Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Telefilm.

Condividi 

Vai alla pagina : 1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 4]

1
Aisling
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Qualcuno a cui piacciono i telefilm?
Quali sono i vostri favoriti?
Che genere vi entusiasma di più?

Vedi il profilo dell'utente
2
Cenere79
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Quando ero piccina andavo matta per questo e ce l'ho tutto in dvd (ogni tanto
mi sparo una puntata):




Poi è arrivata la fase del tristissimo:




che ricordo con nostalgia, perché lo guardavo sempre con la mia nonnina commosso

Vedi il profilo dell'utente
3
Jester

Viandante Storico
Viandante Storico
anni luce fa, io guardavo A-Team e Hazzard...ora nulla piu' mi titilla lo spirito! Sorriso Scemo

Vedi il profilo dell'utente
4
Aisling
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Cenere, anche io chiamo la nonna "nonnina". commosso

Uhm ... Jester, magari potresti trovare qualcosa che ti "titilla lo spirito".
Che genere di piace?

Vedi il profilo dell'utente
5
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
ultimamente lost e lie to me anticamente

Baretta

U.F.O.

the prisoner

Vedi il profilo dell'utente
6
Pazza_di_Acerra
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Get Smart
Sanford and son
George e Mildred

Vedi il profilo dell'utente
7
purplebunny
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Nella sezione Le parole che non ti ho detto c'era una discussione simile, La tv e i suoi serial, da cui estrapolo, riassumo e rielaboro.

Le serie riesco a vederle solo in dvd, e non alla televisione (non sono capace di starci dietro e non mi piace), e preferibilmente in lingua originale.

Non mi piacciono molto, anzi spesso proprio le detesto, le serie poliziesche o procedurali (con l'eccezione di The Wire), quelle ospedaliere (con l'eccezione di Scrubs, che però forse non rientra esattamente nel genere), quelle tribunal-legislative (con l'eccezione di Ally McBeal) e quelle con verve chick-lit, stile Sex and the City o Desperate Housewives (incluse cose simili a L Word - senza nessuna pietà). Da sole fanno purtroppo la quasi totalità delle serie prodotte. Per fortuna però non c'è solo J.J. Abrams (praticamente il Male Incarnato, non solo per Lost ma anche Alias o Fringe, senza contare i suoi film, diretti o prodotti), ed esistono reti come Hbo (Usa) e Channel 4 (Gb) che in genere riescono a discostarsi e inventarsi qualcosa di nuovo.
In Italia le uniche cose al passo con i tempi, e non concettualmente antiquate di decenni, sono secondome Boris e Romanzo criminale (quest'ultimo però non mi interessa).

Alcune serie inglesi che mi sono piaciute:

Skins: ragazzetti adolescenti e le loro storie di sesso droga vita. Concettualmente visto millemila volte. Ma questo è scritto bene, ha storie prive di quella patina glamour delle serie Usa, è sboccato e tenero insieme. Mi è capitato di vederne una puntata per caso doppiata su Mtv ed è stata un'esperienza orribile. Viste tutte e cinque le serie originali finora prodotte, mi manca invece il remake statunitense.

Queer as Folk: storie di gay tra cruising e la ricerca dell'amore con personaggi bellissimissimi e non stereotipati (cioè inizialmente sembra di sì, ma poi si scopre di no, è questo il bello). E' stata rifatta negli Stati Uniti, ma decisamente peggio.

Misfits: cinque teppistelli di vario sesso ed estrazione sociale si ritrovano a fare lavori forzati di pubblica utilità, ma un misterioso temporale gli conferisce superpoteri. Superpoteri altamente improbabili, ovviamente. Provate a immaginare se i personaggi di Heroes (bleah!) fossero adolescenti infoiati in una periferia suburbana. Alcune battute sono irresistibili (parlo sempre della lingua originale, in italiano non so). Il fatto che nella terza serie non ci sarà Robert Sheehan però un po' mi inquieta.

Shameless: una tipica famiglia disfunzionale all'apice della sua capacità destrutturante (e distruttiva). Padre alcolizzato, madre dispersa, cinque fratelli di diversa età con problemi di ogni genere. Ho visto solo le prime tre stagioni però, su sei o sette prodotte.

In Betweeners: quattro ragazzetti di un liceo privato alla scoperta del sesso e della vita. In realtà è una cavolata stratosferica, ma mi diverte lo stesso perché i personaggi sono di una stupidità incredibile e i tempi comici sono riusciti.

Being Human: un vampiro, un licantropo e una fantasma (giuro che non è una barzelletta!) convivono in un appartamento e cercano di rinsaldare a vicenda la perduta umanità. Niente scene esagerate, niente azione, niente intrighi sovradimensionati, solo il sovrannaturale del quotidiano.

Ho recentemente recuperato Torchwood, spin off più adulto dal Dottor Who (insopportabile et soporifero), ed è divertente ma nulla di che (meglio comunque di Sanctuary, che mi ha fatto l'effetto di un sonnifero istantaneo).

Uh, e poi ho recuperato la miniserie This is England '86, in sei episodi, seguito del film This is England, molto molto bella, esattamente come il film.

Le serie Usa un'altra volta.
E ci sarebbero anche quelle giapponesi e cinesi, uffa.

Vedi il profilo dell'utente
8
Rupa Lauste
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
al momento sto guardando terra nova.

Vedi il profilo dell'utente
9
Aisling
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
@ purplebunny.
Hai ragione. Avrei dovuto cercare e vedere se c'era già una discussione del genere. Mio errore.
Aspetto il resoconto delle serie USA.

Misfits e Skins li seguo anche io.
Ma anche Fringe e Lost.
Ho visto per intero tre volte Buffy (ci sono affezionata).
Adoro particolarmente One Tree Hill. Qualcuno lo conosce?
Non so perchè mi piaccia tanto, forse perchè tocca tutti i problemi che potrebbero esserci durante l'esistenza.
Poi tanti tanti altri.
Riguardo le serie italiane, nessuna; non mi ispirano per nulla.

Vedi il profilo dell'utente
10
purplebunny
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Aisling ha scritto:Hai ragione. Avrei dovuto cercare e vedere se c'era già una discussione del genere. Mio errore.

Ma no, era una discussione vecchia, oltretutto in una sezione che non credo sia proprio la più intuitiva. Ho fatto la premessa solo perché poi ho pressoché copincollato quello che avevo già scritto là.

Adoro particolarmente One Tree Hill. Qualcuno lo conosce?

E' quello sui due fratelli che tipo giocano a pallacanestro e relativi problemi sentimentali tra adolescenti/postadolescenti?
Ho visto i primi episodi, credo, ma non mi aveva colpito granché. Ho sbagliato, devo dare una seconda possibilità?

Vedi il profilo dell'utente
11
Lostboy
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico



Ho visto tutti, tuttiiiiiiiiiii gli 88 episodi

Vedi il profilo dell'utente
12
Aisling
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
@purplebunny ha scritto:
@Aisling ha scritto:Hai ragione. Avrei dovuto cercare e vedere se c'era già una discussione del genere. Mio errore.

Ma no, era una discussione vecchia, oltretutto in una sezione che non credo sia proprio la più intuitiva. Ho fatto la premessa solo perché poi ho pressoché copincollato quello che avevo già scritto là.

Adoro particolarmente One Tree Hill. Qualcuno lo conosce?

E' quello sui due fratelli che tipo giocano a pallacanestro e relativi problemi sentimentali tra adolescenti/postadolescenti?
Ho visto i primi episodi, credo, ma non mi aveva colpito granché. Ho sbagliato, devo dare una seconda possibilità?

Esattamente.
Non saprei se consigliarti di guardarlo. E' un telefilm piuttosto lungo; è finita l'ottava stagione (e non so se ce ne sarà una nona).
Però se t'è piaciuto Skins, probabilmente ti piacerebbe anche questo.

@Lostboy ha scritto:Ho visto tutti, tuttiiiiiiiiiii gli 88 episodi

Dall'immagine pare un telefilm tipo C.S.I.
Non l'ho mai visto.

Vedi il profilo dell'utente
13
Lostboy
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico


@Lostboy ha scritto:Ho visto tutti, tuttiiiiiiiiiii gli 88 episodi

Dall'immagine pare un telefilm tipo C.S.I.
Non l'ho mai visto.[/quote]

Qualcosa del genere senza la parte "scientifica", parla delle vicende di un distretto di polizia di Los Angeles, in particolare della squadra d'assalto che agisce in modi poco ortodossi

Vedi il profilo dell'utente
14
Aisling
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Interessante il fatto che agisca in modi poco ortodossi.

Io giusto stamattina ho iniziato un nuovo telefilm "Happy Endings".
E' davvero molto molto carino!
Piacevole e simpatico.

Vedi il profilo dell'utente
15
Automaalox
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Aisling ha scritto:Io giusto stamattina ho iniziato un nuovo telefilm "Happy Endings".
E' davvero molto molto carino!
Piacevole e simpatico.

Prova ad articolare un po' il tuo pensiero. Tipo spiegando perché è "molto molto carino", cioé cosa, tra i contenuti del telefilm, hai ritenuto degno della tua visione.

-------------------------------


The Fresh Prince of Bel Air

E' il telefilm che negli anni novanta ha decretato il successo planetario di Will Smith. Ricordo che all'epoca (andavo alle superiori) non mi perdevo una puntata. Anche se vincolato ai canoni classici della commedia americana (è politically correct fino alla nausea, una sorta di evoluzione de I Robinson) riusciva in qualche modo a trasmettere alte dosi di allegria e spensieratezza. La pochezza e semplicità delle trame degli episodi (fondamentalmente indipendenti gli uni dagli altri) venivano oscurate dalla presneza di personaggi ben caratterizzati e interprateti ottimamente (le scene venivano girate davanti a un pubblico presente sul set, la recitazione era molto plateale).

http://youtu.be/bbszy1l83Qc

Vedi il profilo dell'utente
16
purplebunny
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Torno sulle serie statunitensi. Tutto quanto segue visto in dvd e in lingua originale, ignoro quindi i danni fatti dal doppiaggio o se siano o meno state trasmesse in Italia (credo di sì per tutte, comunque).


True Blood: i libri da cui è tratta la storia sono insopportabili (letti i primi due, non so neanche per quale motivo, visto che già il primo era deleterio), ma la serie di Alan Ball è divertente e coinvolgente, con tanti personaggi riusciti (e una schiera di maschietti conturbanti, il che ovviamente non guasta!) e battute/dialoghi spesso geniali. Visto fino alla terza stagione, aspetto uscita in dvd della quarta. La seconda stagione è quella meno riuscita, fino ad adesso, secondome. Purtroppo a lungo andare pecca un po' di "sovrannaturalcentrismo", nel senso che pian piano la piccola cittadina in cui è ambientato si sta popolando di decine di creature sovrannaturali diverse, il che lo rende sempre meno credibile, ma chisseneimporta, ovviamente.

Battlestar Galactica: remake, o reimagining, che pare sia più cool, di una vecchia serie di fantascienza di fine anni '70. Bellissima struttura, ottimi effetti speciali, è tutto praticamente perfetto. Salvo un finale disastrosamente inaccettabile che arriva praticamente a rovinare tutto il resto. E pensare che, guardando gli extra del dvd, gli sceneggiatori dicono che ci hanno pensato a lungo ed è frutto di una lunghissima vacanza-brainstorming rinchiusi da qualche parte. Hanno speso malissimo il loro tempo, temo. Però resta una delle serie migliori degli ultimi anni.

Caprica: sorta di prequel di Battlestar Galactica, in realtà molto diverso da quello. Ottima serie, molto particolare. Purtroppo c'è una sola stagione, ma perlomeno ha un finale soddisfacente. Ci mette un po' a entrare nel vivo, ma poi funziona di filato fino alla fine.

Carnival: bellissima serie ambientata durante la grande depressione al seguito di un circo itinerante di freak. Purtroppo l'arco narrativo era più lungo, ma la serie è stata tagliata alla seconda stagione. In ogni caso quel che resta, fatto salvo un incipit lento a districarsi, è ottimo.

Californication: alcuni dialoghi sono fenomenali, e i personaggi sono divertenti. Ogni tanto però scivola in qualche retorica o buonismo di troppo, rispetto alla volontà di irridere determinate categorie. E sulla lunga distanza è un po' ripetitivo-ossessivo. Però appunto è tanto divertente.

Dollhouse: mi è piaciuta, anche se all'inizio gli episodi sono tutti uguali, poi quando l'arco narrativo prende il sopravvento diventa interessante. Peccato sia stata interrotta alla seconda stagione.

Terminator - The Sarah Connor Chronicles: mmm mah. Fatta assai bene. E nella seconda stagione c'è addirittura ms. Garbage (Shirley Manson), il che aiuta. Ma di nuovo, è incompleta causa taglio dopo la seconda stagione, con un finale aperto incomprensibile e inutile.

Weeds: caustica e divertente, all'inizio pare una versione con marijuana di Desperate Housewives, poi per fortuna svela tutta la cattiveria e l'assenza di glamour di quel tipo schifosamente mieloso e patinato.

That 70s Show: sit-com su un gruppo di adolescenti negli anni '70. Sarò sicuramente demente, ma mi fa morire dal ridere pur nella sua ripetitività. Tengo le ultime due stagioni (sesta e settima) per quando mi capiterà di essere mortalmente depressa.


Bu, ce ne sono altre, ma queste mi son venute in mente per prime. pietra

Vedi il profilo dell'utente
17
Rupa Lauste
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
The walking dead. Tratta dall'omonima serie a fumetti.
Devo dire che la prima serie mi aveva veramente preso. Fatta bene. Ora con la seconda comincio a stufarmi un po' di vedere e rivedere la solita storia. ci sono loro che corrono corrrono corrono corrono....comincio ad avere la stessa reazione (ansia, affanno, stress) che mi suscitava Terminator the sarah connor chronicles och il remake di "V" (per fortuna cancellato dopo la prima stagione).

Fringe...la nuova stagione secondo me é in fase di stallo. Non si capisce ancora bene come deve strutturarsi, ammesso che ci sará poi una trama ben strutturata. La guardo per inerzia sperando che...boh

The vampire diaries...come le chiamano queste serie? teenage serie? o roba del genere. Boh non so in realtá secondo me é una delle serie piú riuscite degli ultimi anni. non ho mai letto i libri peró. i libri sui vampiri non mi prendono per niente.

Terra nova... l'ambientazione ricorda molto quella di lost e i viaggi temporali pure...non so se considerarla astuzia o semplicemente mancanza di fantasia. per ora si guarda.

Grimm...ho visto solo la pilot...non mi sbilancio anche perché appena mi appassiono ad una serie me la troncano. (tipo a me camelot piaceva molto)peró ha dei bei colori ed é originale per il modo in cui ripropone le fiabe in chiave noir.

the secret circle...niente di particolare...o meglio mi ha fatto capire che comincio ad essere vecchio per certe cose.





Vedi il profilo dell'utente
18
Aisling
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
@automaalox ha scritto:

Prova ad articolare un po' il tuo pensiero. Tipo spiegando perché è "molto molto carino", cioé cosa, tra i contenuti del telefilm, hai ritenuto degno della tua visione.

-------------------------------


The Fresh Prince of Bel Air

E' il telefilm che negli anni novanta ha decretato il successo planetario di Will Smith. Ricordo che all'epoca (andavo alle superiori) non mi perdevo una puntata. Anche se vincolato ai canoni classici della commedia americana (è politically correct fino alla nausea, una sorta di evoluzione de I Robinson) riusciva in qualche modo a trasmettere alte dosi di allegria e spensieratezza. La pochezza e semplicità delle trame degli episodi (fondamentalmente indipendenti gli uni dagli altri) venivano oscurate dalla presneza di personaggi ben caratterizzati e interprateti ottimamente (le scene venivano girate davanti a un pubblico presente sul set, la recitazione era molto plateale).

http://youtu.be/bbszy1l83Qc

L'ho spiegato nella terza riga, bastava leggere. E' piacevole e simpatico. Questo è il motivo per cui lo guardo.
Mi fa sorridere. E credo basti. Difficile trovare telefilm divertenti e senza pretese.
Giusto per passare quei 20 minuti di relax.



@purplebunny ha scritto:Torno sulle serie statunitensi. Tutto quanto segue visto in dvd e in lingua originale, ignoro quindi i danni fatti dal doppiaggio o se siano o meno state trasmesse in Italia (credo di sì per tutte, comunque).


True Blood: i libri da cui è tratta la storia sono insopportabili (letti i primi due, non so neanche per quale motivo, visto che già il primo era deleterio), ma la serie di Alan Ball è divertente e coinvolgente, con tanti personaggi riusciti (e una schiera di maschietti conturbanti, il che ovviamente non guasta!) e battute/dialoghi spesso geniali. Visto fino alla terza stagione, aspetto uscita in dvd della quarta. La seconda stagione è quella meno riuscita, fino ad adesso, secondome. Purtroppo a lungo andare pecca un po' di "sovrannaturalcentrismo", nel senso che pian piano la piccola cittadina in cui è ambientato si sta popolando di decine di creature sovrannaturali diverse, il che lo rende sempre meno credibile, ma chisseneimporta, ovviamente.

Anche io. A parte che non sopporto la protagonista; ha gli incisivi troppo distanti tra loro. E poi ha volte i dialoghi sono troppo scontati. Tutte le volte "No, non posso star con te perchè sono sua. Non sei mio. Sei suo." Ed è tutto troppo concentrato sul sesso.

Battlestar Galactica: remake, o reimagining, che pare sia più cool, di una vecchia serie di fantascienza di fine anni '70. Bellissima struttura, ottimi effetti speciali, è tutto praticamente perfetto. Salvo un finale disastrosamente inaccettabile che arriva praticamente a rovinare tutto il resto. E pensare che, guardando gli extra del dvd, gli sceneggiatori dicono che ci hanno pensato a lungo ed è frutto di una lunghissima vacanza-brainstorming rinchiusi da qualche parte. Hanno speso malissimo il loro tempo, temo. Però resta una delle serie migliori degli ultimi anni.

Caprica: sorta di prequel di Battlestar Galactica, in realtà molto diverso da quello. Ottima serie, molto particolare. Purtroppo c'è una sola stagione, ma perlomeno ha un finale soddisfacente. Ci mette un po' a entrare nel vivo, ma poi funziona di filato fino alla fine.

Carnival: bellissima serie ambientata durante la grande depressione al seguito di un circo itinerante di freak. Purtroppo l'arco narrativo era più lungo, ma la serie è stata tagliata alla seconda stagione. In ogni caso quel che resta, fatto salvo un incipit lento a districarsi, è ottimo.

Californication: alcuni dialoghi sono fenomenali, e i personaggi sono divertenti. Ogni tanto però scivola in qualche retorica o buonismo di troppo, rispetto alla volontà di irridere determinate categorie. E sulla lunga distanza è un po' ripetitivo-ossessivo. Però appunto è tanto divertente.

Anche io. Concordo, è divertente.

Dollhouse: mi è piaciuta, anche se all'inizio gli episodi sono tutti uguali, poi quando l'arco narrativo prende il sopravvento diventa interessante. Peccato sia stata interrotta alla seconda stagione.

Anche io. Mi dispiace non ci sia un seguito. Ci rimango sempre male quando mi appassiono ad un telefilm e lo interrompono. Come mi è successo con "Trinity".

Terminator - The Sarah Connor Chronicles: mmm mah. Fatta assai bene. E nella seconda stagione c'è addirittura ms. Garbage (Shirley Manson), il che aiuta. Ma di nuovo, è incompleta causa taglio dopo la seconda stagione, con un finale aperto incomprensibile e inutile.

Weeds: caustica e divertente, all'inizio pare una versione con marijuana di Desperate Housewives, poi per fortuna svela tutta la cattiveria e l'assenza di glamour di quel tipo schifosamente mieloso e patinato.

Anche io. Gran telefilm. Adoro la sua freddezza.

That 70s Show: sit-com su un gruppo di adolescenti negli anni '70. Sarò sicuramente demente, ma mi fa morire dal ridere pur nella sua ripetitività. Tengo le ultime due stagioni (sesta e settima) per quando mi capiterà di essere mortalmente depressa.


Bu, ce ne sono altre, ma queste mi son venute in mente per prime. pietra

Mi piacciono i telefilm che propone ShowTime, come ad esempio Dexter!
Ed anche io li seguo rigorosamente il lingua originale.
In Italiano fan veramente pena, motivo per cui non guardo nessun tipo di sit-com o telefilm italiano.



@Rupa Lauste ha scritto:The walking dead. Tratta dall'omonima serie a fumetti.
Devo dire che la prima serie mi aveva veramente preso. Fatta bene. Ora con la seconda comincio a stufarmi un po' di vedere e rivedere la solita storia. ci sono loro che corrono corrrono corrono corrono....comincio ad avere la stessa reazione (ansia, affanno, stress) che mi suscitava Terminator the sarah connor chronicles och il remake di "V" (per fortuna cancellato dopo la prima stagione).

Anche io. Ma sto pensando di interrompere. Come dici tu, sempre la solita solfa.

Fringe...la nuova stagione secondo me é in fase di stallo. Non si capisce ancora bene come deve strutturarsi, ammesso che ci sará poi una trama ben strutturata. La guardo per inerzia sperando che...boh

Anche io. Fringe mi prende. Ora son curiosa di capire come andrà a finire con Peter.

The vampire diaries...come le chiamano queste serie? teenage serie? o roba del genere. Boh non so in realtá secondo me é una delle serie piú riuscite degli ultimi anni. non ho mai letto i libri peró. i libri sui vampiri non mi prendono per niente.

Anche io. Adoro Caroline; ha una voce stupenda.

Terra nova... l'ambientazione ricorda molto quella di lost e i viaggi temporali pure...non so se considerarla astuzia o semplicemente mancanza di fantasia. per ora si guarda.

Grimm...ho visto solo la pilot...non mi sbilancio anche perché appena mi appassiono ad una serie me la troncano. (tipo a me camelot piaceva molto)peró ha dei bei colori ed é originale per il modo in cui ripropone le fiabe in chiave noir.

the secret circle...niente di particolare...o meglio mi ha fatto capire che comincio ad essere vecchio per certe cose.

Uhm ... perchè di cosa tratta "The Secret Circle" per farti sentire troppo vecchio?

Vedi il profilo dell'utente
19
purplebunny
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Rupa Lauste ha scritto:The walking dead. Tratta dall'omonima serie a fumetti.
Devo dire che la prima serie mi aveva veramente preso. Fatta bene. Ora con la seconda comincio a stufarmi un po' di vedere e rivedere la solita storia. ci sono loro che corrono corrrono corrono corrono....comincio ad avere la stessa reazione (ansia, affanno, stress) che mi suscitava Terminator the sarah connor chronicles och il remake di "V" (per fortuna cancellato dopo la prima stagione).

Walking Dead ha un pilot decisamente bello, secondome poi però il resto decresce progressivamente. Ma la seconda stagione ancora non l'ho vista.
Il remake di V ha una seconda stagione da 10 episodi, mi sembra.

Fringe...la nuova stagione secondo me é in fase di stallo. Non si capisce ancora bene come deve strutturarsi, ammesso che ci sará poi una trama ben strutturata. La guardo per inerzia sperando che...boh

Tsk, JJ Abrams..... sadness

The vampire diaries...come le chiamano queste serie? teenage serie? o roba del genere. Boh non so in realtá secondo me é una delle serie piú riuscite degli ultimi anni. non ho mai letto i libri peró. i libri sui vampiri non mi prendono per niente.

I primi 10 episodi sono piuttosto bruttini. Ma una volta che ingrana funziona davvero, e anche la seconda stagione mantiene le aspettative. Ha il difetto che il fratello-buono è piuttosto sciapo confronto al fratello-cattivo, che è decisamente più bava
Ho letto il primo libro da cui è stato tratto ed è inutilissimo, molto peggio che i libri da cui è tratto True Blood.

Terra nova... l'ambientazione ricorda molto quella di lost e i viaggi temporali pure...non so se considerarla astuzia o semplicemente mancanza di fantasia. per ora si guarda.

Grimm...ho visto solo la pilot...non mi sbilancio anche perché appena mi appassiono ad una serie me la troncano. (tipo a me camelot piaceva molto)peró ha dei bei colori ed é originale per il modo in cui ripropone le fiabe in chiave noir.

Terra Nova e Grimm non ancora viste.
Camelot invece secondome è bruttina, con una recitazione terribilissima (in testa i due attori più noti, uno del clan Fiennes ed Eva Green). Anche se è sempre meglio di Legend of the Seeker/La spada della verità, risibile, o dei Pilastri della Terra, assurda.

Aspetto di vedere Game of Thrones che mi dicono tutti sia molto molto meglio.

the secret circle...niente di particolare...o meglio mi ha fatto capire che comincio ad essere vecchio per certe cose.

E' quella che ha a che fare con delle streghe/stregoni? Mi sembra sia tratta dalla stessa autrice di Vampire Diaries.

Vedi il profilo dell'utente
20
purplebunny
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Aisling ha scritto:(True Blood) Anche io. A parte che non sopporto la protagonista; ha gli incisivi troppo distanti tra loro. E poi ha volte i dialoghi sono troppo scontati. Tutte le volte "No, non posso star con te perchè sono sua. Non sei mio. Sei suo." Ed è tutto troppo concentrato sul sesso.

I tiraemolla sentimentali sono effettivamente insopportabili, alla ennesima ripetizione.
Lei invece a me non dispiace, la trovo divertente, sarà che me la ricordo picciolina in "Lezioni di piano" e che negli "X-Men" faceva Rogue.

Mi piacciono i telefilm che propone ShowTime, come ad esempio Dexter!

Dexter inizialmente piaceva anche a me, ma poi l'ho trovato moltotroppo ripetitivo e ho smesso di guardarlo.

Vedi il profilo dell'utente
21
Automaalox
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Rupa Lauste ha scritto:The walking dead.

Ho vsito la prima serie l'anno scorso. Era il mio periodo zombie, nel quale, per qualche motivo, ero attratto da tutti i film (vidi 28 giorni dopo, 28 settimane dopo, Io sono leggenda, The Horde, Resident evil, La notte dei morti dementi, Benvenuti a Zombieland) nei quali la civiltà umana si trasforma in un ammasso di creature inebetite che distruggono tutto e cercano di eliminare chi non è come loro. Ora guardo Ballarò.

Mi sembra di ricordare che la prima serie era finita lasciando in sospeso molti argomenti cominciati, la cosa mi infastidì perché sapevo che quando sarebbe cominciata la seconda serie non avrei ricordato quasi nulla; e ora col cavolo che me la riguardo la prima serie.

Comunque quando la seconda serie sarà finita fatemi un fischio che così mi guardo le puntate tutte insieme.

@Aisling ha scritto:L'ho spiegato nella terza riga, bastava leggere. E' piacevole e simpatico. Questo è il motivo per cui lo guardo.
Mi fa sorridere. E credo basti. Difficile trovare telefilm divertenti e senza pretese.
Giusto per passare quei 20 minuti di relax.

"E' piacevole e simpatico".

Come un Mini Pony? Come l'ultimo giorno di scuola? Ti sembra di aver spiegato i motivi per i quali ritieni il telefilm valido esprimendo solo striminziti giudizi conclusivi?
Spiegaci PERCHE' lo trovi "piacevole e simpatico".

Vedi il profilo dell'utente
22
Cenere79
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
A me piacevano anche Happy Days e La casa nella prateria.
Molto piacevoli e simpatici.

Vedi il profilo dell'utente
23
Cenere79
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Come pure la prima serie del Dr. House, sempre piacevole e simpatica.

Vedi il profilo dell'utente
24
Automaalox
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@cenere79 ha scritto:A me piacevano anche Happy Days e La casa nella prateria.
Molto piacevoli e simpatici.

@cenere79 ha scritto:Come pure la prima serie del Dr. House, sempre piacevole e simpatica.


The Black Donnellys

Probabilmente nessuno lo ha visto. Snobbato in U.S. (fu sospeso dopo la prima stagione, appena 13 episodi) e relegato in Italia ad orari assurdi (mi sembra di ricordare che lo trasmettessero dopo mezzanotte).

Il che fa capire quanto il telespettatore medio si meriti Don Matteo... scusate, ho sbagliato il link e ho messo Trinità; intendevo dire Don Matteo.

Il telefilm mi piaceva molto perché era piacevole e simpatico.
Anzi no, non era piacevole. Non era piacevole PERCHE' era un po' crudo, ricco di scazzottamenti, sangue, sparatorie e tante parole che iniziano per fuck e finiscono per you. Che in italiano possiamo tradurre come "Ti invito a fornicare con te stesso medesimo".

E a dire il vero non era neanche simpatico PERCHE', insomma, il tema portante del film era il rapporto tra quattro fratelli irlandesi e la mafia irlandese. E italiana (sapete com'è, dove c'è la mafia ci sono gli italiani e dove ci sono gli italiani c'è tanto gel per capelli; se in un film o telefilm americano c'è un tizio col gel nei capelli questo tizio è un italiano. Ed è mafioso. ).
Quindi, dicevo che non è simpatico questo telefilm, perché parla della mafia e la mafia non è simpatica. Altrimenti le barzellette di Berlusconi farebbero ridere. Non sto dicendo che Berlusconi è un mafioso, percarità, però è un italiano, e nei capelli ha sempre una sostanza oleosa tipo catrame che possiamo paragonare al gel. Quindi, cosa vorreste insinuare?

Allora PERCHE' questo telefilm mi piaceva? Mi piaceva perché era ambientato a Manhattan - New York (NY), in particolare ad
Hell's Kitchen (assurdo, ho cercato su Google "Hell's Kitchen" e mi appare sempre quel tizio vestito da gelataio), che è un quartierino nei pressi del Madison Square Garden.
Inoltre recitava una giovane e promettente Olivia Wild, "molto molto carina".

Le foto di Olivia ve le cercate, eh.

Vedi il profilo dell'utente
25
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
qualcuno ricorda quanto erano piacevoli e simpatici mork e mindy e ralph supermaxieroe?

Vedi il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 4]

Vai alla pagina : 1, 2, 3, 4  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum