Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Età Vittoriana: potere, sessualità e immagine sociale della donna

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
IlDucaBianco
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
La Regina Vittoria diede alla società un'impronta austera e rigorosa. Rispettabilità, buone maniere, senso del dovere, duro lavoro, proibizione, fiducia nel progresso materiale: questi erano i valori da esibire all'epoca. Una società fondata su una secca divisione dei ruoli tra uomo e donna, la parte passiva del rapporto, considerata priva di desiderio sessual.
In generale, era importante imbrigliare il sesso e canalizzarlo verso fini più elevati. Un uomo con senso morale si asteneva dal sesso al di fuori del matrimonio ed era altamente selettivo e prudente nella sua espressione all’interno dello stesso. E una donna con senso morale sopportava tali supplizi occasionali e non faceva nulla per incoraggiarli. Il piacere non era un obiettivo appropriato per nessuno dei due sessi, e in special modo per la donna. La passione sessuale negli esseri umani è il risultato del peccato originale, per cui il sesso per il piacere è un peccato ed il sesso senza piacere è consentito al solo scopo della procreazione.
La morale dominante confinava la sessualità femminile nei bordelli e la bandiva dalle famiglie-bene. E così condannava alla scissione anche la sessualità maschile. Ecco allora che una società così incentrata sul pudore e rigore sessuale si sdoppiava in un notturno sfrenato relegato al di fuori delle mura domestiche e in un diurno purificato ed alacre. Come spesso accade, la scissione genera mostri. Uno lo ricordiamo tutti: jack lo squartatore. Questo serial killer incarna lo spirito di un epoca, sia per la scelta delle vittime, delle prostitute che per le superstizioni sociali che emergono nella sua ricerca.
Questo contenimento della sessualità come spesso accade si realizza focalizzandosi sopratutto sull'immagine e il ruolo sociale della donna.
Le donne erano viste come esseri puri e puliti, quindi i loro corpi non dovevano essere adornati con gioielli né essere utilizzati per sforzi fisici o nella pratica sessuale.
Il ruolo delle donne si riduceva a procreare ed occuparsi della casa. Non potevano esercitare una professione, a meno che non fosse quella di insegnante o di domestica, né era loro riconosciuto il diritto di avere propri conti correnti o libretti di risparmio. I diritti legali delle donne sposate erano simili a quelli dei figli: esse non potevano votare, citare qualcuno in giudizio né possedere alcuna proprietà.
Era opinione comune che non fosse necessario per le donne iscriversi all'università. Si arrivava addirittura a dire che studiare fosse contro la loro natura e che potesse farle impazzire. Potevano istruirsi circa ciò che concerneva la casa e alcune forme d'arte.
Questo oscurantismo morale fa da sfondo al boom industriale e ad una crescita della ricchezza, anche se disomogenea.
Tenendo conto di questi elementi, si possono forse fare alcune osservazioni sul rapporto tra la situazione socio economica e la gestione della sessualità, sul ruolo che ha in controllo sessuale nella gestione del potere,sulla centralità della figura della donna in questi progetti sugli effetti sociali dell'iper controllo sessuale.



Visualizza il profilo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum