Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Giovanna, la Papessa: storia o leggenda?

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
victorinox
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente

Il potere ecclesiastico è sempre stato monopolio maschile. Le donne hanno sempre svolto rispetto ad esso un ruolo ancillare, una sorta di prolungamento in chiave religiosa dei ruoli materni e femminili più tradizionali.
Eppure, sepolta nella storia c’è la narrazione di una strana vicenda, liquidata dai più come leggenda.

Nel 855, in pieno medioevo, durante un’epoca in cui l’elezione al soglio papale era particolarmente burrascosa, sarebbe stata eletta papa una donna, tal Giovanna. Il suo sogno era sempre stato quello di diventare monaco e facendo uso di travestimenti era riuscita nell’impresa. Pare fosse una soggetto indisciplinato, soprattutto in campo sessuale. Rimase anche incinta di uno dei suoi amanti, che a causa di un incidente durante una processione partorì prematuramente e sul posto. L’effetto fù la lapidazione da parte della folla che aveva assistito alla scena.

Soltanto una leggenda? Probabile, visto che condensa in se elementi grotteschi tipici del folklore medioevale e legati alla satira anti papale.

Ma ci sono anche alcune considerazioni da fare:
1-in primo luogo le fonti storiche trattano questo episcodio come burla da dopo il 1300 e non prima;
2-in secondo luogo la verità del dato storico va sempre interpretata alla luce di molti fattori
3-in terzo luogo esistono reperti storici curiosi collegati alla vicenda da collocare.
Secondo la leggenda, ad esempio, l’elezione al soglio paple venne preceduta da un vero e proprio esame intimo per accertare il sesso del futuro pontefice. Questa verifica prevedrebbe il sedersi su una sedia dotata di un foro attraverso cui testare il candidato per accertarne il sesso.
Ed effettivamente sedie simili esistono ma si è ipotizzato che in origine fossero dei bidet romani o degli sgabelli imperiali per il parto, che a causa della loro età e origine imperiale, vennero usate dai papi intenti a mettere in evidenza le loro pretese imperiali.
Inoltre, il nome della Papessa compare anche in alcuni elenchi di Papi, principalmente nel Duomo di Siena, dove la sua immagine appare tra quella dei veri pontefici.

Vedi il profilo dell'utente
2
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera
La sedia stercoraria, in realtà un gabinetto portatile... che si dice usato per l'esame.


Ecco l'imbarazzante visita pubblica per verificare il sesso del candidato papa.



Non si sa se Giovanna , in arte Giovanni Anglico, sia davvero esistita. Quello che è sicuro è che per fare il papa bisogna proprio avere due palle.


_________________
***
Vedi il profilo dell'utente
3
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera
*

La cosa interessante è che l'illustrazione di sopra riguarda la nomina di Innocenzo X nel 1644. Almeno fino a quella data, ottocento anni dopo la presunta Giovanna, la Chiesa mostrava di credere a quella leggenda. Forse perchè sull'argomento ne sapeva più di noi...

Un'altra curiosità è il fumetto che esce dalla bocca del palpatore, e che dice "Pontifex habet". Che cosa avesse è chiaro, ma è strano che l'utilizzo del fumetto nelle illustrazioni venga fatto risalire all'inizio del secolo scorso, mentre ovviamente bisogna andare più indietro.


_________________
***
Vedi il profilo dell'utente
4
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera
Sempre secondo la leggenda, sin dai tempi immediatamente successivi alla Papessa Giovanna, ogni candidato a Papa viene sottoposto a un accurato esame intimo per assicurarsi che non sia una donna (o un eunuco) travestita. Questa verifica prevederebbe il sedersi su una sedia dotata di un foro. I diaconi più giovani presenti tastano quindi sotto la sedia per assicurarsi che il nuovo Papa sia maschio: "E allo scopo di dimostrare il suo valore, i suoi testicoli vengono tastati dai presenti più giovani, come testimonianza del suo sesso maschile. Quando questo viene determinato, la persona che li ha tastati urla a gran voce testiculos habet ("Ha i testicoli") E tutti gli ecclesiastici rispondono: Deo Gratias ("Sia lode a Dio"). Quindi procedono alla gioiosa consacrazione del Papa eletto"

Felix Hamerlin, De nobilitate et Rusticate Dialogus (ca. 1490), citato in The Female Pope, di Rosemary & Darroll Pardoe (1988).


_________________
***
Vedi il profilo dell'utente
5
acca larenzia
avatar
Banned
Banned
Forse e' giusto ricordare che nell'anno 853, nel quale si presume sia stata eletta papessa Giovanni Anglico, tale elezione avveniva pubblicamente. Elettori erano i cristiani romani e gli eligendi erano esclusivamente sacerdoti 'romani', non necessariamente nativi dell'Urbe, ma cola' residenti.

Il voto, riservato ai soli cardinali, sarebbe arrivato solo secoli dopo, nel 1179 e, comunque era possibile la nomina anche di un semplice cristiano, battezzato, purche' maschio.

Si consideri che i re, gli imperatori ed altri potenti, hanno esercitato il loro potere per condizionare, magari con dei veti, l'elezione dei papi. Solo nel 1904, con apposita 'bolla', il papa Pio X, Giuseppe Melchiorre Sarto, stabilì che i futuri elettori non avrebbero dovuto piu' considerare tali indicazioni esterne.

Il 'conclave' e' nato nel 1198, quando, per la prima volta, gli elettori si riunirono in clausura, tuttavia fu nel 1270, allorquando i cardinali riuniti a Viterbo da 19 mesi per l'elezione del successore di Clemente IV, deceduto nel 1268, furono rinchiusi, a pane ed acqua e fu scoperchiato il tetto della loro residenza, per sollecitarli a tale nomina che, nonostante cio' furono impiegati complessivamente 1.006 giorni per eleggere Gregorio X.

Vedi il profilo dell'utente
6
Cenere79
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Periodo fra i più scuri nella storia della chiesa cattolica il IX secolo.
Lì si colloca anche l'episodio del processo al cadavere di papa Formoso, riesumato e posto
su una cattedra, con tanto di avvocato di difesa, infine condannato e gettato nel Tevere.

La vicenda fu illustrata da Jean-Paul Laurens (1870):




Vedi il profilo dell'utente
7
acca larenzia
avatar
Banned
Banned
Certo e' che degli insegnamenti di Cristo, molti clericali, di qualsiasi ordine e grado, se ne sono sempre infischiati, ben conoscendo i loro fedeli.

Vedi il profilo dell'utente
8
Cenere79
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Fatale quando una religione diventa istituzione.

Vedi il profilo dell'utente
9
circolo.pickwick
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
@marimba ha scritto:
La sedia stercoraria, in realtà un gabinetto portatile... che si dice usato per l'esame.


Ecco l'imbarazzante visita pubblica per verificare il sesso del candidato papa.



Non si sa se Giovanna , in arte Giovanni Anglico, sia davvero esistita. Quello che è sicuro è che per fare il papa bisogna proprio avere due palle.


quando studiavo (con forte propensione per il futile, l'irrilevante e lo strano) mi pare di aver appreso che la tastata ai coglioni fosse per accertarsi che il papa fosse intero e non eunuco, per non so più quale regola canonica che vieta gli ordini maggiori ai castrati. ma vado a memoria. molto più divertente la papessa.

Vedi il profilo dell'utente
10
Cenere79
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
@acca larenzia ha scritto:Il 'conclave' e' nato nel 1198, quando, per la prima volta, gli elettori si riunirono in clausura, tuttavia fu nel 1270, allorquando i cardinali riuniti a Viterbo da 19 mesi per l'elezione del successore di Clemente IV, deceduto nel 1268, furono rinchiusi, a pane ed acqua e fu scoperchiato il tetto della loro residenza, per sollecitarli a tale nomina che, nonostante cio' furono impiegati complessivamente 1.006 giorni per eleggere Gregorio X.


La prima elezione propriamente avvenuta in conclave fu quella di Innocenzo V (1276), eletto secondo le prescrizioni formulate da Gregorio X nella bolla Ubi periculum (1274), che canonizzavano l'iniziativa dei Viterbesi. L'elezione di Innocenzo III nel 1198 è effettivamente menzionata come il primo conclave nella storia della Chiesa, poiché ne aveva quelli che sarebbero poi rimasti i suoi caratteri distintivi (reclusione e segretezza). Però ancora prima c'era stata un'elezione che richiama la forma del conclave: quella di Gelasio II (1118), eletto dai cardinali riunitisi segretamente in un monastero sul Palatino.

Vedi il profilo dell'utente
11
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@acca larenzia ha scritto:Certo e' che degli insegnamenti di Cristo, molti clericali, di qualsiasi ordine e grado, se ne sono sempre infischiati, ben conoscendo i loro fedeli.
scratch
Nessuno può saper nulla nè della vita nè degli insegnamenti di Cristo,in quanto
tutti i documenti che lo riguardavano si trovavano nel Serapèo della Biblioteca di Alessandria.E il Papa di allora ordinò l'incendio del Serapèo.
Ma Giovanni Filippono,un miliadario greco,corruppe gli incendiari e acquistò i documenti principali per cifre astronomiche.Poi i documenti furono depositati nella Biblioteca di Cesarea e infine acquistati dalla Massoneria di York.

Stessa cosa è successa con S.Francesco :tutto ciò che lo riguardava fu dato

alle fiamme durante il Capitolo di Parigi del 1300 e rotti.

Ma gli incendiari non sapevano che il Maestro Sufi Spagnolo Nasmuddhin Kubra
che S.Francesco andò a incontrare scrisse tutta la sua storia.



scratch

Vedi il profilo dell'utente
12
acca larenzia
avatar
Banned
Banned
@hakimsanai43 ha scritto:Ma Giovanni Filippono,un miliadario greco,corruppe gli incendiari e acquistò i documenti principali per cifre astronomiche.Poi i documenti furono depositati nella Biblioteca di Cesarea e infine acquistati dalla Massoneria di York.






Ah, allora e' per questo che la Massoneria di York e' detta 'dell'arco reale' ed e' piu' antica di quella di 'rito scozzese antico ed accettato'?

Vedi il profilo dell'utente
13
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@acca larenzia ha scritto:
@hakimsanai43 ha scritto:Ma Giovanni Filippono,un miliadario greco,corruppe gli incendiari e acquistò i documenti principali per cifre astronomiche.Poi i documenti furono depositati nella Biblioteca di Cesarea e infine acquistati dalla Massoneria di York.






Ah, allora e' per questo che la Massoneria di York e' detta 'dell'arco reale' ed e' piu' antica di quella di 'rito scozzese antico ed accettato'?
cool
Non so nulla di Massoneria ma mi ha molto colpito un passo di quella storia di Cristo acquistata da Filippono:

"Il comandante dei Centurioni chiese alla guardia:"Perchè non gli hai spezzato le ginocchia???"
Allora Longino punse lievemente il costato di Gesù con la lancia e disse:
"Ma non vedi che non reagisce?Non vedi che è già morto?"

Invece non era affatto morto,

e Longino faceva parte di quel complotto organizzato da Ponzio Pilato per salvare Gesù.

scratch

Vedi il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum