Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Per sedurre NinfaEco.

Condividi 

Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 2 di 4]

26
NinfaEco
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@Magonzo ha scritto:
io invece mi sento assai inadeguato, però ho sedotto la sig.ra Pa'haza con la mia passione per il giuoco degli scacchi Sorriso Scemo

E non è un'impresa da poco

Visualizza il profilo
27
The Royal
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@NinfaEco ha scritto:

la mia domanda è una: io intanto cosa dovrei fare?


Questo Ninfa, dovrebbe dipendere dal tuo modo di concepire la seduzione........mentre un uomo ti seduce, ammesso che ci riuscisse, tu cosa faresti?
@NinfaEco ha scritto:

Credo di essere io a scegliere, una persona per come è e per dove immagino potrebbe condurmi seguendolo nel suo mondo. Forse anche per come interagisce con me....

Ma allora, se sei tu a scegliere, bisognerebbe vedere se "il prescelto" se ne accorgerebbe di essere stato prescelto:cosa faresti per farglielo capire?

Visualizza il profilo
28
NinfaEco
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@The Royal ha scritto:
Questo Ninfa, dovrebbe dipendere dal tuo modo di concepire la seduzione........mentre un uomo ti seduce, ammesso che ci riuscisse, tu cosa faresti?

Credo che cercherei di complicargli un po' la vita

@NinfaEco ha scritto:

Ma allora, se sei tu a scegliere, bisognerebbe vedere se "il prescelto" se ne accorgerebbe di essere stato prescelto:cosa faresti per farglielo capire?

Lo cercherei, molto semplicemente...

Visualizza il profilo
29
The Royal
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@NinfaEco ha scritto:
@The Royal ha scritto:
Questo Ninfa, dovrebbe dipendere dal tuo modo di concepire la seduzione........mentre un uomo ti seduce, ammesso che ci riuscisse, tu cosa faresti?

Credo che cercherei di complicargli un po' la vita

@NinfaEco ha scritto:

Ma allora, se sei tu a scegliere, bisognerebbe vedere se "il prescelto" se ne accorgerebbe di essere stato prescelto:cosa faresti per farglielo capire?

Lo cercherei, molto semplicemente...

Dunque, Ninfa, qui a mio avviso c'e' una valanga di precisazioni da fare. Per quanto mi riguarda rimando tutto a domani poiche' domattina devo alzarmi presto. Nel pomeriggio od in serata ribattero' su queste due tue risposte.

Visualizza il profilo
30
Don Chisciotte 83
avatar
Tutor Corriere della Pera
Tutor Corriere della Pera
badilata in testa e trascinata nella caverna per i capelli... è un metodo non particolarmente originale, ma funziona... XD

Visualizza il profilo
31
Jester

Viandante Storico
Viandante Storico
Io ho già risposto..e non mi piace ripetermi...e comunque NON confermo quello che dissi altrove, se non mantenendo, forse, l'invito in Bretagna..

Visualizza il profilo
32
The Royal
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@The Royal ha scritto:
@NinfaEco ha scritto:
@The Royal ha scritto:
Questo Ninfa, dovrebbe dipendere dal tuo modo di concepire la seduzione........mentre un uomo ti seduce, ammesso che ci riuscisse, tu cosa faresti?

Credo che cercherei di complicargli un po' la vita

@NinfaEco ha scritto:

Ma allora, se sei tu a scegliere, bisognerebbe vedere se "il prescelto" se ne accorgerebbe di essere stato prescelto:cosa faresti per farglielo capire?

Lo cercherei, molto semplicemente...

Dunque, Ninfa, qui a mio avviso c'e' una valanga di precisazioni da fare. Per quanto mi riguarda rimando tutto a domani poiche' domattina devo alzarmi presto. Nel pomeriggio od in serata ribattero' su queste due tue risposte.

Devo dirti, Ninfa, che, e ti prego di non avertene, il fatto che nel momento in cui un uomo cercasse di sedurti, tu tenteresti di complicargli un'po' la vita, mi sembrerebbe un atteggiamento, diciamo cosi' opinabile e sarebbe a mio avviso utile, se tu volessi chiarire che cos'e' che faresti per complicargli la vita. Faresti finta di niente? Fingeresti di avere un'altra relazione per aumentarne le sue potenzialita' reattive? Siccome, tu avevi posto una questione, e cioe' che cos'e che dovresti fare nel momento della tentata seduzione(potresti essere tu a dare una risposta), ebbene, ti diro' che cosa secondo me tu dovresti fare per fargli capire che tu accetteresti il suo atto seduttivo. Ti premetto, che a mio avviso, sarebbe opportuno che tu ti presentassi all'appuntamento diciamo cosi' "sospettato" di tentata seduzione con una maglietta color fucsia scuro, una gonna nera che, attenzione , arrivasse appena sopra alle ginocchia, ma di pochissimo , sottolineo di pochissimo, un paio si splendide ciabatte dorate ed una borsetta altrettantro dorata. Poi nel momento del dialogo in cui emergesse la tentata seduzione da parte del tuo potenziale partner, ebbene, dovresti accavallare garbatamete le gambe ed iniziare a guardare in volto con intensita' scrutativa il tuo partner, facendogli cosi' intendere che tu stai entrando in lui. Egli, probabilmente, constatando questa tua disponibilita', aumenterebbe il proprio livello comunicativo aprendosi. Aggiungo anche, che per quanto mi riguarda, l'azione di tentare di sedurre una donna, nel caso specifico te, e questa e' una mia impostazione strettamente personale, e' sempre costellata e profusa da una fortissima componente emotiva.Diciamo che in questa situazione dovrebbe crearsi un feeling di questo tipo........

Visualizza il profilo
33
Magonzo
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
volendo dire qualcosa di meno attinente al lubrificante, direi che la seduzione è inutile, anzi, controproducente mella misura in cui si porta a sé qualcuno che sarebbe di sua sponte andato altrove; prima o poi avtà motivo si scontento e ce la farà pagare;

direi che al più ci si potrebbe incontrare lungo la strada e proseguire insieme se c'è una meta comune, sempre che si abbia il buon senso di manifestare almeno in che direzione si vorrebbe andare...

Visualizza il profilo
34
Zadig
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@The Royal ha scritto:
@The Royal ha scritto:
@NinfaEco ha scritto:
@The Royal ha scritto:
Questo Ninfa, dovrebbe dipendere dal tuo modo di concepire la seduzione........mentre un uomo ti seduce, ammesso che ci riuscisse, tu cosa faresti?

Credo che cercherei di complicargli un po' la vita

@NinfaEco ha scritto:

Ma allora, se sei tu a scegliere, bisognerebbe vedere se "il prescelto" se ne accorgerebbe di essere stato prescelto:cosa faresti per farglielo capire?

Lo cercherei, molto semplicemente...

Dunque, Ninfa, qui a mio avviso c'e' una valanga di precisazioni da fare. Per quanto mi riguarda rimando tutto a domani poiche' domattina devo alzarmi presto. Nel pomeriggio od in serata ribattero' su queste due tue risposte.

Devo dirti, Ninfa, che, e ti prego di non avertene, il fatto che nel momento in cui un uomo cercasse di sedurti, tu tenteresti di complicargli un'po' la vita, mi sembrerebbe un atteggiamento, diciamo cosi' opinabile e sarebbe a mio avviso utile, se tu volessi chiarire che cos'e' che faresti per complicargli la vita. Faresti finta di niente? Fingeresti di avere un'altra relazione per aumentarne le sue potenzialita' reattive? Siccome, tu avevi posto una questione, e cioe' che cos'e che dovresti fare nel momento della tentata seduzione(potresti essere tu a dare una risposta), ebbene, ti diro' che cosa secondo me tu dovresti fare per fargli capire che tu accetteresti il suo atto seduttivo. Ti premetto, che a mio avviso, sarebbe opportuno che tu ti presentassi all'appuntamento diciamo cosi' "sospettato" di tentata seduzione con una maglietta color fucsia scuro, una gonna nera che, attenzione , arrivasse appena sopra alle ginocchia, ma di pochissimo , sottolineo di pochissimo, un paio si splendide ciabatte dorate ed una borsetta altrettantro dorata. Poi nel momento del dialogo in cui emergesse la tentata seduzione da parte del tuo potenziale partner, ebbene, dovresti accavallare garbatamete le gambe ed iniziare a guardare in volto con intensita' scrutativa il tuo partner, facendogli cosi' intendere che tu stai entrando in lui. Egli, probabilmente, constatando questa tua disponibilita', aumenterebbe il proprio livello comunicativo aprendosi. Aggiungo anche, che per quanto mi riguarda, l'azione di tentare di sedurre una donna, nel caso specifico te, e questa e' una mia impostazione strettamente personale, e' sempre costellata e profusa da una fortissima componente emotiva.Diciamo che in questa situazione dovrebbe crearsi un feeling di questo tipo........
mi sa che tu, se scopi, lo fai con donne addormentate... considerati i pistolotti soporiferi che scrivi (e che mi guardo bene dal leggere per intero).



Ultima modifica di Zadig il Dom 12 Giu 2011 - 21:26, modificato 1 volta

Visualizza il profilo
35
Zadig
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@Magonzo ha scritto:volendo dire qualcosa di meno attinente al lubrificante, direi che la seduzione è inutile, anzi, controproducente mella misura in cui si porta a sé qualcuno che sarebbe di sua sponte andato altrove; prima o poi avtà motivo si scontento e ce la farà pagare;

direi che al più ci si potrebbe incontrare lungo la strada e proseguire insieme se c'è una meta comune, sempre che si abbia il buon senso di manifestare almeno in che direzione si vorrebbe andare...
la penso pure io abbastanza come te: per me la seduzione è una cosa positiva solo se reciproca.
Preferisco che cose come l'attrazione siano bilanciate, altrimenti finiscono prima del tempo. E comunque spesso finiscono pure quando sembra che abbiamo trovato l'altra metà della mela.

Visualizza il profilo
36
NinfaEco
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@The Royal ha scritto:


Devo dirti, Ninfa, che, e ti prego di non avertene, il fatto che nel momento in cui un uomo cercasse di sedurti, tu tenteresti di complicargli un'po' la vita, mi sembrerebbe un atteggiamento, diciamo cosi' opinabile e sarebbe a mio avviso utile, se tu volessi chiarire che cos'e' che faresti per complicargli la vita. Faresti finta di niente? Fingeresti di avere un'altra relazione per aumentarne le sue potenzialita' reattive?

Sono cose troppo complesse per me quelle che hai scritto e troppo poco lineari per me.
C'è una cosa molto banale e forse poco onorevole che fa si che io mi muova in un modo o in un altro: ciò che sento e ciò che desidero. Se sento qualcosa non posso fingere e se desidero qualcosa non posso non cercare di averlo. Quindi se sento amore, o qualcosa che sento potrebbe diventarlo, non posso fingere perchè non ci riesco e nemmeno potrei negarmi da me cioè che desidero per questioni di potere. E ciò che desidero è la parte sincera dell'altra persona, quindi anche io posso soltanto mostrare la mia o ciò a cui arriverei non sarebbe ciò che voglio. Un altra cosa poco onorevole è che non so darmi molto valore come donna, e quindi non mi ritengo tanto importante da poter trattare così qualcuno. Di buono c'è che non mi ritengo nemmeno così poca cosa da avere bisogno di farlo per rendermi conto che esisto.
Complicare la vita vuole dire semplicemente tentare di capire l'altra persona e il gioco che vuole giocare, con le fragilità che nasconde e giocare quel gioco, ma in modo da farne saltare le regole, arrivando alle fragilità cioè alla parte sincera dell'altra persona. E' un po come quando ci si fa i dispetti da piccini. Ed è essenziale per me che qualche fragilità ci sia, non mi piacciono i monoliti e le persone senza ombre. Io non lo sono.

Siccome, tu avevi posto una questione, e cioe' che cos'e che dovresti fare nel momento della tentata seduzione(potresti essere tu a dare una risposta), ebbene, ti diro' che cosa secondo me tu dovresti fare per fargli capire che tu accetteresti il suo atto seduttivo. (...) Egli, probabilmente, constatando questa tua disponibilita', aumenterebbe il proprio livello comunicativo aprendosi.

In teoria si, dovrebbe andare così.
Ma fare capire significa introdurre un altro elemento e cioè il mio modo di rispondere, non soltanto dire si. E a quel punto, può accadere di "non incastrasi".

Visualizza il profilo
37
NinfaEco
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@Zadig ha scritto: E comunque spesso finiscono pure quando sembra che abbiamo trovato l'altra metà della mela.

E certo, perchè l'altra metà della mela complementare a noi non esiste.

Visualizza il profilo
38
NinfaEco
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@Jester ha scritto:Io ho già risposto..e non mi piace ripetermi...e comunque NON confermo quello che dissi altrove, se non mantenendo, forse, l'invito in Bretagna..

....azz niente vino bianco

Visualizza il profilo
39
Zadig
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@NinfaEco ha scritto:
@Zadig ha scritto: E comunque spesso finiscono pure quando sembra che abbiamo trovato l'altra metà della mela.

E certo, perchè l'altra metà della mela complementare a noi non esiste.
e se esiste è bacata.

Visualizza il profilo
40
The Royal
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@NinfaEco ha scritto:

Complicare la vita vuole dire semplicemente tentare di capire l'altra persona e il gioco che vuole giocare, con le fragilità che nasconde e giocare quel gioco, ma in modo da farne saltare le regole, arrivando alle fragilità cioè alla parte sincera dell'altra persona.


Questo e' un nodo cruciale e c'e' da dibattere, a mio avviso. A domani. nascondersi

Visualizza il profilo
41
Pazza_di_Acerra
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@NinfaEco ha scritto:
@The Royal ha scritto:


Devo dirti, Ninfa, che, e ti prego di non avertene, il fatto che nel momento in cui un uomo cercasse di sedurti, tu tenteresti di complicargli un'po' la vita, mi sembrerebbe un atteggiamento, diciamo cosi' opinabile e sarebbe a mio avviso utile, se tu volessi chiarire che cos'e' che faresti per complicargli la vita. Faresti finta di niente? Fingeresti di avere un'altra relazione per aumentarne le sue potenzialita' reattive?

Sono cose troppo complesse per me quelle che hai scritto e troppo poco lineari per me.
C'è una cosa molto banale e forse poco onorevole che fa si che io mi muova in un modo o in un altro: ciò che sento e ciò che desidero. Se sento qualcosa non posso fingere e se desidero qualcosa non posso non cercare di averlo. Quindi se sento amore, o qualcosa che sento potrebbe diventarlo, non posso fingere perchè non ci riesco e nemmeno potrei negarmi da me cioè che desidero per questioni di potere. E ciò che desidero è la parte sincera dell'altra persona, quindi anche io posso soltanto mostrare la mia o ciò a cui arriverei non sarebbe ciò che voglio. Un altra cosa poco onorevole è che non so darmi molto valore come donna, e quindi non mi ritengo tanto importante da poter trattare così qualcuno. Di buono c'è che non mi ritengo nemmeno così poca cosa da avere bisogno di farlo per rendermi conto che esisto.
Complicare la vita vuole dire semplicemente tentare di capire l'altra persona e il gioco che vuole giocare, con le fragilità che nasconde e giocare quel gioco, ma in modo da farne saltare le regole, arrivando alle fragilità cioè alla parte sincera dell'altra persona. E' un po come quando ci si fa i dispetti da piccini. Ed è essenziale per me che qualche fragilità ci sia, non mi piacciono i monoliti e le persone senza ombre. Io non lo sono.

Siccome, tu avevi posto una questione, e cioe' che cos'e che dovresti fare nel momento della tentata seduzione(potresti essere tu a dare una risposta), ebbene, ti diro' che cosa secondo me tu dovresti fare per fargli capire che tu accetteresti il suo atto seduttivo. (...) Egli, probabilmente, constatando questa tua disponibilita', aumenterebbe il proprio livello comunicativo aprendosi.

In teoria si, dovrebbe andare così.
Ma fare capire significa introdurre un altro elemento e cioè il mio modo di rispondere, non soltanto dire si. E a quel punto, può accadere di "non incastrasi".


Signora Ninfa, stia attenta a Royal: ha dei tempi di corteggiamento biblici! Sono mesi che mi ha piantata in un bar in compagnia di un bel tomo tutto vestito di bianco che mi fissa senza parlare!

Visualizza il profilo
42
Pazza_di_Acerra
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@NinfaEco ha scritto:
@The Royal ha scritto:


Devo dirti, Ninfa, che, e ti prego di non avertene, il fatto che nel momento in cui un uomo cercasse di sedurti, tu tenteresti di complicargli un'po' la vita, mi sembrerebbe un atteggiamento, diciamo cosi' opinabile e sarebbe a mio avviso utile, se tu volessi chiarire che cos'e' che faresti per complicargli la vita. Faresti finta di niente? Fingeresti di avere un'altra relazione per aumentarne le sue potenzialita' reattive?

Sono cose troppo complesse per me quelle che hai scritto e troppo poco lineari per me.
C'è una cosa molto banale e forse poco onorevole che fa si che io mi muova in un modo o in un altro: ciò che sento e ciò che desidero. Se sento qualcosa non posso fingere e se desidero qualcosa non posso non cercare di averlo. Quindi se sento amore, o qualcosa che sento potrebbe diventarlo, non posso fingere perchè non ci riesco e nemmeno potrei negarmi da me cioè che desidero per questioni di potere. E ciò che desidero è la parte sincera dell'altra persona, quindi anche io posso soltanto mostrare la mia o ciò a cui arriverei non sarebbe ciò che voglio. Un altra cosa poco onorevole è che non so darmi molto valore come donna, e quindi non mi ritengo tanto importante da poter trattare così qualcuno. Di buono c'è che non mi ritengo nemmeno così poca cosa da avere bisogno di farlo per rendermi conto che esisto.
Complicare la vita vuole dire semplicemente tentare di capire l'altra persona e il gioco che vuole giocare, con le fragilità che nasconde e giocare quel gioco, ma in modo da farne saltare le regole, arrivando alle fragilità cioè alla parte sincera dell'altra persona. E' un po come quando ci si fa i dispetti da piccini. Ed è essenziale per me che qualche fragilità ci sia, non mi piacciono i monoliti e le persone senza ombre. Io non lo sono.

Siccome, tu avevi posto una questione, e cioe' che cos'e che dovresti fare nel momento della tentata seduzione(potresti essere tu a dare una risposta), ebbene, ti diro' che cosa secondo me tu dovresti fare per fargli capire che tu accetteresti il suo atto seduttivo. (...) Egli, probabilmente, constatando questa tua disponibilita', aumenterebbe il proprio livello comunicativo aprendosi.

In teoria si, dovrebbe andare così.
Ma fare capire significa introdurre un altro elemento e cioè il mio modo di rispondere, non soltanto dire si. E a quel punto, può accadere di "non incastrasi".


Signora Ninfa, stia attenta a Royal: ha dei tempi di corteggiamento biblici! Sono mesi che mi ha piantata in un bar in compagnia di un bel tomo tutto vestito di bianco che mi fissa senza parlare!

Visualizza il profilo
43
Jester

Viandante Storico
Viandante Storico
@NinfaEco ha scritto:
@Jester ha scritto:Io ho già risposto..e non mi piace ripetermi...e comunque NON confermo quello che dissi altrove, se non mantenendo, forse, l'invito in Bretagna..

....azz niente vino bianco


rotolarsi dal ridere ....no, quello magari me lo porti tu..cosi' mi ri-immergo nelle mie origini... party

Visualizza il profilo
44
Jester

Viandante Storico
Viandante Storico
The Royal, a forza di rimandare a domani il dibattito, mi sembri come le corti di giustizia : "signore, signori, la seduta e aggiornata a domani"... "pum, pum", piccolo colpetto di martelletto.... rotolarsi dal ridere

Visualizza il profilo
45
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
ah si dice "martelletto" adesso?
azz

Visualizza il profilo
46
NinfaEco
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@BIGbossSTIGAZZI ha scritto:ah si dice "martelletto" adesso?
azz

Dipende dai casi

Visualizza il profilo
47
Zadig
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@The Royal ha scritto:
@NinfaEco ha scritto:

Complicare la vita vuole dire semplicemente tentare di capire l'altra persona e il gioco che vuole giocare, con le fragilità che nasconde e giocare quel gioco, ma in modo da farne saltare le regole, arrivando alle fragilità cioè alla parte sincera dell'altra persona.


Questo e' un nodo cruciale e c'e' da dibattere, a mio avviso. A domani. nascondersi
guarda che se aspetti ancora va in menopausa eh.

Aripijate (bis).

Visualizza il profilo
48
The Royal
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@The Royal ha scritto:
@NinfaEco ha scritto:

Complicare la vita vuole dire semplicemente tentare di capire l'altra persona e il gioco che vuole giocare, con le fragilità che nasconde e giocare quel gioco, ma in modo da farne saltare le regole, arrivando alle fragilità cioè alla parte sincera dell'altra persona.


Questo e' un nodo cruciale e c'e' da dibattere, a mio avviso. A domani. nascondersi

Perdonami, Ninfa, ma io dissentirei, circa i fatti che una persona possa avere fragilita', e che queste "fragilita'" siano le parti sincere di una persona. Ingannare un uomo che stesse corteggiando, e questo lo dico in astratto, partendo dal presupposto che il corteggiamento sia un atto serio e spontaneo, sarebbe un gesto ambiguo, che secondo me potrebbe produrre solo nervosissmo da parte dell'uomo. Il corteggiamento o lo si accetta, o non lo si accetta, pur con tutte le dovute progressioni. Una persona o va' a genio o non va'. Non che debba succedere che una donna accetti un invito da un uomo , come accadde a me, solo per scusami la parola, scroccargli la consumazione in un rinomato locale. Allora, la signora in questione dovrebbe avere il gusto di non accettare in partenza.E poi dissentirei dal fatto che le fragilita', ammesso che ci siano, e bisognerebbe vedere di che genere, siano sincere. Un uomo, e farebbe male a fare cio' secondo me, potrebbe anche fingersi insicuro, per evocare sentimenti di innocenza e di senso di protezione al fine di intrappolare meglio la corteggiata. Pertanto, garbo, decisione, virilta', fermezza, disponibilita' al dialogo, ma niente finzioni..............

Ps: ma tentare di capire l'altra persona nel senso di andarle incontro o nel senso di presupporre che sia ingannevole? Tu partiresti dal presupposto che l'unica autenticita' sia la fragilita'......ma scusa, chi l'ha detto?


@Pazza_di_Acerra ha scritto:

Signora Ninfa, stia attenta a Royal: ha dei tempi di corteggiamento biblici! Sono mesi che mi ha piantata in un bar in compagnia di un bel tomo tutto vestito di bianco che mi fissa senza parlare!

Ed ha ragione gentile Signora.........perche' quel bel tomo vestito di bianco sono io e con lei mi sono comportato diciamo cosi' come uno screanzato lasciandola letteralmente piantata laggiu'.......mi riservo di scrivere sul Diagramma un raccontino umoristico..........dove alla fine in quel bar succedera' un patatrac tra me e Lei con io che mi prendo pure meritatamente una borsata sulla testa........ha ragione signora.....ma lei e' cosi' umana.....
cool

Visualizza il profilo
49
Jester

Viandante Storico
Viandante Storico
@BIGbossSTIGAZZI ha scritto:ah si dice "martelletto" adesso?
azz

boh, come si chiama? martellino? martellozzo? BeautyfulSuina

Visualizza il profilo
50
Pazza_di_Acerra
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@Jester ha scritto:
@BIGbossSTIGAZZI ha scritto:ah si dice "martelletto" adesso?
azz

boh, come si chiama? martellino? martellozzo? BeautyfulSuina


Martellazzo, per questioni di rima...

Visualizza il profilo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 2 di 4]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum