Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Morte e Miti del Rock: da Elvis a Amy Winehouse

Condividere 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
Shri_Radha
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
La storia della musica è costellata da morti preoci e mitizzate. Sembrano essere collegate alla sensibilità, al talento e ad una fragilità strutturale che li accompagna. Arrivano presto e in moo violento e consegnano al mito un'esistenza, che anche se celebre, prima era comune. Quell'esistenza diventa leggenda e la fine di quell'esistenza un mistero di cui dubitare. Nascono gadget reliquia per i fan inconsolabili e biografie autorizzate e non. I fan aumentano, forse più di quanto sarebbe accaduto a queste persone se fossero rimaste vive. Il talento del defunto appare indubitabile. Al limite si sente dire che "era parzialmente inespresso".
Adesso è accaduto a Amy Wine House. Prima a Curt Cobain e a cavallo del 1969 a Janis Jolpin, a Jimi Hendrix e a Jim Morrison. Sicuramente per strada mi sarò dimenticata qualcuno. Poco importa. Le persone che ho ricordato sono unite dal mito del numero 27, età della loro morte e da altri miti come quello della lettera J ( che, udite, udite, chiamerebbe in causa pure la C.I.A.). Peccato che la prima morte rock mitizzata sia quella di Elvis, che aveva qualche annetto in più.

Cosa ne pensate di questa mitologia della morte?
E del legame tra morte e fama?
Cosa aggiunge alle creazioni di un artista il fatto di morire precocemente?
Cosa affascina di queste cose?
Sorriso Scemo Cosa sentiremmo dire di Lady Gaga se morisse?

Vedi il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum