Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

CDP - "MR BUMBLE DA' I NUMERI"

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
Bumble-bee
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Ben trovati a tutti voi, amici della valle! Innanzi tutto voglio ringraziarvi per il caloroso invito a riprendere le mie rubriche e a partecipare di più alle attività del forum. Anche se poco presente ultimamente, vi ho seguito sempre con molto interesse e affetto. Ma bando alle ciance! Vado subito ad introdurre l'argomento di cui intendo parlare per un pò, attraverso alcune mie riflessioni, serie, semiserie, o del tutto fuori da ogni logica, tant'è vero che il titolo da me scelto (Mr. bumble da i numeri), vuole indicare, appunto, la giusta chiave di lettura di questa rubrica.

L'argomento in questione è "la capacità di ridere"

Uno dei fenomeni più misteriosi e meno studiati che caratterizzano la vita degli uomini e tantopiù delle donne, è che essi hanno la capacità di ridere. Perchè gli uomini ridano e soprattutto, perchè anche le donne ridano, ossia per quali ragioni essi riescano a trovare comica una situazione, un fatto, una battuta, un incidente, è una questione ancora del tutto irrisolta.
L'obbiettivo che mi pongo, piano piano, attraverso questa rubrica, è quello di entrare dentro questo misterioso fenomeno per capirlo e per diventare consapevoli che, chi non sa ridere, è uno che ha rinunciato ad una particolare dote umana. Spero solo che chi non sa ridere o semplicemente non vuole ridere, capisca, leggendo queste righe, che non per questo è una persona veramente seria, anzi il contrario. Tutto ciò che mi sento di dire è che cercherò di fare il possibile per far ridere anche i più seri. Il successo però non è affatto garantito.
Il riso, considerato non come graminacea, ma come espressione di ilarità, è uno dei fenomeni più misteriosi e interessanti che si offrono all'attenzione degli studiosi, degli scienziati. Purtroppo questi, impegnati a studiare altri aspetti molto più interessanti del nostro essere. non gli diedero molta importanza e questa disattenzione, nei secoli, ha contribuito il formarsi e il diffondersi di abominevoli pregiudizi sul riso. Oggi tale tendenza per fortuna sta cambiando, tuttavia molti sono ancora convinti che ridere non sia una cosa seria. Un esempio a favore di questa convinzione è dato dal fatto che la gente considera le persone che piangono molto più serie di quelle che ridono!



Scusate ma mi viene giust'appunto di ridere su questa bizzarra valutazione! Ma è molto probabile secondo me che questa valutazione derivi dall'antica credenza che l'uomo fosse nato per soffrire (specialmente a causa delle donne, secondo alcuni). Naturalmente non è vero! Lo scopo dell'umanità non è quello di soffrire, bensì quello molto più nobile di lottare contro la sofferenza e far trionfare ovunque l'allegria.

Probabilmente a diffondere questo pregiudizio, furono le cosidette "Persone Serie". Costoro (da non confondere con le persone serie propriamente dette), non ridono mai, a meno che non vi siano obbligate! Come quando si trovano di fronte un superiore che racconta una barzelletta per niente divertente. Essendo obbligati a ridere, emettono soltanto il suono di una risata, che non è lo stesso di una risata spontanea. Proprio come certe macchine, che quando gli si inserisce una monetina, rilasciano una gomme da masticare.Ne converrete spero?





Bene. Per il momento mi fermo qui. Spero che l'argomento introdotto possa suggerirvi degli spunti di discussione. Siete infatti tutti quanti invitati a dire la vostra. Nel prossimo capitolo continuerò descrivendo nei dettagli il profilo delle cosiddette "Persone serie". A presto, il Vs affezionato BB



Ultima modifica di Bumble-bee il Mer 7 Set 2011 - 20:56, modificato 2 volte

Visualizza il profilo
2
crigri
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
@Bumble-bee ha scritto:
Ma è molto probabile secondo me che questa valutazione derivi dall'antica credenza che l'uomo fosse nato per soffrire (specialmente a causa delle donne, secondo alcuni). Naturalmente non è vero! Lo scopo dell'umanità non è quello di soffrire, bensì quello molto più nobile di lottare contro la sofferenza e far trionfare ovunque l'allegria.
L'antica credenza di cui parli, secondo me, e credo di non sbagliare, deriva in massima parte dalla nostra religione che, senza dubbio, è una delle più tristi della storia dell'umanità.
Siamo nati per soffrire in seguito alla prima e unica disubbidienza avvenuta nel paradiso terrestre.
A questo proposito mi viene in mente il tema centrale de "Il nome della rosa": il riso, considerato come la causa e l'effetto della corruzione umana. Sul mondo deve dominare la paura della morte e il castigo di Dio. Il riso allontana l'attenzione e la concentrazione su questo principio e ne svaluta la portata.
Durante il medioevo quindi si diffuse la convinzione che solo le persone serie avessero una fede salda, mentre quelle "ridanciane" erano considerate di poca fede o addirittura eretiche.
Da qui la grande considerazione per le persone "serie" e la svalutazione di quelle allegre.


Visualizza il profilo
3
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera
*

Giochi col fuoco, Crigri... Anche se non sembra, BB è un fondamentalista cattolico di destra! Quasi alla norvegese... Per giunta gira con la coppola! Ecco come si firma, quando vuol lanciare messaggi trasversali:


_________________
***
Visualizza il profilo
4
Bumble-bee
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@crigri ha scritto:L'antica credenza di cui parli, secondo me, e credo di non sbagliare, deriva in massima parte dalla nostra religione che, senza dubbio, è una delle più tristi della storia dell'umanità.
Siamo nati per soffrire in seguito alla prima e unica disubbidienza avvenuta nel paradiso terrestre.
A questo proposito mi viene in mente il tema centrale de "Il nome della rosa": il riso, considerato come la causa e l'effetto della corruzione umana. Sul mondo deve dominare la paura della morte e il castigo di Dio. Il riso allontana l'attenzione e la concentrazione su questo principio e ne svaluta la portata.
Durante il medioevo quindi si diffuse la convinzione che solo le persone serie avessero una fede salda, mentre quelle "ridanciane" erano considerate di poca fede o addirittura eretiche.
Da qui la grande considerazione per le persone "serie" e la svalutazione di quelle allegre.
Sicuramente! Se Gesù non fosse morto in croce, ma magari a causa delle forti risate guardando un film di Stanlio e Olio, ad esempio, a quest'ora noi cristiani saremmo le persone più "ridicole" del mondo

@marimba ha scritto:*
Giochi col fuoco, Crigri... Anche se non sembra, BB è un fondamentalista cattolico di destra! Quasi alla norvegese... Per giunta gira con la coppola! Ecco come si firma, quando vuol lanciare messaggi trasversali:

"Fondamentalmente" sono un fedele sostenitore dell'iralità, considerata da me "fondamentale", ed espressa in maniera anche "fondamentalista", se necessario, affinchè si possa vivere una vita "fondamentalmente", serena e in piena gioia e armonia, "fondamentalmente" parlando.

Al di la degli scherzi e dei giochi di parole, cricri ha fatto una giusta osservazione.

Notte!

Visualizza il profilo
5
Bumble-bee
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Le cosidette Persone Serie
Non ridono principalmente per due motivi : Perchè amano far credere di essere sempre occupate da pensieri gravi e importanti e perchè generalmente non capiscono di che cosa dovrebbero ridere, essendo prive di senso del comico. E' raro che tali persone siano geniali, ma spesso raggiungono ugualmente posti di grande prestigio e approfittanto dei loro piedistalli per alimentare il pregiudizio secondo il quale chi è serio, non ride!
Io avevo un preside che non rideva mai e che non aveva per niente il senso dell'umorismo. Specialmente quando, per scherzo, gli si attaccava dietro la giacca, un preservativo srotolato e girava per le aule per controllare tutti noi studenti. Non si spiegava i nostri "risolini" e pensava che l'avessimo con lui.
Reclamava serietà, ma provate voi a stare seri mentre guardate il vostro preside al quale pende un "cappuccio" dalla giacca.
Riprendendo il nostro discorso, Persino tra le persone che ridono volentieri ce ne sono molte che considerano il riso come qualcosa di frivolo e di futile... un momento di debolezza al quale non ci si può abbandonare se non mettendo da parte... l'intelligenza, la cultura e tutto quando è di serio nella vita (ma che barba, però!). Mi sembra chiaro che queste persone, come le cosidette "Persone serie", sono vittime di un equivoco. Infatti confondono l'esser seri con lo star seri, che son due cose del tutto diverse.
Adesso però fate attenzione, amici miei! Confondere le persone che effettivamente sono serie con quelle che semplicemente stanno serie, può essere molto pericoloso, sia per i singoli individui, sia per un intera collettività.
Tanto per fare un esempio, adolf hitler assumeva atteggiamenti seri, serissimi, eppure non era una persona seria! Ma grazie alla fiducia accordatagli dalla collettività, divenne un dittatore!
E qui dico e sostengo, cari amici che una persona provvista di senso del comico non potrebbe mai diventare un dittatore perchè ogni volta che si vedesse davanti il popolo plaudente, gli verrebbe da ridere. Infatti un intero popolo che smette di pensare con la sua testa per adottare i pensieri di un certo signore (mi consenta...), e gli obbedisce come un sol uomo (cribbio!...) qualunque cosa dica o pretenda (come sempre, dovrò pensarci io...) offre uno spettacolo abbastanza comico, ma anche tragico se vogliamo, dipende dallo stato d'animo di chi osserva.
Bene mi fermo qui per adesso. Spero di aver offerto spunti per ulteriori dibattiti e considerazioni.
Alla prossima
BB



Ultima modifica di Bumble-bee il Ven 5 Ago 2011 - 9:41, modificato 2 volte

Visualizza il profilo
6
Bumble-bee
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Il senso della comicità
Dire che chi ha il senso della comicità e ride spesso e volentieri è sempre intelligente e degno di fiducia, sarebbe senz'altro esagerato. Infatti si può anche ridere scioccamente o solo per conquistare simpatie.
E' noto che le persone allegre ispirano maggior fiducia e simpatia delle persone tristi, perchè suscitano l'impressione di avere un buon carattere e la coscienza tranquilla, come sanno bene del resto gli specialisti della publicità e soprattutto i propagandisti elettorali.
Non si può escludere che esistano persone intelligenti del tutto prive di senso comico, ma è molto improbabile che una persona dotata di un forte senso della comicità sia stupida. C'è da aspettarsi piuttosto che sia persino una persona seria, perchè come disse qualcuno (indovinate chi?) : "Quanto più l'uomo è capace di grande serietà, tanto più sa ridere di cuore". In altre parole chi non sa ridere, non è serio!
Una bella risata, spontanea, è uno dei suoni più affascinanti che possa emettere un essere umano. Quando in un ambiente affollato esplode una risata sonora, tutti si voltano da quella parte e sorridono senza sapere ancora perchè. Non è meraviglioso tutto questo?
Beneinteso, la reazione dei presenti sarà diversa se ci si troverà in un luogo di dolore, come una sala operatoria, l'anticamera di un dentista o... una veglia funebre! Effettivamente, dove qualcuno soffre, ridere non sta bene!
Bene anche per stasera le mie riflessioni, si fermano qui. Spero di avervi fatto buona compagnia e rallegrato un pò. Se avete qualcosa da aggiungere, siete invitati a farlo.
Buona notte e mi raccomando, ridete. Ridete di cuore!
BB

Visualizza il profilo
7
Bumble-bee
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

Il senso della comicità (cap. 2°)
Quando siamo commossi, o addolorati, o turbati da una qualsiasi emozione, il lato comico della realtà ci sfugge completamente. E' abbastanza difficile che ci venga da ridere quando abbiamo un forte mal di denti, o mentre la commissione d'esami ci sta interrogando su una materia a noi sconosciuta. Per cogliere l'aspetto comico, buffo, delle cose, è necessario avere una mente lucida e l'attenzione rivolta al mondo esterno, con interesse, ma anche con un certo distacco, da noi stessi soprattutto.
Se un clown presenta al pubblico un nuovo numero comico che prevede pericolose evoluzioni al trapezio, gli spettatori meno emotivi rideranno di certo, ma la moglie del clown, se assiste allo spettacolo, non riderà di certo, perchè il suo senso del comico sarà bloccato dalla preoccupazione. Ora, se per ridere occorre avere la mente libera, attenta e lucida, vuol dire che ridiamo con il cervello, pertanto il riso è un espressione dell'intelligenza.
Nel cordo del 19° secolo la filosofia e le scienze hanno capito l'importanza del riso ed hanno cominciato a studiarlo con attenzione. Stranamente però, i risultati delle varie ricerche non sono stati divulgati abbanstanza e così la maggior parte delle persone, comprese quelle che si occupano di psicologia e psicanalisi, continuano a ridere tranquillamente, senza pero mai domandarsi, perchè ridono, di cosa ridono e cosa è il riso.

Visualizza il profilo
8
Bumble-bee
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico


Dunque dove eravamo rimasti? Ah ecco ci si domandava che cosa è il riso.

Dunque... sono andato un pò a documentarmi e ho scoperto che da un punto di vista fisiologico una risata consiste in una serie di brevi colpi espiratori, che succedendosi regolarmente attraverso le corde vocali, ora avvicinate, ora allontanate, rendono suoni alti, chiari e inarticolati, con tremolio del palato molle, bocca più o meno aperta, e contrazione dei muscoli del viso (tra i quali i "risori" del Santorini). Il fenomeo inoltre coinvolge il diaframma, i muscoli del torace e dell'addome e il sistema carcocircolatorio.

Insomma mica una cosa.. da ridere!

Uno studio effettuato dallo psichiatra Wiliam Frey, della Stantford University, inaugurò una nuova scienza chiamnata Gelotologia (dal greco ghelos, risata).Fu questo il primo caso di studi scientifici che si svolsero tra le risate generali. I soggetti in esame, infatti, dovevano assolutamente ridere, per tutto il tempo degli esperimenti. Le osservazioni compiuto da Dr. Frey e dalla sua èquipe, rivelarono che mentre ridiamo il ritmo cardiaco accellera fino a raggiungere 120 pulsazioni al minuto, e che nello stesso tempo aumentano nel sangue gli ormoni delle ghiandole surrenali.

Ciò che non si seppe e come fecero gli studiosi a far ridere i soggetti in osservazione mentre gli auscultavano il cuore, gli facevano l'elettrocardiogramma e gli prelevavano il sangue per gli analisi.

In un primo momento i gelotologi americani, per far ridere le loro cavie e poter quindi studirne l'effetto, fecero loro il solletico, praticato da apposite infermiere. Ma i risultati che ne seguirono non furono soddisfacenti. Infatti, il riso provocato dal solletico, è semplicemente una reazione nervosa, niente a che vedere con le risate genuine e spontanee, provocate da cose e fatti comici. Fu così che Frey ingaggiò comici e cabarettisti per "stimolare" in modo naturale le risate.

Le ricerche gelotologiche continuano ancora oggi e credo che se un giorno si dovesse arrivare alla conclusione che ridere fa male, ne vedremo certamente delle belle. Assisteremo a propaganda anti-riso, come quella attuale anti-fumo.

Lugubri manifesti rurali : OGNI RISATA VI RUBA 2 MINUTI DI VITA

sinistri avvisi prima che inizino film comici :

IL PUBBLICO E' AVVERTITO! CHI RIDE LO FA A SUO RISCHIO E PERICOLO

accanto alle locandile teatrali leggeremo :

ATTENZIONE, NUOCE GRAVEMENTE ALLA SALUTE!

Non si arriverebbe a proibire il riso, come non si è arrivati a proibire il fumo, solo perchè, anche l'umorismo rende molti soldi a molta gente.

Ad ogni modo, se per assurdo si arrivasse a proibire il riso, poichè nocivo alla salute, tale divieto non avrebbe alcuna probabilità di essere rispettato, perchè il riso è strettamente legato alla persona. Non è un caso infatti, che tra tutti i viventi della terra, ridano solo le persone.

E LA IENA RIDENS? Sorriso Scemo

Buttate fuori quello spiritoso!!!! Mad2

E comunque, ammesso e non concesso che ciò accadese, così come avvenne durante gli anni del proibizionismo, la natura umana comincerebbe a fare contrabbando di risate.

Già immagino nelle strade, tra i semafori, tizi che si avvicinano e ti fanno :
"Cumpà" (di solito sono napoletani)"'na barzelletta 20 euri, cumpà, iamme ja!"

oppure "cumpà, la conoscete quella di quel tizio dal barbiere? No? Jamme ja, se mi date 10 euro, ve la racconto io, ma percarità... non qui, seguitemi abbascio, cosi non ci ascolta nisciuno!!!"" Sorriso Scemo

Bene per oggi termino qui, ci vediamo alla prossima lezione...

mi raccomando... in caso, non pagate nessuno... per 8 euri, ve le racconto io le barzellette jamme, ja!!!


Visualizza il profilo
9
scatto
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

@Bumble-bee ha scritto:
Dunque dove eravamo rimasti? Ah ecco ci si domandava che cosa è il riso.



in attesa che tu finisca di scontare la pena... KleanaSaputello



buon appetito confused ed a rileggerci sorriso

Visualizza il profilo
10
scatto
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@scatto ha scritto:


in attesa del tuo rientro, acconsentimi di farti gli auguri di buon compleanno...





tranquillo, te la conservo al fresco


un bacio alle gemelline

Visualizza il profilo
11
Bumble-bee
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Grazie mille scatto, mi spiace non poterti ringraziare in privato causa staffetta ban. Ci si legge più in là, ciao.

Visualizza il profilo
12
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
staffetta ban?? che fai ne hai già preso un altro?? ma nooo stai tranquillo e torna in redazione!!!

buon compleanno BB da BBS

Visualizza il profilo
13
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera
@BigBossStigazzi ha scritto:staffetta ban?? che fai ne hai già preso un altro?? ma nooo stai tranquillo e torna in redazione!!!

buon compleanno BB da BBS
La staffetta è con scatto, che ne ha presi altri dieci. Un altro caso di decimazione. Comunque BB ha giù buttato le mezze maniche da redattore alle ortiche.


_________________
***
Visualizza il profilo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum