Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

L'uovo e la gallina

Condividere 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Di sicuro al piccolo uovo che si stava schiudendo al riparo di un filo d'erba la questione su chi sia nato prima tra l'uovo e la gallina sarebbe parsa una perdita di tempo, perché la quaglia che stava per guardare il cielo non aveva l'aria di essere una gallina.
Strana forma ha l'uovo; sono evidenti i suoi tentativi di rappresentare l'equilibrio nella sua forma più fragile, e se non fosse per le uova di struzzo ci sarebbe anche riuscito.
Strano canestro pieno di uova è l'universo, forme imperfette che si chiedono cosa la perfezione debba essere.
Comunque, alla quaglia, porsi troppe domande pareva un atteggiamento sconveniente nei confronti di un mistero il quale, era sicuro, stava volentieri nascosto.
Pareva quasi che il suo stare celato agli occhi del mondo favorisse il moltiplicarsi dei guai.
Intanto l'uccellino forzava, all'interno di quel guscio misterioso, nel tentativo di romperlo.
Pareva quasi che la vita servisse a rompere il guscio che impediva la vista del cielo.
Un Cielo dalla volontà immobile, ma capace di far girare le uova, e non solo quelle.
Un Cielo che metteva, tra Sé e le cose che cercavano di riempirlo, distanze incolmabili.
Alla fine l'uovo si ruppe, sotto i colpi datigli dalla vita, e due occhi troppo grandi misero a fuoco la propria incapacità a capire le ragioni che rompevano altre uova.
Poco lontano un altro minuscolo essere strisciava nel prato la sua fatica di vivere, senza domandarsi alcunché, inebriato dal profumo di cibo che lo circondava.
La quaglia vide quel muoversi, sentì il suo odore e, alla fine, anche il suo sapore.
Strana cosa la vita che, per continuare a vivere, doveva morire.
Strani esseri gli esseri che, per essere felici, dovevano togliere felicità ad altri esseri.
Pare quasi che la ragione d'essere della vita non viva all'interno del vivere, e che la ragione d'essere della morte non muoia dentro la morte.

Vedi il profilo dell'utente
2
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera
*

Mi aspettavo dal titolo che tu riuscissi finalmente a spiegarci chi dei due è nato prima... Comunque, bravo, questo è il Massimo che preferisco.


_________________
***
Vedi il profilo dell'utente
3
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
marimba ha scritto:*

Mi aspettavo dal titolo che tu riuscissi finalmente a spiegarci chi dei due è nato prima... Comunque, bravo, questo è il Massimo che preferisco.

Ma associo senz'altro. Bravo Massimo, gradevole e profondo questo tuo breve.

Naturalmente il dubbio di Marimba è solo formale, vero?...
infatti certamente l'uovo è nato prima della gallina, come è facile dimostrare!

Vedi il profilo dell'utente
4
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera
Lucio Musto ha scritto:
marimba ha scritto:*

Mi aspettavo dal titolo che tu riuscissi finalmente a spiegarci chi dei due è nato prima... Comunque, bravo, questo è il Massimo che preferisco.

Ma associo senz'altro. Bravo Massimo, gradevole e profondo questo tuo breve.

Naturalmente il dubbio di Marimba è solo formale, vero?...
infatti certamente l'uovo è nato prima della gallina, come è facile dimostrare!
Stavo appunto riguardando gli esordi di un'iniziativa minieditoriale, nata un anno fa, che ha visto assieme per qualche attimo Lucio, col suo mai nato Corriere dela Serra, e Massimo con quello che sarebbe diventato il suo MicroMenga, e mi sono imbattuta in questo mio dimenticato nonsense:

Secondo voi, e' nato prima l'uovo o la gallina?

Indicare di seguito la risposta corretta:

- la gallina perche' e' lei che fa le uova
- l'uovo perche' da li' nasce la gallina
- dipende. Se e' un uovo di condor non puo' nascere una gallina
- non e' detto. La mamma condor puo' aver fatto una scappatella con un gallo
- non e' possibile, il gallo era un cappone
- cappone sarai tu
- la risposta precedente e' completamente idiota
- la domanda e' completamente inutile
- tutte le risposte precedenti sono errate
- non so, ripassi domani
- sono nati assieme!!!!

Al che Lucio rispondeva:

Ovviamente, è nato prima l'uovo.

E Massimo replicava:
L'atto creativo avviene all'esterno del vortice ciclico, come ogni altra inversione di polarità. Nascita e morte sono una di queste inversioni. Fuori dal vortice significa al di là della durata temporale, là dove tutto è presente nella simultaneità dell'attimo che non scappa ignobilmente via, lasciando il conto aperto dal panettiere. In quel non luogo tutto è una potenzialità embrionale. Tutto è uovo quindi, anche se, pare, il convivere di tutte quelle uova genera un sacco di rotture. Senza parlare dell'odore che ne deriva...

http://www.lavalledelleco.net/t989p75-il-corriere-della-pera

Il che dimostra che, anche un anno dopo, siamo sempre uguali a noi stessi.
Mi sa che ha ragione Boss nel dire che mi comporto da chioccia... (ossia da gallina? Grrr!!!)


_________________
***
Vedi il profilo dell'utente
5
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Non amo molto il genere fantasy, ma un giorno conobbi uno scrittore singolare, un tipo semplice e non istruito, si chiama Mariulin, ed è piemontese. I suoi racconti erano di mio gusto, cosa davvero difficile che capiti. Raccontava del piccolo popolo dei boschi con una passione speciale e un'abilità inconsueta persino per scrittori consumati dall'esperienza. Le sue storie mi piacquero al punto da dedicarne una al nano protagonista delle sue saghe, di nome Vidharr e a sua moglie Ghedra. Quella storiella la scrissi per regalargliela come segno della mia stima per il suo impegno di scrittore. Fu la prima e unica volta che dedicai un mio scritto a un altro che, come me, scrive. Io non do molta importanza allo scrivere, perché ritengo sia assimilabile all'andare in moto, solo leggermente più pericoloso. In quel raccontino, alla fine, l'enigma dell'uovo e della gallina è stato risolto in un modo così indiscutibile che, ne sono certo, sarà ricordato da tutti i galli del pianeta (intendo gli animali, non i francesi). Lo posterò in altro topic.

Vedi il profilo dell'utente
6
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
marimba ha scritto:...
...
...

Al che Lucio rispondeva:

Ovviamente, è nato prima l'uovo.

E Massimo replicava:
L'atto creativo avviene all'esterno del vortice ciclico, come ogni altra inversione di polarità. Nascita e morte sono una di queste inversioni. Fuori dal vortice significa al di là della durata temporale, là dove tutto è presente nella simultaneità dell'attimo che non scappa ignobilmente via, lasciando il conto aperto dal panettiere. In quel non luogo tutto è una potenzialità embrionale. Tutto è uovo quindi, anche se, pare, il convivere di tutte quelle uova genera un sacco di rotture. Senza parlare dell'odore che ne deriva...

http://www.lavalledelleco.net/t989p75-il-corriere-della-pera

Il che dimostra che, anche un anno dopo, siamo sempre uguali a noi stessi.
Mi sa che ha ragione Boss nel dire che mi comporto da chioccia... (ossia da gallina? Grrr!!!)


A me sembra normale che delle persone adulte, o più che adulte in un anno non cambino granché.
Ma quando cominciano a farsi vecchi (tutti) cominciano anche a rimbecillirsi, e forse ad avere maggiori difficoltà
a comprendere le sottili sfumature di quanto dal detto va attribuito al taciuto.

Come per me in questo caso; non riesco a cogliere il sottile sottinteso dell'amica marimba,
ironico o sarcastico che sia, sul nostro disquisire sul vecchio problema (solo dialettico) dell'uovo e della gallina.

In quell'antica discussione che sono andato a rivedere (grazie per il link, da solo non l'avrei ritrovata mai),
io semplicemente affermai: "è nato prima l'uovo".
Ci si rise, ci si si scherzò, sfottendo amichevolmente, ma nessuno chiese: "perché affermi questo?"...
In realtà a nessuno interessa davvero sapere se sia nato prima l'uovo o la gallina; è un modo di dire e vale
per quello.
Ma io tanto tempo fa ci avevo scritto su un breve, e volevo promuoverlo. Non ci riuscii, allora. Ed ora invece,
fattomi furbo, mi vesto da fesso, mostro di non capire, e molto candidamente aggiungo:

"E la dimostrazione di quanto affermo potrete trovarla nel racconto che vado a pubblicare in questa stessa sezione e titola : "Ma è nato prima l'uovo o la gallina?"

Vedi il profilo dell'utente
7
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Le ragioni che ci hanno fatto arrivare alla stessa conclusione sono molto diverse. Per me è l'uovo l'archetipo che racchiude potenzialità che matureranno attraverso la gallina, e non per una causa di successione temporale, ma logica e ontologica, ipotizzando l'inizio della realtà come conseguenza di una simultaneità di progetti specifici che noi chiamiamo uova. C'è un uovo anche del mondo.

Vedi il profilo dell'utente
8
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
E' evidente che nasce prima l'uovo. Poichè l'essere adulto altro non è che il manifestarsi del patrimonio genetico racchiuso nell'uovo.
E' quindi l'uovo che ha in sè la "diversità evolutiva" rispetto alla specie dalla quale deriva. La gallina altro non è che la manifestazione adulta della diversità già insita nell'uovo.

In altra parole la gallina non puo' essere la diversità dal passato, poichè la gallina cresce seguendo quanto codificato nel patrimonio genetico dell'uovo. Ed è quindi l'uovo che è la diversità dal passato.

Vedi il profilo dell'utente
9
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum