Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Legami extra-ordinari

Condividere 

Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 3]

1
Cleden
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Prima di tutto voglio dire:"Che bel forum!" Aprire l'indice mi ha fatto tornare voglia di scrivere (e ne ho bisogno).

Voglio parlarvi di una mia esperienza particolare e nutro la segreta speranza che qualcun altro abbia vissuto qualcosa di simile.
Sono mamma di due bambini, la più piccola è nata prima del tempo ed ha avuto fin dal secondo giorno di vita una storia clinica disastrosa che ha comportato numerosi interventi e mesi di ricovero in terapia intesiva neonatale.

Dopo tanti mesi stavamo arrivando alla fine, era già programmato l'ultimo intervento, quello che ci avrebbe consentito di portarla finalmente a casa, tutto procedeva per il meglio, salvo il mio umore che improvvisamente era cambiato, così, da un giorno all'altro, quel sabato mattina mi alzo e non posso trattenere le lacrime. Piango e piango come non ho fatto mai in 6 mesi di calvario. Non mi spiego il perché se non pensando alla stanchezza accumulata, ad una specie di cedimento appena prima dell'arrivo, un po' come quando si va in montagna e proprio gli ultimi 2/300 metri prima del rifugio sono i più duri, faticosi.
Poiché mi sento così male e dato che so di DOVER resistere ancora, ne parlo con una Neonatologa chiedendole di informarsi per me sulla possibilità di assumere un qualche antidepressivo che però non interferisca con l'allattamento.
Torno a casa, il giorno dopo mi sento ugualmente depressa.
Quando arrivo in ospedale vengo a sapere che mia figlia non mangia niente dalla sera prima quando l'ho allattata. Erano trascorse oltre 15 ore! L'infermiera di turno sostiene che lei sia troppo abituata al seno, ma non è possibile perché ha sempre mangiato almeno tre volte al giorno al biberon.
Discuto anche animatamente con la Dott.ssa del giorno prima: io cerco di capire come mai non abbia mangiato, le mostro quanto è pallida, sostengo che qualcosa non va, lei ribatte che visto che ha mangiato al seno non c'è da preoccuparsi nonostante abbia preso la metà del suo solito pasto, e dice che loro non hanno tempo da perdere, tra virgolette, per dare da mangiare ad una bambina grande come mia figlia visto che nell'altra stanza ci sono bambini più piccoli in pericolo di vita.
Nel pomeriggio decido di provarle la temperatura, cosa che non faccio mai perché di regola lo fanno le infermiere.
37,5.
Segnalo la cosa, la Dott.ssa dice che farà un prelievo, in serata o al più tardi domattina.
Insisto affinché sia fatto subito.
Mentre sto tornando a casa vengo raggiunta da una telefonata, è lei, la Dott.ssa, che mi informa che mia figlia ha un'infezione in corso.
Da quel momento smetto di piangere.

Poi è stato un travaglio su travaglio, l'infezione sistemica era da candida, un neonato può morirne, me lo dice un'infermiera del reparto che ha perso così uno dei suoi figli.
Ma io non piango più.

Che ne pensate? Qualcuno sa di legami speciali tra madri e figli? E tra padri e figli?

Grazie

Vedi il profilo dell'utente
2
Blasel
avatar
Banned
Banned
Cleden, non mi va di risponderti nel 3d, vorrei farlo con un MP, ma sei ancora sotto i 20 post e cosi non potresti neppure leggerlo. Raggiunfgi presto i 20 post cosi potremo dialogare sul tema.

Un abbraccio

Vedi il profilo dell'utente
3
Cleden
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Ok, Blasel

Vedi il profilo dell'utente
4
Cleden
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Ti ringrazio

Vedi il profilo dell'utente
5
Cleden
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Per la delicatezza

Vedi il profilo dell'utente
6
Cleden
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
E non ricordavo il limite dei 20 post, ho letto il regolamento tanto tempo fa...

Vedi il profilo dell'utente
7
Cleden
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
... non capisco, a parte Blasel la mia esperienza lascia tutti gli altri completamente indifferenti?

Vedi il profilo dell'utente
8
tulip
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Mi dispiace io ho letto solo adesso. Riguardo al fatto che ti senti depressa è più che normale...in effetti hai detto bene, prima si combatte e poi ad un tratto il corpo e la mente cedono perchè sono stanchi. Questo signfica che sei stanca e se vuoi puoi farti aiutare da qualcuno competente che ti ascolti e ti consigli. Detto questo, la storia della tua bambina mi turba parecchio. Amo molto i bambini e odio la sofferenza. Ti prego solo di non cedere , per lei. Ti abbraccio

Vedi il profilo dell'utente
9
NinfaEco
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
No, non mi lascia indifferente è che la ritengo una cosa tanto delicata,
da far fatica a parlarne.. non vorrei farlo senza accorgermene con troppa leggerezza...
ti sono vicina per quel che è possibile... e vorrei sapere come vanno le cose, se migliorano... molto semplicemente

Vedi il profilo dell'utente
10
Steiner

Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Leggo solo ora e mi associo al pensiero delicato e responsabile di NinfaEco.
Il timore di dire cose sbagliate è alto.
Ma non può certo mancare la solidarietà e comprensione per una mamma che è in angoscia per la propria bimba.

Cleden, se leggi la partecipazione a questo thread come una forma di abbraccio , sono lieto di aver risposto, senza nessuna pretesa
altra.


Steiner.

Vedi il profilo dell'utente
11
Kleana
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Mi associo agli altri nell'esserti vicina con un abbraccio e col pensiero, anche se è poco mi rendo conto.

Si, queste unioni genitori e figli possono essere così forti da spaventarci, ma è vero è reale ed è bellissimo!

Vedi il profilo dell'utente
12
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
letto solo ora........non so che dire se non unirmi al coro di viandanti che ti hanno espresso vicinanza e solidarietà, mi dispiace molto, ho un bimbo di neanche due anni e non riesco neanche a pensare che si possa ammalare seriamente...per cui non ti dico "forza" perchè già hai dimostrato di essere molto forte.

Vedi il profilo dell'utente
13
Cleden
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Vi ringrazio tutti, capisco il timore di ferire o essere inopportuni, quindi vi ringrazio due volte :)
Spiego meglio: l'episodio che ho descritto non è recente, anche se per me è come se fosse successo ieri in realtà sono trascorsi circa due anni da allora, ma è la prima volta che cerco un confronto.
Ho causato io il malinteso perché non ho specificato che oggi mia figlia ha tre anni, vi chiedo scusa.

Vi dico subito che ora lei sta bene e che è una bimba molto intelligente, perspicace, sensibile, buffa. Frequenta la scuola dell'infanzia ed è una leader in classe, ma ovunque vada il suo carattere socievolissimo ed il suo aspetto la fanno ben volere. :)
Purtroppo ha degli esiti gravi a livello motorio per cui è possibile che non arrivi mai a camminare, ma noi lavoriamo per darle tutte le opportunità per avere la migliore qualità di vita possibile.
Finora ci stiamo riuscendo e lo mostra il fatto che lei è davvero una bambina felice, speriamo di farcela molto a lungo.

Con voi io avrei davvero voglia di parlare di quella cosa specialissima che mi è successa, perché so di altre mamme che in particolari situazioni hanno "sentito" i propri figli tanto da salvargli la vita, e di certo il legame che abbiamo lei ed io è molto profondo, ma in quei giorni che vi ho raccontato ha raggiunto un picco come non ho mai più sperimentato.
La cosa è strana anche perché non è stata l'unica volta in cui è stata molto male, infatti ha subito in tutto 9 interventi di neurochirugia di cui due in urgenza perché era in pericolo di vita.
(Mi stupisco di riuscire a scrivere queste cose senza piangere, ma sono molto felice, non vedevo l'ora che accadesse perché ho tanto da ricordare e da scrivere e fino ad oggi ci provavo, ci provavo, ma non riuscivo!!!!)

Ecco, anche per non passare per pazza, vorrei dirvi che secondo me non è stato niente di trascendentale o miracoloso: io credo, molto semplicemente, di aver intuito che lei stava male mettendo insieme in modo del tutto inconsapevole non so quali dati in non so quale parte del mio cervello. Questa intuizione poi non ha trovato modo migliore di esprimersi se non attraverso le lacrime. Vi ripeto che io piangevo già prima di vederla, quel sabato mattina, e che solo il giorno dopo ho visto e saputo dall'infermiera che lei non stava bene, cioè, prima di domenica non c'erano segni fisici visibili o valutabili di malattia.

Vi chiedo: che pensate voi del cosiddetto sesto senso? Io credo che si tratti proprio di questo, vi sembra possibile?

Vedi il profilo dell'utente
14
Cleden
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
BIGbossSTIGAZZI ha scritto:letto solo ora........non so che dire se non unirmi al coro di viandanti che ti hanno espresso vicinanza e solidarietà, mi dispiace molto, ho un bimbo di neanche due anni e non riesco neanche a pensare che si possa ammalare seriamente...per cui non ti dico "forza" perchè già hai dimostrato di essere molto forte.
E fai bene a non pensarci, Boss, serve solo ad andare in ansia!
Io convivo ogni giorno con la possibilità che lei d'improvviso stia male e le serva il neurochirurgo d'urgenza, non ti dico come reagisce mio marito appena è un po' più pallida, oppure ha un vomito che potrebbe essere sintomo di ipertensione endocranica...
Per me l'unico modo per vivere e non solamente tirare avanti o sopravvivere è proprio quello di non pensare a cosa potrebbe succedere...

... E la speranza diventa l'unica scelta possibile.

Vedi il profilo dell'utente
15
Cleden
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Steiner ha scritto:Cleden, se leggi la partecipazione a questo thread come una forma di abbraccio , sono lieto di aver risposto, senza nessuna pretesa
altra.


Steiner.

Posso dirti di sì, Steiner, è davvero come un abbraccio, il tuo, così anche quello degli altri e credo sia proprio questo che mi aiuta a scriverne.
Grazie!

Vedi il profilo dell'utente
16
Steiner

Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
hai un bel nick, mamma, e mi cogli alle prese col sonno. sorriso
E' il nome di uno scrittore?( tanto per fare un pò di colloquio prima di andare a nanna sorriso )

Vedi il profilo dell'utente
17
Cleden
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Veramente no, e non l'ho nemmeno ideato io, l'ha coniato per me un gentile signore, parecchi anni fa, mettendo insieme le parole clavis e Eden: la chiave del paradiso terrestre.

Vedi il profilo dell'utente
18
Steiner

Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Non male. Un bel nick.
come sei capitata qui?

Vedi il profilo dell'utente
19
Cleden
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Forse c'è qualche altro posto più adatto dove chiacchierare di questo, ti chiedo? :)

Vedi il profilo dell'utente
20
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Cleden ha scritto:Forse c'è qualche altro posto più adatto dove chiacchierare di questo, ti chiedo? :)

Questo è Cleden

http://www.cleden-cap-sizun.com/photos/pointe-du-van-horizontal.jpg

ed è certamente un posto adattissimo per chiacchierare... di qualunque cosa.
Ma soprattutto con chiunque.
Con un estraneo, col mare... anche semplicemente con se stesso.

Per trovare le risposte che altri non potranno mai darti.

Un abbraccio anche da parte mia, Cleden

Vedi il profilo dell'utente
21
Cleden
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Grazie dell'abbraccio, Lucio, e dell'informazione su quel luogo della Francia, ma senza andare tanto lontano credo possibile che esista un posto qui nel forum dove parlare di come io sia capitata qui, anziché deviare questo thread.
Cmq ho ritrovato la mia presentazione: http://www.lavalledelleco.net/t465-una-vecchia-viandante-su-un-nuovo-sentiero

Dici che non troverò le risposte che cerco?
Qualcosa troverò di sicuro

Vedi il profilo dell'utente
22
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
No, non troverai quelle risposte nel forum.
Forse in te stessa... ma nemmeno è sicuro.

Qui in valle però potrai trovare molte altre cose,
interessanti, simpatiche, briose, bizzarre,
qualcheduna buzzurra, e qualche imbizzarrita saccenza.
Prendile per quelle che sono: esternazioni libere
e cordiali fra utenti amici di un socialforum.
Non siamo in un tempio, non sul lettino dello strizzacervelli.

Vedi il profilo dell'utente
23
Cleden
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Lucio Musto ha scritto:No, non troverai quelle risposte nel forum.
Forse in te stessa... ma nemmeno è sicuro.
(...)
Non siamo in un tempio, non sul lettino dello strizzacervelli.

Caro amico, io ho letto bene le sezioni prima di postare, non credo di aver sbagliato scrivendo qui, dove non si parla di religione o spiritualità.
Nemmeno ho chieso aiuto di tipo psicanalitico, se è ti sembrato questo per favore mostrami da cosa l'hai capito.
Per quanto vale, visto che non posso provarlo, ti dico che io sono una persona centrata in se stessa, che non soffre di nessuna patologia psichiatrica né di disagio psicologico, e che, anzi, grazie alle dure lotte affrontate e superate so bene chi sono.
Penso anche che per quanto sia ben integrato qui, tu non possa conoscere tutti i pensieri e le esperienze di tutti i forumisti.
...O forse ti spaventa leggere che certe cose possano succedere?

Vedi il profilo dell'utente
24
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Cleden ha scritto:
Lucio Musto ha scritto:No, non troverai quelle risposte nel forum.
Forse in te stessa... ma nemmeno è sicuro.
(...)
Non siamo in un tempio, non sul lettino dello strizzacervelli.

Caro amico, io ho letto bene le sezioni prima di postare, non credo di aver sbagliato scrivendo qui, dove non si parla di religione o spiritualità.
Nemmeno ho chieso aiuto di tipo psicanalitico, se è ti sembrato questo per favore mostrami da cosa l'hai capito.
Per quanto vale, visto che non posso provarlo, ti dico che io sono una persona centrata in se stessa, che non soffre di nessuna patologia psichiatrica né di disagio psicologico, e che, anzi, grazie alle dure lotte affrontate e superate so bene chi sono.
Penso anche che per quanto sia ben integrato qui, tu non possa conoscere tutti i pensieri e le esperienze di tutti i forumisti.
...O forse ti spaventa leggere che certe cose possano succedere?

Per nulla affatto, amica mia (mi permetti di chiamarti così, vero?) per nulla affatto!
Anzi un mio slogan ricorrente è: "Io non credo ai miracoli, ma quelli accadono lo stesso!..."

ecco dunque, cerchiamo di dare un senso alle nostre parole (o almeno vorrei cercare di darlo alle mie).
tu proponi un fenomeno che non ti spieghi, anzi che sai essere inspiegabile, con le attuali nostre conoscenze
scientifiche, quelle che per definizione "spiegano" le cose... e vorresti avere delle "risposte".
Delle risposte presumibilmente oggettive e dimostrabili!... infatti puntualizzi:
""" E' meglio che ci crede di possedere la Verità se la tenga per sé. """

Tiriamo dunque le somme: vorresti una risposta dimostrabile ben sapendo di porre un quesito almeno al momento
sconosciuto, ancorché studiato dalla nostra scienza. Vogliamo chiamarli fatti inspiegabili (che non sappiamo come accadono), o miracoli (che secondo la nostra esperienza non potrebbero accadere), o in un altro modo?...

Potrei rispondere "fenomeni di telepatia" dove però affermerei una "verità da me posseduta" che tu mi esorti a tenere per me. La telepatia infatti è ancora tutta da dimostrare.

Siamo dunque nel campo delle intuizioni, delle certezze rivelate, delle verità derivate dal indagini psicologiche e deduzioni personali... di quelle cose che si, possono essere anche vere, ma sulla base di quello che dice uno e della fede che ha un altro nel credere.

I posti dove abitano queste verità sono il muisticismo (non necessariamente religioso) e la psicanalisi (non necessariamente patologica)

Mi sono spiegato meglio ora?

(PS - penso tu sappia che è ormai provato che i ricordi sono sempre una rielaborazione approssimata di informazioni essenziali registrate nella memoria. Ogni volta che ricordiamo qualcosa facciamo un restiling dell'esperienza iniziale)

Cordialmente

Lucio Musto

Vedi il profilo dell'utente
25
Cleden
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Ti ringrazio Lucio, ora ho capito cosa intendevi dire e certo puoi chiamarmi amica anche senza chiedermene il permesso :)
Penso di proporre un quesito curiodo, sì, ma non che sia inspiegabile solo perché non lo so spiegare scientificamente io.
So che le Neuroscienze fanno continue scoperte, solo che per la mia situazione familiare attualmente non ho il tempo di fare ricerche approfondite, senza contare che il mio inglese non è all'altezza di testi scientifici.

Qualche sera fa ho visto in internet una serie di filmati tratti da una trasmissione, Voyager, in cui si parla di fenomeni fuori dal comune, lo scienziato che cercava di spiegare tali fenomeni ad un certo punto ha detto:"Non si tratta più di sesto senso, perché il sesto senso ormai è dimostrato, ma addirittura di un settimo senso che certi soggetti particolarmente sensibili potrebbero avere sviluppato". In quel caso si trattava di supposte esperienze di una vita precedente raccontate da un bambino.

Ecco, questo suo dire che il sesto senso ormai è dimostrato mi ha dato l'idea di provare a cercare qualcuno che possa saperne più di me e di cercarlo proprio qui perché so che ci sono persone che non si fermano all'apparenza.

Vedi il profilo dell'utente
26
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 3]

Andare alla pagina : 1, 2, 3  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum