Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Il ginecologo.....

Condividere 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
Blasel
avatar
Banned
Banned
Desidero analizzare con voi la varie specializzazioni nel campo della medicina, cominciando da quello che e' il piu' consultato dalle signore : il ginecologo.


Cominciamo con il dire che e' molto importante, per alcune pazienti, la scelta del patologo in base al suo sesso. Ci sono infatti alcune che, o per soggezione, o per altri versi, preferiscono affidarsi ad una figura femminile perche', magari vergognose, ritengono piu' rassicurante questa figura.

C'e' da considerare che, a differenza dell'andrologo-urologo, i cui pazienti sono, in generale, anziani, dal ginecologo vanno donne di tutte le eta', dalle giovanissime alle vegliarde.

La 'visita' dal ginecologo, per molte donne giovani e giovanissime, e' un rito, in special modo se il medico e' un giovane e magari anche bello, allora si sbizzarriscono nell'indossare, per l'occasione, la lingerie piu' fine e ricercata, magari trascendendo nel kitsch oppure 'attrezzandosi' alla bisogna in un sexy shop....

C'e' sempre la prima volta.
Infatti, alla prima visita, magari accompagnata dalla mamma o da una persona di famiglia, si prova un certo senso di vergogna che, nel caso di persone molto timide, crea un'atmosfera surreale, per poi divenire, con il tempo, una routine abitudinaria.

Le donne che si affidano al ginecologo di fiducia, lo considerano quasi sempre un amico, come un familiare con cui condividere alcuni segreti. Non sono rari i casi in cui nasce anche un rapporto intimo,magari da tenere segreto anch'esso.

Non vi chiedo se avete un rapporto intimo con il vostro ginecologo, ma vorrei conoscere che tipo di rapporto avete con esso.

Vedi il profilo dell'utente
2
PaperMoon
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Preferisco di gran lunga gli uomini, si sono dimostrati sempre, almeno nel mio caso, decisamente più delicati (strano no?); con le donne ho avuto poche, ma decisive brutte esperienze.
Solo uno alla fine della seduta, mentre in piedi tornavo dietro il separè per rivestirmi, mi ha dato una pacca sul qulo e mi ha fatto sentire una cavalla pietra Sorriso Scemo .

Vedi il profilo dell'utente
3
beautiful stranger
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Io invece ho sempre preferito le donne: ci capiscono meglio, e hanno un approccio diverso a problemi femminili particolari, come la sterilità. Esempio: ad una mia amica era stata prospettata la necessità di asportare utero ed ovaie, per un fibroma - da un ginecologo uomo. Tagliare tutto, operazione semplice, pulita, come meno rischi per il futuro. Ginecologa donna: ha optato per un'operazione più complessa, più lunga, ma conservativa, perchè ha capito quanto un'asportazione totale, con menopausa precoce, possa essere psicologicamente devastante per una donna. E potrei farvi tanti altri esempi.
E poi con una donna non ci sono problemi di seduzione, presunta o reale: solo ad un uomo (Blasel) poteva venire in mente che ci si mette una mutanda decente per sedurre il medico In genere in uno studio medico c'è altro a cui pensare: i propri problemi di salute. Quindi meglio da una donna, che se mi vede su un paio di mutande carine mi chiede dove le ho comprate e capisce che le autoreggenti servono a spogliarsi più in fretta, e non a farlo arrapare.
Per inciso: ho accettato di avere un ginecologo uomo solo una volta, e tempo sei mesi praticamente mi ha fatto la dichiarazione

Vedi il profilo dell'utente
4
Blasel
avatar
Banned
Banned
beautiful stranger ha scritto:
E poi con una donna non ci sono problemi di seduzione, presunta o reale: solo ad un uomo (Blasel) poteva venire in mente che ci si mette una mutanda decente per sedurre il medico



Piu' che venirmi in mente, queste storie mi sono venute prima alle orecchie da colleghi che esercitano questa professione e sulla cui sincerita' non ho alcun dubbio, successivamente ho avuto la fortuna (quando ancora il mio udito era eccellente) di ascoltare confidenze che alcune signore'bene' si scambiavano sull'argomento ed infine, ho potuto constatarlo personalmente nello studio di un collega che mi presento' come un collega anziano...



beautiful stranger ha scritto:
In genere in uno studio medico c'è altro a cui pensare: i propri problemi di salute. Quindi meglio da una donna, che se mi vede su un paio di mutande carine mi chiede dove le ho comprate e capisce che le autoreggenti servono a spogliarsi più in fretta, e non a farlo arrapare.
Per inciso: ho accettato di avere un ginecologo uomo solo una volta, e tempo sei mesi praticamente mi ha fatto la dichiarazione


E brava la mia ammaliatrice di ginecologi, se piu' forte si SuperFaust (DDT), non li addormenti, li fulmini con 'quella' che hai solo tu...
Posso assicurarti che, dal punto di vista 'sesso', non credere che con un ginecologo donna non avresti mai tale tipo di problema...

Vedi il profilo dell'utente
5
crigri
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Io dal ginecologo meno ci vado e meglio sto.
Detto questo, ho sempre trovato medici capaci e molto professionali, sia uomini che donne. Ma forse la spiegazione sta nella provincia, meno soggetta alle "complicazioni" delle grandi città.

Vedi il profilo dell'utente
6
Cenere79
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
blasel ha scritto: vorrei conoscere che tipo di rapporto avete con esso.

Un normale rapporto tra paziente e medico.
Il mio è un uomo ed è bravissimo.
Ci fu qualche problema all'inizio,
perché una certa mia diffidenza/vergogna rese materialmente
impossibile la visita. Questo blocco involontario
tra l'altro mi imbarazzò moltissimo.
Ma dopo pochi tentativi ci riuscì a visitarmi
Ormai sono anni che ci conosciamo quindi
c'è un rapporto confidenziale, esattamente
come con il medico di famiglia.
Con l'unica ginecologa donna con cui ho avuto
a che fare mi sono trovata male e ho avuto la stessa
impressione di PaperMoon: poca delicatezza.

Vedi il profilo dell'utente
7
Blasel
avatar
Banned
Banned
cenere79 ha scritto:

Un normale rapporto tra paziente e medico.
Il mio è un uomo ed è bravissimo.
Ci fu qualche problema all'inizio,
perché una certa mia diffidenza/vergogna rese materialmente
impossibile la visita. Questo blocco involontario
tra l'altro mi imbarazzò moltissimo.
Ma dopo pochi tentativi ci riuscì a visitarmi
Ormai sono anni che ci conosciamo quindi
c'è un rapporto confidenziale, esattamente
come con il medico di famiglia.
Con l'unica ginecologa donna con cui ho avuto
a che fare mi sono trovata male e ho avuto la stessa
impressione di PaperMoon: poca delicatezza.

Quoto il tuo intervento perche' lo trovo molto preciso nel raccontare il tuo rapporto con tale specialista, ed e' quello che mi sarei aspettato di leggere piu' spesso.

Vedi il profilo dell'utente
8
beautiful stranger
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
blasel ha scritto:
beautiful stranger ha scritto:
E poi con una donna non ci sono problemi di seduzione, presunta o reale: solo ad un uomo (Blasel) poteva venire in mente che ci si mette una mutanda decente per sedurre il medico

Piu' che venirmi in mente, queste storie mi sono venute prima alle orecchie da colleghi che esercitano questa professione e sulla cui sincerita' non ho alcun dubbio, successivamente ho avuto la fortuna (quando ancora il mio udito era eccellente) di ascoltare confidenze che alcune signore'bene' si scambiavano sull'argomento ed infine, ho potuto constatarlo personalmente nello studio di un collega che mi presento' come un collega anziano...

E brava la mia ammaliatrice di ginecologi, se piu' forte si SuperFaust (DDT), non li addormenti, li fulmini con 'quella' che hai solo tu...
Posso assicurarti che, dal punto di vista 'sesso', non credere che con un ginecologo donna non avresti mai tale tipo di problema...

No, non ce l'ho solo io, ce ne sono a vagonate. La seduzione non passa attraverso il dato fisico dell'esposizione delle frattaglie. Oltretutto sono una donna di una certa età, c'è roba più fresca e più a buon mercato in giro. Non è quello il punto. E' il rapporto di necessaria confidenza a creare per forza di cose quell'intimità che favorisce l'infatuazione.
Noto comunque una certa pruderie nei tuoi interventi Sorriso Scemo
Ho amici medici, anche ginecologi, e proprio sentendo certe loro allusioni e discorsi, ho maturato la convinzione di preferire le donne.

Vedi il profilo dell'utente
9
Blasel
avatar
Banned
Banned
beautiful stranger ha scritto:

Noto comunque una certa pruderie nei tuoi interventi
Ho amici medici, anche ginecologi, e proprio sentendo certe loro allusioni e discorsi, ho maturato la convinzione di preferire le donne.


Sono felice d'apprendere del tuo rilevamento sulle mie pruderie, perche', anche data la tua eta' che, come da te dichiarato non e' piu' giovanile, devi avere una vista ed una capacita' d'osservazione non comune anche perche', come ho gia' dichiarato : non ho raggiunto la pace dei sensi, ma ho i sensi in pace e con essi le eventuali pruderie, messe a riposo con tutti gli onori riservati ai reduci combattenti di tante gloriose e fortunate battaglie.

Credo che per queste ricerche dovresti volgere il tuo sguardo altrove, forse verso chi ha almeno mezzo secolo meno di me.

Vedi il profilo dell'utente
10
Cenere79
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Scusate, piccolo ot: cosa intendete per pruderie?

Vedi il profilo dell'utente
11
Blasel
avatar
Banned
Banned
cenere79 ha scritto:Scusate, piccolo ot: cosa intendete per pruderie?




Dal dizionario della lingua italiana

pruderie
s.f. inv
Castigatezza affettata, moralismo esteriore e
(solo)formale

Nel 'nostro' discorso s'intende che le mie pruderie nascondano un qualcosa di sostanzialmente diverso che sia modificata da ipocrisia.

Vedi il profilo dell'utente
12
Cenere79
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
blasel ha scritto:
cenere79 ha scritto:Scusate, piccolo ot: cosa intendete per pruderie?




Dal dizionario della lingua italiana

pruderie
s.f. inv
Castigatezza affettata, moralismo esteriore e
(solo)formale

Nel 'nostro' discorso s'intende che le mie pruderie nascondano un qualcosa di sostanzialmente diverso che sia modificata da ipocrisia.

Grazie per il chiarimento, Blasel.

ho fatto la domanda perché mi pare che il più delle volte il termine
sia usato in maniera impropria, come se fosse esattamente e immediatamente il sinonimo
dei nostri "prurito" o "prurigine" nella loro accezione di "voglia intensa, impaziente,
eccitazione".
Ma il riferimento all'ipocrisia chiarisce tutto. Quindi traducendo: il tuo sarebbe un moralismo
sessuale ipocrita perché nasconderebbe il suo esatto contrario.

Vedi il profilo dell'utente
13
Blasel
avatar
Banned
Banned
@ Cenere : quanto da te scritto, rappresenta cio' che io ho recepito. Sara' Beautiful, eventualmente, a darcene ulteriore spiegazione.

Vedi il profilo dell'utente
14
LiQuiRizia91
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Io mi avvalgo del ginecologo del consultorio.
La prima volta ho chiamato, mi son fatta fissare un appuntamento, sono andata assieme ad una mia amica. Era un omaccione ciccione, c'era anche un'assistente femmina.
Non mi sono sentita per niente a disagio. Mi sento di più a disagio in altre situazioni che esulano dalla salute.
Non ero manco perfettamente depilata, ci sono andata direttamente dopo la scuola e avevo banalissime mutandine di cotone.

Vedi il profilo dell'utente
15
beautiful stranger
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
blasel ha scritto:@ Cenere : quanto da te scritto, rappresenta cio' che io ho recepito. Sara' Beautiful, eventualmente, a darcene ulteriore spiegazione.

Ovviamente ho usato il termine alla calabrese, in modo assolutamente improprio, quale sinonimo di "pruriti" Sorriso Scemo
Me ne scuso, son quella che sono.
Volevo dire che le domande di Blasel mi parevano quelle del confessore che, sudato e paonazzo, ti sussurra dalla grata: "quante volte figliuola?". Penso che volesse ottenere chissà quali confessioni piccanti, in un atmosfera da filmetto smutandato anni '70, Alvaro Vitali in camice bianco che freme mentre Edwige Fenech in guepiere si sdraia sul lettino Sorriso Scemo
Che malpensante che sono! Peggioro ogni giorno che passa!

Vedi il profilo dell'utente
16
Blasel
avatar
Banned
Banned
beautiful stranger ha scritto:
Ovviamente ho usato il termine alla calabrese, in modo assolutamente improprio, quale sinonimo di "pruriti" Sorriso Scemo


Hai visto? Mi hai insegnato un'altra cosa della terra calabra,

Pruderie = pruriti

Vedi il profilo dell'utente
17
Zadig
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
blasel ha scritto:

La 'visita' dal ginecologo, per molte donne giovani e giovanissime, e' un rito, in special modo se il medico e' un giovane e magari anche bello, allora si sbizzarriscono nell'indossare, per l'occasione, la lingerie piu' fine e ricercata, magari trascendendo nel kitsch oppure 'attrezzandosi' alla bisogna in un sexy shop....
Ammè me pare 'na strunzata.
E bella grossa.
Oppure una tua fantasia erotica, porcellone di un Blablasel.
blasel ha scritto:

Non vi chiedo se avete un rapporto intimo con il vostro ginecologo
...e ci mancherebbe che lo chiedessi!

Vedi il profilo dell'utente
18
tulip
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Donna. Mi imbarazza il gine uomo, in fondo sono molto riservata e timida, con una donna mi sento sicuramente più a mio agio.

Vedi il profilo dell'utente
19
NinfaEco
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
blasel ha scritto:

Non vi chiedo se avete un rapporto intimo con il vostro ginecologo, ma vorrei conoscere che tipo di rapporto avete con esso.

Ti rispondo volentieri...

però prima di farlo aggiunga alle tue una domanda che mi sono sempre posta:
cosa può spingere un uomo a diventare ginecologo?
Credo che sia l'eco di questa domanda senza risposta ad influenzare le donne nel loro rapporto con questa figura,
o almeno influenza il mio.
Può un uomo rimanere del tutto indifferente al fatto che una donna risponda al suo ordine di spogliarsi dietro un paravento con un docile silenzio assenso?
Può un uomo rimanere del tutto indifferente al fatto che poi questa donna si sistemi altrettanto docilmente su un lettino adagiando le proprie gambe su un apposito sostengo che le mantiene alte e divaricate?
Può un uomo rimanere del tutto indifferente al fatto questa donna al suo ordine di scivolare più avanti mente ispeziona la pare con le mani ricoperte da sottili guanti in lattice e l'apposito attrezzo risponda prontamente offrendo la parte in modo che sia più accessibile?
Che effetto ha fatto ai signori maschietti questa descrizione?
E alle signore donne?
Nell'effetto che vi ha fatto c'è sicuramente del materiale per rispondere alla mia domanda, e a quella del dottor Blasel, curioso e irriverente esploratore del mondo umano.

Ma veniamo alla risoluzione del compito di risposta che mi tocca essendo donna.
Di fronte alle cose dette sopra, provo un imbarazzo enorme. Questo imbarazzo è in parte legato al trauma che precedette la mia prima visita, vista con sospetto dalla mia famiglia, ovvero da mia madre ... sospetto che mi indusse alla fuga senza farmi visitare ( ero l'unica presente a non essere in menopausa e mi sembrava troppo felice nell'accogliermi quel dottore). Da quella volta in poi sono andata da donne, ma non avendone trovata nemmeno una intelligente sono passata ad un uomo, padre di un ex allievo di mio padre. E' un ottimo dottore, ma questo non mi elimina l'inquietudine di cui ho parlato, e reagisco parlando a raffica di qualsiasi argomento per tutto il tempo.
Lui mi saluta sempre dandomi un buffetto sulla tetta dopo. A volte è capitato anche che mi desse il compito di sorreggere l'attrezzo mentre lui rispondeva al telefono.... tutto con estrema naturalezza... e io ovviamente stavo morendo invece. Gli appuntamenti li prende sua moglie... altra cosa per me inquietante....

Mi rendo disponibile ad ulteriori chiarimenti Sorriso Scemo

Vedi il profilo dell'utente
20
Blasel
avatar
Banned
Banned
NinfaEco ha scritto:

Ti rispondo volentieri...

però prima di farlo aggiunga alle tue una domanda che mi sono sempre posta:
cosa può spingere un uomo a diventare ginecologo?



Nell'ordine :

1) l'avere un consanguineo, padre, madre etc, con uguale specializzazione e quindi avere uno studio gia' avviato

2) la maggiore possibilita' di fare soldi rispetto ad altre specializzazioni, in special modo con i parti cesarei e gli aborti.

Altre motivazioni esistono, ma in percentuale minore rispetto alle due summenzionate


NinfaEco ha scritto:
Credo che sia l'eco di questa domanda senza risposta ad influenzare le donne nel loro rapporto con questa figura,
o almeno influenza il mio.
Può un uomo rimanere del tutto indifferente al fatto che una donna risponda al suo ordine di spogliarsi dietro un paravento con un docile silenzio assenso?
Può un uomo rimanere del tutto indifferente al fatto che poi questa donna si sistemi altrettanto docilmente su un lettino adagiando le proprie gambe su un apposito sostengo che le mantiene alte e divaricate?
Può un uomo rimanere del tutto indifferente al fatto questa donna al suo ordine di scivolare più avanti mente ispeziona la pare con le mani ricoperte da sottili guanti in lattice e l'apposito attrezzo risponda prontamente offrendo la parte in modo che sia più accessibile?




Puo' perche', ancor prima di specializzarsi, il primario lo ha fatto esercitare sotto sua osservazione, successivamente diventa una routine. Il ginecologo dev'essere anche un chirurgo, pronto ad intervenire, ma i suoi interventi, a differenza del chirurgo d'urgenza, che non sa mai cosa l'attende, ne' conosce nulla della persona stesa sul lettino operatorio, sono, quasi sempre gli stessi e cio' costituisce un pericolo, perche' non si da sufficene attenzione a quei particolari che poi determinano episodi che vanno sotto il nome di malasanita'.
Le mani del ginecologo, sono paragonabili a quelle dell'odontoiatra, a quelle di qualsiasi altro terapeuta, con la differenza che, come l'urologo, scrutano le parti intime di ogni 'paziente'.



NinfaEco ha scritto:
Che effetto ha fatto ai signori maschietti questa descrizione?
E alle signore donne?
Nell'effetto che vi ha fatto c'è sicuramente del materiale per rispondere alla mia domanda, e a quella del dottor Blasel, curioso e irriverente esploratore del mondo umano.


L'effetto che ha fatto a me la tua risposta, credo e spero, tu possa evincerlo dalle mie precedenti risposte, quello che ha fatto agli altri, lo diranno loro.

Vedi il profilo dell'utente
21
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Argomenti simili

-

» Il ginecologo.....

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum