Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Orgasmo femminile / frigidità: due facce della stessa temutissima medaglia

Condividere 

Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 2]

1
victorinox
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Tutti sanno cosa significa il termine frigidità. Questo termine porta con se un’infinita quantità di spettri che finiscono per annidarsi sotto il letto dell’uomo non meno che sotto quello della donna.
E’ proprio di questi spettri che vorrei parlare e per questo scelgo di utilizzarlo, accantonando il termine anorgasmia, tecnicamente più corretto.
L’orgasmo femminile è al centro della preoccupazione maschile, molto più di quanto non lo sia, forse, per le donne stesse. Ciò non significa che per le donne sia una questione irrilevante ma che soltanto da poco le donne riescono a rappresentarsi il piacere come qualcosa a cui hanno diritto e tutt’oggi ritengono infondo che sia qualcosa di sacrificabile in nome di altro. Nello stesso modo, dire che l’orgasmo femminile sia al centro della preoccupazione maschile, non significa dire che gli uomini si preoccupino di comprendere il piacere femminile per ciò che è. Molto spesso anzi questa preoccupazione lo porta a temere il piacere femminile, a vedere in esso un banco di prova della propria virilità. Questa tendenza si scontra disastrosamente con la presa di coscienza della donna del proprio diritto al piacere innescando conflitti e insicurezze reciproche. E, anche quando ciò non accade, è proprio questo atteggiamento a scavare un fossato di estraneità laddove invece di sarebbe il fascino della differenza. L’estraneità porta freddezza, frigidità appunto, anche quando si ritiene il piacere sacrificabile in nome di altro e la rinuncia ripristina una serena armonia. La mia personale opinione è che la frigidità sia la conseguenza di un sacrificio, che viene richiesto molte volte, mentre altre volte scatta in mondo inconscio, avendo interiorizzato la risposta ad una richiesta che si presume verrà rivolta.
Mi piacerebbe quindi parlare del piacere femminile attraverso la sua assenza, e attraverso i timori che suscita, in modo da scacciare qualche spettro.

Vedi il profilo dell'utente
2
Zadig
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
ecco un thread che interesserà SquirtingEco.

Vedi il profilo dell'utente
3
luci62
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
l'assenza di orgasmo,nelle donne,credo sia legata a un fattore più emotivo che fisico.se non si ha feeling con il proprio uomo,fuori dal letto,difficilmente lo si avrà a letto.

Vedi il profilo dell'utente
4
beautiful stranger
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
luci62 ha scritto:l'assenza di orgasmo,nelle donne,credo sia legata a un fattore più emotivo che fisico.se non si ha feeling con il proprio uomo,fuori dal letto,difficilmente lo si avrà a letto.

Vero. Il piacere sessuale ottimale richiede o assoluta intimità o assoluta estraneità. Paradossale, no?

Vedi il profilo dell'utente
5
luci62
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
beautiful stranger ha scritto:
luci62 ha scritto:l'assenza di orgasmo,nelle donne,credo sia legata a un fattore più emotivo che fisico.se non si ha feeling con il proprio uomo,fuori dal letto,difficilmente lo si avrà a letto.

Vero. Il piacere sessuale ottimale richiede o assoluta intimità o assoluta estraneità. Paradossale, no?


concordo

Vedi il profilo dell'utente
6
Cenere79
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
victorinox ha scritto:L’orgasmo femminile è al centro della preoccupazione maschile, molto più di quanto non lo sia, forse, per le donne stesse. Ciò non significa che per le donne sia una questione irrilevante ma che soltanto da poco le donne riescono a rappresentarsi il piacere come qualcosa a cui hanno diritto e tutt’oggi ritengono infondo che sia qualcosa di sacrificabile in nome di altro. attraverso la sua assenza, e attraverso i timori che suscita, in modo da scacciare qualche spettro.

Nella mia (limitata) esperienza in effetti non è che mi sia mai importato granché raggiungerlo (in coppia), e sentire che l'altro si applicava per cercare il modo di procurarmelo (al fine di rassicurare se stesso) mi infastidiva, costringendomi, talvolta, a fingere.
Non so se dipendesse da me o dai "difetti" di quelle storie, ma il sesso mi ha procurato sempre un piacere più mentale che strettamente fisico. Ci sono state delle volte in cui non ho avuto non dico l'orgasmo ma una qualche sensazione fisica piacevole, eppure mentalmente ero appagata. Ma non è assolutamente qualcosa di cui io abbia sofferto.
M'è sempre bastato sapere che da sola riesco benissimo a darmi tutto il piacere fisico che voglio.

Vedi il profilo dell'utente
7
beautiful stranger
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
cenere79 ha scritto:
Nella mia (limitata) esperienza in effetti non è che mi sia mai importato granché raggiungerlo (in coppia), e sentire che l'altro si applicava per cercare il modo di procurarmelo (al fine di rassicurare se stesso) mi infastidiva, costringendomi, talvolta, a fingere.
Non so se dipendesse da me o dai "difetti" di quelle storie, ma il sesso mi ha procurato sempre un piacere più mentale che strettamente fisico. Ci sono state delle volte in cui non ho avuto non dico l'orgasmo ma una qualche sensazione fisica piacevole, eppure mentalmente ero appagata. Ma non è assolutamente qualcosa di cui io abbia sofferto.
M'è sempre bastato sapere che da sola riesco benissimo a darmi tutto il piacere fisico che voglio.

Se da sola raggiungi l'orgasmo ed in coppia no, un problema di "relazione" con l'altro c'è. Io non ho il mito dell'orgasmo a tutti i costi, ma l'intesa sessuale richiede l'abbandono di entrambi per essere completa. Ho scritto "abbandono", perchè credo che la volontà di mantenere il controllo, o una mancanza di fiducia completa siano determinanti.
Io non ho avuto orgasmi per i primi dieci anni della mia vita sessuale, e -visto che il partner era sempre lo stesso - è chiaro che il problema era una mia maturazione. Non me ne preoccupavo perchè era comunque piacevole, ma "dopo" averlo scoperto non mi rassegnerei, se non occasionalmente, ad una relazione che non contempli il piacere condiviso. O, se mi dovessi rassegnare, lo farei davvero a malincuore.

Vedi il profilo dell'utente
8
Cenere79
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
beautiful stranger ha scritto:
Se da sola raggiungi l'orgasmo ed in coppia no, un problema di "relazione" con l'altro c'è. Io non ho il mito dell'orgasmo a tutti i costi, ma l'intesa sessuale richiede l'abbandono di entrambi per essere completa. Ho scritto "abbandono", perchè credo che la volontà di mantenere il controllo, o una mancanza di fiducia completa siano determinanti.
Io non ho avuto orgasmi per i primi dieci anni della mia vita sessuale, e -visto che il partner era sempre lo stesso - è chiaro che il problema era una mia maturazione. Non me ne preoccupavo perchè era comunque piacevole, ma "dopo" averlo scoperto non mi rassegnerei, se non occasionalmente, ad una relazione che non contempli il piacere condiviso. O, se mi dovessi rassegnare, lo farei davvero a malincuore.

Sono d'accordo.
Nel mio caso entra in gioco qualcosa che riguarda solo me, e, probabilmente, affonda le radici nel modo
in cui si è costruito il mio rapporto con il corpo durante la maturazione sessuale.
Io ho avuto sempre stimoli sessuali molto forti e anche fantasie molto spinte, che ho coltivato per conto mio, senza vergogna.
Ma tutto questo si è sempre svolto dentro di me senza riuscire ad entrare in contatto con la sfera della mia affettività.
Infatti il coinvolgimento affettivo, quando c'è stato, ha rappresentato un ostacolo al sesso e non ho mai tirato fuori quella parte perché avevo il problema di non "sporcare" il sentimento che stava ad un altro e più alto livello.
Viceversa nell'altra storia che ho avuto, piuttosto misera dal punto di vista affettivo, la comunicazione sessuale ha funzionato (un poco) di più, perché non mi importava l'idea che l'altro poteva farsi.
Mi sento un po' "scissa" e penso che ci sia un dissidio da comporre in me.

Vedi il profilo dell'utente
9
Magonzo
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
cose facili e complesse al tempo stesso;

posto che la donna è potenzialmente sempre almeno un po' misteriosa, il sesso tra, e con persone molto concentrate su se stesse è sempre difficoltoso, come quasi sempre, se non felice, almeno appagante per chi abbia preso un abbrivio ove ci si vede, ci si riconosce, ci si accetta e si comunica tutto questo;

il fatto è che il percorso di strutturazione dell'identità è pieno di trappole, e per ogni conferma fonte di gioia, possono capitare altrettante circostanze fonte di nevrosi;

a ben vedere, messe da parte dinamiche eminentemente idrauliche - non nel senso dell'avventura della casalingua co'i'ttrombaio (mai espressione dialettale fu tanto evocativa Sorriso Scemo )- anche per l'uomo si verificano scissioni e nevrosi difficilmente sospettabili...

Vedi il profilo dell'utente
10
PaperMoon
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
E' un mix di tutto: coinvolgimento emotivo, erotico-passionale e sentimentale;
conoscenza del proprio corpo e capacità di comunicazione non solo emotiva;
semplice e prosaica tecnica e dinamica idraulica.
Ricordo il mio primo moroso che si dannava l'anima, un giorno, al diavolo il si_fa_non_si_fa, gli mostrai come facevo io e ci riuscì al primo colpo cool

Vedi il profilo dell'utente
11
luci62
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
appunto,ci vuole feeling.non esiste un non si fa se c'è complicità.
il problema sorge quando si finge un piacere che non si prova per non deludere il partner,che magari crede di essersi impegnato. lui si sentirà macho e lei sarà insoddisfatta. a lungo andare questo porta alla rovina,innesca rancore e rabbia.

Vedi il profilo dell'utente
12
Cenere79
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
luci62 ha scritto: lei sarà insoddisfatta.

Io non lo ero.
Semplicemente siccome lui non riusciva a capire e a credere che a me andasse bene così,
pensai di poter fingere ogni tanto.
Sinceramente non vedo molto il lato "problematico" di questo.
Cosa vi sia di male nel fingere se il risultato è soddisfacente per entrambi.
Non ho molto l'ideale dell'onestà e della sincerità assolute nel rapporto di coppia.
L'idea che queste due cose rappresentino sempre un bene e non una complicazione inutile.
Se io trovo che l'altra persona ha un limite di comprensione rispetto a qualcosa che mi riguarda,
non vedo perché imporglielo, se esiste una scorciatoia che a me non costa alcuna fatica praticare.



Vedi il profilo dell'utente
13
PaperMoon
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
cenere79 ha scritto:
luci62 ha scritto: lei sarà insoddisfatta.

Io non lo ero.
Semplicemente siccome lui non riusciva a capire e a credere che a me andasse bene così,
pensai di poter fingere ogni tanto.

non è una bugia, semplice omissione
e ci sta
Anch'io posso sentirmi molto appagata, anche fisicamente, senza smaniare per raggiungere l'orgasmo e a volte non voglio raggiungerlo perchè protrarrei all'infinito (maschio e altro premettendo)

Vedi il profilo dell'utente
14
beautiful stranger
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Io non fingo: ci tengo a condividere i miei malesseri e le mie frustrazioni Sorriso Scemo

Vedi il profilo dell'utente
15
Cenere79
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
beautiful stranger ha scritto:Io non fingo: ci tengo a condividere i miei malesseri e le mie frustrazioni Sorriso Scemo


se serve a risolverli, fai bene :)

Vedi il profilo dell'utente
16
PaperMoon
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
beautiful stranger ha scritto:Io non fingo: ci tengo a condividere i miei malesseri e le mie frustrazioni Sorriso Scemo

ah se per questo a me piace pure rampognare (ovvia l'intesa tra due persone dotate di un certo livello di "maturità" etc etc) se per caso, e se è il caso, non sono molto soddisfatta Sorriso Scemo

Vedi il profilo dell'utente
17
Magonzo
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
che perfide streghe...

Vedi il profilo dell'utente
18
beautiful stranger
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Il massimo della perfidia è quando dici: "Non ti preoccupare, io sono contenta lo stesso" evil bat

Vedi il profilo dell'utente
19
Magonzo
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
beautiful stranger ha scritto:Il massimo della perfidia è quando dici: "Non ti preoccupare, io sono contenta lo stesso" evil bat

infatti è una frase che ricorre di frequente nelle confessioni dei serial killers o dei criminali di guerra;

al contrario, certi punteggi memorizzati sul tabellone Home - Visitors lasciano grandi scie di gioia Sorriso Scemo

Vedi il profilo dell'utente
20
NinfaEco
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
luci62 ha scritto:
beautiful stranger ha scritto:
luci62 ha scritto:l'assenza di orgasmo,nelle donne,credo sia legata a un fattore più emotivo che fisico.se non si ha feeling con il proprio uomo,fuori dal letto,difficilmente lo si avrà a letto.

Vero. Il piacere sessuale ottimale richiede o assoluta intimità o assoluta estraneità. Paradossale, no?


concordo

Perchè? scratch

PaperMoon ha scritto:
cenere79 ha scritto:

Io non lo ero.
Semplicemente siccome lui non riusciva a capire e a credere che a me andasse bene così,
pensai di poter fingere ogni tanto.

non è una bugia, semplice omissione
e ci sta
Anch'io posso sentirmi molto appagata, anche fisicamente, senza smaniare per raggiungere l'orgasmo e a volte non voglio raggiungerlo perchè protrarrei all'infinito (maschio e altro premettendo)

Ecco.
Due risposte sincere e quasi certamente incomprensibili per un uomo.

Perchè va bene comunque così?
Perchè si è appagate comunque?

Io me lo sono chiesta e ho qualche dozzina di ipotesi che si contraddicono reciprocamente rotolarsi dal ridere

Vedi il profilo dell'utente
21
Lostboy
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Vi svelo una cosa, anche gli uomini a volte possono fingere l'orgasmo e dico sul serio (ad esempio se stai facendo sesso protetto a fine rapporto non è sempre necessario e forse nemmeno troppo elegante mostrare il sacchetto alla tua partner per farle vedere quanti pesci rossi ha vinto), non è così automatico provare piacere benchè molte donne credono che il pene sia come un pastore tedesco ammaestrato che risponde agli ordini del padrone tipo in Piedi! - Seduto! - Vieni qui!

Vedi il profilo dell'utente
22
Cenere79
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
NinfaEco ha scritto:[
Io me lo sono chiesta e ho qualche dozzina di ipotesi che si contraddicono reciprocamente rotolarsi dal ridere


per esempio?

Vedi il profilo dell'utente
23
luci62
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Lostboy ha scritto:Vi svelo una cosa, anche gli uomini a volte possono fingere l'orgasmo e dico sul serio (ad esempio se stai facendo sesso protetto a fine rapporto non è sempre necessario e forse nemmeno troppo elegante mostrare il sacchetto alla tua partner per farle vedere quanti pesci rossi ha vinto), non è così automatico provare piacere benchè molte donne credono che il pene sia come un pastore tedesco ammaestrato che risponde agli ordini del padrone tipo in Piedi! - Seduto! - Vieni qui!


magari risponde a "in piedi"...ma "seduto" è più difficile da farglielo capire.

Vedi il profilo dell'utente
24
Lostboy
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
luci62 ha scritto:
Lostboy ha scritto:Vi svelo una cosa, anche gli uomini a volte possono fingere l'orgasmo e dico sul serio (ad esempio se stai facendo sesso protetto a fine rapporto non è sempre necessario e forse nemmeno troppo elegante mostrare il sacchetto alla tua partner per farle vedere quanti pesci rossi ha vinto), non è così automatico provare piacere benchè molte donne credono che il pene sia come un pastore tedesco ammaestrato che risponde agli ordini del padrone tipo in Piedi! - Seduto! - Vieni qui!


magari risponde a "in piedi"...ma "seduto" è più difficile da farglielo capire.

E c'hai ragione, bisogna farlo giocare un pò così poi si mette a cuccia

Vedi il profilo dell'utente
25
luci62
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
hai un cane nei pantaloni.............. rotolarsi dal ridere

Vedi il profilo dell'utente
26
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 2]

Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum