera e della figura di van Gogh.
Artaud scrisse questo saggio nel 1947, dopo aver visitato una mostra dedicata al pittore olandese al Museo dell'Orangerie a Parigi e aver letto l'articolo di un medico sulla malattia mentale dell'artista. Proprio la (presunta, nell'ottica dello scrittore) malattia mentale, e le conseguenti traumatiche vicende di ricovero in ospedali psichiatrici, accomunano Artaud a van Gogh e rendono comprensibile la carica di partecipazione emotiva e la lucida violenza con le quali l'artista francese percorre l'opera e la vita del pittore. Il saggio contiene una tesi, che il titolo sintetizza efficacemente: la società, non riuscendo a comprendere il genio dell'artista e a sostenere il peso della sua superiore alternativa visione della realtà, lo emargina e lo rinchiude etichettandolo come malato e condannandolo quindi alla solitudine e alla sofferenza.

è un libro bellissimo, che fa pensare a tante cose.
Prima di affrontarlo, consiglio di leggersi le biografie,
il più possibile dettagliate, sia di van Gogh che di Artaud.


È così che una società tarata ha inventato la psichiatria per difendersi dalle investigazioni di certe lucide menti superiori le cui facoltà divinatorie la infastidivano.
È così che la società ha fatto strangolare nei suoi manicomi tutti quelli di cui ha voluto sbarazzarsi o da cui ha voluto proteggersi, in quanto avevano rifiutato di farsi suoi complici in certe emerite porcherie. Perché un alienato è anche un uomo che la società non ha voluto ascoltare e al quale ha voluto impedire di proferire insopportabili verità. Ma in questo caso l’internamento non è la sua unica arma, e l’assembramento concertato degli uomini possiede altri mezzi per venire a capo delle volontà che vuole spezzare.



Mi hai convinta. Lo reperirò non appena avrò finito la mia lista. Sorriso Scemo

Visualizza il profilo
23
silena
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@ThanksGod ha scritto:Sto rileggendo "La luna e i falò" di Pavese...penso di portarlo agli esami di stato per la mia tesina

Di Pavese ho letto quasi tutto, mi manca solo il diario. Bella scelta, anche se impegnativa alla tua età. Bravo!

Lo avevo letto anch'io troppo giovane per capirlo e per capire il suo suicidio.

Visualizza il profilo
24
purplebunny
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@silena ha scritto:
@purplebunny ha scritto:
@silena ha scritto:Di Oe non so nulla, puoi dirmi di più?

E' uno scrittore giapponese anagraficamente più giovane degli autori giapponesi più conosciuti in Italia (Junichiro Tanizaki, Yasunari Kawabata, Yukio Mishima), essendo nato nel 1935, ma di almeno un paio di generazioni precedente a quella degli Haruki Murakami o Banana Yoshimoto, e con una visione molto più ambigua e sprezzante della società giapponese. Ha vinto il premio Nobel nel 1994. I suoi romanzi sono spesso pieni di riferimenti ad autori e opere occidentali, classiche e non, con intreccio di parti autobiografiche, come il riferimento ai portatori di handicap (il suo primogenito è affetto da una lesione cerebrale), come ad esempio in "Un'esperienza personale", in cui un padre pensa di uccidere il proprio figlio.

Forse ci siamo fraintese o forse non ho posto la domanda come avrei voluto: ti piace quello che stai leggendo? Consiglieresti Oe agli altri?

Ah, scusa! imbarazzo

Sì, mi piace Oe e mi piace "Gli anni della nostalgia".
Il consigliarlo però dipende da tanti fattori, temo.
Non lo consiglierei come primo approccio alla letteratura giapponese, né lo conisglierei agli amanti della letteratura narrativa in cui l'intreccio è fondamento e base della narrazione. A parte questo, però, assolutamente sì.

Visualizza il profilo
25
Dudù
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Il deserto dopo il 2011.[img][/img]

Visualizza il profilo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 21]

Vai alla pagina : 1, 2, 3 ... 11 ... 21  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum