Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Droghe e Stati Alterati di Coscienza

Condividere 

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 2 di 2]

26
Ospite
avatar
Ospite
Infatti stavo cercando di capire: conosco piuttosto bene gli effetti e le conseguenze degli oppiacei, perchè le ho viste e perchè mi sono informata piuttosto bene, tenendo anche conto che ho disintossicato il mio compagno in casa anni fa, e per farlo senza fare cazzate ho chiesto a chi di dovere, ma non conosco bene gli effetti e le conseguenza di allucinogeni, acidi, etc.

27
galadriel
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@^Sick_Boy ha scritto:
Qual'è il vostro rapporto con le droghe? Cosa ne pensate? Che curiosità -o paure, o riflessioni- vi suscitano, se ve ne suscitano alcuna?

Non credo che le droghe siano uno strumento di scoperta.

@NinfaEco ha scritto:

Quelle che otteniamo così però sono solo emozionoidi, emozioni autoindotte e finte, una masturbazione della sensibilità.

Forse il problema è tollerare la realtà.

Vedi il profilo dell'utente
28
Aleister
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Interessanti solo la psilocibina, i funghetti, l'ayahuasca e la salvia (divinorum). Non a caso definiti "enteogeni", rivelatori del dio nascosto. Inevitabile il rimbaudiano "deragliamento dei sensi", la sinestesia e le crepe nel (peraltro labile) tessuto del conosciuto, di quella realtà che è tale solo in quanto condivisa dalla maggior parte delle persone. Castaneda - che peraltro non ne consigliava l'uso - parla di spostamento del punto di unione, di quella "posizione", abitudine "imparata" (socialmente) a scremare sempre e solo la stessa gamma di percezioni la cui ripetizione coincide con il (nostro) mondo. Ma esistono altri modi, senza alcuna sostanza, per scardinare le porte della percezione....Sempre che nel guscio non si stia bene

Vedi il profilo dell'utente
29
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

Il biologo Aldous Huxley ha provato a drogarsi per curiosità,per verificare personalmente ciò che aveva intuito:si è fatto una puntura di eroina una sola volta nella vita, proprio per verificare la sua intuizione.
Prima di bucarsi però ha appeso alle pareti della stanza alcune riproduzioni dei quadri più famosi al mondo e,su un tavolo era pronta la Divina Commedia,il Faust e gli scritti di Giordano Bruno.
Dopo aver atteso l'effetto si è concentrato sul quadro"Madonna con Bambino" di Raffaello e si è reso conto di capire perfettamente ciò che quel quadro significava.Poi ha contemplato i quadri di Picasso e di van Gogh: stesso risultato:comprendeva esattamente il significato.
E infine ha letto qualcosa della Divina Commedia e tutto gli era chiaro come il sole.
Il tutto però è durato meno di 15 minuti,dopo di che ha cominciato a star male, ma l'esperimeno era riuscito.
Conclusione? La droga blocca la mente e se la mente è bloccata,allora entra in campo la Supermente della quale parlano gli Yogi Indiani.

E.......voi non imitate Huxley !!
Ormai l'esperimento è finito.

nascondersi

Vedi il profilo dell'utente
30
Shai
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Molto interessante questo esperimento di Huxley che non conoscevo... allora muoviamoci verso la SuperMente... da dove cominciamo? party

Vedi il profilo dell'utente
31
Aleister
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@hakimsanai43 ha scritto:
Il biologo Aldous Huxley ha provato a drogarsi per curiosità,per verificare personalmente ciò che aveva intuito:si è fatto una puntura di eroina una sola volta nella vita, proprio per verificare la sua intuizione.
Prima di bucarsi però ha appeso alle pareti della stanza alcune riproduzioni dei quadri più famosi al mondo e,su un tavolo era pronta la Divina Commedia,il Faust e gli scritti di Giordano Bruno.
Dopo aver atteso l'effetto si è concentrato sul quadro"Madonna con Bambino" di Raffaello e si è reso conto di capire perfettamente ciò che quel quadro significava.Poi ha contemplato i quadri di Picasso e di van Gogh: stesso risultato:comprendeva esattamente il significato.
E infine ha letto qualcosa della Divina Commedia e tutto gli era chiaro come il sole.
Il tutto però è durato meno di 15 minuti,dopo di che ha cominciato a star male, ma l'esperimeno era riuscito.
Conclusione? La droga blocca la mente e se la mente è bloccata,allora entra in campo la Supermente della quale parlano gli Yogi Indiani.

E.......voi non imitate Huxley !!
Ormai l'esperimento è finito.

nascondersi

Timothy Leary e Richard Alpert hanno rivissuto in chiave "acida" (il mio bambino difficile, così chiamava Hoffmann l'LSD..) il Bardo Thodol in un divertente libretto. Impressionanti le analogie...

Vedi il profilo dell'utente
32
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Aleister ha scritto:
@hakimsanai43 ha scritto:
Il biologo Aldous Huxley ha provato a drogarsi per curiosità,per verificare personalmente ciò che aveva intuito:si è fatto una puntura di eroina una sola volta nella vita, proprio per verificare la sua intuizione.
Prima di bucarsi però ha appeso alle pareti della stanza alcune riproduzioni dei quadri più famosi al mondo e,su un tavolo era pronta la Divina Commedia,il Faust e gli scritti di Giordano Bruno.
Dopo aver atteso l'effetto si è concentrato sul quadro"Madonna con Bambino" di Raffaello e si è reso conto di capire perfettamente ciò che quel quadro significava.Poi ha contemplato i quadri di Picasso e di van Gogh: stesso risultato:comprendeva esattamente il significato.
E infine ha letto qualcosa della Divina Commedia e tutto gli era chiaro come il sole.
Il tutto però è durato meno di 15 minuti,dopo di che ha cominciato a star male, ma l'esperimeno era riuscito.
Conclusione? La droga blocca la mente e se la mente è bloccata,allora entra in campo la Supermente della quale parlano gli Yogi Indiani.

E.......voi non imitate Huxley !!
Ormai l'esperimento è finito.

nascondersi

Timothy Leary e Richard Alpert hanno rivissuto in chiave "acida" (il mio bambino difficile, così chiamava Hoffmann l'LSD..) il Bardo Thodol in un divertente libretto. Impressionanti le analogie...

Il libro di Huxley dal quale ho tratto il post è oggi alla sua ennesima ristampa e lo trovi dappertutto e costa pochi euro.Il titolo è:"Le porte della percezione."

nascondersi

Vedi il profilo dell'utente
33
Aleister
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@hakimsanai43 ha scritto:
@Aleister ha scritto:
@hakimsanai43 ha scritto:
Il biologo Aldous Huxley ha provato a drogarsi per curiosità,per verificare personalmente ciò che aveva intuito:si è fatto una puntura di eroina una sola volta nella vita, proprio per verificare la sua intuizione.
Prima di bucarsi però ha appeso alle pareti della stanza alcune riproduzioni dei quadri più famosi al mondo e,su un tavolo era pronta la Divina Commedia,il Faust e gli scritti di Giordano Bruno.
Dopo aver atteso l'effetto si è concentrato sul quadro"Madonna con Bambino" di Raffaello e si è reso conto di capire perfettamente ciò che quel quadro significava.Poi ha contemplato i quadri di Picasso e di van Gogh: stesso risultato:comprendeva esattamente il significato.
E infine ha letto qualcosa della Divina Commedia e tutto gli era chiaro come il sole.
Il tutto però è durato meno di 15 minuti,dopo di che ha cominciato a star male, ma l'esperimeno era riuscito.
Conclusione? La droga blocca la mente e se la mente è bloccata,allora entra in campo la Supermente della quale parlano gli Yogi Indiani.

E.......voi non imitate Huxley !!
Ormai l'esperimento è finito.

nascondersi

Timothy Leary e Richard Alpert hanno rivissuto in chiave "acida" (il mio bambino difficile, così chiamava Hoffmann l'LSD..) il Bardo Thodol in un divertente libretto. Impressionanti le analogie...

Il libro di Huxley dal quale ho tratto il post è oggi alla sua ennesima ristampa e lo trovi dappertutto e costa pochi euro.Il titolo è:"Le porte della percezione."

nascondersi

Conosco. Ci dovrebbe essere in giro una rivista estremamente interessante dedicata agli stati alterati di coscienza, con o senza droghe. Mi pare si chiami "Altrove", bella davvero ma non so se ancora reperibile cool

Vedi il profilo dell'utente
34
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 2 di 2]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum