Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Consiglia film

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
^Sick_Boy
^Sick_Boy
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Sulla scia di un'infinità di altri forum, apro questo topic allo scopo sia di consigliare agli altri un film (nella definizione più larga possibile del termine, quindi anche spettacoli teatrali filmati etc.) che ci è particolarmente piaciuto, sia di chiedere consiglio (ad esempio: avrei voglia di un thriller/gangsteristico alla Tarantino, Scorsese e così via, chi ha qualche suggerimento?) e anche, perchè no, di discutere e approfondire i vari film che saranno richiesti/consigliati. Per dare il buon esempio (e anche un'idea di come si potrebbe strutturare una segnalazione o una richiesta) inizio io

CONSIGLIO



Titolo/Paese/Anno: Begotten, USA, 1991

Regia: E. Elias Merhige

Bianco e nero/Colore-Muto/Sonoro: BN-Sonoro

Durata: 78 min.

Cast: Brian Salzberg, Donna Dempsey, Stephen Charles Barry

Genere: horror/surrealista/weird

Trama: (da wikipedia) L'intreccio si sviluppa in modo poco chiaro fino ai titoli di coda: all'inizio vediamo l'interno di una casa in una campagna isolata. Qui avviene l'inspiegabile suicidio, mediante un rasoio, di un personaggio in maschera (quello solitamente rappresentato nella locandina del film).
Spoiler:
Successivamente alla sua morte, fuoriesce una donna (anch'essa mascherata) che masturba il cadavere e rimane incinta. Essa partorirà a breve un figlio, una specie di umanoide deforme e tremante. Nel tentativo di integrarsi in una tribù di uomini incappucciati, i due verranno brutalmente violentati e seviziati, in un crescendo insostenibile per lo spettatore. Soltanto dai titoli di coda sarà possibile comprendere il senso dell'opera: il personaggio che si suicida all'inizio è Dio, e dalla sua morte viene generata Madre Natura che, dopo un rapporto con il cadavere, genera il Figlio della terra. Successivamente Madre e Figlio si recheranno nel mondo degli uomini, dove l'entità "generata" sarà crudelmente martoriata dagli stessi (di cui, tra l'altro, non vediamo nessuno in volto, quasi a volerli rappresentare tutti) assieme alla madre. Nel finale, dalla morte dei due protagonisti si generano nuove piante e fiori.

Fin qui, la trama di Wikipedia. Aggiungo che quella suggerita in spoiler è solo una possibile interpretazione e che il bello di questo film, come di tutti i film surrealisti, è che lo spettatore è di fatto libero di interpretare la storia come vuole (o non interpretarla affatto). Mi sento di aggiungere che il film ha contenuti piuttosto forti quindi, chi si considera particolarmente "debole di stomaco" è avvertito

PERCHÉ LO CONSIGLIO: Innanzitutto va detto che è un film difficile anzi, considerato lo standard del moderno cinema mainstream (quello ad ampia distribuzione, per intenderci) rasenta i limiti dell'impossibile. É completamente destrutturato nel linguaggio cinematografico, con un netto rifiuto di ogni convenzione di marca hollywoodiana (a cominciare dai dialoghi) e, nonostante la durata relativamente breve, procede lentamente. Quest'ultima è la prima caratteristica per cui mi sento di consigliarlo: non che un film lento sia buono in assoluto ma QUESTO film ha bisogno di una certa lentezza che faccia in modo che, mentre si assiste a queste immagini così strane, così crude, si abbia il tempo di rifletterci sopra, di assimilarle. La ragione che mi porta a consigliarlo è, comunque, che è uno dei film che di più e con più forza si stacca dal canone a cui la cinematografia ci ha abituato. É un film del tutto fuori dal coro sia per volontà del suo autore che per sua natura. Rientra probabilmente nella categoria del "prendere o lasciare" ma ha, già solo in questo, il pregio di costringere ad una scelta, ad una riflessione. Per chi lo avesse visto e fosse interessato ad approfondire, segnalo questa interessante recensione.

Visualizza il profilo
2
Arzach
Arzach
Viandante Residente
Viandante Residente
mi hai incuriosito, lo cerco subito
mi piace il cinema simbolico e surrealista.

Visualizza il profilo
3
Arzach
Arzach
Viandante Residente
Viandante Residente
Tideland
Regia di Terry Gilliam
2005, Colore

Racconta la storia di una bambina figlia di genitori tossicodipendenti (il padre è Jeff "Lebowski" Bridges) che muoiono per overdose. La ragazzina si trova a vivere da sola nella vecchia casa della nonna, in Texas, tra immensi campi di grano e solitudine. Qui vivrà una sorta di vita parallela immaginaria. Un modo di rinchiudersi e sopravvivere nel sogno.
il finale è lieto, tutto sommato è pur sembre un film holliwoodiano ad alto budget.
consigliato, comunque, anche per la splendida fotografia

Visualizza il profilo
4
^Sick_Boy
^Sick_Boy
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Interessante, mi mancava eppure Gilliam è tra i miei registi preferiti...colpevole mancanza, recupererò quanto prima.

Per quanto riguarda Begotten be...non so quanto si trovi su internet (ma vabbè, su internet si trova tutto, basta cercare) ad ogni modo...uhm...io l'ho solo consigliato, ambasciator non porta pena, consigliator meno ancora...non mi assumo responsabilità :-P

Visualizza il profilo
5
^Sick_Boy
^Sick_Boy
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Oggi invece vi consiglio questo...



Titolo/Paese/Anno: Immortal (ad vitam) (Immortel (ad vitam), Fr-It-GB, 2004

Regia: Enki Bilal

Bianco e nero/Colore-Muto/Sonoro: Col-Sonoro

Durata: 98 min.

Cast: Linda Hardy, Thomas Kretschmann, Charlotte Rampling

Genere: Fantascienza

Trama: New York, 2095.
La città è abitata da una multiforme comunità in cui convivono umani,
mutanti ed extraterrestri dominati dalla potente Eugenics. Una
misteriosa piramide è apparsa nel cielo di Manhattan.
Spoiler:
Horus,
divinità egizia dalla testa di falco, sta perdendo l’immortalità e ha
solo sette giorni per trovare e sedurre una splendida donna
predestinata a continuare la sua stirpe divina. Per fare tutto ciò deve
incarnarsi in un corpo di un uomo. Sarà Nikopol, un prigioniero
politico evaso in circostanze casuali dal carcere dopo anni
d'ibernazione, a ospitare Horus e permettergli di portare a termine la
sua missione.

PERCHÉ LO CONSIGLIO: il regista e sceneggiatore Enki Bilal ha tratto il soggetto da due sue graphic-novel (romanzi a fumetti) e ha dato al film un impronta, soprattutto estetica ma anche narrativa, molto personale che, pur non discostandosi eccessivamente dal canone hollywoodiano, offre un'esperienza particolare e visivamente affascinante, ricca di citazioni e rimandi. Bella fotografia, bravi attori, musiche particolari.

Visualizza il profilo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum