Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

blasfemia: una via alla santità?

Condividere 

Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 2]

1
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Oggi sentivo la radio (rai stereo tre quegli stronzi intellettuali comunisti) e parlavano di grotoschi (mai coverto, chicazzo è, comunque da quel che han detto mi stà simpatico) e che in un'opera teatrale sperimentale parlava dell'apocalisse..poi hanno fatto sentire la sua voce mentre raccontava una storiella orientale:

un sant'uomo chiese a dio: "quante vite dovrò passare amandoti per liberarmi dal giogo delle reicarnazioni?" e dio rispose "sette vite", e se ti odiassi?" "allora basterebbero tre vite, perchè odiandomi penseresti sempre a me"

quindi la blasfemia (che è altro quindi dalla scelta di essere atei) sarebbe nient'altro che una via alla santità più breve...ovvio che con un topic del genere mi attiro solo mosche santoni, ma mi piacerebbe sapere cosa ne pensate...del resto lucio mi diceva poco tempo fa che gli atei in questo forum hanno molto più la fissa di dio dei credenti...è possibile che i credenti credano per smettere di pensare a dio? è possibile che i non credenti abbiano un "SENSO DEL SACRO" bestemmiando, superiore ai credenti? E quindi zadig sarebbe il nostro piccolo budda?

Vedi il profilo dell'utente
2
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Penso che quello non fosse un sant'uomo, perché il suo dire è della stessa natura di quello che dice essere la pubblicità sempre conveniente: parlate pure male di me, ma parlatene. Una cagata immane, perché scorda che è l'intenzione a qualificare ogni azione, e non il risultato ottenuto.
Equivarrebbe a dire, anche, che se si fa del male, ma lo si fa in nome Suo... allora tutto filerà liscio in perfetta tranquillità di coscienza.

È mai possibile che, qui dentro, nessuno si accorga che sono un saggggio che rasenta la perfezione del proprio stato? Eccheccazzo! Mad2

Vedi il profilo dell'utente
3
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
se tu lo fossi non avresti da lamentarti del mancato riconoscimento sociale, te ne sbatteresti il cazzo...

per gli altri che non sono santi mi addentro nello specifico, io non odio dio, nessun dio, non essendoci sarebbe assurdo odiarlo, quindi non sono un blasfemo, io detesto le religioni ed i santoni ed i sant'uomini perchè sono solo ipocrisia allo stato puro, meccanismi di potere che nascono per gestire potere e l'umano gregge, ma i cleri, tutti, sono veramente atei, usano gli dei ma degli dei se ne infischiano altamente per cui, il santo bevitore, il santo blasfemo ed il santo puttaniere sono perfettamente nel ruolo.

Vedi il profilo dell'utente
4
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera
@BIGbossSTIGAZZI ha scritto:del resto lucio mi diceva poco tempo fa che gli atei in questo forum hanno molto più la fissa di dio dei credenti... è possibile che i credenti credano per smettere di pensare a dio? è possibile che i non credenti abbiano un "SENSO DEL SACRO" bestemmiando, superiore ai credenti? [/img]
I non creduloni non hanno la fissa di Dio, ma sono disturbati dalla ridicola caricatura che fanno di questa astrazione i creduloni, e dall'arroganza che ritengono di poter manifestare solo perchè si sentono più forti grazie al loro onnipotente protettore. Mentre in realtà sono più fragili perchè non possono farne a meno.


_________________
***
Vedi il profilo dell'utente
5
crigri
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
......e poi, chi l'ha detto che i bestemmiatori siano solo i non credenti? Hai voglia, quanti credenti ho sentito bestemmiare, anche durante la festa per la cresima del nipotino.

Vedi il profilo dell'utente
6
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Di Dio si può solo dire ciò che non è. Ne deriva che il chiedersi se Dio esiste è stupida operazione eseguita dalla quasi perfetta incomprensione dei princìpi.
Assoluto, Infinito ed Eterno dicono senza divisioni, privo di limiti, non soggetto alla durata. Affermare che l'Assoluto esista è una idiozia grande quasi il bestemmiare l'opportunità concessa dall'essere qui a dimostrare la consistenza dei nostri (si fa per dire perché sarebbero solo i vostri) limiti.

Vedi il profilo dell'utente
7
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
infatti in questo topic NESSUNO si è domandato se dio esiste o meno... due sdentati per te!

Vedi il profilo dell'utente
8
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@BIGbossSTIGAZZI ha scritto:infatti in questo topic NESSUNO si è domandato se dio esiste o meno... due sdentati per te!
scratch
Ma se Dio esiste è un uomo che si offende se gli dici scemo o che so io?
Allora vediamo chi è più nobile,se Dio o il nostro San Luigi Scrosoppi di Udine:

una sera della fine 800,un operaio sputò in faccia a don Luigi il quale
"porse subito l'altra guancia" dicendo:

"E va bene,questo è per me,e per le mie orfanelle? Cos'hai da dare?"
E l'operaio diede a Luigi una busta con dentro l'intero stipendio mensile e scappò via brontolando e bestemmiando.

Domanda:chi ha l'animo più nobile? Quel Dio che ti manda all'Inferno per l'eternità se gli dici che è un maiale o San Luigi Scrosoppi ?

scratch

Vedi il profilo dell'utente
9
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
cosa c'entra? capisco che restare in topic ti è impossibile ma tre sdentati per te hai guadagnato

Vedi il profilo dell'utente
10
Blasel
avatar
Banned
Banned
Caro Big, evidentemente non hai mai sentito parlare delle "Parenti di S.Gennaro"....

Come, forse, saprai, il sangue di S.Gennaro si dovrebbe sciogliere tre volte l'anno, e cioe' il 19 settembre, data del presunto martirio, il primo sabato di maggio, data approssimativa cui si fa risalire la prima traslazione delle spoglie, ed il 16 dicembre. Lo scioglimento del sangue, contenuto in due ampolle vitree, viene chiamato "Miracolo di S.Gennaro", tale liquefazione avviene nel duomo cittadino, a lui dedicato, alla oresenza di prelati, autorita' e fedeli, poiche', nelle occasioni nelle quali l'evento non si e' verificato, sono accadute gravi calamita' nella citta' di Napoli, ed a mia memoria, quella piu' recente e' avvanuta nel 1980, anno in cui, a seguito del mancato portento, Napoli fu 'baciata' dal rovinoso terremoto.

Ma veniamo alle parenti di S.Gennaro... Costoro sono una ventina (o piu'?) di donne del popolino napoletano, in genere del vicino rione Sanita', le quali, da sempre, nelle ricorrenze su citate, siedono nelle prime due tre file della basilica (le autorita' siedono nelle file dietro costoro) ed il loro modo di 'pregare' il santo, affinche' faccia il 'miracolo', arriva allo sputo sulla faccia della statua (erma) che lo raffigura. Maledizioni, offese, ingiurie d'igni tipo, sempre accompagnate da bestemmie, sono uno spettacolo difficile da dimenticare... E la chiesa, non solo lo consente, ma riserva anche loro, come detto, i posti di 'tribuna d'onore'.

E' tutto.

Vedi il profilo dell'utente
11
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
L'animo di San Luigi Scrosoppi è il modo di fare di Dio.

Vedi il profilo dell'utente
12
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@Massimo Vaj ha scritto:L'animo di San Luigi Scrosoppi è il modo di fare di Dio.



l'animo .....

di san .......

xy.........

é........E'???????????????

il modo di fare .....IL MODO DI FARE???????????????????????????????????

DI DIO.....DI DIO???????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????????

MA COME PARLIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII?

LE PAROLE SONO IMPORTANTIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

TREND NEGATIVO???????????????????????????????????????????????????'

COME PARLIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

Vedi il profilo dell'utente
13
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
San Luigi ha avuto in animo di fare come Dio avrebbe fatto. Detto così lo capisci meglio?

Vedi il profilo dell'utente
14
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
ma è un'altra cosa o..tu non lo capisci?

e poi chi lo sa cosa avrebbe fatto dio? tu?

ahahahahahahahahah

Vedi il profilo dell'utente
15
freeweb
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@Massimo Vaj ha scritto:Di Dio si può solo dire ciò che non è.
Impossibile: se quello che tu chiami dio esistesse dovrebbe necessariamente essere il tutto.
E con tutto intendo anche le singole azioni umane.
Se non è tutto, non è dio, ma la solita antropomorfizzazione ad divinis di quella parte del nostro io che usiamo per osservarci.
Il tutto non agisce, non crea, semplicemente è.

Dio è un errore di grammatica, la giusta scrittura è d'io

Vedi il profilo dell'utente
16
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
L'Assoluto, che impropriamente chiamate Dio come fosse un essere, non è identificato ai suoi propri effetti, ma costituisce la ragione d'essere di quegli effetti ai quali l'Assoluto non partecipa, e da essi non può essere modificato. Per analogia è la ragione per la quale, anche nella realtà relativa, il fuoco non può bruciare il calore dal quale è prodotto.

Vedi il profilo dell'utente
17
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Per rispondere a BigBoss di sticazzi dico che sì, io so cosa avrebbe fatto Dio se si fosse trovato nei panni di San Luigi in quella situazione dove prendere sputi da un volgarotto è da considerarsi un onore. Lo so al punto da comportarmi allo stesso modo con BigBoss... pietra

Vedi il profilo dell'utente
18
freeweb
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@Massimo Vaj ha scritto:L'Assoluto, che impropriamente chiamate Dio come fosse un essere, non è identificato ai suoi propri effetti, ma costituisce la ragione d'essere di quegli effetti ai quali l'Assoluto non partecipa, e da essi non può essere modificato. Per analogia è la ragione per la quale, anche nella realtà relativa, il fuoco non può bruciare il calore dal quale è prodotto.
Chiamate?
La frase Di Dio si può dire etc. è tua. Tu parli di Dio non "voi".
L'assoluto. Resta una identificazione di un' entità esterna che "crea" (è ragion d'essere) i suoi effetti. Quindi scava scava, c'è ancora un dualismo che divide il creatore dalla creatura.
Disquisire di tutto questo è inutile poichè la creazione e il creatore fanno parte del credere.

Vedi il profilo dell'utente
19
freeweb
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@Massimo Vaj ha scritto:Per rispondere a BigBoss di sticazzi dico che sì, io so cosa avrebbe fatto Dio
In completa contraddizione con quanto mi rispondi poco sopra

Vedi il profilo dell'utente
20
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@freeweb ha scritto:
@Massimo Vaj ha scritto:L'Assoluto, che impropriamente chiamate Dio come fosse un essere, non è identificato ai suoi propri effetti, ma costituisce la ragione d'essere di quegli effetti ai quali l'Assoluto non partecipa, e da essi non può essere modificato. Per analogia è la ragione per la quale, anche nella realtà relativa, il fuoco non può bruciare il calore dal quale è prodotto.
Chiamate?
La frase Di Dio si può dire etc. è tua. Tu parli di Dio non "voi".
L'assoluto. Resta una identificazione di un' entità esterna che "crea" (è ragion d'essere) i suoi effetti. Quindi scava scava, c'è ancora un dualismo che divide il creatore dalla creatura.
Disquisire di tutto questo è inutile poichè la creazione e il creatore fanno parte del credere.

Quando capire una minchia è elevato allo stato di arte...
Mai ci può essere dualismo tra una Realtà che contiene e la realtà contenuta. Dualismo significa contrapposizione, antagonismo e complementarità. Che antagonismo potrebbe esserci tra una causa e i suoi effetti? Sei a un livello tale che preferisco non interloquire con te, perché è come discutere con una rana in coma del suo futuro.

Vedi il profilo dell'utente
21
freeweb
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@Massimo Vaj ha scritto:
@freeweb ha scritto:
@Massimo Vaj ha scritto:L'Assoluto, che impropriamente chiamate Dio come fosse un essere, non è identificato ai suoi propri effetti, ma costituisce la ragione d'essere di quegli effetti ai quali l'Assoluto non partecipa, e da essi non può essere modificato. Per analogia è la ragione per la quale, anche nella realtà relativa, il fuoco non può bruciare il calore dal quale è prodotto.
Chiamate?
La frase Di Dio si può dire etc. è tua. Tu parli di Dio non "voi".
L'assoluto. Resta una identificazione di un' entità esterna che "crea" (è ragion d'essere) i suoi effetti. Quindi scava scava, c'è ancora un dualismo che divide il creatore dalla creatura.
Disquisire di tutto questo è inutile poichè la creazione e il creatore fanno parte del credere.

Quando capire una minchia è elevato allo stato di arte...
Lo stato d'arte del capire una minchia è meglio dello stato non d'arte di credere nei giri di parole
@Massimo Vaj ha scritto:Mai ci può essere dualismo tra una Realtà che contiene e la realtà contenuta. Dualismo significa contrapposizione, antagonismo e complementarità. Che antagonismo potrebbe esserci tra una causa e i suoi effetti? Sei a un livello tale che preferisco non interloquire con te, perché è come discutere con una rana in coma del suo futuro.
bla bla bla
continui a contraddirti, realtà che contiene, realtà contenuta...

Non disquisire cone me ok, sai che dispiacere...
'sera

Vedi il profilo dell'utente
22
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Hai presente una scatola che contiene un'altra scatola? Non ci può essere dualismo tra due scatole quando una è la mamma dell'altra. Forse sarebbe meglio chiederti, prima di perdere tempo, se hai già compiuto sei anni di età...

Vedi il profilo dell'utente
23
freeweb
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@Massimo Vaj ha scritto:Hai presente una scatola che contiene un'altra scatola? Non ci può essere dualismo tra due scatole quando una è la mamma dell'altra. Forse sarebbe meglio chiederti, prima di perdere tempo, se hai già compiuto sei anni di età...
Bene, hai risolto i problemi di coscienza sull'aborto.
Gli antiabortisti sappiano che non c'è dualismo se qualcosa è contenuto in qualche altra cosa.
L'aborto diventa come tagliarsi le unghie

Vedi il profilo dell'utente
24
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Mamma mia che idiota.

Vedi il profilo dell'utente
25
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
cool
La Tradizione buddhista narra un episodio simile a quello di Padre Luigi:

un Indù sputò in faccia a Buddha,il quale si asciugò la faccia e poi disse:

"Mi dispiace per te fratello ma vado molto di fretta,perchè devo tenere una conferenza.Comunque stai tranquillo,se per te sputarmi ti fa sentire tranquillo e ti fa felice,sappi che domani sarò di nuovo da queste parti e così potrai sputarmi quanto vuoi."

Ma il discepolo di Buddha,Ananda,prese per il collo quell'Indù per rompergli la faccia ma Buddha gli disse:

"Ma cosa fai? Sei impazzito? Sono 40 anni che mi segui e ancora non hai
capito niente???"

scratch

Vedi il profilo dell'utente
26
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 2]

Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum