Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

riguardo i bannati.

Condividi 

Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 2]

1
animegemelle
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato

Si potrebbe inserire una indicazione qualsiasi accanto al nick bannato....facendo modo che...chi non avesse seguito le vicende rocambolesche del nickX ,e quindi essendo all'oscuro della bannatura, possa avere l'illuminazione ed evitare di sprecar tempo nell'attesa che entri in Valle?
Senza dover per forza di cose arrivare a scomodare l'illustre PRIVACY......E\o dover giungere a conclusioni affrettate errate.............a me sembrerebbe una gran utile INDICAZIONE.

Anticipatamente ringrazio chi abbia la volonta' di accogliere tale mia umile richiesta Sorriso Scemo




Animegemelle.

Visualizza il profilo dell'utente
2
PorceDi
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Sì, ma qui non vogliamo fare discriminazioni.

Visualizza il profilo dell'utente
3
Admin@
avatar
Admin Founder
Admin Founder
La linea finora seguita è quella di segnalare il ban nell'apposita sezione Il Bicchiere dell'Addio.
Lì troverai tutti i ban e relative durata e motivazioni.


_________________
Quanto più già si sa,
tanto più bisogna ancora imparare.
Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere,
o meglio il sapere del non sapere
Visualizza il profilo dell'utente
4
Zadig
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
io proprio non capisco chi si fa bannare.
Che gente... pfui.

Visualizza il profilo dell'utente
5
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Farsi bannare è un dovere civico, perché dietro a questa necessità si nasconde la possibilità di bannare a propria volta e, è garantito, la soddisfazione di bannare una sola persona è decisamente inferiore a quella data dal poter bannare un intero forum... :D
Questa dei rapporti interpersonali, pietosi e virtuali, è cosa soggetta a reciprocità, ed è una grazia che l'inferno concede malvolentieri, e solo per darsi la possibilità di inviare qualcuno dei suoi sgherri a creare disarmonia e preparare condizioni che giustifichino, dando loro un senso, la presenza degli inferi. Uno come Zadig, esempio preso a casaccio, è un provocatore all'acqua di rose, incapace di muovere la zampa oltre un'educazione da suorina arrapata. La tira subito indietro appena le cose si mettono male per lui, e fa il pacioccone suscitando pietà in chi gli sta schiacciando le palle. Quello che offre è uno spettacolo indegno e pietoso, superato solo da quello offerto da PorceDi, il quale è in grado di tentare la presa in giro dei suoi interlocutori anche nel momento in cui tutti capiscono che si sta cambiando il pannolone fradicio. D'altronde tutti sanno, anche se nessuno ha il pelo di confermarlo, che il nome "La valle dell'eco" è, in realtà, l'abbreviazione di: "La valle dell'ecografia-elettroencefalogrammatica dell'inguaribilità di una inadeguatezza al vivere in compagnia". pietra

Visualizza il profilo dell'utente
6
PorceDi
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Per quanto mi riguarda non ho problemi di incontinenza, tu sei già su quella strada?
Perché sai, è probabile che ti trasformerai molto prima di me in un vecchio tremante, bavoso, piscione e puzzolente.
E i segni ci sono tutti: già adesso non sai vivere senza fare i capricci e agitare le braccine.

Visualizza il profilo dell'utente
7
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
È cosa risaputa che la vecchiaia è una malattia che trascina tutti nella cacca, ma si sa anche che il verso nel quale si sarà presi per le caviglie può variare in dipendenza della posizione in cui si è stati sorpresi dal sarcasmo del fato. Diverso è ritrovarsi con la faccia immersa nel soffocamento, dallo stare a pancia all'aria, considerando la benevolenza del cielo, mentre si sprofonda nella stessa certezza del sapere come stanno, in realtà, le cose che ci stanno riguardando così da vicino... Tu hai già dimostrato di non dare ascolto ai consigli che ti continua a dare la volontà di un cielo che ti mette in mano un rasoio, ma non per farti la barba né per depilarti le palle... Se, a volte, ti capitasse di preferire il rasoio elettrico, in quei casi dovresti depilarti mentre fai il bagno. Il cielo ne ricaverebbe giovamento, e pure io

Visualizza il profilo dell'utente
8
PorceDi
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Intanto ti devo ringraziare per tutte le attenzioni che mi dedichi.
Io non so perché lo fai, ma spero almeno che lo sappia tu.
Poi guarda, per il rasoio c'è sempre tempo, e forse non è un caso se molti santoni hanno la barba lunga.
Del resto tu hai avuto molto più tempo di me per deciderti, eppure sei ancora qui, mi pare.
E può darsi perfino che io sappia meglio di te di cosa stai parlando.

Visualizza il profilo dell'utente
9
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Beh... l'attenzione anche un secondino te la dedicherebbe, non è un segno di predilezione, ma solo la conseguenza del sapere che non ti potrai dannare più di quanto già sei, ascoltandomi.
Se parlo di te è molto probabile che tu sappia meglio di me cosa sto circuendo anche se, almeno in apparenza, ti serve a poco saperlo e non ne godi nemmeno.
Lo sai che lo faccio per te, perché col carattere fragile che ti ritrovi non c'è nessun altro/altra che se la sente di disilluderti... pietra

Visualizza il profilo dell'utente
10
PorceDi
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Vedi, al contrario di te io non mi metto a raddrizzare le zampe ai cani che non me lo chiedono.
Non lo farei nemmeno se avessi la ricetta magica per farlo, e tu non ce l'hai.
Posso scomodarmi a intervenire solo se i cani pisciano troppo fuori dal vaso.
E mica perché mi aspetto che non lo facciano più, ma solo per il gusto di tirar loro un buffetto e vedere la faccia che fanno.

Visualizza il profilo dell'utente
11
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Una ricetta c'è, anche se non è mia: svelare la contraddizione nel pensato altrui. Quando non si ha la consapevolezza di cosa siano e quali siano i princìpi dai quali l'esistenza prende avvio, ci si ritrova ad annaspare a casaccio nella sfera delle ipotesi. È qui che si annidano le contraddizioni, allo stesso modo di quanto accade nel calcolo matematico quando si ignorano le leggi del calcolo. Ecco dove io, anche se con estremo garbo, volgarmente spadroneggio... pietra

Visualizza il profilo dell'utente
12
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Prova a risolvermi questa equazione...tu che spadroneggi. Sì sì...spadroneggi sta minchia.

tg(ctg(x)) = ctg(tg(x))
Tangente di Cotangente di X è uguale a Cotangente di Tangente di X.

Ce la trovammo in un compito in classe, io e i miei compagni, più di vent'anni fa. Me la ricordo ancora adesso. pietra

Visualizza il profilo dell'utente
13
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Mica ho detto di conoscere i princìpi del calcolo, io... pietra Inoltre è un'equivalenza, non un'equazione Che classe facevi venti anni fa, la terza elementare? L'hai poi passata? Sorriso Scemo

Visualizza il profilo dell'utente
14
PorceDi
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Massimo Vaj ha scritto:Una ricetta c'è, anche se non è mia: svelare la contraddizione nel pensato altrui. Quando non si ha la consapevolezza di cosa siano e quali siano i princìpi dai quali l'esistenza prende avvio, ci si ritrova ad annaspare a casaccio nella sfera delle ipotesi. È qui che si annidano le contraddizioni, allo stesso modo di quanto accade nel calcolo matematico quando si ignorano le leggi del calcolo. Ecco dove io, anche se con estremo garbo, volgarmente spadroneggio... pietra
Quando le proprie contraddizioni non si vogliono vedere neanche a sbatterci il naso contro, si può anche sguazzarci felicemente.
Però il naso, prima o poi, potrebbe avere qualcosa da ridire.
Perfino se la porzione di testa rimanente è dura.

@xmanx ha scritto:Prova a risolvermi questa equazione...tu che spadroneggi. Sì sì...spadroneggi sta minchia.

tg(ctg(x)) = ctg(tg(x))
Tangente di Cotangente di X è uguale a Cotangente di Tangente di X.

Ce la trovammo in un compito in classe, io e i miei compagni, più di vent'anni fa. Me la ricordo ancora adesso. pietra
Te lo dico io, prima che Vaj al Massimo si bruci anche i pochi neuroni rimasti.
ctg(x) = 1/tg(x), perciò possiamo scrivere tg(1/tg(x)) = 1/(tg(tg(x)).
Da cui tg(1/tg(x))*(tg(tg(x)) = 1 e, ponendo tg(x) = X, tgX*tg(1/X) = 1.
Il grafico della funzione è questo, intersecalo con la retta X = 1 e avrai le soluzioni dell'equazione.





Mi sorge però il dubbio che tu volessi scrivere qualcosa del tipo:
tg(arctg(x)) = arctg(tg(x)), dove arctg è la funzione inversa di tg.
In tal caso è come dire x = x, quindi è un'identità.
Con l'unica avvertenza che x deve stare fra -pi/2 e pi/2.
Ti lascio trovare il perché.

Visualizza il profilo dell'utente
15
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
No no..porce, sono passati più di vent'anni e i miei neuroni che si accupavano di quelle questioni si sono ormai atrofizzati. Anzi! Più che atrofizzati direi che sono annichiliti...e si sono trasformati in pura energia.

Sottoscrivo punto per punto la tua dotta dimostrazione.

Visualizza il profilo dell'utente
16
PorceDi
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Troppo buono.

Visualizza il profilo dell'utente
17
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Hai fatto bene a ringraziare xmanx, perché capita pure d'incontrare gente che, pur non capendo una mazza della realtà, si mette in competizione lo stesso. Purtroppo la realtà non è sistematica a causa delle eccezioni ma, soprattutto, del sarcasmo della sua centralità ineffabile.

Visualizza il profilo dell'utente
18
PorceDi
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Vabbè, se lo dici tu.
Io lo ringraziavo solo perché nel mio procedimento ho lasciato un'inesattezza, che non lo inficia affatto.
Perché è così banale, che la può scoprire chiunque abbia una vaga idea del concetto di funzione matematica.

Visualizza il profilo dell'utente
19
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
MI auguro ti riferisca alla sborata fuori misura che hai fatto con la tua esposizione sopra le righe. La matematica, in sé, deve necessariamente il suo esserci all'esattezza, ma lo stesso non si può dire di chi la interpreta. I matematici parlano di "sistemi infiniti" quando un sistema, per definizione implicita, è sistema nell'escludere ciò che non partecipa al sistema considerato. In aggiunta Infinito indica privo di limiti e, dunque, che tutto coinvolge comprendendolo. Due o più infiniti sarebbero una contraddizione di principio perché diverrebbero oguno il confine dell'altro. A questo si dovrà sommare la necessità di ogni elemento del tutto di avere connessioni con altri elementi che ne consentano la sussistenza. In matematica è in uso confondere l'indefinito con l'Infinito, e lo si vede bene nel calcolo infinitesimale. È considerato essere lo zero un numero quando, in realtà, è la negazione del numero. Si usa l'otto sdraiato per indicare l'Infinito quando quello è il simbolo dell'indefinito e della ciclicità. Questo significa confondere la perpetuità, che è all'interno della durata, con l'Eternità che è la causa della durata e, in quanto causa, alla durata non partecipa. Nonostante, in geometria, il punto sia considerato privo di forma e di estensione, ci si ostina a non vedere che l'estensione è compresa dalla distanza infinitesimale stabilita da due punti privi di estensione. Stessa cosa per l'istante nei confronti del tempo. L'utilizzazione del calcolo, quindi, nulla assicura quando si ignorano i corretti princìpi del calcolare e questi stessi princìpi devono costituire la riflessione, nella sfera della matematica, della logica generale e particolare che è risultato di tutte le conseguenze che portano con sé i princìpi universali. Non sto a rileggere né a correggere, devo andare nel bosco a far legna per l'inverno che arriva. Ciclico pure lui. C'haddamorìammazzato.

Visualizza il profilo dell'utente
20
PorceDi
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Il solito disco rotto.
La "sborata fuori misura" è tale solo per chi non sa di cosa si sta parlando.
E se hai bisogno di attrezzi da boscaiolo, chiedi pure a me.

Visualizza il profilo dell'utente
21
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@PorceDi ha scritto:E se hai bisogno di attrezzi da boscaiolo, chiedi pure a me.

Non vorrai disfarti degli attrezzi che ti servono per ragionare, vero? pietra

Visualizza il profilo dell'utente
22
PorceDi
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Tutto quello che presto si chiama Pietro, altrimenti lo regalo.
E spaccare la legna a mano è un'arte, si impara a ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo.

Visualizza il profilo dell'utente
23
lisandro
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Finalmente scopro qualcosa in comune con voi, artisti e pensatori. Posso farvi da mecenate?

Ho ancora tutta la legna per l'invernata da spaccare! rotolarsi dal ridere

Visualizza il profilo dell'utente
24
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Mì la legna la spachi via internet, adè te spieghi: ti te ghé de mèt un tòc de lègna, basta che la sia marun, davanti al computer, pœ te se tachet a la valledell'eco e te ciamet PorceDi. Dopu te ghe fe una pruvucaziun. Lu a l'è un specialista a spacà i maruni...

Visualizza il profilo dell'utente
25
animegemelle
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@PorceDi ha scritto:Tutto quello che presto si chiama Pietro, altrimenti lo regalo.
E spaccare la legna a mano è un'arte, si impara a ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo.


Si vabbe' ma chiacchiere a parte pietra ..............dopo questa notizia qua adesso urge anche necessita' di sapere,se il mestiere.......si svolge nudo dalla testa ai fianchi....e nello specifico.....larghezza spalle ed ampiezza torace.
In centimetri,grazie...la parte femminile della Valle ringrazia della cortesia e particolareggiata descrizione!



Animegemelle.

Visualizza il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 2]

Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum