Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Rovistava nel cassonetto

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
Cleden
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Sfogo.

Da un paio di giorni entro nel forum e cerco di concentrarmi per capire quel che scrivete (sono sempre cose interessanti, spesso molto profonde, arricchenti, divertenti), ma non c'è verso che mi riesca...

Due giorni fa, per l'appunto, ho visto un anziano signore distinto, come potrebbe essere mio padre o il vostro, che con gran dignità rovistava in un cassonetto.
Stava esaminando con attenzione un sandalo, forse aveva già trovato l'altro, non so, perché
poi l'ho perso di vista.

Domani potrebbe capitare a me di non poter comprare le scarpe nuove ai miei figli o di non arrivare a fine mese.
A questo penso.
Potrebbe succedere perché il lavoro di mio marito già dall'anno scorso si è ridotto di molto, in più clienti insolventi, guarda caso di quelli che non pagano tutte le tasse che dovrebbero, hanno complicato la situazione amministrativa dell'azienda, che prima andava piuttosto bene.

Insomma ho questo pensiero,
rivedo quel signore dal viso scavato
e dall'eleganza antica
che rovista nel cassetto
e sono preoccupata.

A voi succede mai in questi giorni?

Visualizza il profilo
2
lisandro
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
"I media tradizionali vogliono farvi credere che io sia un punk disoccupato anarchico che sostiene il comunismo. La verità è che sono uno studente universitario di 19 anni che fa due lavori per potersi permettere un'istruzione esageratamente cara. Sto inseguendo i miei sogni mentre Wall Street continua a speculare sul mio futuro. Se non vado bene nello studio, vengo cacciato dall'università. Se non faccio bene il mio lavoro, vengo licenziato. Quando quelli che lavorano a Wall Street mentono, imbrogliano e rubano, ricevono stipendi da record e bonus enormi. Mi rifiuto di stare zitto mentre i miei concittadini soffrono per le azioni incaute e irresponsabili di qualcuno nella nostra economia. Io sono la maggioranza. Io sono il 99%. Sorrido perché so che il potere delle persone è molto più forte delle persone al potere".

- Queste sopra sono di un manifestante.
Io credo che l'alternativa esista e sia partecipativa e d'inclusione. Non delegare ad altri i propri bisogni e provare soluzioni di conseguenza.
Per un anziano è certamente più ostico. Ma la forza trainante dei più giovani è sprone per noialtri già stanziati (ma non ancora stantii ).

Insomma preoccuparsi è doveroso. Ma risolversi in soluzioni è un gioco mirabilioso. Sorriso Scemo

Visualizza il profilo
3
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
io è una vita che rovisto nei cassonetti...due terzi dell'umanità vive o muore sugli scarti del primo mondo, mi dispiace che tu sia preoccupata, ma non è il fondo rovistare nel cassonetto, c'è molto di peggio, anch'io mi preoccupo dei debiti che ho, ma io e mia moglie abbiamo ancora due macchine, nel caso si potrebbe fare con una, nel caso si potrebbe fare con i mezzi pubblici, siamo in affitto, nel caso potremmo andare sotto un ponte, anche se io ci metterei un mese in più di chiunque altro, nel peggiore dei casi potrei morire di fame...ci sono 25000 persone al GIORNO che muoiono di fame, per quale ragione noi che anche oggi abbiamo la pancia piena senza troppi sforzi sovremmo piangerci addosso?

Lo so sembra retorica, "mangia la pappa che ci sono i bambini che muoiono di fame" ma non lo è qualcuno ha idea di quante sono venticinquemila persone al giorno?

Visualizza il profilo
4
Giglio Bianco
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Sogno, a volte, di diventare mentalmente cosi' libero da poter essere uno zingaro, e viaggiare per il mondo, senza una dimora, con difficolta' e stimoli di ogni tipo, pronto ad affrontare qualsiasi esperienza senza mai sedermi sugli allori.
Senza allori su cui sedermi!

E allora a me tutti i cassonetti della vita!
Eppure credo che sarei felice.

Non e' ancora tempo, se mi levi il mio pc ora mi sparo.
Pensandoci, pero', non e' poi cosi' importante.

Se ci saranno difficolta' da affrontare, che vengano, io le sto aspettando.

L'uomo e' forte, non aver paura.

Visualizza il profilo
5
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@ BIG bossSTIGAZZI

si, un 280.000 mo della popolazione mondiale.
se non morissero, la popolazione mondiale(già in aumento esponenziale, come sai) aumenterebbe di ulteriori
9 milioni di persone all'anno. Naturalmente lo stesso discorso vale per quelli che muoiono di morbillo, di
malaria, di lebbra, e di tutte quelle malattie curabilissime in occidente e mortali altrove.
Si, concordo con te, bisognerebbe ridistribuire i milioni di tonnellate di cibo che si buttano, e produrre
almeno le medicine più comuni... per correre tutti insieme il più velocemente possibile verso l'inevitabile baratro.

No, amico mio. Per atroce che possa sembrare il mio dire, non è dando da mangiare a chi muore di fame che si risolve
il problema dell'umanità (anche se mi rendo conto che il problema di "quel" affamato si, lo risolvi, se gli dai da mangiare tutti i giorni e non una volta sola), ma facendo si che si nasca di meno... ma sul serio!, non con l'abortino terapeutico della signora che non vuole sciuparsi la linea andando in società!

Visualizza il profilo
6
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@Lucio Musto ha scritto:@ BIG bossSTIGAZZI

si, un 280.000 mo della popolazione mondiale.
se non morissero, la popolazione mondiale(già in aumento esponenziale, come sai) aumenterebbe di ulteriori
9 milioni di persone all'anno. Naturalmente lo stesso discorso vale per quelli che muoiono di morbillo, di
malaria, di lebbra, e di tutte quelle malattie curabilissime in occidente e mortali altrove.
Si, concordo con te, bisognerebbe ridistribuire i milioni di tonnellate di cibo che si buttano, e produrre
almeno le medicine più comuni... per correre tutti insieme il più velocemente possibile verso l'inevitabile baratro.

No, amico mio. Per atroce che possa sembrare il mio dire, non è dando da mangiare a chi muore di fame che si risolve
il problema dell'umanità (anche se mi rendo conto che il problema di "quel" affamato si, lo risolvi, se gli dai da mangiare tutti i giorni e non una volta sola), ma facendo si che si nasca di meno... ma sul serio!, non con l'abortino terapeutico della signora che non vuole sciuparsi la linea andando in società!



spiacente Lucio ma dissento su quasi ogni cosa che hai scritto, concordo sulla sovrappopolazione, ma non si risolve lasciando morire di inedia 25000 persone al giorno che a questo punto potrebbero essere italiani, perchè no, tutti i tuoi o i miei amici e parenti! Perchè devono essere africani o indiani? O cinesi? Tu sai che la cina ha avviato la politica del un figlio a coppia? Mentre in India si continua a procreare a spron battuto e infatti stà per avvenire il sorpasso, .....ovviamente la natalità va controllata, ma non uccidendo quelli già al mondo non si spiega come tu possa trovare normale la morte per fame e poi ti scandalizzi per l'aborto, o per l'omicidio o la pena di morte, basta nascere nel continente sbagliato dai genitori sbagliati e sei condannato a morte....una strana carità no?

In africa il controllo delle nascite e della diffusione dell'aids è in gran parte responsabilità di chi ha demonizzato l'uso del preservativo...e se non sbaglio è la chiesa cattolica....stendo un velo pietoso sul tuo concetto di aborto perchè completamente fuori dal mondo e dalla realtà, l'aborto viene praticato in massima parte per problemi reali non per non far "perdere la linea" ...ridurlo a questo significa sputare in faccia a tutti coloro che soffrono per un fatto comunque tragico.

Visualizza il profilo
7
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@BIGbossSTIGAZZI ha scritto:
@Lucio Musto ha scritto:@ BIG bossSTIGAZZI

si, un 280.000 mo della popolazione mondiale.
se non morissero, la popolazione mondiale(già in aumento esponenziale, come sai) aumenterebbe di ulteriori
9 milioni di persone all'anno. Naturalmente lo stesso discorso vale per quelli che muoiono di morbillo, di
malaria, di lebbra, e di tutte quelle malattie curabilissime in occidente e mortali altrove.
Si, concordo con te, bisognerebbe ridistribuire i milioni di tonnellate di cibo che si buttano, e produrre
almeno le medicine più comuni... per correre tutti insieme il più velocemente possibile verso l'inevitabile baratro.

No, amico mio. Per atroce che possa sembrare il mio dire, non è dando da mangiare a chi muore di fame che si risolve
il problema dell'umanità (anche se mi rendo conto che il problema di "quel" affamato si, lo risolvi, se gli dai da mangiare tutti i giorni e non una volta sola), ma facendo si che si nasca di meno... ma sul serio!, non con l'abortino terapeutico della signora che non vuole sciuparsi la linea andando in società!
spiacente Lucio ma dissento su quasi ogni cosa che hai scritto, concordo sulla sovrappopolazione, ma non si risolve lasciando morire di inedia 25000 persone al giorno che a questo punto potrebbero essere italiani, perchè no, tutti i tuoi o i miei amici e parenti! Perchè devono essere africani o indiani? O cinesi? Tu sai che la cina ha avviato la politica del un figlio a coppia? Mentre in India si continua a procreare a spron battuto e infatti stà per avvenire il sorpasso, .....ovviamente la natalità va controllata, ma non uccidendo quelli già al mondo non si spiega come tu possa trovare normale la morte per fame e poi ti scandalizzi per l'aborto, o per l'omicidio o la pena di morte, basta nascere nel continente sbagliato dai genitori sbagliati e sei condannato a morte....una strana carità no?

In africa il controllo delle nascite e della diffusione dell'aids è in gran parte responsabilità di chi ha demonizzato l'uso del preservativo...e se non sbaglio è la chiesa cattolica....stendo un velo pietoso sul tuo concetto di aborto perchè completamente fuori dal mondo e dalla realtà, l'aborto viene praticato in massima parte per problemi reali non per non far "perdere la linea" ...ridurlo a questo significa sputare in faccia a tutti coloro che soffrono per un fatto comunque tragico.

amico mio buono, non sono certo io che voglio far morire la gente o "trovo giusto" non dare il cibo ai venticinquemila che muoiono oggi!, e tu naturalmente questo lo sai.

Dove non ci troviamo d'accordo, è quando confondiamo l'emozione dei venticinquemila martiri della trascuratezza umana con il problema della sovrappopolazione mondiale!
Anch'io, quando vado al supermercato spendo cinque euro in più, perché compro il pollo arrosto da dare al giovanottone
nero che chiede l'elemosina alla porta sotto lo sguardo vigile del suo caporale. Non gli do un centesimo, ma un pollo
perché abbia da mangiare... e lui è contento, e di sottecchi sogghigna, perché il pollo non dovrà "versarlo" al suo
aguzzino... ma mica con questo penso di contribuire a ridurre la fame nel mondo?... no.
do solo un pollo ad uno che lo gradisce, visto che posso permettermelo, ed imbroglio la mia coscienza.

No, non è con venticinquemila polli che risolviamo il problema, e nemmeno con un milione o dieci milioni di preservativi!...
quelli servono solo per fare demagogia, spruzzare merda sulla chiesa e sgranfignare voti dai sempliciotti.
E mi meraviglia assai, amico mio che questi refrain tu li venga a ripetere a me, disistimando la mia intelligenza,
o mascherando la tua sotto i panni di un altro sempliciotto!!

molto affettuosamente

Lucio Musto 20 novembre 2011





Ultima modifica di Lucio Musto il Dom 20 Nov 2011 - 12:50, modificato 1 volta (Motivazione : errato (ma involontariamente) utilizzo del quote)

Visualizza il profilo
8
daniel
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Los Angeles è una metropoli immensa ed una domenica mattina piena di sole, esco dal mio lussuoso albergo ed a piedi mi diriggo verso sud, la dove il consumismo è meno sfrenato, dove esistono i negozi, per lo più di immigrati del centro-sud america, di merce usata, rigattieri e ricettatori che vendono le cose più disparate ed osservo una persona che rovista nel cassonetto, dove il vicino McDonald sversa i suoi rifiuti, per prelevare rimasugli di cibo con cui sfamarsi, a meno di 500metri dal lussuoso Hilton Center.

Ma, in Italia, già nel 1952, Vittorio deSica, con il suo film "Umberto D", aveva denunciato l'indigenza nella quale versa la parte maggiore e più debole della nostra società, raccontando dignità e povertà di un pensionato.
Già allora i politici dissentivano : A proposito di questo film, Giulio Andreotti, all'epoca Sottosegretario allo spettacolo, scrisse su "Libertà": «Se è vero che il male si può combattere anche mettendone a nudo gli aspetti più crudi, è pur vero che se nel mondo si sarà indotti - erroneamente - a ritenere che quella di Umberto D. è l'Italia della metà del XX secolo, De Sica avrà reso un pessimo servizio alla sua patria, che è anche la patria di Don Bosco, del Forlanini e di una progredita legislazione sociale e soggiunse "I panni sporchi si lavano in famiglia!"

Visualizza il profilo
9
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
sarebbe inbteressante a questo punto dire dove abbiamo visto qualcuno rumare fra i rifiuti: io vidi una vecchia con un carrello del supermarket a marsiglia zone porto vecchio (dove fu girato il braccio violento della legge ndr) insieme a bande di negri altissimi vestiti con tuniche bianche fare la spesa dai cassonetti allora mi fece impressione era il 1980, ma ero un bimbo...Lucio, probabilmente sbagli a non considerarmi un sempliciotto, io lo sono al punto che rimango molto male quando tu scrivi con quella superficialità sull'aborto, ma perdio continua pure, cosa importa se si ferisce chi legge?

Visualizza il profilo
10
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@BIGbossSTIGAZZI ha scritto:sarebbe inbteressante a questo punto dire dove abbiamo visto qualcuno rumare fra i rifiuti: io vidi una vecchia con un carrello del supermarket a marsiglia zone porto vecchio (dove fu girato il braccio violento della legge ndr) insieme a bande di negri altissimi vestiti con tuniche bianche fare la spesa dai cassonetti allora mi fece impressione era il 1980, ma ero un bimbo...Lucio, probabilmente sbagli a non considerarmi un sempliciotto, io lo sono al punto che rimango molto male quando tu scrivi con quella superficialità sull'aborto, ma perdio continua pure, cosa importa se si ferisce chi legge?

no BIG, io non ti considero affatto un sempliciotto, e l'ho detto chiaramente. Tu sei una persona intelligente e parecchio.
Ma talvolta mi riferisci degli slogan da quattro soldi, come se "io" fossi un sempliciotto da rastrellare per il Partito, o come "se" tu fossi tanto sempliciotto da crederci, in quei mottetti reclamistici.
Ti pare la stessa cosa?

Riguardo all'aborto io non scrivo con superficialità, perché si tratta della vita di esseri umani che viene sacrificata!
con superficialità ne parlano quelli che di quelle vite non se ne fottono, forse perché per diciotto anni almeno non
voteranno, e quindi non potranno essere utili alla Causa, e poi... chissà deove saremo tutti, fra diciotto anni!
Ti pare la stessa cosa?

Visualizza il profilo
11
Unachi
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
[quote="Lucio MustoNo, non è con venticinquemila polli che risolviamo il problema, e nemmeno con un milione o dieci milioni di preservativi!...
quelli servono solo per fare demagogia, spruzzare merda sulla chiesa e sgranfignare voti dai sempliciotti.


[/quote]

Spero avrete la bontà di accogliere la mia intromissione.

Lucio, perdonami..., ma chi l'ha detto (oltre a Te) che ..25.000 polli e 10.000 preservativi ..........NON risolvono????????????????

Chi?

Con quale faccia, potrebbe mai dirlo?

UN bambino muore...quando per X giorni non ha manco un cucchiaino d'cqua, altro che pollo!

E un altro bambino nasce per morire di fame ...quando un maschio e una femmina consacrano...la LORO legittimissima volgia di sopravvivere...scopando. Senza nessuna idea di quel che seguirà.

Ma dài Lucio! Ma..davvero ci credi in quel che dici? :,,,,,.........

Visualizza il profilo
12
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@Unachi ha scritto:[quote="Lucio MustoNo, non è con venticinquemila polli che risolviamo il problema, e nemmeno con un milione o dieci milioni di preservativi!...
quelli servono solo per fare demagogia, spruzzare merda sulla chiesa e sgranfignare voti dai sempliciotti.



Spero avrete la bontà di accogliere la mia intromissione.

Lucio, perdonami..., ma chi l'ha detto (oltre a Te) che ..25.000 polli e 10.000 preservativi ..........NON risolvono????????????????

Chi?

Con quale faccia, potrebbe mai dirlo?

UN bambino muore...quando per X giorni non ha manco un cucchiaino d'cqua, altro che pollo!

E un altro bambino nasce per morire di fame ...quando un maschio e una femmina consacrano...la LORO legittimissima volgia di sopravvivere...scopando. Senza nessuna idea di quel che seguirà.

Ma dài Lucio! Ma..davvero ci credi in quel che dici? :,,,,,......... [/quote]

hai letto bene quello che ho scritto?... io ho scritto questo (ripassati il messaggio n° 5):

""non è dando da mangiare a chi muore di fame che si risolve
il problema dell'umanità (anche se mi rendo conto che il problema di "quel" affamato si, lo risolvi, se gli dai da mangiare tutti i giorni e non una volta sola)...
"

PS - per farti contenta, posterò per te, nella sezione "le nostre opere" Un piccolo apologo brasiliano,
che rivisitai nel 1991. Si chiama "La stella di mare", tanto per dimostrarti che il problema che
solleva BIG non è che mi sorprenda del tutto stupefatto hug tenderly

Visualizza il profilo
13
Candido
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
State zitti, sono due settimane che rovistando non riesco a trovare due scarpe compagne, vitaccia schifa!

Visualizza il profilo
14
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@Lucio Musto ha scritto:
@Unachi ha scritto:[quote="Lucio Musto]No, non è con venticinquemila polli che risolviamo il problema, e nemmeno con un milione o dieci milioni di preservativi!...
quelli servono solo per fare demagogia, spruzzare merda sulla chiesa e sgranfignare voti dai sempliciotti.



Spero avrete la bontà di accogliere la mia intromissione.

Lucio, perdonami..., ma chi l'ha detto (oltre a Te) che ..25.000 polli e 10.000 preservativi ..........NON risolvono????????????????

Chi?

Con quale faccia, potrebbe mai dirlo?

UN bambino muore...quando per X giorni non ha manco un cucchiaino d'cqua, altro che pollo!

E un altro bambino nasce per morire di fame ...quando un maschio e una femmina consacrano...la LORO legittimissima volgia di sopravvivere...scopando. Senza nessuna idea di quel che seguirà.

Ma dài Lucio! Ma..davvero ci credi in quel che dici? :,,,,,.........

hai letto bene quello che ho scritto?... io ho scritto questo (ripassati il messaggio n° 5):

""non è dando da mangiare a chi muore di fame che si risolve
il problema dell'umanità (anche se mi rendo conto che il problema di "quel" affamato si, lo risolvi, se gli dai da mangiare tutti i giorni e non una volta sola)...
"

PS - per farti contenta, posterò per te, nella sezione "le nostre opere" Un piccolo apologo brasiliano,
che rivisitai nel 1991. Si chiama "La stella di mare", tanto per dimostrarti che il problema che
solleva BIG non è che mi sorprenda del tutto stupefatto hug tenderly
[/quote]

Visualizza il profilo
15
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
il messaggio n°12 aveva un quote sbagliato, per mio errore. lo ho riproposto nel n° 14 corretto,
perché non mi riusciva di editarlo

Visualizza il profilo
16
Unachi
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Riletto il post n. 5.... (sarò morta di sonno o tarda di natura, ma..) continuo a non capire per quale ragione salti dal pollo all'abortino della tipa che non vuol figli per non rovinare la linea...............sorvolando alla grandissima , sul tema "controllo delle nascite" , i normalissimi anticoncezionali che...Scienza perfeziona e che qualcun altro boicotta....

Ovvio che il qualcun altro non sei tu, ovvvio che non sono manco io, ovvio che però c'è e che si vede e che si sente, quel qualcun altro.

Se quel qualcun altro, oltre che vietare gli anticoncezionali e l'aborto, quanto meno offrisse polli a quelli che ha fatto nascere....bè...penserei (essendo sempre lenta e tonta) che....è solo un qualcun altro che non sa far conti in termini demografici.
Siccome , invece, incrementa le nascite, non gli da nessun pollo (spesso ho la sensazione che tratti tutti da polli, piuttosto, ma questo è un altro discorso), e inoltre acquisisce il derelitto al proprio esercito in cambio di carità pelosa (Africa docet!).....io...non voglio manco allargarmi su altro: chiedo solo : perchè in tema di controllo nascite....la cultura dell'anticoncezionale e dell'aborto quale extrema ratio...viene ignorata anche da Te? sadness

Visualizza il profilo
17
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@Unachi ha scritto:Riletto il post n. 5.... (sarò morta di sonno o tarda di natura, ma..) continuo a non capire per quale ragione salti dal pollo all'abortino della tipa che non vuol figli per non rovinare la linea...............sorvolando alla grandissima , sul tema "controllo delle nascite" , i normalissimi anticoncezionali che...Scienza perfeziona e che qualcun altro boicotta....

Ovvio che il qualcun altro non sei tu, ovvvio che non sono manco io, ovvio che però c'è e che si vede e che si sente, quel qualcun altro.

Se quel qualcun altro, oltre che vietare gli anticoncezionali e l'aborto, quanto meno offrisse polli a quelli che ha fatto nascere....bè...penserei (essendo sempre lenta e tonta) che....è solo un qualcun altro che non sa far conti in termini demografici.
Siccome , invece, incrementa le nascite, non gli da nessun pollo (spesso ho la sensazione che tratti tutti da polli, piuttosto, ma questo è un altro discorso), e inoltre acquisisce il derelitto al proprio esercito in cambio di carità pelosa (Africa docet!).....io...non voglio manco allargarmi su altro: chiedo solo : perchè in tema di controllo nascite....la cultura dell'anticoncezionale e dell'aborto quale extrema ratio...viene ignorata anche da Te? sadness

Non mi pare che tu dica cose sbagliate, affatto!... ed io sono d'accordo con te. Un preservativo, se ben usato, impedisce che quel rapporto a rischio diventi una tragedia, impedisce che da quel rapporto nasca un figlio non desiderato.
Sono pienamente d'accordo e non ci piove, né mi scandalizzo per niente (come forse vorresti insinuare tu?).
Idem per un pollo, come quello che ho donato stamattina al mio "protetto" del Supermercato. Lui, oggi, non morirà di fame,
perché il pollo che gli ho donato (ed oggi l'avevo comprato proprio per noi!) lo nutrirà a sufficienza.
Concordo pienamente!

Ma è come quelli che siccome hanno la sveglietta sul comodino che va a celle solari ripetono ad ogni piè sospinto: "ecco la soluzione, il fotovoltaico!..."

Non ci siamo più! Una cosa è proteggere "un" rapporto, una cosa è far mangiare "un affamato per un giorno", una cosa è far andare "una" sveglietta... e tutta un'altra cosa, del tutto diversa è risolvere il problema dell'AIDS, della sovrappopolazione, della fame nel mondo, dell'energia!...

E la cosa "PEGGIORE" che si possa fare è proprio propagandare le soluzioni minime come soluzioni globali!...
Te la ricordi la celebre frase attribuita (erroneamente) a Maria Antonietta:"« S'ils n'ont plus de pain, qu'ils mangent de la brioche » (« Se non hanno pane, che mangino brioche! »)... ecco, siamo a questi livelli di ragionamenti.

Scendiamo sul concreto. In Africa ci sono 517 milioni di persone, più o meno di cui una metà uomini. Considerando vecchi e bambini, ma anche la bassa aspettativa di vita di quelle popolazioni (ma anche la precoce maturazione e la promiscuità diffusa), forse duecento milioni di africani maschi sono in età riproduttiva... troppi?... diciamo centocinquanta milioni.
Orbene allora, per risolvere il problema sovrappopolazione in Africa (ma è l'India quella maggiormente coinvolta nel problema, e lì sono oltre un miliardo...) ci vogliono 150.000.000 (centocinquantamilioni) di preservativi quando?... due volte a settimana?... tre?... ogni giorno??? (naturalmente senza contare gli sprechi e le dispersioni, inevitabili in un territorio così ampio!... altro che i milioni che dicevo io o i pateticissimi 10.000 che dicevi tu...
Ce ne vogliono alcuni MILIARDI al MESE!... ed oltre quello, la distribuzione capillare e il convincimento delle popolazioni,
molte delle quali sono ancora convinte (ed a ragione, nella loro cultura) che i figli siano braccia benedette per il lavoro e l'AIDS un castigo per i loro peccati.

Peggio ancora per i 25.000 polli che si diceva!... perché adesso, quei 517 milioni, mangiano tutti!... e ci auspichiamo che mangino tutti i giorni (o quasi...)

Capisci ora che è criminale dire alla gente: "E che ci vuole?... mandiamogli i preservativi!"
è solo polvere gettata negli occhi per non far intuire BEN ALTRI impegni che sarebbero necessari.
Quegli ALTRI, GRAVOSISSIMI e COSTOSISSIMI impegni che si vuole cercare di glissare scaricando la colpa sul Papa,
sul Parroco, sugli antiabortisti...

Ricorda, MILIARDI di preservativi ogni mese da andare a forzare sui piselloni di giovanottoni che non
pensano affatto che sia stupido fare altri figli!...

Chiare ora, quelle mie due righette in neretto?

Sono stato prolisso come al solito, ma questa volta non me ne scuso.
mi ci ha costretto la dolcissima Unachi, ad esserlo! hug tenderly hug tenderly hug tenderly

Visualizza il profilo
18
Cleden
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@ Lisandro, Boss e Giglio - Meno male che ci sono gli uomini! Lo dico senza ironia: mi fate ricordare ciò che altri uomini mi hanno insegnato in passato e cioè che non ci si fascia la testa prima di essersela rotta.
Solo che a volte me ne dimentico Sorriso Scemo

@lisandro ha scritto:
Io credo che l'alternativa esista e sia partecipativa e d'inclusione. Non delegare ad altri i propri bisogni e provare soluzioni di conseguenza.
Per un anziano è certamente più ostico. Ma la forza trainante dei più giovani è sprone per noialtri già stanziati (ma non ancora stantii ).

Insomma preoccuparsi è doveroso. Ma risolversi in soluzioni è un gioco mirabilioso. Sorriso Scemo

Queste sono parole piene di speranza e di fiducia nell'Uomo ed io le condivido, credo davvero che in tempi di crisi dovremmo unirci maggiormente, però quel che vedo accadere quotidianamente non rispecchia questa idea, non so se tu abbia degli esempi positivi da portare, ma io purtroppo vedo che la distanza tra le persone aumenta anziché diminuire, per la maggior parte siamo concentrati a badare e bastare a noi stessi e siamo sempre più diffidenti e sospettosi, anche nei confronti di chi ci fa una gentilezza o, semplicemente, si comporta in modo civile.

... Ma... il bilioso in grassetto vuole significare che...?


@BIGbossSTIGAZZI ha scritto:io è una vita che rovisto nei cassonetti...due terzi dell'umanità vive o muore sugli scarti del primo mondo, mi dispiace che tu sia preoccupata, ma non è il fondo rovistare nel cassonetto, c'è molto di peggio, anch'io mi preoccupo dei debiti che ho, ma io e mia moglie abbiamo ancora due macchine, nel caso si potrebbe fare con una, nel caso si potrebbe fare con i mezzi pubblici, siamo in affitto, nel caso potremmo andare sotto un ponte, anche se io ci metterei un mese in più di chiunque altro, nel peggiore dei casi potrei morire di fame...ci sono 25000 persone al GIORNO che muoiono di fame, per quale ragione noi che anche oggi abbiamo la pancia piena senza troppi sforzi sovremmo piangerci addosso?

Lo so sembra retorica, "mangia la pappa che ci sono i bambini che muoiono di fame" ma non lo è qualcuno ha idea di quante sono venticinquemila persone al giorno?

Bè, posso aver dato l'idea di piangermi addosso, effettivamente, ma avevo anticipato che si trattava di uno sfogo.
Certo sono riflessioni giuste le tue, ma io vivo qui e mi trovo questa famiglia da nutrire ed accudire, il fatto che altri muoiano di fame non mi lascia affatto indifferente, ma quel che posso fare è talmente poco e quella sofferenza è talmente vasta che se ci pensassi fino in fondo con lo stesso senso di responsabilità che ho verso i miei figli probabilmente darei di matto..., ma il dolore che tocca noi e i nostri cari è ovviamente più intenso, o no? Per me perlomeno è così.

Poi bho... se si trattasse solo di me e di mio marito, ma al limite anche del maschietto, penso mi sarebbe più facile essere positiva e anche fatalista, ma senza auto o sotto un ponte con la bambina che ho... fa paura, altroché!

25000 mila persone al giorno... sono come l'Arena di Verona piena di gente, più o meno.



@Giglio Bianco ha scritto:Sogno, a volte, di diventare mentalmente cosi' libero da poter essere uno zingaro, e viaggiare per il mondo, senza una dimora, con difficolta' e stimoli di ogni tipo, pronto ad affrontare qualsiasi esperienza senza mai sedermi sugli allori.
Senza allori su cui sedermi!

E allora a me tutti i cassonetti della vita!
Eppure credo che sarei felice.

Non e' ancora tempo, se mi levi il mio pc ora mi sparo.
Pensandoci, pero', non e' poi cosi' importante.

Se ci saranno difficolta' da affrontare, che vengano, io le sto aspettando.

L'uomo e' forte, non aver paura.

rotolarsi dal ridere Allora speriamo che vengano da te e non da me! BeautyfulSuina Scherzo eh!!!

Però è vero, alla fine tutte le difficoltà che mi/ci (alla mia famiglia) sono arrivate le abbiamo affrontate e superate, e ci siamo temprati, di sicuro... vista così non fa troppa paura...
e non sono state roba da niente, se è vero come è vero che la salute è un bene di primaria importanza... però...
io ho molta considerazione per la paura, a dosi limitate, quella che ti fa agire con prudenza, non quella che ti inibisce fino a paralizzarti, e qua si sentono di quelle notizie ogni giorno che non essere per niente preoccupati forse è più da incoscienti che da coraggiosi, o no?

Visualizza il profilo
19
Giglio Bianco
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@Cleden ha scritto:
rotolarsi dal ridere Allora speriamo che vengano da te e non da me! BeautyfulSuina Scherzo eh!!!

Però è vero, alla fine tutte le difficoltà che mi/ci (alla mia famiglia) sono arrivate le abbiamo affrontate e superate, e ci siamo temprati, di sicuro... vista così non fa troppa paura...
e non sono state roba da niente, se è vero come è vero che la salute è un bene di primaria importanza... però...
io ho molta considerazione per la paura, a dosi limitate, quella che ti fa agire con prudenza, non quella che ti inibisce fino a paralizzarti, e qua si sentono di quelle notizie ogni giorno che non essere per niente preoccupati forse è più da incoscienti che da coraggiosi, o no?

Io credo che sia possibile essere coscienti del fatto che le cose si superino senza essere incoscienti.
Preoccuparsi, e' anche doveroso di fronte a delle difficolta'.
Ma preoccuparsi e avere paura sono due cose diverse.

Come dici anche tu, la preoccupazione dovrebbe essere una spinta "organizzativa" piu' che una fonte di ansia, una cosa che termina con un riscontro pratico anziche' una forma di sovrappensiero martellante, che influenza l'umore di ogni giorno e avvelena le cose che si fanno.

Esempio, c'e' il rischio che le cose si mettano veramente molto male economicamente.

Reazione piu' diffusa "O cazzo *inserisci qui lunga serie di bla bla disillusi amari e tristi*"
Reazione piu' saggia "Visto che butta male *inserisci qui lunga lista di contromisure preventive o preparativi*"
Si fa il possibile, tutto il possibile, con tutte le proprie armi, e sono tante.
Se si teme di finire con il culo per terra, e' necessario sapere che si hanno delle gambe che il culo lo possono risollevare da terra in qualsiasi momento. Per non deprimersi, non per non preoccuparsene.

Visualizza il profilo
20
Cleden
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Grazie Giglio, infatti, è meglio appoggiarsi alla razionalità, senz'altro. BeautyfulSuina


Visualizza il profilo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum