Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

L'amicizia di un giorno

Condividere 

Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 5 di 6]

101
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Le parole sono simboli grafici e sonori e, nelle lingue tradizionali come è il Sanscrito, hanno mantenuto pressoché intatta la loro funzione, ma sarebbe sbagliato attribuire loro la possibilità data dalla conoscenza diretta delle leggi fondamentali dell'esistenza.
Non è questa la sede per un trattato di filologia, fin qui ci arrivo da solo, ma ti basti sapere che alle parole sono legati i numeri e ai numeri la lista della spesa...
Le parole sono asservite alle possibilità date dalla logica, la quale è figlia della verità, non madre. In quanto effetto della verità la logica, anche quando procedesse da principi veri, non potrebbe comprendere nella sua interezza la totalità della verità, così come un contenuto non riesce a contenere ciò che lo contiene. A meno che contenente e contenuto non siano la stessa e unica realtà.
Dici di essere affascinato dal paradosso, ma ogni paradosso costituisce una contraddizione inconciliabile, a meno che non sia un paradosso apparente. Per sapere riconoscere per quello che in realtà un paradosso è, occorre disporre della capacità data dalla consapevolezza spirituale dei princìpi universali. Quando i princìpi sono ignorati tutto resta confuso e incerto. Non l'intelligenza individuale deve essere estremamente sviluppata per vedere, e nemmeno esso è conseguenza delle opere compiute, ma è l'Assoluto che decide quando, e non si può nemmeno ricattarlo.

Vedi il profilo dell'utente
102
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Massimo..una domandina sola: credi davvero in tutto quello che scrivi?
O una parte di te assiste incredula e ridanciana al profluvio di cazzate che dici?
Per carità, cazzate ispirate....
Io mi diverto molto ad ascoltarmi perchè so che alla fine, l'Eternità, l'Anarchia, la Rivoluzione, il Progresso, etc etc non sono che quei massimi sistemi che vengono sostenuti dal desiderio di passera universale. Fa molto artista ispirato e ascetico parlare di Eternità, fa molto bohemien fare il poeta fragile e dannato, è molto sanguigno e passionale l'appeal del rivoluzionario materialista e materialone ma sono tutte maschere, in cui alla fine anche chi recita arriva a credere, che servono a procurare figa, non ci sarebbero tanti preti a predicare se il predicare non fosse così seducente, ci sarebbe meno anarchia e meno eternità non ci fossero cattoliche e femministe da trombare (con le cattoliche funziona l'anarchia, con le femministe l'Eternità) ...dai Massimo sii sincero almeno qui fra me e te... se invece sei proprio convinto di quello che dici le mie scuse, ma evita di parlare con me di queste cose perchè non mi convincerai mai, nè io aprirò i tuoi occhi se non hai mantenuto un minimo di autoironia e distacco da ciò che professi.

Vedi il profilo dell'utente
103
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Perché pensi che voglia convincerti? Non credi che nella consapevolezza ci stia anche il sapere che il convincere offenderebbe la libertà di scegliere di ognuno?
Io sono, semplicemente, un individuo che conosce la verità che non è abilitato a comunicare, non perché gli sia proibito il farlo, e neppure perché non vuole, ma a causa dell'incomunicabilità della stessa verità principiale (di principio). Parlo e scrivo per inoculare dubbi sulla veridicità di ciò che è falso, non per convincere, perché il convincere non farebbe altro che sostituire un credo con un altro credo e il credere, rispetto al conoscere, non ha comune misura né qualità. Tieniti tutte le convinzioni che hai e che avrai in seguito, e continua ad accarezzare il sogno che non sarà tuo fino a quando non ti lascerai andare al fluire della sofferenza del vivere, senza soffrire per ciò che è giusto che sia. (Cazzo che padronanza linguistica che tengo... pietra )

P.S: hai usato l'espressione "massimi sistemi", dimostrando l'infimo grado della tua capacità di comprensione. Un sistema è sistema perché esclude ciò che a quel sistema non appartiene. Non ci possono essere sistemi massimi, perché per esserlo dovrebbero includere tutto nell'essere massimi. Semplice e pura logica. La realtà, che è verità, non è sottomessa ad alcun tipo di sistemizzazione, e neppure può essere convertita in schemi.
Solo il silenzio espresso dai muti simboli universali, come sono il Tao, la Spirale, la Croce e altri che non sto a ricordare, può parlarne esaurientemente, ma solo all'intuire spirituale (che non è quello animale che sperimenti tu)...
Per il resto non ho bisogno di convincere donne del mio fascino. È da quando ero un ragazzino che tengo a distanza il loro assatanamento nei miei confronti. Fa eccezione la mia adorabile moglie (questo l'ho dovuto scrivere perché accidentalmente le capita di leggere quello che scrivo, quando si alza di notte, di nascosto ma armata di una mazza da baseball, per controllare cosa ho fatto il giorno) pietra

Ah... io sono un tradizionalista, non un rivoluzionario e neppure bohemienne. Tantomeno materialista.

Vedi il profilo dell'utente
104
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Massimo Vaj ha scritto:Io coltivo la terra, non le amicizie, si capisce facile, anche se, la terra, mi dà dei problemi analoghi a quelli che mi darebbero degli amici se dessi loro una zappata.

scusami se mi permetto di replicare ancora, ma se tu, come affermi ora, non coltivi le amicizie,
che intervieni a fare in questo topic che tratta appunto di amicizia?...

Devo forse pensare che, come dice qualcuno, lo fai solo per esercitarti nel funambolismo dialettico?
Ti confesserò che, pur non credendoci affatto, certe volte il dubbio sorge anche a me. Come per esempio in questa occasione.

Con simpatia.

Vedi il profilo dell'utente
105
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Massimo Vaj ha scritto:...

P.S: hai usato l'espressione "massimi sistemi", dimostrando l'infimo grado della tua capacità di comprensione. ...
...

Chi è che lagnava ieri con me circa l'essere offensivi e dare del poco intelligente agli altri?...

Coerenza fra il chiedere ed il dare per cortesia, coerenza!

Vedi il profilo dell'utente
106
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Be', se l'amicizia di cui hai raccontato è durata solo un giorno, dunque apparentemente non è stata coltivata, il mio commentare qui non parrebbe fuori luogo...
Da quando il camminare in un prato implica il dover farsi amica l'erba che si calpesta?...
Non pensare che il funambolismo dialettico sia sempre uno sterile esercizio linguistico, a volte è l'unico modo di girare attorno a ciò che non ti fa sconti anche quando non vorresti guardare cosa espone sul banco dell'esistenza.

Vedi il profilo dell'utente
107
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Massimo Vaj ha scritto:...
Non pensare che il funambolismo dialettico sia sempre uno sterile esercizio linguistico, a volte è l'unico modo di girare attorno a ciò che non ti fa sconti anche quando non vorresti guardare cosa espone sul banco dell'esistenza.

Ah!... mo' si che ti sei spiegato!

Vedi il profilo dell'utente
108
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Non si può parlare in modo da far risultare la verità per quello che la verità è. L'unico modo è quello che dice cosa la verità non è, se si intende parlare della Verità perfetta perché senza nome.

Vedi il profilo dell'utente
109
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Lucio Musto ha scritto:
Massimo Vaj ha scritto:...

P.S: hai usato l'espressione "massimi sistemi", dimostrando l'infimo grado della tua capacità di comprensione. ...
...

Chi è che lagnava ieri con me circa l'essere offensivi e dare del poco intelligente agli altri?...

Coerenza fra il chiedere ed il dare per cortesia, coerenza!

A cosa ti stai attaccando, Lucio? Così facendo mostri di non avere a disposizione argomenti seri. Non ho offeso stigazzi dicendogli che la sua capacità di comprensione sta a un grado infimo, io credo lui abbia capito che era un complimentone, considerato quello che capisce...

Vedi il profilo dell'utente
110
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Massimo Vaj ha scritto:
Lucio Musto ha scritto:
Massimo Vaj ha scritto:...

P.S: hai usato l'espressione "massimi sistemi", dimostrando l'infimo grado della tua capacità di comprensione. ...
...

Chi è che lagnava ieri con me circa l'essere offensivi e dare del poco intelligente agli altri?...

Coerenza fra il chiedere ed il dare per cortesia, coerenza!

A cosa ti stai attaccando, Lucio? Così facendo mostri di non avere a disposizione argomenti seri. Non ho offeso stigazzi dicendogli che la sua capacità di comprensione sta a un grado infimo, io credo lui abbia capito che era un complimentone, considerato quello che capisce...

Ah!... questa era la tua famosa ironia, quella che io non sono in grado di capire?....
Beh, amico mio, cerca di non abusarne troppo di questa tua "ironia", sennò va a finire che di offese tutt'altro
che ironiche te ne dovrai beccare parecchie...

E non dire che non ti importa, altrimenti sei di nuovo in contraddizione, e smentisci anche la tua millantata superiore razionalità!

Vedi il profilo dell'utente
111
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
La razionalità è il modo col quale la mente ricava una sintesi dopo aver compiuto un'analisi. Naturalmente, per essere certa di meritarsi l'attributo che dovrebbe distinguerla dalla vaghezza irrazionale, la ragione deve assicurarsi della validità delle ipotesi dalle quali procedere nel suo percorso che, spessissimo, si rivela tortuoso ancor più delle aspettative. Come fa la ragione ad assicurarsi sulle sue ipotesi quando, per definizione, ogni ipotesi è ipotetica e incerta? Deve osservare con attenzione il mondo attorno a sé, cercando di capire quali princìpi stanno alla base della vita, e del movimento al quale l'esistenza deve la propria sorte. Dalla comprensione di queste leggi, delle quali quelle della fisica costituiscono una rappresentazione valida sul piano della materia, si potrà ottenere, per via analogica, una simbolica deduzione, oppure un'induzione.
La razionalità ha i suoi alti e bassi, ma è alla centralità immobile che deve riferirsi, se vuole capire cosa ruota sulla circonferenza, altrimenti il suo cercare sarà solo un girovagare superficiale all'esterno della sfera causale.
La razionalità, in ultima analisi, è al servizio dell'intuizione spirituale della quale è una conseguenza troppo spesso cieca.

Vedi il profilo dell'utente
112
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Massimo Vaj ha scritto:... per definizione, ogni ipotesi è ipotetica e incerta ...

La razionalità, in ultima analisi, è al servizio dell'intuizione spirituale della quale è una conseguenza troppo spesso cieca.

Devo riconoscere che certe volte davvero superi te stesso, e meriteresti
una platea molto più vasta della nostra, per applaudirti adeguatamente! rotolarsi dal ridere

Vedi il profilo dell'utente
113
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Non è strana la tua propensione all'utilizzo di termini quali sono: superare, meriteresti, platea, applausi?
È mai possibile tu sia orientato a questo lato dell'essere, così disdicevole rappresentazione degli aspetti più insignificanti del vivere?
Prova con: confessione, pentimento, scontare e pena... mi sembra siano più attagliati alle tue necessità

Vedi il profilo dell'utente
114
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Massimo Vaj ha scritto:Non è strana la tua propensione all'utilizzo di termini quali sono: superare, meriteresti, platea, applausi?
È mai possibile tu sia orientato a questo lato dell'essere, così disdicevole rappresentazione degli aspetti più insignificanti del vivere?
Prova con: confessione, pentimento, scontare e pena... mi sembra siano più attagliati alle tue necessità

non più strano mi sembra che la tua propensione ad usare altri termini, quelli cui orienti maggiormente le tue preferenze.

Naturalmente io ho i miei orientamenti come tu hai i tuoi.
Su quali siano più disdicevoli... Vuoi che apriamo un sondaggio popolare, per ascoltare altri pareri autorevoli, oltre al tuo?

Infine grazie del consiglio. I termini che mi consigli li uso spesso, ma in sedi che mi sembrano più appropriate di questa.

Scusami se non contraccambio consigliandoti dei termini che forse dovresti considerare tu.
Io non ho la pretesa di conoscere abbastanza le necessità tue che così, solo a sensazione, mi sembrano preoccupanti assai!

Vedi il profilo dell'utente
115
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Un sondaggio? Che dici? Stai forse contando sul sostegno della quantità democratica che sta conducendo il paese alla rovina?...

Vedi il profilo dell'utente
116
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Massimo Vaj ha scritto:Un sondaggio? Che dici? Stai forse contando sul sostegno della quantità democratica che sta conducendo il paese alla rovina?...

no, solo sul buon senso delle persone di notevole buon senso che frequentano questo forum; io non ho brutte frequentazioni.

Vedi il profilo dell'utente
117
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Cacchio, sembri un politico che cerca appoggi. Occhio alle richieste eventuali di Zadig... pietra

Vedi il profilo dell'utente
118
camira
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Lucio Musto ha scritto:L’amicizia di un giorno



ho letto della tua "amicizia" e il racconto mi ha messo addosso un senso di solitudine e tristezza commosso

in fondo siamo tutti fuori al vento, in attesa, disponibili a un miglioramento...

forse il tuo collega/amico cercava qualcosa che pensava tu potessi dargli e forse questo qualcosa non è arrivato se poi non c'è stato un seguito... i rapporti interpersonali sono così vulnerabili che non si sa mai bene cosa sia giusto fare... :_-_:

peccato che questa "amicizia" sia durata un batter di ciglia...

Vedi il profilo dell'utente
119
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
camira ha scritto:
Lucio Musto ha scritto:L’amicizia di un giorno



ho letto della tua "amicizia" e il racconto mi ha messo addosso un senso di solitudine e tristezza commosso

in fondo siamo tutti fuori al vento, in attesa, disponibili a un miglioramento...

forse il tuo collega/amico cercava qualcosa che pensava tu potessi dargli e forse questo qualcosa non è arrivato se poi non c'è stato un seguito... i rapporti interpersonali sono così vulnerabili che non si sa mai bene cosa sia giusto fare... :_-_:

peccato che questa "amicizia" sia durata un batter di ciglia...

penso tu abbia ragione, "camira" probabilmente le cose andarono proprio così.
Ma io un poco lo intuisco.
So di essere pieno di buona volontà, di furore sacro alla missione del buon samaritano, ma di avere
scarse attitudini concrete. E non è stata certo quella l'unica volta da poter guardare.
Io sono pronto a dare, spiritualmente, ed il mio nulla lo do volentieri
Ma quello può non bastare.

Mi permetto dedicarti la pubblicazione di un'altra microscopica esperienza di quegli stessi anni,
con un altro collega che invece ricordo benissimo. "Bruno Voce".

Vado a ripescarla subito.

Vedi il profilo dell'utente
120
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
BIGbossSTIGAZZI ha scritto:Massimo..una domandina sola: credi davvero in tutto quello che scrivi?O una parte di te assiste incredula e ridanciana al profluvio di cazzate che dici?
Per carità, cazzate ispirate....
Io mi diverto molto ad ascoltarmi perchè so che alla fine, l'Eternità, l'Anarchia, la Rivoluzione, il Progresso, etc etc non sono che quei massimi sistemi che vengono sostenuti dal desiderio di passera universale. Fa molto artista ispirato e ascetico parlare di Eternità, fa molto bohemien fare il poeta fragile e dannato, è molto sanguigno e passionale l'appeal del rivoluzionario materialista e materialone ma sono tutte maschere, in cui alla fine anche chi recita arriva a credere, che servono a procurare figa, non ci sarebbero tanti preti a predicare se il predicare non fosse così seducente, ci sarebbe meno anarchia e meno eternità non ci fossero cattoliche e femministe da trombare (con le cattoliche funziona l'anarchia, con le femministe l'Eternità) ...dai Massimo sii sincero almeno qui fra me e te... se invece sei proprio convinto di quello che dici le mie scuse, ma evita di parlare con me di queste cose perchè non mi convincerai mai, nè io aprirò i tuoi occhi se non hai mantenuto un minimo di autoironia e distacco da ciò che professi.

una domanda ti ho fatto e ovviamente non mi hai risposto, perchè sei troppo pieno di te per poter ascoltare gli altri, io ti ho chiesto una cosa molto semplice e tu hai scelto di rispondere ad altro infarcendo con offese personali cosa che io ti avevo risparmiato, ma si sa chi è a contatto con l'Eternità non può essere semplicemente una persona educata ... mi hai deluso, non che mi aspettassi niente ma cerco sempre di mantenere un pregiudizio positivo su chi incontro, realmente o virtualmente..nei tuoi confronti non ho più pregiudizi positivi, come ho detto purtroppo anche ad altri parlare con te non mi interessa, quindi per il futuro se vuoi evitare di essere mandato direttamente a fare in culo, evitami.

Vedi il profilo dell'utente
121
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Ecco che la solita storia si ripresenta, in scansione atrocemente prevedibile: chi scherza pesante non sopporta lo scherzo pesante.
Persino il Padreterno ci è cascato, col diluvio universale che ha punito tutti quando gli scorretti erano sì la maggioranza, ma che cazzo c'entrava il mio bis bis tris quadrisavolo che non aveva fatto niente e si era svenato per accendere incensi? Eh? Eccheccazzo!

Vedi il profilo dell'utente
122
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
io gli scherzi pesanti li adoro, puoi dirmi di tutto, dal ciccione trippone al cazzo inesistente...amo carnalmente il trivio.....ma la stolta e saputa indifferenza no, se tu mi chiedi una cosa, a modo mio ma ti rispondo...tu come hakim e diversi altri hai il tuo disco rotto che gira gira e a prescindere da chi ha davanti salta sempre nello stesso punto: ti sembrava essenziale nel mio discorso il fatto che tu mi volessi convincere? Chiaramente ti chiedevo solo se sei capace di autoironia...te lo chiedo ancora ascetico cazzone: sei CAPACE DI AUTOIRONIA? O sai fare solo ironia sugli altri ed i loro difetti fisici? ...o deficit mentali? Sorriso Scemo

tranquillo io non mando diluvi o pediluvi...al massimo, massimo vajafanculo! rotolarsi dal ridere

Vedi il profilo dell'utente
123
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Io, in quanto guru, sono capace di tutto. Noi guru (uso il plurale majestatis per vincolo editoriale, ma si sa che sono da solo), noi guru consideriamo il nostro ego una preda furba, ma non intelligente. Poiché il guru insegue la preda anche nei meandri paludosi della mente che accetta di tutto, basta che venga da se stessa, anche l'auto ironia è bene accetta in quando distrae la preda che, attraverso l'auto ironia, mette in atto la propria furbizia. Sì, perché l'auto ironia è il modo attraverso il quale l'ego si riposa un attimo, nell'intervallo che si vuole concedere, per poter essere cattivello senza che nessuno possa rimproverargli di non riuscire a rivolgere quella cattiveria anche contro di sé...

So che non capirai una mazza di quello che ho scritto, ma non potrai farmelo notare... perché rischieresti di non essere auto ironico

Vedi il profilo dell'utente
124
Maëlle
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Accidenti.
Tutto il mondo è paese!

Comunque mi è piaciuto il tuo racconto, Lucio.
Ma non so ancora dirti cosa ne penso.

Vedi il profilo dell'utente
125
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
grazie Maelle. Il mio centuplo è che ti sia piaciuto, perchè vuol dire che ho raggiunto lo scopo
di trasmettere il mio sentire.

Riguardo al fatto... chissà!
A me è capitato più di una volta di incontrare persone desiderose di qualcuno con cui vuotare il sacco.
E poi pentite, o vergognose di averlo fatto, ti mollano e scompaiono.
Io cerco di fare del mio meglio, in queste circostanze. Ma non so se sia abbastanza.

Vedi il profilo dell'utente
126
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 5 di 6]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum