Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

ROSA, un corto cyber/apocalittico

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
purplebunny
purplebunny
Viandante Storico
Viandante Storico
Un po' Ghost in the Shell, un po' Blade Runner, un po' Matrix, è vero.

Ma quello che è incredibile in questo cortometraggio di Jesus Orellana, è che è stato realizzato nel corso di un anno da una sola persona in totale solitudine a budget zero.

Dura poco più di 9 minuti. Tenuto conto del contesto, il risultato secondome è davvero impressionante - non tanto per la storia o per la regia, ma perché dà la misura di cosa sia possibile fare con un computer e capacità tecniche.



In alternativa lo si può vedere in alta risoluzione su Vimeo:
http://vimeo.com/31894179


Cosa ne pensate?
Pare che Hollywood sia già in lizza per un lungometraggio dal vivo.

Visualizza il profilo
2
Automaalox
Automaalox
Viandante Storico
Viandante Storico
@purplebunny ha scritto:Un po'

Final Flight of The Osiris, Program, Beyond, per l'esattezza.
Ma ci aggiungerei anche The Second Renaissance.


Cosa ne pensate?

Che ha attinto a piene mani, anzi a vagonate, dagli Animatrix.
Se avessi la capacità tecnica di realizzare da solo qualcosa del genere (quindi con la possibilità di esprimere qualsiasi pensiero) mi dedicherei ad un soggetto totalmente originale, con qualche citazione al limite.
Se questo lavoro non è il frutto di una qualche commissione e il creativo ha avuto totale autonomia, allora gli serve un autore.



Visualizza il profilo
3
purplebunny
purplebunny
Viandante Storico
Viandante Storico
@automaalox ha scritto:Che ha attinto a piene mani, anzi a vagonate, dagli Animatrix.

Sì, la storia e anche l'estetica sono nettamente derivativi, anche se non proprio un plagio o un rifacimento, però io lo trovo incredibile lo stesso, da un punto di vista tecnico e produttivo. Ci sono lungometraggi animati digitali tecnicamente più poveri (ad esempio Resident Evil: Degeneration) che hanno dietro una squadra intera di animatori, sceneggiatori, disegnatori, etc. Certo, questo è un corto e non un lungometraggio, però...!

Se questo lavoro non è il frutto di una qualche commissione e il creativo ha avuto totale autonomia, allora gli serve un autore.

Non credo che il suo scopo fosse essere originale a tutti i costi, quanto farsi notare (e credo ci sia riuscito perfettamente, se l'interessamento degli studios hollywoodiani è reale). Anche narrativamente il corto assomiglia più a un promo che a una narrazione completa, quindi immagino che la veste da cortometraggio sia appena abbozzata il giusto solo per far vedere le proprie capacità tecniche.

Visualizza il profilo
4
Automaalox
Automaalox
Viandante Storico
Viandante Storico
Non mi sembra proprio che l'industria cinematografica abbia bisogno di ulteriori sviluppi dal punto di vista tecnico, o di singoli elementi particolarmente abili nella realizzazione audio e video.
All'industria cinematografica servono le idee.

Inoltre ogni fotogramma di questo cortometraggio è un déjà vu, ogni elemento ambientale, i personaggi e addirittura i suoni sono plagiati. Quindi anche al livello di concept art non c'è stata particolare creatività.

Una volta scelta l'ambientazione postapocalittica e un cyborg come protagonista, anziché creare nove minuti di combattimenti, avrebbe potuto sviluppare in maniera originale uno dei numerosi temi al riguardo.

Uno dei più bei temi di Matrix, ereditato dai libri su robot di Asimov (forse), è quello sulle macchine che, ricevendo precise e rigorose disposizioni finalizzate alla tutela degli esseri umani, arrivano a fare scelte paradossali nel tentativo di rispettarle.
Per esempio, il cyborg che ha il compito di ripristinare la vita umana sulla terra, ripercorrendo a ritroso le ultime vicende che hanno portato alla fine della civiltà umana, poteva decidere che il modo migliore per tutelare gli esseri umani dovesse essere il non riportarli in vita, e quindi effettuare il log off autonomamente.

Gli uomini che vengono schifati dalle loro stesse creature.
Io dico che va a finire veramente così.

Visualizza il profilo
5
purplebunny
purplebunny
Viandante Storico
Viandante Storico
Sicuramente, automaalox, concordo. Io stavo facendo un percorso diverso, però, trovavo solo impressionante che oggi come oggi una persona sola potesse fare qualcosa di simile in perfetta autonomia in un tempo relativamente breve - ma pazienza.

p.s. mi sembra però che in questo corto tutti gli esseri umani siano già morti e sepolti - anche se non è granché chiaro il contesto.

Visualizza il profilo
6
Automaalox
Automaalox
Viandante Storico
Viandante Storico
Sì, dieci anni fa la realizzazione di qualcosa del genere sarebbe stata possibile solo per le Major.
Oggi una qualsiasi produzione video (non mi rifersico solo alla CGI) tecnicamente ben fatta è accessibile per chiunque. Stiamo assistendo poi ad uno stravolgimento del sistema di distribuzione grazie ad internet, quindi ci troveremo ad avere una quantità di materiale d'intrattenimento enorme. Solo le idee faranno la differenza.

Io ora mi metto a vedere "L'ultimo terrestre", l'hai visto?

Visualizza il profilo
7
purplebunny
purplebunny
Viandante Storico
Viandante Storico
@automaalox ha scritto:Io ora mi metto a vedere "L'ultimo terrestre", l'hai visto?

Sì, è un film italiano insolito, mi è piaciuto perché su alcune cose è molto diretto/cattivo, per altre mi ha convinto meno.

Visualizza il profilo
8
Automaalox
Automaalox
Viandante Storico
Viandante Storico
@purplebunny ha scritto:
@automaalox ha scritto:Io ora mi metto a vedere "L'ultimo terrestre", l'hai visto?

Sì, è un film italiano insolito, mi è piaciuto perché su alcune cose è molto diretto/cattivo, per altre mi ha convinto meno.

E' stata una mezza delusione. Anzi, considerando che per qualche motivo mi ero convinto che potesse piacermi molto, sono rimasto molto deluso.

Visualizza il profilo
9
purplebunny
purplebunny
Viandante Storico
Viandante Storico
Bu, è un film imperfetto, però alcune cose interessanti secondome ci sono. Poi ovviamente dipende da gusti e aspettative.
Come mai ti ha molto deluso? Ti aspettavi una storia più complessa/meno metaforica? O proprio per come è girato, da un punto di vista tecnico?

Visualizza il profilo
10
Automaalox
Automaalox
Viandante Storico
Viandante Storico
@purplebunny ha scritto:Bu,

busettete!
O che versi fate voi giovini? Boh...

è un film imperfetto, però alcune cose interessanti secondome ci sono. Poi ovviamente dipende da gusti e aspettative.
Come mai ti ha molto deluso? Ti aspettavi una storia più complessa/meno metaforica? O proprio per come è girato, da un punto di vista tecnico?

Tizio è segretamente innamorato di tizia che sta con caio. Evento risolutore imprevedibile e imponderabile. Tizio e tizia si innamorano.

Questa struttura trita e ritrita ormai farebbe venire l'orchìte anche a un eunùco. Già dal trailer qualcosa del genere si intuiva, ma si capiva anche che il film voleva essere decisamente grottesco e vista l'idea buona per il soggetto non mi saspettavo una storia più complessa, ma almeno diversa.

E' un film che dovrebbero fare vedere a ciclo continuo nel Limbo; stai tutto il tempo ad aspettare qualcosa che il film sembra promettere ma che non arriva mai.

In compenso mi ha incuriosito l'attore protagonista (volevo capire di dove fosse per via del suo accento che non identificavo bene, né livornese né pisano) e ho cercato infromazioni su di lui. Non ho scoperto di dov'è ma ho scoperto l'importanza del trucco e del parrucco:



Visualizza il profilo
11
purplebunny
purplebunny
Viandante Storico
Viandante Storico
@automaalox ha scritto:Tizio è segretamente innamorato di tizia che sta con caio. Evento risolutore imprevedibile e imponderabile. Tizio e tizia si innamorano.

Questa struttura trita e ritrita ormai farebbe venire l'orchìte anche a un eunùco. Già dal trailer qualcosa del genere si intuiva, ma si capiva anche che il film voleva essere decisamente grottesco e vista l'idea buona per il soggetto non mi saspettavo una storia più complessa, ma almeno diversa.

Non so. La parte che è piaciuta a me è la caratterizzazione estrema del protagonista (l'odio completo per le donne a mascherare una sua estrema fragilità) e il suo rapporto combattuto con il travestito, oltre alla cattiveria nel descrivere lo squallore totale e completo della maggior parte dei protagonisti (la descrizione del bingo e ambienti limitrofi). Anche la felicità del padre nel trovare la donna perfetta in una aliena che significativamente non parla, ma che poi infine lo lascia comunque, mi è sembrato significativo, anche perché non urlato. Per il resto sì, l'impianto e la struttura non sono granché.

In compenso mi ha incuriosito l'attore protagonista (volevo capire di dove fosse per via del suo accento che non identificavo bene, né livornese né pisano) e ho cercato infromazioni su di lui. Non ho scoperto di dov'è ma ho scoperto l'importanza del trucco e del parrucco:

Da quel che so è un amico del regista/fumettista e in passato avevano già collaborato. Gipi lo aveva chiamato per una parte secondaria e poi è finito a fare il protagonista.

Visualizza il profilo
12
Automaalox
Automaalox
Viandante Storico
Viandante Storico
@purplebunny ha scritto:
Non so. La parte che è piaciuta a me è la caratterizzazione estrema del protagonista (l'odio completo per le donne a mascherare una sua estrema fragilità) e il suo rapporto combattuto con il travestito, oltre alla cattiveria nel descrivere lo squallore totale e completo della maggior parte dei protagonisti (la descrizione del bingo e ambienti limitrofi). Anche la felicità del padre nel trovare la donna perfetta in una aliena che significativamente non parla, ma che poi infine lo lascia comunque, mi è sembrato significativo, anche perché non urlato. Per il resto sì, l'impianto e la struttura non sono granché.

Ci sono molti buoni spunti, per questo motivo il senso di frustrazione finale è enorme.

La vecchia prostituta, imprenditrice in crisi, che attende i clienti dietro la famiglia felice, la strigliata che il tipo si becca in quanto colpevole di aver gettato il gatto morto nella spazzatura, l'amicizia col travestito di cui si vergogna tanto che non muove un dito quando viene massacrato di botte.

Il protagonista è caratterizzato bene (anche se io me lo aspettavo meno rincoglionito e più aggressivo e lo avrei preferito). E' un alienato, e ovviamente solo gli alieni possono risolvergli la vita.
Mi è piaciuta la scena di quando parcheggia nel garage spropositatamente grande del suo appartamento (mi sembra di ricordare che parcheggi proprio al centro); lascia intendere molte cose, tipo che il personaggio sia o si senta insignificante e costantemente fuori contesto (è piccolo, anche per il garage di casa sua).

Visualizza il profilo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum