Libero forum di discussione, attualità e dibattiti, cultura, sentimenti, arte, psicologia, giochi, hobbies e tanto spazio per i tuoi pensieri

Le Iniziative in corso nella Valle dell'Eco forum

È in corso la VIII° Edizione Palio delle Contrade !
Creatrici dei quesiti:
NinfaEco e  Pazza_di_Acerra
Postatrici ufficiali: Coraline e Yale

Per partecipare cliccate Qui


"Foreign"
First English Language Literary Contest of La Valle dell' Eco Forum

To join, click Here


 Contest di Poesia "La Ricerca"
Tema proposto da Candido Vincitore del Contest di Poesia "La Paura"
Per partecipare clicca 
Qui


Diego vince il I° Video Contest della Valle dell'Eco
Festeggialo Qui



Nella Valle dell'Eco nasce Fake Collettivo, figlio di un audace esperimento di procreazione virtuale.
Per informazioni cliccate Qui


È in corso il I° Gioco di Ruolo della Valle Dell'Eco
Iniziativa proposta da Diego
Ambientazione: Il Medioevo - Narratore: Zievatron
Per partecipare clicca Qui



Babel's Land opened.
Click here to visit it.
To register, please use the button "Registrati".

"Nome utente" means user name and "parola chiave" means password.


L'idea di Lucio Musto diventa ebook !
Se vuoi contribuire ad illustrarlo posta Qui la tua creazione grafica.

Scoperto forse un pianeta "abitabile" : se fosse vero, a cosa potrebbe servirci?

Condividere

Automaalox
Viandante Storico
Viandante Storico

Re: Scoperto forse un pianeta "abitabile" : se fosse vero, a cosa potrebbe servirci?

Messaggio Da Automaalox il 09.09.11 20:21

purplebunny ha scritto:automaalox, sei impagabile quando fai finta di non capire.

No, no. Pagami pure.

Provo a riformulare. Come mai nelle tante ipotesi, elaborate da scienziati e ricercatori nei diversi campi di appartenenza, sui possibili problemi (ed eventuali possibili soluzioni) che incontrerebbe una colonia umana su Marte, non è mai emerso concretamente il problema della gravidanza nell'atmosfera marziana? (ammesso non sia mai emerso; magari invece sì e io semplicemente lo ignoro)

Ma ti ho già detto perché! Non è possibilie fare previsioni! Non si tratta di ipotizzare un sistema per ricavare l'acqua dal sottosuolo, o un metodo per rendere l'aria respirabile.

Quello della gravità è un problema DECISIVO, non sono state fatte considerazioni al riguardo perché non abbiamo elementi per farne.

E guarda che io non ho nessuna teoria da supportare, nessuna risposta, nessun preconcetto: vorrei solo capire com'è che è stato pensato di tutto, ma questa cosa non è mai neanche stata accennata. Era tutta lì la mia curiosità. Si è pensato alle radiazioni (btw, a quello mi riferivo quando dicevo che si possono pensare possibili soluzioni tecniche), alle mutazioni, etc., invece.

Per difendersi dalle radiazioni non basterebbe una buona crema solare, gli ipotetici abitanti di Marte dovrebbero vivere nel sottosuolo, in ambienti pressurizzati e isolati dall'esterno. Il problema della gravità resterebbe, irrisolvibile ed imprevedibile.

E non ritornare sugli esperimenti sul posto etc. etc., ti prego, sono cose esplicitamente, candidamente, ovviamente diverse.

Assolutamente no. La sperimentazione sarebbe l'UNICO modo per avere dati su cui valutare la possibilità di una colonizzazione permanente e indipendente di Marte.

crigri ha scritto:@automaalox

Potrei controbatterti punto su punto ma non è corretto alimentare ulteriormente la polemica e non si caverebbe un ragno dal buco.

Sì, e io potrei toccarmi i gomiti con la punta del naso ma non sarebbe corretto alimentare ulteriormente la polemica con Pippo Franco.

Tu rimani della tua opinione, io della mia. Tra alcuni anni si avrà qualche certezza in più e se ne potrà riparlare.

Il classico ricorso all'opinione personale. Non si tratta di opinioni, la TUA è un'opinione, i dubbi che ho posto io sono REALI e CIRCOSTANZIATI, tu ti sei limitata a chiacchierare (e minacciare di controbattere punto per punto, salvo tirarti indietro).

Ah, pare che alla NASA abbiano intenzione di mandare su Marte fra una ventina d'anni dei "colonizzatori umani" . Potresti candidarti alla missione, con la testa dura che ti ritrovi a te le radiazioni non fanno un baffo.

Ci ho pensato a questa cosa. Se una missione su Marte sarà fatta, probabilmente sarà di sola andata e con un'aspettativa di vita non particolarmente lunga. Gli astronauti dovranno avere un'età di circa sessanta anni.

Tralasciando i legami affettivi, voi, ci andreste?

crigri
Viandante Mitico
Viandante Mitico

Re: Scoperto forse un pianeta "abitabile" : se fosse vero, a cosa potrebbe servirci?

Messaggio Da crigri il 09.09.11 23:35



crigri ha scritto:@automaalox

Potrei controbatterti punto su punto ma non è corretto alimentare ulteriormente la polemica e non si caverebbe un ragno dal buco.

automaalox ha scritto: Sì, e io potrei toccarmi i gomiti con la punta del naso ma non sarebbe corretto alimentare ulteriormente la polemica con Pippo Franco.

Già, Pippo Franco che parla di pettinatrici e di cervelli in fusione, proprio roba da bagaglino.
Cerchiamo di tenere la discussione su livelli civili per non dar modo al moderatore di chiudere il 3D. Questo volevo dire, non per tirarmi indietro, ma l'intelligentone che mangia pane e razionalità a colazione, preferisce continuare ad insultare.

E dopotutto, se l'entropia dell'universo mi fonde il cervello, sicuramente sono in buona compagnia, compresa la tua.

Tu rimani della tua opinione, io della mia. Tra alcuni anni si avrà qualche certezza in più e se ne potrà riparlare.

automaalox ha scritto: Il classico ricorso all'opinione personale. Non si tratta di opinioni, la TUA è un'opinione, i dubbi che ho posto io sono REALI e CIRCOSTANZIATI, tu ti sei limitata a chiacchierare (e minacciare di controbattere punto per punto, salvo tirarti indietro).

Lo sapevo che avresti reagito in questo modo. Alla superbia evidentemente non c'è limite.
Cmq la mia opinione consiste nel pensare che un giorno si possa arrivare a risolvere problemi che ora sembrano insormontabili (come ho detto fin dall'inizio), mentre tu hai L'OPINIONE che questo non sia possibile, sulla base delle conoscenze che hai ORA e non tieni conto di eventuali sviluppi futuri.

Ah, pare che alla NASA abbiano intenzione di mandare su Marte fra una ventina d'anni dei "colonizzatori umani" . Potresti candidarti alla missione, con la testa dura che ti ritrovi a te le radiazioni non fanno un baffo.

Ci ho pensato a questa cosa. Se una missione su Marte sarà fatta, probabilmente sarà di sola andata e con un'aspettativa di vita non particolarmente lunga. Gli astronauti dovranno avere un'età di circa sessanta anni.

Tralasciando i legami affettivi, voi, ci andreste?[/quote]

Automaalox
Viandante Storico
Viandante Storico

Re: Scoperto forse un pianeta "abitabile" : se fosse vero, a cosa potrebbe servirci?

Messaggio Da Automaalox il 10.09.11 8:53

crigri ha scritto:
Già, Pippo Franco che parla di pettinatrici e di cervelli in fusione, proprio roba da bagaglino.
Cerchiamo di tenere la discussione su livelli civili per non dar modo al moderatore di chiudere il 3D. Questo volevo dire, non per tirarmi indietro, ma l'intelligentone che mangia pane e razionalità a colazione, preferisce continuare ad insultare.

Dichiaro ufficialmente La Valle Dell'Eco come il forum più checchisterico del sistema solare. L'unico posto da qui ad Alpha Centauri dove una battuta divertente diventa un insostenibile insulto.

Il moderatore di questa sezione non è al momento in attività, so per certo che si trova agli arresti domiciliari (senza internet, gli hanno concesso di consultre 5 pagine al giorno del televideo, però) perché ha preso a graffi una pensionata che voleva sottrargli un paio di stivali di Prada che lui aveva visto per primo.

E dopotutto, se l'entropia dell'universo mi fonde il cervello, sicuramente sono in buona compagnia, compresa la tua.


L'entropia esprime l'aumento del disordine d un sistema, non c'entra niente con la fusione.

EDIT

Per la precisione, la fusione intesa come passaggio di stati di aggregazione è effettivamente un aumento del disordine di un sistema.

Lo sapevo che avresti reagito in questo modo. Alla superbia evidentemente non c'è limite.
Cmq la mia opinione consiste nel pensare che un giorno si possa arrivare a risolvere problemi che ora sembrano insormontabili (come ho detto fin dall'inizio), mentre tu hai L'OPINIONE che questo non sia possibile, sulla base delle conoscenze che hai ORA e non tieni conto di eventuali sviluppi futuri.

Sembri un disco rotto. Ripeti ossessivamente questo concetto basato sull'idea del "tutto può essere" che non ha alcun valore scientifico.

Di quali sviluppi futuri parli? Proponi un'idea (anche fantascientifica), dì qualcosa, contribuisci allo sviluppo del topic. Fin ad ora non hai aggiunto NIENTE.

Non sai cosa dire? Ti faccio qualche domanda io:

Come pensi che la specie umana possa vivere in condizioni ambientali decisamente diverse da quelle terrestri e mantenere stabile il proprio corredo genetico?

Cosa potrebbe fare l'uomo se si scoprisse che tali condizioni sono incompatibili con la vita umana?

Ritieni sia possibile aumentare la gravità di un pianeta? Se sì, come?


luci62
Viandante Storico
Viandante Storico

Re: Scoperto forse un pianeta "abitabile" : se fosse vero, a cosa potrebbe servirci?

Messaggio Da luci62 il 10.09.11 10:24

ah. guarda. se ci metti in mezzo me sicuramente la gravità aumente.( cazzeggio per sdrammatizzare)

Automaalox
Viandante Storico
Viandante Storico

Re: Scoperto forse un pianeta "abitabile" : se fosse vero, a cosa potrebbe servirci?

Messaggio Da Automaalox il 10.09.11 11:23

luci62 ha scritto:ah. guarda. se ci metti in mezzo me sicuramente la gravità aumente.( cazzeggio per sdrammatizzare)

Allora, la Terra ha una massa di circa 6x10^24 Kg mentre Marte ha una massa di circa 0,65x10^24 Kg. La differenza di massa è quindi di circa 5,35x10^24 Kg, cioé 5,35 milioni di miliaradi di miliardi di Kg. Per ingrassare di 1 Kg in 100 giorni sono mediamente necessarie 10000 Kcal in eccesso, quindi 100 Kcal in eccesso al giorno. Quindi per raggiungere i 5,35x10^24 Kg necessari per far uguagliare la massa di Marte a quella della Terra (poi per la gravità effettiva sulla superficie dovremmo anche considerare il volume occupato, ma ora non ci interessa), dovresti nutrirti per 100 giorni con 5,35x10^24 x 1x10^4 = 5,35X10^28 Kcal, ovvero 5,35x10^26 Kcal al giorno, l'equivalente di 1,4X10^24 Buondì Cacao™, cioé 1,4 milioni di miliardi di miliardi di merendine al giorno.
Salute permettendo.

BigBossStigazzi
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem

Re: Scoperto forse un pianeta "abitabile" : se fosse vero, a cosa potrebbe servirci?

Messaggio Da BigBossStigazzi il 10.09.11 11:45

@auto "una battuta divertente" lo definiscono gli interlocutori se è divertente o meno, scusami ma per uno che vuole esser logico è importante un preciso "esame di realtà" ...prova a chiedere tu risulti spocchioso e acido, specialmente quando vuoi fare battute che non fanno ridere nessuno, sei come quelli che ti vogliono raccontare una barzelletta e si scordano il finale: patetico e non ammetti mai di avere torto, sono sempre gli altri a non capire...non ti meravigliare se poi stai sul cazzo...sull'argomento condivido pienamente quello che dici cri, le conoscenze attuali non consentono di poter neppure ipotizzare se non a livello fantascientifico, ma le conoscenze attuali sono in continuo progresso...

crigri
Viandante Mitico
Viandante Mitico

Re: Scoperto forse un pianeta "abitabile" : se fosse vero, a cosa potrebbe servirci?

Messaggio Da crigri il 10.09.11 12:34

automaalox ha scritto:Dichiaro ufficialmente La Valle Dell'Eco come il forum più checchisterico del sistema solare. L'unico posto da qui ad Alpha Centauri dove una battuta divertente diventa un insostenibile insulto.

[Il moderatore di questa sezione non è al momento in attività, so per certo che si trova agli arresti domiciliari (senza internet, gli hanno concesso di consultre 5 pagine al giorno del televideo, però) perché ha preso a graffi una pensionata che voleva sottrargli un paio di stivali di Prada che lui aveva visto per primo.

Devo ridere?

automaalox ha scritto:L'entropia esprime l'aumento del disordine d un sistema, non c'entra niente con la fusione.

EDIT

Per la precisione, la fusione intesa come passaggio di stati di aggregazione è effettivamente un aumento del disordine di un sistema.

Quindi avevo ragione.


automaalox ha scritto:Sembri un disco rotto. Ripeti ossessivamente questo concetto basato sull'idea del "tutto può essere" che non ha alcun valore scientifico.

Lo ripeto perchè tu lo contesti sempre e che non abbia nessun valore scientifico non significa nulla. Il valore scientifico lo avrà quando gli sviluppi ci saranno e se non ci saranno non avrà nessun valore scientifico, ma non lo puoi dire adesso.

automaalox ha scritto:Di quali sviluppi futuri parli? Proponi un'idea (anche fantascientifica), dì qualcosa, contribuisci allo sviluppo del topic. Fin ad ora non hai aggiunto NIENTE.

Fino ad ora ho cercato di farti capire il mio punto di vista ma evidentemente non sei proprio in grado di farlo. Ti manca l'immaginazione.

automaalox ha scritto:Non sai cosa dire? Ti faccio qualche domanda io:

Come pensi che la specie umana possa vivere in condizioni ambientali decisamente diverse da quelle terrestri e mantenere stabile il proprio corredo genetico?

Cosa potrebbe fare l'uomo se si scoprisse che tali condizioni sono incompatibili con la vita umana?

Ritieni sia possibile aumentare la gravità di un pianeta? Se sì, come?

Io non so rispondere a queste domande e neanche tu, ma anche da queste domande risulta evidente che ancora una volta hai capito la lettera ma non lo spirito delle mie parole. E che non lo capirai mai.
E io che ti rispondo a fà? Ci rinuncio.

crigri
Viandante Mitico
Viandante Mitico

Re: Scoperto forse un pianeta "abitabile" : se fosse vero, a cosa potrebbe servirci?

Messaggio Da crigri il 10.09.11 12:36

automaalox ha scritto:
luci62 ha scritto:ah. guarda. se ci metti in mezzo me sicuramente la gravità aumente.( cazzeggio per sdrammatizzare)

Allora, la Terra ha una massa di circa 6x10^24 Kg mentre Marte ha una massa di circa 0,65x10^24 Kg. La differenza di massa è quindi di circa 5,35x10^24 Kg, cioé 5,35 milioni di miliaradi di miliardi di Kg. Per ingrassare di 1 Kg in 100 giorni sono mediamente necessarie 10000 Kcal in eccesso, quindi 100 Kcal in eccesso al giorno. Quindi per raggiungere i 5,35x10^24 Kg necessari per far uguagliare la massa di Marte a quella della Terra (poi per la gravità effettiva sulla superficie dovremmo anche considerare il volume occupato, ma ora non ci interessa), dovresti nutrirti per 100 giorni con 5,35x10^24 x 1x10^4 = 5,35X10^28 Kcal, ovvero 5,35x10^26 Kcal al giorno, l'equivalente di 1,4X10^24 Buondì Cacao™, cioé 1,4 milioni di miliardi di miliardi di merendine al giorno.
Salute permettendo.
Questa fa il paio con quella del caffè e della vita notturna. rotolarsi dal ridere

crigri
Viandante Mitico
Viandante Mitico

Re: Scoperto forse un pianeta "abitabile" : se fosse vero, a cosa potrebbe servirci?

Messaggio Da crigri il 10.09.11 12:41

BIGbossSTIGAZZI ha scritto:@auto "una battuta divertente" lo definiscono gli interlocutori se è divertente o meno, scusami ma per uno che vuole esser logico è importante un preciso "esame di realtà" ...prova a chiedere tu risulti spocchioso e acido, specialmente quando vuoi fare battute che non fanno ridere nessuno, sei come quelli che ti vogliono raccontare una barzelletta e si scordano il finale: patetico e non ammetti mai di avere torto, sono sempre gli altri a non capire...non ti meravigliare se poi stai sul cazzo...sull'argomento condivido pienamente quello che dici cri, le conoscenze attuali non consentono di poter neppure ipotizzare se non a livello fantascientifico, ma le conoscenze attuali sono in continuo progresso...
Grazie big, mi hai tolto le parole di bocca.
Evidente4mente il nostro amico ha problemi relazionali.

Automaalox
Viandante Storico
Viandante Storico

Re: Scoperto forse un pianeta "abitabile" : se fosse vero, a cosa potrebbe servirci?

Messaggio Da Automaalox il 10.09.11 16:04

BIGbossSTIGAZZI ha scritto:@auto "una battuta divertente" lo definiscono gli interlocutori se è divertente o meno, scusami ma per uno che vuole esser logico è importante un preciso "esame di realtà" ...prova a chiedere tu risulti spocchioso e acido, specialmente quando vuoi fare battute che non fanno ridere nessuno, sei come quelli che ti vogliono raccontare una barzelletta e si scordano il finale: patetico e non ammetti mai di avere torto, sono sempre gli altri a non capire...

Se è per questo mi consideri anche un imbecille, oltre che acido e spocchioso.

non ti meravigliare se poi stai sul cazzo...sull'argomento condivido pienamente quello che dici cri, le conoscenze attuali non consentono di poter neppure ipotizzare se non a livello fantascientifico, ma le conoscenze attuali sono in continuo progresso...

Ho già spiegato che non si tratta di una questione di sviluppo della tecnica e di progresso. Si tratta di un problema intrinseco della natura dell'uomo.

Come è possibile che tu ancora non capisca questo elementare concetto? Hai bisogno, di nuovo, dei disegnini?

crigri ha scritto:
Devo ridere?

Sì.

automaalox ha scritto:L'entropia esprime l'aumento del disordine d un sistema, non c'entra niente con la fusione.

EDIT

Per la precisione, la fusione intesa come passaggio di stati di aggregazione è effettivamente un aumento del disordine di un sistema.
Quindi avevo ragione.

Ma no! Ti ho già detto che l'entropia è una MISURA dello stato di disordine di un sistema, non ne è la causa e tantomeno il fenomeno in sé (come la fusione).
Chiaro?
Disegnino?

CONTINUA

Aguacaliente
Viandante Residente
Viandante Residente

Re: Scoperto forse un pianeta "abitabile" : se fosse vero, a cosa potrebbe servirci?

Messaggio Da Aguacaliente il 10.09.11 16:27

xmanx ha scritto:Che domande!
Ne facciamo una colonia protetta. pietra

E basta con sta storia che abbiamo distrutto il nostro pianeta. E basta.
Patetici. pietra
Che poi, se davvero avessimo distrutto il pianeta, dovremo essere a un passo dall'estinzione.
Invece sembra che siamo più prosperi e numerosi che mai...

BigBossStigazzi
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem

Re: Scoperto forse un pianeta "abitabile" : se fosse vero, a cosa potrebbe servirci?

Messaggio Da BigBossStigazzi il 10.09.11 17:41

la natalità aumenta sempre nelle guerre e nei periodi più bui della storia umana: si chiama istinto di conservazione

Kleana
Viandante Storico
Viandante Storico

Re: Scoperto forse un pianeta "abitabile" : se fosse vero, a cosa potrebbe servirci?

Messaggio Da Kleana il 10.09.11 17:52

Aguacaliente ha scritto:
xmanx ha scritto:Che domande!
Ne facciamo una colonia protetta. pietra

E basta con sta storia che abbiamo distrutto il nostro pianeta. E basta.
Patetici. pietra
Che poi, se davvero avessimo distrutto il pianeta, dovremo essere a un passo dall'estinzione.
Invece sembra che siamo più prosperi e numerosi che mai...

BIGbossSTIGAZZI ha scritto:la natalità aumenta sempre nelle guerre e nei periodi più bui della storia umana: si chiama istinto di conservazione

E considerando che siamo in numero quanto mai nella storia, vuol dire che siamo proprio nella merda

BigBossStigazzi
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem

Re: Scoperto forse un pianeta "abitabile" : se fosse vero, a cosa potrebbe servirci?

Messaggio Da BigBossStigazzi il 10.09.11 18:37

@automaalox io non ti conosco non ti dico SEI imbecille o acido o spocchioso, vedo che hai atteggiamenti nel relazionarti che per me sono spocchiosi arroganti ed acidi, magari sei un ragazzo in tante cose molto intelligente, per quello che riguarda la capacità di relazionarti con gli altri secondo me sei deficitario, ossia non sai relazionarti con gli altri o meglio mi sembra che tu scelga apposta di dire quello che pensi nel modo più sgradevole e fastidioso possibile, a volte anche offensivo.
Se è una scelta si può scegliere di comportarsi diversamente, se è un atteggiamento si può modificare attraverso la volontà, te lo dico perchè si suppone che in un forum ci si vada ad incontrare gli altri, non a cercare di scontrarsi, poi in realtà sono tanti me compreso che purtroppo dicono più cose negative che positive...nella speranza di poterti un giorno non più considerare un imbecille spocchioso ed acido ma (non dico un amico) un conoscente che è piacevole rileggere ti auguro buona vita

Automaalox
Viandante Storico
Viandante Storico

Re: Scoperto forse un pianeta "abitabile" : se fosse vero, a cosa potrebbe servirci?

Messaggio Da Automaalox il 11.09.11 10:08

crigri ha scritto:
Lo ripeto perchè tu lo contesti sempre e che non abbia nessun valore scientifico non significa nulla. Il valore scientifico lo avrà quando gli sviluppi ci saranno e se non ci saranno non avrà nessun valore scientifico, ma non lo puoi dire adesso.

No, l'effetto della gravità sullo sviluppo di un organismo è un FATTO scientifico. Di questo stiamo discutendo.


Fino ad ora ho cercato di farti capire il mio punto di vista ma evidentemente non sei proprio in grado di farlo. Ti manca l'immaginazione.

Del tuo punto di vista non interessa niente a nessuno. Porta argomenti su cui discutere. Ancora non hai aggiunto niente; ti ho fatto delle domande, rispondi a quelle per cominciare.

Io non so rispondere a queste domande e neanche tu, ma anche da queste domande risulta evidente che ancora una volta hai capito la lettera ma non lo spirito delle mie parole. E che non lo capirai mai.
E io che ti rispondo a fà? Ci rinuncio.

Neanche un ipotesi? Un'idea? Un vaneggiamento? Niente?
Quindi il tuo ragionamento di base (nonché contributo totale a questo topic) è: In futuro tutto può accadere.

Complimenti per l'elegante, circostanziato e complesso apporto.

crigri
Viandante Mitico
Viandante Mitico

Re: Scoperto forse un pianeta "abitabile" : se fosse vero, a cosa potrebbe servirci?

Messaggio Da crigri il 11.09.11 10:50

automaalox ha scritto:
crigri ha scritto:
Lo ripeto perchè tu lo contesti sempre e che non abbia nessun valore scientifico non significa nulla. Il valore scientifico lo avrà quando gli sviluppi ci saranno e se non ci saranno non avrà nessun valore scientifico, ma non lo puoi dire adesso.

No, l'effetto della gravità sullo sviluppo di un organismo è un FATTO scientifico. Di questo stiamo discutendo.


Fino ad ora ho cercato di farti capire il mio punto di vista ma evidentemente non sei proprio in grado di farlo. Ti manca l'immaginazione.

Del tuo punto di vista non interessa niente a nessuno. Porta argomenti su cui discutere. Ancora non hai aggiunto niente; ti ho fatto delle domande, rispondi a quelle per cominciare.

Io non so rispondere a queste domande e neanche tu, ma anche da queste domande risulta evidente che ancora una volta hai capito la lettera ma non lo spirito delle mie parole. E che non lo capirai mai.
E io che ti rispondo a fà? Ci rinuncio.

Neanche un ipotesi? Un'idea? Un vaneggiamento? Niente?
Quindi il tuo ragionamento di base (nonché contributo totale a questo topic) è: In futuro tutto può accadere.

Complimenti per l'elegante, circostanziato e complesso apporto.

Te ne do uno ancora più complesso:

testata contro il mu hissfit rolleyss Sorriso Scemo Linguino cool
PS La mia era solo una risposta alla tua dichiarazione che su Marte non è possibile la vita umana, ma ti rammento che il topic parlava della scoperta di un pianeta forse abitabile e chiedeva a cosa ci potrebbe servire.
Tu che contributo hai dato? Sei soltanto andato off topic.


Ultima modifica di crigri il 11.09.11 11:40, modificato 1 volta (Ragione : aggiunto PS)

freeweb
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato

Re: Scoperto forse un pianeta "abitabile" : se fosse vero, a cosa potrebbe servirci?

Messaggio Da freeweb il 11.09.11 12:39

Mi permetto di intervenire; non conosco vostre eventuali frizioni personali, ma mi pare di leggere che automaalox sia stato l'unico a portare qualche dato.
Sono dati oggettivi, riconosciuti scientificamente, dai quali non si può prescindere; non si può prescindere dal fatto che l'origine della vita sia dovuto all'acqua e il carbonio che in determinate condizioni ambientali, luce, gravità, hanno dato origine alle prime forme di vita (qui e non altrove).
Le conoscenze che abbiamo ora, sulle cose essenziali per la vita, sono le stesse di ieri e di domani; nulla vieta però di usare la fantasia, così provo a rispondere alle domande poste.
Immagino un mondo marziano sotterraneo dove ci si sposta con navicelle velocissime, la gravità differente viene contrastata con campi magnetici che attirano al suolo i colonizzatori vestiti con apposite tute, le gravidanze saranno esterne, in incubatrici speciali in grado di controllare la gravità, anzi di crearla ad hoc per il feto.
Impossibile e fantasioso, lo so, però sappiamo una cosa: l'assenza di gravità si può simulare, quindi con un procedimento inverso...

BigBossStigazzi
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem

Re: Scoperto forse un pianeta "abitabile" : se fosse vero, a cosa potrebbe servirci?

Messaggio Da BigBossStigazzi il 11.09.11 13:11

scusa kermit, tutto il lungo questionare su marte era off topic, il quesito originario è scoperto pianeta abitabile...cosa centra lo sviluppo del feto in assenza di gravità?

freeweb
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato

Re: Scoperto forse un pianeta "abitabile" : se fosse vero, a cosa potrebbe servirci?

Messaggio Da freeweb il 11.09.11 17:46

Si parlava delle difficoltà della maternità in condizioni diverse di gravità.
Parlare di Marte sarà stato ot ma è l'unico discorso nato, all'interno del quale l'unica persona ad argomentare è stata automaalox. Tono sarcastico il suo, è vero, ma non dovrebbe dare fastidio un po' di pepe nelle discussioni.

BigBossStigazzi
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem

Re: Scoperto forse un pianeta "abitabile" : se fosse vero, a cosa potrebbe servirci?

Messaggio Da BigBossStigazzi il 11.09.11 19:46

[quote="Shri_Radha"]Gli scienziati avrebbero scoperto un pianeta adatto a ospitare la vita molto simile alla Terra. Orbita vicino al sistema solare ed è stato chiamato HD85512b. Il pianeta gira intorno alla sua stella, più piccola e meno calda lungo un’orbita leggermente allungata. Circa metà della sua superficie sarebbe ricoperta da nuvole, proteggendola dalla luce della stella e rendendolo così potenzialmente abitabile. Ovviamente, le nuvole formate dal vapore acqueo dipendono da un’atmosfera simile a quella della Terra, la cui presenza però che non può essere identificata su pianeti così distanti con gli strumenti a nostra disposizione. Ma i modelli matematici sulla composizione dei pianeti affermano che i mondi con una massa pari a più di dieci volte quella della Terra dovrebbero avere un’atmosfera dominata da idrogeno ed elio.

Fonte: http://www.ilsussidiario.net/News/Curiosita/2011/9/1/SPAZIO-Scoperto-un-pianeta-ideale-per-la-vita-abitabile-grazie-a-ossigeno-e-nuvole/204192/

Sarà poi vero?
A cosa potrebbe tornarci utile avere a disposizione un pianeta abitabile?




questo l'argomento del topic...altro è ot, poi si può andare ot quanto si vuole ma argomentare su altro a me non interessa se mi interessa di ragionare su questo sennò ci si apre un altro topic...funziona così



freeweb
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato

Re: Scoperto forse un pianeta "abitabile" : se fosse vero, a cosa potrebbe servirci?

Messaggio Da freeweb il 11.09.11 22:32

Mi sono permesso di intervenire perchè il topic è sfociato subito in un battibecco sterile, senza argomentazioni ma solo frasi fatte.
Il battibecco inutile è l'ot per eccellenza.
Primo intervento di automaalox
"HD85512b è stato scoperto grazie all'utilizzo di uno spettrografo (molto sensibile) posto nell'osservatorio di La Silla in Cile. In pratica è in grado di osservare le piccole oscillazioni di una stella dovute all'effetto gravitazionale di un pianeta. Incrociando tali dati con quelli sulla variazione di luminosità della stella, quindi calcolando l'albedo del pianeta, e con quelli statistici sulla natura, massa, dimensione e composizione dei pianeti è stato possibile fare tali valutazioni.
...
le distanze sono troppo grandi e lo spazio è troppo inospitale per l'uomo"
risposte:
"Una cazzata al giorno, tiene automaalox intorno"
"è invidioso perchè a lui servono ben 11 righe per non dire un cazzo"
"Neanche Marte? Uffa. Peccato"
e da qui parte l'ot su Marte e il discorso sulla gravidanza.
Vuoi una risposta in topic?
Non l'universo deve essere utile a noi, ma noi ad esso. Adesso?
Anche prima se si può.
Una colonizzazione (che brutta parola!) avrà senso solo nel momento che sarà utile a tutto il sistema e non solo a noi.
Da qui possono nascere discussioni che toccano diversi argomenti, anche religiosi se vogliamo. L'ot, con un tema così generalista è conseguenza logica.

BigBossStigazzi
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem

Re: Scoperto forse un pianeta "abitabile" : se fosse vero, a cosa potrebbe servirci?

Messaggio Da BigBossStigazzi il 12.09.11 6:26

allora, a parte il fatto che mi interessa il giusto fare la pubblica accusa di automaalox, tutto ha una ragione, se quello che dice automaalox a tuo parere non giustifica le reazioni, forse sono reazioni ad automaalox stesso che pur avendo il nome di un farmaco contro i bruciori gastrici spesso li provoca ...trovo comunque un pò fuori scala che una persona al quinto messaggio si lanci di traverso in discussioni che affondano le proprie radici in una serie di relazioni avviate da tempo, di solito, a meno che non ci siano legami particolari (tipo shai che difende hakim essendone discepolo) ognuno difende se stesso e le proprie idee in prima persona, non manda avanti altri a fare la claque.
Poi ognuno ha diritto di dire quello che vuole per cui, prego continua pure a sostenere chi in ogni post, deride, offende e percula chiunque altro, è un tuo diritto, come vedi anche aguacaliente non ha remore nel dire che automaalox gli toglie le parole di bocca...così ognuno sa cosa aspettarsi dagli altri.

crigri
Viandante Mitico
Viandante Mitico

Re: Scoperto forse un pianeta "abitabile" : se fosse vero, a cosa potrebbe servirci?

Messaggio Da crigri il 12.09.11 10:13

BIGbossSTIGAZZI ha scritto:....trovo comunque un pò fuori scala che una persona al quinto messaggio si lanci di traverso in discussioni che affondano le proprie radici in una serie di relazioni avviate da tempo, di solito, a meno che non ci siano legami particolari (tipo shai che difende hakim essendone discepolo) ognuno difende se stesso e le proprie idee in prima persona, non manda avanti altri a fare la claque.
seconda opzione: servirsi di fake che abbiano la funzione di difensori d'ufficio.

freeweb
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato

Re: Scoperto forse un pianeta "abitabile" : se fosse vero, a cosa potrebbe servirci?

Messaggio Da freeweb il 12.09.11 11:29

Non ho difeso nessuno e non sono un fake.
Se ho scritto qualcosa di scorretto, prego descrivere.
Non è comunque mia intenzione rovinare l'armonia di un gruppetto così affiatato al quinto intervento.
Lascio quindi la discussione alla vostra gestione o meglio alla gestione del vostro ego, che già si palesa smisurato.
Arrivederci.

purplebunny
Viandante Storico
Viandante Storico

Re: Scoperto forse un pianeta "abitabile" : se fosse vero, a cosa potrebbe servirci?

Messaggio Da purplebunny il 12.09.11 12:24

automaalox ha scritto:No, no. Pagami pure.

Giammai! Ti ho fatto già due bellissimi regali (un artistico naso da pagliaccio e una canzone dei Fugazi) e neanche un cenno! Tsk.

Ma ti ho già detto perché! Non è possibilie fare previsioni!

Eppure tu le hai fatte, e ben precise. Come è possibile che tu sia in grado di farle, mentre a uno scienziato che si sta dedicando a quell'argomento non venga neanche in mente di citare il problema (il problema, non eventuali considerazioni)? Questa era la mia semplice domanda. Perché ci sono decine e decine di articoli di letteratura scientifica sulla colonizzazione di Marte e in nessuno (di quelli che conosco, ben lungi dall'essere tutti, al contrario) il problema della gravità durante la gravidanza è citato.

E, per tranquillizzare te e Kermit, non sto cercando di sostenere che la gravità non sia un fattore influente o chissà quale altra tesi strampalata: semplicemente non ci avevo mai pensato (non è che passi le giornatte a pensare alla colonizzazione di Marte), leggendoti mi è sembrato interessante e ho chiesto maggiori informazioni. Che a quanto pare non esistono. D'accordo, vivrò nell'angoscia per i prossimi trent'anni o quanti saranno - ammesso sia ancora viva, ovviamente.

Quello della gravità è un problema DECISIVO, non sono state fatte considerazioni al riguardo perché non abbiamo elementi per farne.

E' un problema decisivo ma non si fanno considerazioni in merito. Certo. Sarebbe come a dire che, nel 1969, gli astronauti in procinto di atterrare sulla Luna sono in camicia hawaiiana e pantaloncini perché, in precedenza, in fase di progettazione della missione, non sono state fatte considerazioni sull'atmosfera lunare perché non c'erano elementi per farne. Faranno un po' di esperimenti una volta giunti lì - al massimo poi le tute spaziali le usano gli altri.

    La data/ora di oggi è 26.07.14 16:08