Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

IL CORRIERE DELLA PERA - Seconda edizione

Condividi 

Vai alla pagina : Precedente  1 ... 5, 6, 7 ... 23 ... 40  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 6 di 40]

126
The Royal
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

Gentile Direttore: desidererei sapere da Te se a questo punto mi concedi di venirti ad intervistare direttamente qui per ragioni di agilita' operativa. In caso di consenso, comunichero' questo trasferimento speciale sul Tuo Giornale. Per questo caso, s'intende. Grazie.

Visualizza il profilo
127
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera
RISPOSTA A ROYAL - DIRETTORE DEL DIAGRAMMA
Cercherò dunque di imitare lo stile dei veri giornalisti quando si scambiamo editoriali educati, magari intrisi di veleno o garbatamente polemici. Non è questo ovviamente il caso di Royal, col quale, dagli albori di questo forum, c'è sempre stato un rapporto cordiale, addirittura con commenti sulle rispettive opere poetiche, in un clima di reciproca stima pur nella diversità delle impostazioni dei nostri "fogli".

Caro Direttore
devo constatare che la generosità con cui mi attribuisci qualità politiche, che a tuo dire vanno dall'operaismo contadino alle posizioni radicali della sinistra più estrema (vedi la presentazione di questa intervista nel Diagramma), è purtroppo mal riposta. Non perchè io neghi quelle definizioni (e in effetti non mi ci riconosco), ma perchè non ho semplicemente la cultura politica nè la veste adatta per potermici identificare.
Questo vale anche per il discorso sul femminismo, fenomeno di cui non sono stata nè protagonista nè spettatrice, e sul quale ho solo informazioni di seconda mano.
Cercherò comunque, per amore di conversazione e per gratificare la cortesia con cui mi hai onorato di questa intervista, di abbozzare qualche balbettante considerazione.

Tu asserisci che questo movimento si è dissolto quando è stata approvata la legge sull'aborto.
Non so se davvero sia andata così, dal momento che il protagonismo delle donne mi pare sia continuato, anche se forse in modo meno combattivo, anche oltre quell'occasione. Ma è un fatto che il ruolo della donna sia diventato ormai, come si rileva ad esempio nel thread delle oche, piuttosto riduttivo, per essere eufemistici.

Ci sarebbe da chiedersene le ragioni. Credo che siano molteplici e difficili da individuare. Penso però che alla base vi sia un fattore quasi "idraulico", e caratteristico di diversi fenomeni sociali. In effetti questa considerazione emerge spesso nelle discussioni con amici, che la spiegano appunto con la teoria dei vasi comunicanti. Ossia, se vi è una forte differenza fra le aspettative e la realtà, basta rompere il diaframma che le separa e si verificherà un'inondazione simile al crollo di una diga. Man mano che la realtà si adegua ai desideri, l'aspettativa e la tensione si riducono, e la cascata diventa un ruscelletto fino a sparire. Basta pensare alla rivoluzione francese, o al 68. La prima, dopo un inizio travolgente, è finita con la restaurazione della monarchia, il secondo con il ritorno dell'autoritarismo alla vaselina. In entrambi i casi però salvando qualche caratteristica innovativa prodotta dalla trasformazione. Un processo tipicamente hegeliano, insomma: tesi, antitesi, sintesi.


Chiudo qui per il momento per non stancare il lettore. Che sollecito ad intervenire in questo dibattito aperto.
A presto.



Ultima modifica di marimba il Dom 31 Lug 2011 - 22:43, modificato 1 volta


_________________
***
Visualizza il profilo
128
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera
NDR
Ovviamente Royal può intervenire in queste pagine come e quando crede, i suoi interventi sono particolarmente graditi.

Ciò rientra fra l'altro in una linea di maggior partecipazione dei lettori che intenderei adottare, al fine di "rompere" la crisalide plastificata che impedisce un reale coinvoglimento. UN GIORNALE PIU' APERTO E' UN GIORNALE VIVO.


_________________
***
Visualizza il profilo
129
The Royal
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Bene,Direttore, prendo atto di questa tua prima risposta. Replichero' domani, ma adesso se sei d'accordo comunicherei che questa intervista si e' trasferita per tutta una serie di molteplicita' di ragioni sul Tuo Giornale. Ringrazio per l'ospitalita' temporanea che spero mi venga confermata sempre in via specifica per questo caso.. E' intervenuto il tuo messaggio mentre stavo scrivendo questo.......

Visualizza il profilo
130
The Royal
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Ebbene, Direttore, continuando il nostro tema, devo rilevare che la risposta che tu mi hai fornito, sostanzialmente si affiancherebbe alquanto a quella che e' la mia visione della donna e delle sue battaglie. Ma che cos'e' il femminismo......e' semplicemente la femminilita' politicizzata. Quando io ti ho posto la questione, sono partito dal presupposto, che poi tu hai in parte e legittimamente modificato, che per te il femminismo fosse un crisma intoccabile e pertanto ti ho evidenziato quelli che secondo me sarebbero gli allentamenti femministi. Tu hai rettificato e rempostato meglio la questione. Se permetti allora, mi avvicino alla tua posizione affermando che sostanzialmente, secondo me, il femminismo e' un falso problema, dal momento che nel corso della storia ed attualmente, noi abbiamo avuto donne che hanno primeggiato e donne che sono rimaste sempre nell'ombra. Gli esempi delle donne rimaste nell'ombra potrebbero essere miriadi di miriadi di miriadi, mentre quelli delle donne che che hanno primeggiato non sono miriadi, ma innumerevoli, dalle sante alle grandi politiche, alle donne di potere alle scrittrici, alle donne di governo e cosi' via. Esempi storici: Caterina De Medici, Lucrezia Borgia, di cui il Diagramma parlera' a suo tempo. Se mi permetti e lo consenti, prima di passare ad altro argomento od eventualmente prendere atto di una tua ulteriore replica, posto qui uno scritto che ebbi modo di realizzare altrove, e che a mio avviso inquadrerebbe molto bene la relta' della donna nel tempo e nel mondo.

SE UNA DONNA E' SUPERIORE

.............Sono , come forse ho gia' avuto modo di dire, un estimatore delle donne.Mi e' sorta l'intenzione di postare visionando vari articoli di moda.Io credo che una donna riesca ad imporsi nella realta' quotidiana attraverso un insieme di comportamenti ed atteggiamenti che rendono la sua presenza qualcosa di unico e di semplicemente affascinante.Una donna, o se si preferisce la donna, possiede un prerogativa unica e felice, che l'uomo non potra' mai avere, e cioe' il dono della stravaganza.Una stavaganza, che viene esercitata dalla femminilita' in mille modi e che portano una donna ad essere una personalita' continuamente al centro, non solo dell'attenzione maschile, ma anche delle varie realta' sociali che quotidianamente svolgono il loro operato.Donne intellettuali: colte , attente innovatrici, con il fascino filtrato dalla cultura e dalla grazia.Protagoniste prime:donne appunto da premio nobel.Le donne e la moda: un aspetto classico, che pero' evidenzia con perfetta pertinenza l'aspetto piu' performante del mondo femminile, ovvero l'attrattivita' e l'unicita' propositiva dei loro temi.E' sufficente che una donna, semplicemente si rechi al mare con un grande cappello rosa, una lunga gonna estiva e sedendosi sulla sdraio , senza magari togliersi quella gonna, si metta ad osservare il mare, per creare un effetto-attrattiva che convogliera' su di lei le attenzioni di tutta la spiaggia.Viceversa, se un uomo al mare si mette un cappellaccio alla messicana, a fronde larghe, potrebbe anche destare una impressione decisamente incerta e sconfinate nel ridicolo.Se una donna sale sull'autobus con un cagnolino in braccio e dietro un vistosissimo paio di occhiali alla moda, si rivolge ad altri passeggeri chiedendo il posto, crea un effetto come potrei dire jet-set.Un uomo deve guardarsene bene dal tentare una sortita del genere, a meno che non vi siano motivi di salute.Se una donna indossa la bigiotteria, la trasforma in un tesoro di luce.Se la donna intellettuale si siede a tavolino su una satellitare libera dibattendo l'attualita' e proponendo tematiche proprie del mondo femminile, realizza un'audience fantascentifica.Ma se un uomo compie la medesima performance, deve stare attento a non cadere in una scontatezza piatta e magari autoritorcentesi contro di lui.Donne casalinghe, manager, lavoratrici, disoccupate artiste ed attrici, protagoniste e non,e chissa' quant'altro di avvincente ma con quella prerogativa conferita a loro dalla natura: ovvero la possibilita' di primeggiare sempre per una misteriosa ed indecifrabile seduzione che nasce dal loro irraggiungibile modo di porsi.

Visualizza il profilo
131
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
sul femminismo qualcosa da dire ce l'ho io in quanto figlio di una donna che è stata schiava e poi si è liberata.

Questo è il punto che ancora è vivo nella maggior parte dei paesi al mondo, la schiavitù femminile.

Aldilà del regime talebano ci sono migliaia di società in cui le donne vengono comprate e vendute, stuprate, cedute, una volta il matrimonio era un modo per comprare una donna, senza divorzio e senza aborto la donna aveva l'unico destino di fattrice, come una mucca, nel passato alle donne ed ai negri era negata l'anima, fino al secolo scorso le donne non potevano votare o lavorare, molte suffragette hanno pagato con la vita la loro richiesta di libertà...ed oggi le ragazzine-prostitute del bordello di arcore sostengono di essere libere di prostituirsi, quando il nuovo millennio ha solo cambiato nome alle vecchie schiavitù, ma sempre schiave restano, dell'opinione dell'uomo, dell'immaginario maschile, che hanno assorbito, certo il femminismo non è più quello di una volta, ma sono i corsi e ricorsi storici tornerà e spero in quanto uomo non maschilista che torni cercando una propria strada al potere, non emulando la strada maschile costellata di orrori.

....stigazzi!

Visualizza il profilo
132
The Royal
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico


Ciao Big. Vediamo se Marimba replica al mio precedente intervento dopodiche' se le condizioni lo consentiranno passerei ad altro argomento. Ti ringrazio per il tuo contributo.

Visualizza il profilo
133
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera
INTERVISTA AL DIRETTORE - FEMMINISMO 2
RISPOSTA A ROYAL
@The Royal ha scritto:sono partito dal presupposto, che poi tu hai in parte e legittimamente modificato, che per te il femminismo fosse un crisma intoccabile e pertanto ti ho evidenziato quelli che secondo me sarebbero gli allentamenti femministi. Tu hai rettificato e rempostato meglio la questione. Se permetti allora, mi avvicino alla tua posizione affermando che sostanzialmente, secondo me, il femminismo e' un falso problema, dal momento che nel corso della storia ed attualmente, noi abbiamo avuto donne che hanno primeggiato e donne che sono rimaste sempre nell'ombra.
Mettiamo i puntini sulle "i". Il femminismo non è nè un crisma nè un falso problema. E' il nome che ha assunto in un certo periodo storico il movimento di liberazione della donna, che data però dal giorno in cui Eva si ribellò agli assurdi divieti di un signore con la barba che la voleva già da allora in posizione subordinata. E qui Boss ricorderà la nostra Bibbia Illustrata.

Dire che il "femminismo è superato" è un "falso problema", è un concetto ambiguo. Troverei più corretto dire che la fase storica chiamata "femminismo" si è conclusa da un bel po', ha avuto le sue luci e le sue ombre, i suoi slanci ed i suoi eccessi, ma pensare che i problemi della donna si siano risolti, o che al contrario il femminismo non sia servito a niente, sarebbe sbagliato. Nonostante i molti progressi di costume (ma anche i molti regressi), il ruolo della donna continua ad essere secondario, e non solo per colpa della stessa.

In una società come quella italiana, in cui lo stato sociale chiude per fallimento e scarica tutto sul groppone della donna, che deve educare i bambini, nutrire il marito ed assistere gli anziani, è praticamente impossibile per quelle che vogliano avere una famiglia avventurarsi nel mondo del lavoro.
Questo però non significa che la soluzione vada cercata nelle "quote rosa", che diventano il ghetto in cui confluiranno le più furbe o le più accomodanti. Bisogna rimediare a monte, e per questo ci vorranno molti e molti altri 13 febbraio...



Ultima modifica di marimba il Mar 2 Ago 2011 - 12:37, modificato 2 volte


_________________
***
Visualizza il profilo
134
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera
NDR: A ROYAL
Se vuoi che anche i tuoi lettori seguano l'intervista originariamente annunciata nelle tue pagine, ti conviene riportarne almeno il link, visto che ora avviene in una sede diversa.


_________________
***
Visualizza il profilo
135
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera




AVVERTENZA:
NUOCE GRAVEMENTE ALLA SALUTE


(chi pensasse che abbiamo voluto alludere a qualche utente del forum, se la vedrà col nostro ufficio legale)


_________________
***
Visualizza il profilo
136
The Royal
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

Prendo atto, Direttore, della tua focalizzazione,esprimendo pure alcune mie personali considerazioni sul Diagramma. Se non avrai altro da aggiungere, piu' tardi in serata ti sottoporro' un nuovo tema.

Visualizza il profilo
137
The Royal
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico



Direttore, a parte il fatto che non sono da escludere tue appendici al tema del femminismo, se me lo consenti, desidererei ora porti un'altra domanda impostata sulle ideologie. Parliamo un attimo del comunismo.


Cioe' del tentativo di costruire una societa' perfetta alla cui base sia il lavoro prerogativa prima del lavoratore. Un lavoratore non sfruttato e nel pieno possesso di cio' che costitutivamente gli appartiene, e cioe' appunto il lavoro. Non piu' un lavoro che sia oggetto di speculazioni e di sovrastrutture gestionali ma che sia una realta' "in quanto tale" e rientrata nella propria condizione originaria, ovvero quella di essere un apporto personale all'utilita' collettiva. Sarebbe un tema lunghissimo ed in parte, tu hai gia' avuto modo di mettere in luce i poliedrici aspetti della tua personalita' che non avrebbe assolutizzazioni a senso unico. Ecco, Direttore,allora io ti domando: Quanto c'e' di comunista in te? Ti senti vicina ad esso? Ne auspichi una revisione? Grazie.

Visualizza il profilo
138
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera
INTERVISTA AL DIRETTORE - IL COMUNISMO
RISPOSTA A ROYAL


i comunisti non son più quelli di una volta...

domanda di Royal: Quanto c'e' di comunista in te? Ti senti vicina ad esso? Ne auspichi una revisione? Grazie.

Eccomi dunque alla risposta. Devo rifarmi a quanto sostenuto proprio nel salotto del Diagramma, rispondendo ad un apologeta del Vangelo ma lanciatore di sassi e nasconditore di mani, nonchè osservatore di pagliuzze altrui e inconsapevole di travi nel proprio occhio. E cioè, che non è compito della stampa libera, di cui qui facciamo una caricatura, di proporre soluzioni politiche, ma di censurare i difetti del potere.
Non ritengo quindi di rispondere ad una domanda del genere perchè in questa sede fuorviante. Nè ritengo che il pubblico sia particolarmente curioso di conoscere i fatti e i bigoli della sottoscritta. Ma anche a prescindere da questi aspetti, ritengo che non sia mai opportuno qualificarsi con un'etichetta, perchè a questa etichetta ogni lettore può associare i più diversi contenuti a seconda del proprio orientamento e delle proprie idee politiche.

Per non lasciare però inevasa la risposta dovuta a Royal, mi limiterò a dire non cosa sono, ma cosa penso. In questo modo sarò io a fornire il contenuto. e ognuno potrà mettervi sopra l'etichetta che desidera. Non per raccontare i fatti miei, ma per dibattere sull'argomento su cui, ripeto, ognuno può liberamente intervenire.

E dunque. Trovo un po' obsoleto continuare a discutere di un tema che ha avuto il suo massimo impatto nel secolo scorso, ma nella sua forma attuale è stato proposto in quello precedente. Ripeto a orecchio una bella definizione sentita qualche tempo fa: il comunismo è affascinante quando pone delle domande, ma tragico quando fornisce le risposte. Sintetico e definitivo, e per chi conosce la storia non ci sarebbe bisogno di aggiungere altro.

Se "comunismo" è un termine obsoleto, come lo è il femminismo di cui abbiamo parlato, non lo sono però le istanze che questo movimento ha cercato di realizzare, e che rimangono in gran parte inevase. Credo che nessuno, neanche fra i residui sedicenti comunisti, desideri una dittatura con un controllo ferreo sullo stato e sull'economia. Mi pare però di poter dire che i diritti di chi lavora, l'assistenza a chi non lavora, l'aiuto alle categorie più deboli, l'eguaglianza e la solidarietà siano valori che meritano ancora, anzi oggi più di ieri, di essere tutelati. E se non c'è più una sinistra che ne faccia un cavallo di battaglia, qualcuno dovrà pur occuparsene.

A meno che non si preferisca far marcire la situazione fino ad un inevitabile ritorno delle barricate.
Che sia proprio questo l'auspicio del potere???


_________________
***
Visualizza il profilo
139
heliandros
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato



SPIGOLATURE (da notizie reali)


Dedico questa lunga carrellata a chi fa fatica a sorridere, a chi si prende troppo sul serio, a chi sottovaluta il valore della satira, qualsiasi significato si voglia dare a questo termine oggetto di dispute secolari, o a chi ne sopravvaluta o mal interpreta la funzione, e soprattutto a chi vorrebbe metterle mille paletti in nome del bon ton e/o del politically correct.



Forte esplosione ad Oslo investe il palazzo governativo.
In fiamme il Ministero del Petrolio, affumicato l'adiacente Ministero delle Aringhe.

Pier S. Berlusconi: «Ostilità preoccupante verso mio padre»
Anch'io a volte trovo preoccupante la mia ostilità verso suo padre.

All'anniversario della strage alla stazione di Bologna non sarà presente lo Stato.
C'era già stato.

Anniversario della strage di Bologna: assenti sia il premier che i ministri.
Quelli non li smuovono nemmeno le bombe

Molise, il PD potrebbe candidare un uomo del PDL.
E' una mossa diabolica, fittissime le consultazioni nel PD per comprenderla.

Calderoli propone un campus estivo sulla crisi a politici e parti sociali.
Che stanno andando in crisi all'idea di passare le ferie con lui.

Nuova Delhi, nato un bimbo con 34 dita.
Quando l'ha visto, il padre non credeva ai suoi sette occhi.

Nasce in Texas un bambino di 7 chili e mezzo.
Quando l'ha visto il padre non è riuscito a trattenere un muggito di commozione.

Nasce in Texas un bambino di 7 chili e mezzo.
E' sano e vivace, peccato per quell'unico occhio in mezzo alla fronte.

Scilipoti: "Le banche complottano contro il governo. Ho sentito parlare di un'Intesa tra gli istituti di credito".

Un uomo considerato morto ha cominciato a gridare dalla cella frigorifera.
Appena gli hanno portato un cappotto si è calmato, e si è rimesso a morire.

Da quando ha una relazione con Boccia (PD), la deputata De Girolamo sempre più critica verso il Pdl.
E' la nuova strategia del Pd: se non puoi battere il tuo nemico, trombatelo.

Berlusconi: "Bossi non tiene più la Lega".
Metterei un punto dopo quel "più".

Bossi: "Il voto della Lega è sempre palese".
Le sue dichiarazioni invece vanno sempre decriptate.

Bossi sente l'inno e rifà il dito medio.
Ma non sa più perché.

Berlusconi: "Voglio la testa di Maroni".
E chi cazz'è, Salomè?

Svelato segreto della super 'colla' che lega cozze a scogli.
Rimane ancora irrisolto il segreto degli scogli: perché attirano le cozze e gli scorfani?

Fanno un bagno termale e muoiono intossicati
La prima ipotesi al vaglio è che i due siano morti per intossicazione dovuta ad una concentrazione letale di gas nocivi per l'uomo contenuti nelle stesse acque.
“Guarda quante bolle!”
“E tu guarda le mie!”
Così sono morti: scorreggiando in acqua.

Gerd Müller si perde a Trento e viene ritrovato dopo 15 ore.
Stava cercando Albertosi per segnargli il gol del pareggio.

Podestà "Ho l'auto blu più potente perchè sono il presidente della provincia di Milano".
Dev'essere uno di quelli che nello spogliatoio in palestra girano con l'asciugamano sui fianchi.

Berlusconi indagato per abuso d'ufficio.
E' più forte di lui: qualsiasi cosa gli capiti a tiro, ne abusa.

Nella vignetta dei papponi che si spartiscono l'Italia su Libero manca Berlusconi.
Satira in libertà condizionale.

De Magistris: "Manderò i rifiuti di Napoli all'estero".
Bassolino e la Jervolino rassegnati all'esilio.

Si suicida il responsabile finanziario del San Raffaele.
In lacrime i creditori.

Imminenti le dimissioni di Alfano da ministro della giustiza: Frattini liquida le indiscrezioni su un suo possibile trasferimento con un lapidario "Leggo stupito questa notizia".
In effetti, non si capisce perché debba essere inutile altrove.

Luis Enrique: «La mia Roma sarà offensiva».
Sarà dura per De Rossi e Totti abbandonare il leggendario bon ton.

Arriva il superpomodoro che non fa invecchiare.
Però t'ingrassa, ma solo un pachino.

Muore uomo punto da un'ape.
Ma l'autopsia rivelerà se il Tir che l'ha travolto mentre scacciava l'insetto ha contribuito al decesso.

Con 274 voti contro 225, la Camera disapprova il testamento biologico.

Da oggi "le dichiarazioni anticipate di trattamento non sono vincolanti".
Tradotto: se vuoi falle pure, tanto non gliene frega un cazzo a nessuno.

Staderini: "Ci rubano la morte". Sempre allegri questi radicali.

La Polizia è sull'orlo della bancarotta.
Ha eliminato anche le maschere antigas per i lacrimogeni, tanto non ha più neppure gli occhi per piangere.

Al matrimonio di Brunetta è presente mezzo governo.
Per rispettare le proporzioni

Il Giornale su Grillo: "un apostrofo ipocrita tra le parole «Porto» e «Cervo».
Sallusti invece è un apostrofo marrone tra le parole "Porto" e "Sfiga".

I Responsabili cambiano nome e simbolo.
Io ci andrei cauto: questi cambiamenti rischiano di disorientare il loro elettore.

I Responsabili cambiano nome e simbolo.
Ma non dipende da loro: ormai subiscono mutazioni spontanee.

Un detenuto nella prigione messicana di Cheturnal ha cercato di evadere nascondendosi dentro una valigia trainata dalla moglie.
La vedova di Kappler ha colpito ancora

Tremonti alla presentazione della manovra finanziaria: "Brunetta è un cretino, ma rispetteremo gli impegni sull'azzeramento del deficit".

Morto Otto d’Asburgo - Lorena, figlio dell’ultimo imperatore.
La sua non è stata una vita felice: in famiglia si sentiva trattato come un numero.

È morto a 99 anni Otto d'Asburgo - Lorena (per gli amici).

È morto Franz Josef Otto Robert Maria Anton Karl Max Heinrich Sixtus Xaver Felix Renatus Ludwig Gaetan Pius Ignatius von Habsburg-Lothringen.
Sgomento per l'inspiegabile ecatombe.

Facebook, rubano l'identità di Tremonti.
La richiesta di amicizia a Mario Draghi li ha traditi.

Gasparri ha ricevuto una busta con polvere bianca. "Mi sa che è antracite", ha commentato guardandola.

Fulmine si abbatte sulla chiesa di Gonars e innesca un rogo.
Interrotto il battesimo del piccolo Damien.

Tornano i tonni a Fukushima.
A stormi.

È morto Nathan Clark, padre delle famose scarpe.
Chi non ha mai calzato un paio di Nathan?

È morto Nathan Clark, padre delle famose scarpe.
Nessuno se lo aspettava, è stato un decesso casual.

È morto Nathan Clark, padre delle famose scarpe.
E' lutto nazionale in Polonia.

È morto Nathan Clark, padre delle famose scarpe.
Secondo i voleri del defunto, la cerimonia funebre sarà molto semplice e stringata.

Istat: "Nel 2010 la spesa delle famiglie è rimasta ferma".
Dispiace per tutta quella roba andata a male.

Cicchitto: "circa un centinaio di parlamentari faranno un pellegrinaggio". Cazzo, l'Italia è messa così male?

Cicchitto:"Per rispetto verso coloro che faranno il pellegrinaggio abbiamo ritenuto di iniziare le sedute dell'Aula a settembre".
Sì, però se quando tornano lo spread con i Bund Tedeschi non s’è abbassato, li impicchiamo.

Antitrust, oltre 500 mila euro di multa a Ryanair.
Che per rifarsi ha portato il bagaglio a mano a 25x20x8, poi si pagherà il sovrapprezzo.

Sequestrato alla 'ndrangheta il bar di fronte Palazzo Chigi.
Adesso però non fermatevi: basta attraversare la strada.

A Predappio è nato il gelato del Duce.
Se ben confezionato, fai in tempo ad arrivare a Piazzale Loreto prima che si sciolga.

Scoperto insetto con pene rumoroso come un treno.
Cercava di mimetizzarsi alla Stazione Termini.

Anche gli animali hanno una coscienza, e provano emozioni come l'uomo.
Anche i picchi piangono.

Polizia diffonde un nuovo identikit di Messina Denaro.
Del resto, ai tempi dell'ultima foto in possesso degli inquirenti era ancora in vigore la lira.

Berlusconi: "Riformo la giustizia e dimezzo i deputati. O viceversa".

Germania, è nato un pitone a due teste.
Una somiglia al padre, l'altra al suo migliore amico.

Arriva una microcapsula contro l'alitosi.
La ingerisci e poi muori.

Rifiuti Napoli, Ue avverte Italia: se cercate di mandarceli, riceverete solo rifiuti.

Gira un film porno, scoperta si dimette dal Pd.
Non è stata una grande idea utilizzare il logo del partito per il suo film "Passera Democratica".

La Cassazione: «Sì alla marijuana sul balcone».
Me ne sbatto della Cassazione: io d'inverno me la fumo in casa.

Buttiglione: "Io amo le donne. Amare è imparare a "leggere" la loro testa, i loro sentimenti, le loro sensazioni."
Quelli che non trombano li riconosci da come parlano delle donne.

Shakespeare fumava marijuana
Con tutte quelle tragedie, è già tanto se non si è dato alle droghe pesanti.

Shakespeare fumava marijuana, specialmente nelle notti di mezza estate.

Lunedì 27 luglio alle 19 un asteroide ha sfiorato la Terra.
In effetti ieri sera a quell'ora lì ho avuto una sensazione strana, tipo... avete presente quando vi sfiora un asteroide?

Inventata la fotocamera che rende superflua la messa a fuoco.
Perplessi i piromani.

Fukushima, rinvenute radiazioni nell'urina dei residenti.
Oscar Giannino, Veronesi e il Prof. Battaglia si stanno consultando per trovare il modo di spiegarci che è una bella notizia.

Di Pietro: "Vediamo un metro più lontano rispetto agli altri alleati",.
Però la presbiopia ti sta giocando brutti scherzi: quello che ti si è seduto vicino alla Camera e con cui hai chiacchierato amabilmente era Berlusconi.

Frattini sulla finanziaria: "Tremonti ha recepito la richiesta di collegialità nelle decisioni tra i ministri".
Da oggi oltre all'opzione "firma e taci" ne avranno una seconda: "o vai affanculo".

Bossi: «Siamo riusciti a ottenere la modifica del Patto di stabilità per i comuni virtuosi».
Che avranno la facoltà di diventare instabili e licenziosi.




Visualizza il profilo
140
tulip
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
I RACCONTI DEI LETTORI
Inauguriamo con questo racconto di Tulip una nuova rubrica, per ora in forma provvisoria, in cui i lettori del CDP raccontano le loro storie. Anche se quella di Tulip ha un taglio intimista, non del tutto in linea col resto del giornale, abbiamo ritenuto di pubblicarla lo stesso, nell'intento di fornire ai lettori un ventaglio di offerta giornalistica che non si limiti alla sola satira del potere, ma che, sia pure episodicamente, tocchi anche altre corde.

CICCIUZZU
Cicciuzzo, Francesco, è un uomo simpaticissimo di 55 anni affetto da una lieve sindrome di down.
I miei sono ricordi di quando ero bambina, quindi parlerò al passato. Abitava di fronte casa mia e quando ero bambina lo osservavo spesso perché aveva dei comportamenti particolari.
Adorava scrivere utilizzando una penna nera e delle lettere molto morbide con arricciolature varie. Abitava in una casa a piano terra, con una porta coi vetri e ,spesso, ricordo che attaccati ai vetri si trovavano dei bigliettini che lui stesso scriveva. Quasi tutti riportavano il necrologio della madre , che morta non è…poverina l’avrà fatta morire un migliaio di volte, ovvero ogni volta che lo indisponeva un po’, lui la faceva immediatamente morire, per poi farla risorgere non appena facevano pace. Quando noi bambini chiedevamo “Cicciuzzu, ma tua mamma è morta?” Lui cominciava a piangere disperato e se ne andava via.
Conosceva i necrologi di tutto il paese e partecipava a tutti i funerali interpretando a volte il ruolo del vigile e quindi bloccando le macchine che si avvicinavano durante il tragitto che veniva fatto per portare il feretro al cimitero, a volte la parte del maestro d’orchestra, visto che da noi si usa che la banda musicale del paese accompagna i feretri fino al cimitero con delle musiche funebri. Sentendosi appunto un maestro d’orchestra, si posizionava davanti alla banda e cominciava ad agitare le mani e il capo , compiacendosi del suo operato.

Si recava tutti i giorni in chiesa, e salutava con un bacio tutte le statue dei santi. Quando iniziava la messa si posizionava di fianco al presbiterio e muoveva le mani come faceva il sacerdote.
A casa poi rifaceva la messa, a modo suo ovviamente.
Ricordo che spalancava la porta di casa e si metteva sulle spalle un copriletto antico, che apparteneva alla madre, di quelli damascati di colore rosso scuro e dorato, come fosse un vero piviale, poi prendeva una ciotolina con dentro dell’acqua e un pettine e quando noi ci avvicinavamo per osservarlo ci benediceva riempiendoci di acqua. Dopo iniziava la sua messa, con preghiere varie e molti gesti simili a quelli appresi dal sacerdote durante la messa

Era sempre ben vestito e anche lui amava scroccare il caffè al bar della piazza. Il barista si divertiva un po’. Prima gli offriva il caffè, che sapeva lui non avrebbe mai pagato pur avendo sempre dei soldi in tasca, e non appena Cicciuzzu lo stava per bere , il barista diceva con tono minaccioso ”Cicciuù… stavolta me lo devi pagare…”, e allora Cicciuzzu si arrabbiava e dicendo parolacce si allontanava dal bancone …il barista allora lo chiamava e gli diceva che era uno scherzo e che poteva berlo…a volte ripeteva lo scherzo anche due o tre volte , finché Cicciuzzu non ne poteva più e con un gesto della mano lo mandava a quel paese.
Ricordo che per strada, nei vicoli, viveva un gatto nero randagio. Cicciuzzu lo odiava e credo ne avesse paura.
Lui era solito mangiare verso le 10 del mattino un bel paninone con la mortadella, seduto su una sedia proprio sul marciapiede contiguo alla sua casa e, il gatto sentendo il profumo che proveniva dal suo panino si avvicinava e miagolava come per dire...me ne dai un po’…
Lui non sopportava questa cosa e allora iniziava ad imprecare e a cacciare con le mani il gatto, che non si spostava di un metro, finché si alzava e se ne tornava a casa col suo panino. Alcune volte gli andava di traverso ..sarà per colpa del gatto nero…e allora si percuoteva le spalle e il petto finché non inghiottiva il boccone
Aveva il terrore dei carabinieri ma in un paesino piccolo capita di trovarseli in giro per le strade , o proprio sotto casa per controllare il delinquentello di turno.

Quando capitava, cioè spesso perché vicino casa viveva appunto un delinquente, lui era terrorizzato ma allo stesso tempo curioso.
Chiudeva bene la porta di casa, ma per sbirciare si metteva attaccato ai vetri, che avevano delle tendine quasi trasparenti ,così lo vedevamo tutti e ridevamo tanto. A volte succedeva che spostandosi maldestramente, anche le tendine si spostassero, così mentre il suo viso rimaneva coperto, il resto del corpo, compresa la prominente pancia, erano del tutto visibili.
I carabinieri che lo conoscevano benissimo si divertivano un po’ con lui, si avvicinavano alla sua porta e a voce alta chiedevano “Cicciuzzu ci si? “ (Cicciuzzu ci sei?). E lui da dietro la porta con le tendine quasi mai abbassate, rispondeva “ Nuddu c’è” ( non c’è nessuno) …



Ultima modifica di tulip il Mer 3 Ago 2011 - 13:40, modificato 1 volta

Visualizza il profilo
141
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera

SATANA E' FRA NOI

Parola di Padre Francesco Bamonte, di professione esorcista. Eccolo qui:

Parlando dello stragista norvegese il padre dice infatti:
Certi atti, proprio perché vanno al di là dell’umano, rivelano, cioè, qualcosa di tipicamente satanico: una cattiveria che è propria del diavolo e non dell’uomo.
Insomma il norvegese non è un malato di mente suggestionato da teorie tipiche del fanatismo religioso di destra, ma un individuo succube della volontà di Satana...

Come spiegare LE STRAVAGANTI DICHIARAZIONI DI QUESTO BUONTEMPONE?

Semplice. Se negasse l'esistenza di Satana, il suo mestiere non avrebbe più senso. Sarebbe come se Bossi negasse l'esistenza degli immigrati, se l'assicuratore dichiarasse che le strade sono sicure, se il dentista negasse l'esistenza della carie...
COn una sola differenza: LA CARIE ESISTE!!!


_________________
***
Visualizza il profilo
142
The Royal
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@marimba ha scritto:
E cioè, che non è compito della stampa libera, di cui qui facciamo una caricatura, di proporre soluzioni politiche, ma di censurare i difetti del potere.

Prendo atto, Direttore delle tue dichiarazioni. Se mi consenti, essendo ospite, mi limito a dissentire su un punto: la stampa, proprio perche' libera dovrebbe essere legittimata a proporre liberamente soluzioni politiche.

@marimba ha scritto:

Mi pare però di poter dire che i diritti di chi lavora, l'assistenza a chi non lavora, l'aiuto alle categorie più deboli, l'eguaglianza e la solidarietà siano valori che meritano ancora, anzi oggi più di ieri, di essere tutelati. E se non c'è più una sinistra che ne faccia un cavallo di battaglia, qualcuno dovrà pur occuparsene.

Prendo atto anche di questa tua affermazione e la condivido in pieno.Al momento stacco un attimo, poiche', Direttore e' proprio su quanto quotatato che sara' impostato l'articolo di stasera sul Diagramma. Se mi consenti passero' ad un nuovo argomento in serata avanzata od al piu' tardi domani.

Visualizza il profilo
143
crigri
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
@The Royal ha scritto:Prendo atto, Direttore delle tue dichiarazioni. Se mi consenti, essendo ospite, mi limito a dissentire su un punto: la stampa, proprio perche' libera dovrebbe essere legittimata a proporre liberamente soluzioni politiche.
Permetti anche a me di dissentire su questa tua affermazione, caro royal.
Se fosse vero quanto tu dici la stampa, lungi dall'essere libera, sarebbe soltanto la stampella della parte politica di cui si farebbe portavoce proponendo le proprie soluzioni politiche.
Il compito dei giornalisti infatti, quello vero, quello sano, è quello di informare i lettori di quanto avviene nel modo più asettico possibile, senza fornire interpretazioni di vario genere che finirebbero per influenzare l'utente verso una fazione o l'altra. In questo modo la stampa è strumento di democrazia. Purtroppo l'arte è molto difficile e non tutti ci riescono, ma sono assolutamente da condannare quei giornalisti che non si fanno scrupolo nel fornire notizie tendenziose o addirittura false, e molti di noi sanno a chi mi riferisco.



Ultima modifica di crigri il Mer 3 Ago 2011 - 21:22, modificato 1 volta (Motivazione : mi sono accorta solo ora, rileggendo, di un grave errore di ortografia)

Visualizza il profilo
144
The Royal
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@crigri ha scritto:
@The Royal ha scritto:Prendo atto, Direttore delle tue dichiarazioni. Se mi consenti, essendo ospite, mi limito a dissentire su un punto: la stampa, proprio perche' libera dovrebbe essere legittimata a proporre liberamente soluzioni politiche.
Permetti anche a me di dissentire su questa tua affermazione, caro royal.
Se fosse vero quanto tu dici la stampa, lungi dall'essere libera, sarebbe soltanto la stampella della parte politica di cui si farebbe portavoce proponendo le proprie soluzioni politiche.
Il compito dei giornalisti infatti, quello vero, quello sano, è quello di informare i lettori di quanto avviene nel modo più ascettico possibile, senza fornire interpretazioni di vario genere che finirebbero per influenzare l'utente verso una fazione o l'altra. In questo modo la stampa è strumento di democrazia. Purtroppo l'arte è molto difficile e non tutti ci riescono, ma sono assolutamente da condannare quei giornalisti che non si fanno scrupolo nel fornire notizie tendenziose o addirittura false, e molto di noi sanno a chi mi riferisco.

Anche in questo caso rilevo il tuo intervento, ma essendo io qui ospite per un'intervista, desidererei non trasformarla, per quanto mi riguardi in un dibattito mio verso altri forumisti. Tuttavia a questa tua osservazione si potrebbe replicare con un mio intervento gia' avvenuto e precisamente articolo 844


Avevo affermato una cosa che sembrerebbe contradditoria rispetto a queso mio ultimo intervento ma che non lo e', e cioe' che il giornalista debba spingersi oltre la politica. Nulla gli vieta infatti di proporre soluzioni politiche, ma scindendo la politica dall'informazione. Cosa invece ben diversa da cio' che fanno i giornali di partito. Ma e' comprensibile che lo facciano.

Visualizza il profilo
145
The Royal
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

Gentile Direttore, credo che si venuto il momento di toglierti il disturbo. Prima pero' desidererei porti ancora una domanda.L'arte. Ma che cos'e' per te l'arte.........ha un valore un significato ed un peso nella tua vita, oppure si tratta di una dimensione avulsa dai tuoi orizzonti che non pesa minimamente nella tua cultura e nella tua mentalita'?

Visualizza il profilo
146
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera
INTERVISTA AL DIRETTORE - L'ARTE
RISPOSTA A ROYAL

Ma che cos'e' per te l'arte.........ha un valore un significato ed un peso nella tua vita, oppure si tratta di una dimensione avulsa dai tuoi orizzonti che non pesa minimamente nella tua cultura e nella tua mentalita'?
Certo è curioso alludere al fatto che la persona intervistata manifesti a volte un comportamento narcisista, quando è lo stesso inervistatore a sollecitarlo con domande personali e non generiche.
Comunque ecco la risposta.

Recentemente ho visitato il British Museum, la Tate Gallery vecchia e nuova, la National Gallery, il Prado ed il Louvre. Nonchè una quantità di musei minori a Berlino sul Muro e sulla guerra. Tutti gratuiti. Colpevolmente non ho visitato gli Uffizi. Prezzo d'ingresso 6,50 €. Fra l'altro l'aereo per Londra costa meno del pedaggio autostradale e del costo della benzina per arrivare a Firenze. Già questo la dice lunga sullo stato dell'arte e dell'economia in Italia.

L'influenza dell'arte sulla vita? Beh, se uno pensa che visitare quei musei significhi solo riempirsi gli occhi di quadri seicenteschi e poi tornarsene a casa arricchiti dalla visione, si sbaglia. Nei musei che ho citato l'arte viene spesso proposta in modo dinamico, con contorno di filmati, suoni, rievocazioni che inducono alla riflessione, e non solo alla contemplazione. L'arricchimento quindi non è solo estetico, ma intellettuale. "Leggere" un quadro, o un semplice taglio sulla tela come quelli di Fontana, per non parlare della scatola scatologica di Piero Manzoni (creatore della famosa Merda d'Artista), è un'operazione complessa, che esige la conoscenza del retroterra culturale, dell'ambiente storico ecc, ma alla fine è davvero gratificante.
E comunque, meglio una merda d'artista che un artista di merda.


_________________
***
Visualizza il profilo
147
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera
IL RITORNO DI BB
Questa redazione è lieta di comunicarVi l'inaspettato ma gradito ritorno di BB, il valoroso redattore del CDP già autore di storiche rubriche, quali:




Nonchè animatore del famoro BISTROT, di cui molti hanno auspicato il ritorno.
Porgiamo i nostri saluti al nuovo-vecchio redattore e attendiamo le sue prossime fosforescenti iniziative.



Ultima modifica di marimba il Gio 4 Ago 2011 - 12:24, modificato 2 volte


_________________
***
Visualizza il profilo
148
crigri
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
@The Royal ha scritto:[justify]Anche in questo caso rilevo il tuo intervento, ma essendo io qui ospite per un'intervista, desidererei non trasformarla, per quanto mi riguardi in un dibattito mio verso altri forumisti.
Tu non sei ospite, royal, sei un utente come gli altri, hai diritto di scrivere quello che vuoi come ne ho diritto io, se poi quello che io dico non t'interessa non c'è problema, puoi tranquillamente ignorarlo, ma il fatto di aver chiesto un'intervista a marimba non rende questo spazio automaticamente di vostra esclusiva pertinenza.

Visualizza il profilo
149
crigri
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Anch'io sono lieta del ritorno di mr. BB che saluto con affetto. hug tenderly

Visualizza il profilo
150
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera
@crigri ha scritto:
@The Royal ha scritto:Anche in questo caso rilevo il tuo intervento, ma essendo io qui ospite per un'intervista, desidererei non trasformarla, per quanto mi riguardi in un dibattito mio verso altri forumisti.
Tu non sei ospite, royal, sei un utente come gli altri, hai diritto di scrivere quello che vuoi come ne ho diritto io, se poi quello che io dico non t'interessa non c'è problema, puoi tranquillamente ignorarlo, ma il fatto di aver chiesto un'intervista a marimba non rende questo spazio automaticamente di vostra esclusiva pertinenza.
NDD
Appoggio l'intervento di Crigri. Se Royal si considera ospite, dovrebbe usare maggiore cortesia verso gli ospitanti. Ma dal momento che, come giustamente dice Crigri, è invece un utente a pieno diritto, è normale che venga sollecitato a partecipare al dibattito. Se a questo poi lui desidera sottrarsi, nulla ovviamente glielo vieta.


_________________
***
Visualizza il profilo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 6 di 40]

Vai alla pagina : Precedente  1 ... 5, 6, 7 ... 23 ... 40  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum