Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Su certa poesia e sui "poeti" che la compongono...

Condividere 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
Massimo Vaj
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Scrivere poesie non rende poeti, perché la poesia non è il derivato frutto del saper comporre e trasmettere, in rima o senza, collanine di parole rare allo scopo di suscitare emozioni scontate. La poesia deve necessariamente essere la conseguenza di una delicatezza d'animo disposta a comprendere le persone che soffrono, e a condividere la giustezza delle ragioni della diversità, che è legge universale del creato. 
Come riuscirebbe a essere la poesia di un pedofilo?
Potrebbe recitare così:
 
Dolce alma mia stai prostrata 
ai miei candidi piedi porcini
sventolando il tuo culo di fata
con grazia accarezzi e spompini

 
In effetti sono presenti tutti gli elementi della poetica, eppure s'intuisce che qualcosa stona…
Ma passiamo oltre alla cronaca quotidiana per addentrarci nei meandri della poesia mafiosa:
 
Amore mio, dolce riluttanza
ti ricordi i momenti insieme
la pistola puntata alla panza
obbediente nutrivi la speme*

 
* speranza
 
Anche qui chi oserebbe negare, a questo discorrere scarcerando il tempo, la vena martoriata dei poeti tossici?
Procediamo, orsù, nel campo minato della politica…
 
Eccoci dunque, abbaglianti come strali
dal cielo inviati per rendere giustizia
speronar barconi, moltitudini animali
senza per questo ostentar mestizia

 
Non si può, in ambiti così ambiziosi, trascurare la chiesa delle scuole private…
 
Noi siamo contro il potere ingiusto
è perciò che stiamo tutti col fusto
Non è alto e nemmeno cristiano
ma guadagni allungando la mano

 
Ora è giunto il momento dell'ideologia materialona di sinistra…
 
Tutto nasce ruota e muore
scimmia che diventa uomo
uomo che ritorna scimmia
non provando malumore…

 
Mi è stato detto, da un sedicente poeta qualunquista, che non rispetto le idee altrui.
Se fossero idee quelle che suggeriscono la sopraffazione, l'ingiustizia e la celebrazione del male, avrei ragione di vergognarmi e sicuramente quelle sono da considerarsi idee, eppure com'è che io non provo alcuna vergogna?…
 

 

Vedi il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum