Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

i paraculi teologici

Condividere 

Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 2]

1
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
non pensiate che sia blasfemo il titolo perchè non lo è

pascal era un teologo paraculo, infatti uno che dice "anche se dio non c'è, credere in lui non costa niente e se c'è ci si guadagna il paradiso e comunque fa guadagnare la terra" direi che spazio ce n'è...ma intendo partire da un altro punto non la religione, ma il senso religioso e parto con una citazione di tal W.W.L. (giuro che se qualcuno capisce chi è ...io non lo so fino ad IA (isaac Asimov) o DHL (agenzia consegne o david herbert lawrence) ci arrivo ma wwl mi manca) che però SENTO molto vera:

Negli antichi giorni dell'Arte,

I Costruttori rifinivano con somma cura

Ogni pur minima, invisibile parte,

Perchè gli Dei vedono dappertutto.



Bella, ma è vera? Da quando dio è morto si fanno le cose con meno cura?

Che ci sia o meno e che sia chiunque si voglia, io mi e vi domando l'uomo ha bisogno di dio? Ha bisogno di credere in dio?

Soprattutto ottiene qualcosa credendo in dio? O perde qualcosa?

Sembra provato che la preghiera aiuti a guarire, come meccanismo interno all'uomo, come un placebo, andrebbe ad attivare...boh, allora che ci sia o meno bisogna pregare?

Capite non mi stò domandando se c'è o meno e quale religione detenga il copyright, mi domando "L'uomo vive meglio avendo fede in qualcosa? Se sì, non si può sostituire dio con altro, non gestibile da potentati?"

Vedi il profilo dell'utente
2
freeweb
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Se qualcuno trae giovamento dalla religione e la preghiera, è bellissimo e va bene.
Il guaio è che la maggior parte di costoro non ammette che vi sia gente che stia bene anche senza queste cose e fa di tutto, ma proprio di tutto per convincerli del loro errore.
Si facessero esclusivamente gli affari loro, si starebbe meglio, ma loro non avrebbero tutto il potere e la ricchezza che hanno.

Vedi il profilo dell'utente
3
Bumble-bee
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
beh, io sono uno di quelli che si fa gli affari suoi... anche perchè dopotutto... non è che tutti possono andare in paradiso. Sorriso Scemo

Vedi il profilo dell'utente
4
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@freeweb ha scritto:Se qualcuno trae giovamento dalla religione e la preghiera, è bellissimo e va bene.
Il guaio è che la maggior parte di costoro non ammette che vi sia gente che stia bene anche senza queste cose e fa di tutto, ma proprio di tutto per convincerli del loro errore.
Si facessero esclusivamente gli affari loro, si starebbe meglio, ma loro non avrebbero tutto il potere e la ricchezza che hanno.
scratch
Secondo te il 70% di coloro che traggono giovamento dalla religione (cattolica!)e dalla preghiera sono tradizionalmente di Centro Destra o di Centro Sinistra e perchè?

evil bat

Vedi il profilo dell'utente
5
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@freeweb ha scritto:Se qualcuno trae giovamento dalla religione e la preghiera, è bellissimo e va bene.
Il guaio è che la maggior parte di costoro non ammette che vi sia gente che stia bene anche senza queste cose e fa di tutto, ma proprio di tutto per convincerli del loro errore.
Si facessero esclusivamente gli affari loro, si starebbe meglio, ma loro non avrebbero tutto il potere e la ricchezza che hanno.

Naturalmente è solo la mia esperienza, ma da anni rilevo che sono gli atei quelli più accaniti in tema di fede, di religione, di assoluto.
Per la mia esperienza, più sono atei e più sono bigotti; di un bigottismo contro e delatorio certo, ma perfettamente speculare a quello che mettiamo addosso alle vecchiette che biascicano il loro rosario per via e nelle chiese.

Anch'io penso (e chiedo scusa per il disaccordo) che se gli atei si facessero esclusivamente i fatti loro camperemmo tutti meglio. Però mi rendo anche conto che questo è impossibile. Anche loro hanno una coscienza, un grillo parlante interno che non si stanca di ammonirli!

A me piacciono gli atei ed i detrattori della fede, perché sono spiriti inquieti, alla ricerca. E prima o poi troveranno.
Quelli che mi fanno malinconia sono solo gli ignavi. Quelli che "Nun saccio e nun me ne fotte de sapé!"

Cordialità

Vedi il profilo dell'utente
6
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
ma gli atei non voglio far vivere gli altri secondo la propria morale,

i credenti sì...mi scusi sà ma gli atei rompono i coglioni ai credenti solo perchè non accettano imposizioni

Vedi il profilo dell'utente
7
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@BIGbossSTIGAZZI ha scritto:ma gli atei non voglio far vivere gli altri secondo la propria morale,

i credenti sì...mi scusi sà ma gli atei rompono i coglioni ai credenti solo perchè non accettano imposizioni

scusa BIG, io sono credente. Ti ho mai detto "vieni a Messa con me" o qualcosa del genere?

Vedi il profilo dell'utente
8
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
non dico singolarmente, dico che come istituzioni le chiese (e dico tutte non solo la cattolica) cercano di influenzare la morale e le politiche dei paesi e quindi anche la vita di chi non crede

Vedi il profilo dell'utente
9
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@BIGbossSTIGAZZI ha scritto:non dico singolarmente, dico che come istituzioni le chiese (e dico tutte non solo la cattolica) cercano di influenzare la morale e le politiche dei paesi e quindi anche la vita di chi non crede

Vedi BIG, io cerco di essere prudente quando parlo, e se ci fai caso, rispondendo a "freeweb" ci ho tenuto a sottolineare "secondo la mia esperienza", con ciò indicando che non intendevo esprimere un concetto assoluto.
Ora, io e te ci conosciamo da più di un anno, e la nostra esperienza comune è questo forum.
Se ci pigliassimo la briga di andare a spulciare tutti i thread di mistica, di religione, di cattolicesimo che sono stati aperti qui... quanti ne troveremmo a firma di praticanti e quanti a firma di atei o detrattori?...

Ma di più, se avessimo la pazienza di spulciare fra i post, quanti ne troveremmo che dicano "preghiamo con il Papa" e quanti invece "il Papa è un cattivone"?...
Io so che tu sei un onesto, BIG, ed un uomo acuto. E so bene che non hai bisogno di andare a fare questa verifica, per trovare risposta alla mia osservazione.

Ma naturalmente il nostro Forum è un ambiente limitato e particolare... ma fuori...
Ecco perché io sono prudente, BIG!... perché di "altrove" possiamo dire "qualunque cosa" senza tema di smentite concrete.

Vedi il profilo dell'utente
10
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
guarda su libero c'erano degli invasati da paura nel settore dei forum religiosi, e se mi prendi la valle come esempio...bah posso pure darti ragione (anche se di santoni del cazzo qui è pieno) ma sai mi domando...non è che la gente si sfoga qui perchè nella vita di tutti i giorni ci sono continue interferenze?

Io un giorno sì ed uno no c'è qualcuno che mi chiede se ho battezzato il piccolo,

lavoro in un settore in cui preti e suore fanno i milioni di euro, giocando sulla funzione sociale di onlus e cooperative bianche, vengono da una regione in cui gente fintamente comunista (ex pci per intenderci) gestivano fiumi di soldi con cooperative rosse...ora è inutile dire che il PCI era una chiesa e un certo tipo di comunisti dei pezzi di merda che gestivano un culto speculare ma ad immagine della chiesa cattolica....migliaia di esempi, se poi ti dicessi quello che si deve subire quando si sta male, in ospedale per far fronte alla bontà dei credenti....bah comunque la stima sai che è ricambiata parlo con te, ma mica di te, ci sono persone in gamba ovunque, non a caso io apprezzo Andrea Gallo e Ciotti

Vedi il profilo dell'utente
11
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@BIGbossSTIGAZZI ha scritto:guarda su libero c'erano degli invasati da paura nel settore dei forum religiosi, e se mi prendi la valle come esempio...bah posso pure darti ragione (anche se di santoni del cazzo qui è pieno) ma sai mi domando...non è che la gente si sfoga qui perchè nella vita di tutti i giorni ci sono continue interferenze?

Io un giorno sì ed uno no c'è qualcuno che mi chiede se ho battezzato il piccolo,

lavoro in un settore in cui preti e suore fanno i milioni di euro, giocando sulla funzione sociale di onlus e cooperative bianche, vengono da una regione in cui gente fintamente comunista (ex pci per intenderci) gestivano fiumi di soldi con cooperative rosse...ora è inutile dire che il PCI era una chiesa e un certo tipo di comunisti dei pezzi di merda che gestivano un culto speculare ma ad immagine della chiesa cattolica....migliaia di esempi, se poi ti dicessi quello che si deve subire quando si sta male, in ospedale per far fronte alla bontà dei credenti....bah comunque la stima sai che è ricambiata parlo con te, ma mica di te, ci sono persone in gamba ovunque, non a caso io apprezzo Andrea Gallo e Ciotti

E cosa vuoi che ti dica?... io su libero non ci sono mai stato, e quindi devo darti ragione, per rispetto di te, ma non per convinzione.

Parli a me di "santoni del cazzo" e questo mi pare sia indicativo poi che non credo di aver mai detto io "atei del cazzo".

Naturalmente tu lavori nel tuo settore e sei una campana... se anche "preti e suore" dicessero quello che dici tu la testimonianza sarebbe inoppugnabile, ma così può rimanermi il dubbio che la tua visione sia di parte e non certamente oggettiva...

Come sai, io di ospedale ho qualche esperienza personale, sia al Lancisi che a Torrette, ma francamente non mi pare che al fraticello che, davvero umilissimo, passava due volte a settimana per le corsie a vedere se per caso c'è qualcuno che voglia fare la comunione gli si possa imputare una perniciosa azione di prevaricazione ed imposizione religiosa, anche a voler essere molto, ma molto intransigenti!

Comunque ti sono grato per tenermi fuori, nella tua considerazione, sia dai santoni di cui sopra sia dai comunisti di cui pare tu non abbia miglior considerazione... mentre mi sembra sin troppo lusinghiero che tu mi nomini vicino a pezzi da novanta come Andrea Gallo e Ciotti!

A proposito... hai battezzato il piccolo?... da A-teo a te non dovrebbe dar fastidio, semplicemente dovrebbe essere una cosa senza significato, ma chissà, forse a lui potrebbe tornare utile... se magari in futuro decidesse di farsi prete! Sorriso Scemo

Vedi il profilo dell'utente
12
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
comunque siamo andati ot...poco importa se uno crede o meno, non mi interessa, vorrei capire (ma ovviamente avrò risposte solo se non interessa solo a me) se CONVIENE CREDERE a qualsivoglia cosa, secondo voi atei o credenti, c'è il bisogno connaturato nell'uomo e nella donna di credere a qualcosa? O no?

Vedi il profilo dell'utente
13
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@BIGbossSTIGAZZI ha scritto:comunque siamo andati ot...poco importa se uno crede o meno, non mi interessa, vorrei capire (ma ovviamente avrò risposte solo se non interessa solo a me) se CONVIENE CREDERE a qualsivoglia cosa, secondo voi atei o credenti, c'è il bisogno connaturato nell'uomo e nella donna di credere a qualcosa? O no?

Scusami BIG ma per quanto mi riguarda la domanda è mal posta; per gli altri non saprei.

Per me, non è questione di "CONVENIENZA", nell'accezione che io do a questa parola.
Per me il "CREDERE" dà significato alla mia vita, un significato che mi gratifica dell'essere vivo,
e che altrimenti non avrei.

Vedo chiaramente altri che vivono ed agiscono dicendo (almeno dicendo) di non avere nessun credo,
nessun riferimento assoluto, nessun valore escatologico.
Francamente, non so come facciano a dirsi e sentirsi vivi. Ma comunque massimo rispetto anche per loro.

Non so se ti sono stato utile o no; però mi piacerebbe se fosse si.

Vedi il profilo dell'utente
14
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
quindi ti è utile perchè ti fa sentire vivo, ok domanda, hai mai provato a vedere se ti senti vivo anche senza credere?

Vedi il profilo dell'utente
15
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@BIGbossSTIGAZZI ha scritto:quindi ti è utile perchè ti fa sentire vivo, ok domanda, hai mai provato a vedere se ti senti vivo anche senza credere?

e tu, hai provato a vedere se vivi meglio avendo un perché?

Vedi il profilo dell'utente
16
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
io ce l'ho un perchè, la ricerca di un senso umano alla nostra vita, anche un senso animale

Vedi il profilo dell'utente
17
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@BIGbossSTIGAZZI ha scritto:io ce l'ho un perchè, la ricerca di un senso umano alla nostra vita, anche un senso animale

se per te è sufficiente io non ho obiezioni.
Mica sono un paraculo teologico che cerco di invogliarti a fare diversamente da come
la tua coscienza ti consiglia, io!

Vedi il profilo dell'utente
18
Lostboy
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Io dico solo che se un bambino ha degli amici immaginari tutti si preoccupano e magari pensano che abbia pure qualche problema...e gli amici immaginari degli adulti invece?

Vedi il profilo dell'utente
19
freeweb
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@hakimsanai43 ha scritto:
@freeweb ha scritto:Se qualcuno trae giovamento dalla religione e la preghiera, è bellissimo e va bene.
Il guaio è che la maggior parte di costoro non ammette che vi sia gente che stia bene anche senza queste cose e fa di tutto, ma proprio di tutto per convincerli del loro errore.
Si facessero esclusivamente gli affari loro, si starebbe meglio, ma loro non avrebbero tutto il potere e la ricchezza che hanno.
scratch
Secondo te il 70% di coloro che traggono giovamento dalla religione (cattolica!)e dalla preghiera sono tradizionalmente di Centro Destra o di Centro Sinistra e perchè?

evil bat

Non lo so haki, non vedo ultimamente molta differenza fra destra e sinistra come idee, la differenza è solo fra le persone.
Il topic chiede se serve credere...
Non dovrebbe servire perchè si è costretti a credere quando qualcosa non è limpida, non è chiara, quindi non potendo dire "è così" si dice "credo che sia così".
Se però questo porta equilibrio e serenità interiore a qualcuno, alla fine va bene, visto che chi ne giova è anche la gente che sta attorno.
E' una rispostina, lo so, ma mi sento stanco e svuotato dalla stupidità e l'arroganza che ci circonda; qualsiasi cosa, anche l'evidenza può essere tranquillamente rivoltata e fatta passare per falsità.
Si procede solo in orizzontale e si dimentica la profondità.
Penso che me ne starò buonino per un po'.

ciao

Vedi il profilo dell'utente
20
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Lucio Musto ha scritto:
@BIGbossSTIGAZZI ha scritto:comunque siamo andati ot...poco importa se uno crede o meno, non mi interessa, vorrei capire (ma ovviamente avrò risposte solo se non interessa solo a me) se CONVIENE CREDERE a qualsivoglia cosa, secondo voi atei o credenti, c'è il bisogno connaturato nell'uomo e nella donna di credere a qualcosa? O no?

Scusami BIG ma per quanto mi riguarda la domanda è mal posta; per gli altri non saprei.

Per me, non è questione di "CONVENIENZA", nell'accezione che io do a questa parola.
Per me il "CREDERE" dà significato alla mia vita, un significato che mi gratifica dell'essere vivo,
e che altrimenti non avrei.

Vedo chiaramente altri che vivono ed agiscono dicendo (almeno dicendo) di non avere nessun credo,
nessun riferimento assoluto, nessun valore escatologico.
Francamente, non so come facciano a dirsi e sentirsi vivi. Ma comunque massimo rispetto anche per loro.

Non so se ti sono stato utile o no; però mi piacerebbe se fosse si.

scratch
Buddha,Maometto e il Gesù STORICO,non avevano nessun credo,nessun riferimento
assoluto e nessun valore escatologico.
E nessuno era più vivo di loro.

Gesù disse:"Lascia che i MORTI seppelliscano i loro morti..." (Luca IX)

E chi erano questi morti? Erano quelli che avevano un credo,un riferimento
assoluto....ecc.


Sorriso Scemo

Vedi il profilo dell'utente
21
Unachi
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Lostboy ha scritto:Io dico solo che se un bambino ha degli amici immaginari tutti si preoccupano e magari pensano che abbia pure qualche problema...e gli amici immaginari degli adulti invece?

Per me....................................................MITICO! party

Vedi il profilo dell'utente
22
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@hakimsanai43 ha scritto:
@Lucio Musto ha scritto:
@BIGbossSTIGAZZI ha scritto:comunque siamo andati ot...poco importa se uno crede o meno, non mi interessa, vorrei capire (ma ovviamente avrò risposte solo se non interessa solo a me) se CONVIENE CREDERE a qualsivoglia cosa, secondo voi atei o credenti, c'è il bisogno connaturato nell'uomo e nella donna di credere a qualcosa? O no?

Scusami BIG ma per quanto mi riguarda la domanda è mal posta; per gli altri non saprei.

Per me, non è questione di "CONVENIENZA", nell'accezione che io do a questa parola.
Per me il "CREDERE" dà significato alla mia vita, un significato che mi gratifica dell'essere vivo,
e che altrimenti non avrei.

Vedo chiaramente altri che vivono ed agiscono dicendo (almeno dicendo) di non avere nessun credo,
nessun riferimento assoluto, nessun valore escatologico.
Francamente, non so come facciano a dirsi e sentirsi vivi. Ma comunque massimo rispetto anche per loro.

Non so se ti sono stato utile o no; però mi piacerebbe se fosse si.

scratch
Buddha,Maometto e il Gesù STORICO,non avevano nessun credo,nessun riferimento
assoluto e nessun valore escatologico.
E nessuno era più vivo di loro.

Gesù disse:"Lascia che i MORTI seppelliscano i loro morti..." (Luca IX)

E chi erano questi morti? Erano quelli che avevano un credo,un riferimento
assoluto....ecc.



Sorriso Scemo

Spari solo cazzate. Buddha, Maometto, Gesù, erano figli dell'Assoluto ed espressioni del suo amore e della volontà di diffonderne i princìpi. Erano consapevoli dell'Assoluto, non certo portatori di invenzioni personali. Tu sei semplicemente un individuo che dovrebbe stare in una comunità di recupero per problematiche psichiche serie.

Vedi il profilo dell'utente
23
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
noi siam del siam siam siamesi...

noisiamo figlidelle stelle, figli della notte che ci gira in.....

figlio figlio povero figlio eri bello bianco e vermiglio quale intruglio ti ha affogato nel naviglio...

no i figli dell'assolut proprio non ci sò

Vedi il profilo dell'utente
24
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
La tua convinzione di essere spiritoso è l'unica cosa di te che fa ridere pietra

Vedi il profilo dell'utente
25
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
a pekè ti sembr konvint di kualkos?

Vedi il profilo dell'utente
26
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 2]

Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum