Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Sul culto delle reliquie

Condividere 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
ReLear
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Non so a voi, ma a me il culto delle reliquie talvolta urta.
Qual'è il valore spirituale insito nella macrabra esposizione della cistifellea di un santo?
La loro venerazione non è da intendersi più come un atto superstizioso che come un segno di fede?

Vedi il profilo dell'utente
2
heliandros
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@ReLear ha scritto:Non so a voi, ma a me il culto delle reliquie talvolta urta.
Qual'è il valore spirituale insito nella macrabra esposizione della cistifellea di un santo?
La loro venerazione non è da intendersi più come un atto superstizioso che come un segno di fede?


Quando avrai letto tutto quest'elenco PARZIALE delle reliquie presenti per la maggior parte nel nostro Paese, secondo me sarai ancora più urtato. C'è persino l'apofisi acromion di San Rocco. Ma come ca... si fa a venerare un'apofisi acromion?

· In molte chiese sono conservati i presunti capelli di Maria (per esempio a Messina) o il suo latte
· La presunta testa di san Giovanni Battista è esposta a Roma, nella piccola chiesa di San Silvestro in Capite che da essa prende il nome
· Il braccio di San Giovanni Battista nella cattedrale di Santa Maria Assunta di Siena donato da Papa Pio II il 6 maggio 1464
· Il mento di San Giovanni Battista nella cattedrale di S. Lorenzo di Viterbo
· Il piatto che avrebbe accolto la testa di San Giovanni Battista a Genova, nel tesoro della cattedrale di San Lorenzo
· Un dito di San Giovanni Battista nel Museo dell'Opera del Duomo di Firenze (donato dall'Antipapa Giovanni XXIII)
· Le ceneri di San Giovanni Battista nella cattedrale di San Lorenzo di Genova
· Parte delle ceneri di San Giovanni Battista e dei Santi Innocenti nella Chiesa (già abbazia femminile benedettina) dei Disciplinanti bianchi di Loano (SV)
· Tre dita di San Giovanni Battista ritrovate da Santa Tigre (Thècle) ad Alessandria d'Egitto e portate nella chiesa di Saint-Jean-de-Maurienne
· Piccole pozioni di ceneri e alcuni ossicini si venerano a Chiaramonte Gulfi (RG) dove il Precursore è invocato come Compatrono e Protettore.
· Le reliquie di San Giovanni il Battista in Ucraina (Berezhany)
. La mano destra si trova a Montenegro, custodita sino aa fine del settecento in Malta nella Cattedrale gli omonimi Cavalieri, poi trafugata e portata in Russia e agli inizi del novecento
· La calotta cranica di S. Bartolomeo apostolo nella cattedrale di Francoforte.
· Altra calotta cranica di S. Bartolomeo apostolo nel monastero di Lune (Luneburg).
· Altra calotta cranica di S. Bartolomeo apostolo nella certosa di Colonia (D).
· Un braccio di Bartolomeo apostolo nella cattedrale di Canterbury (GB).
· Pisa vantava il possesso di parte della pelle di S. Bartolomeo apostolo.
· Una parte del corpo di San Mattia è custodito in un'arca marmorea nel transetto della basilica di Santa Giustina a Padova.

. Secondo la tradizione tre falangi dei Re Magi vengono conservate a Brugherio

. Reliquiario con il dente di Santa Appollonia. Il dente è montato sullo strumento di tortura (le tenaglie)
· Nella Basilica di sant'Antonio di Padova si conserva, oltre al corpo del santo sepolto nell'Arca, la lingua, il mento e l'apparato vocale incorrotti.
· La mano di Santo Stefano d'Ungheria è conservata nella basilica di Budapest.
· Ampolle con il sangue di San Gennaro (Napoli) oggetto di miracolosa liquefazione. Reale Cappella del Tesoro di San Gennaro.
· Parte del corpo di santa Giulitta è conservata nella cattedrale di Nevers (F) mentre un frammento osseo è conservato in un prezioso reliquario in cristallo di rocca posto nella cripta delle tombe medicee in san Lorenzo a Firenze.
· Braccio di Sant'Antonio abate - Misterbianco (CT), dove viene esposto il 17 gennaio.
· Parte di altro braccio di Sant'Antonio abate - Veniano(Co), dove il santo è venerato Patrono.
· Parte di altro braccio di Sant'Antonio abate - Novoli(Le), dove il santo è venerato Patrono, e in onore del quale si accende un grande falò (Fòcara).
· Braccio di San Benedetto da Norcia, donato al Monastero di Leno (BS) nel VIII secolo su preghiera di re Desiderio.
· Il corpo di Sant'Agata a Catania suddivisa in vari reliquiari: alcuni organi nel busto con testa, gli orafi di Limoges eseguirono anche i reliquiari per le membra: uno per ciascun femore, uno per ciascun braccio, uno per ciascuna gamba. Nel 1628 fu realizzato quello per la mammella.
· Ulna e radio di un braccio di Sant'Agata a Palermo, nella Cappella regia.
· Un osso del braccio di Sant'Agata a Messina, nel monastero del SS. Salvatore.
· Una parte dell'osso del braccio di Sant'Agata ad Alì (Messina).
· Un dito di Sant'Agata a Sant'Agata dei Goti (Benevento).
· Il corpo di San Pietro da Verona, nella cappella Portinari in S.Eustorgio a Milano (il 29 aprile si usa urtare la testa per preservare dal mal di testa). ViviMilano
· Resti di san Gregorio di Nazianzo - Basilica di S. Pietro, Roma (una parte fu donata da Giovanni Paolo II al patriarca di Costantinopoli nel 2004).
· Reliquie di San Lucido ad Aquarara (SA). Rubate più volte, infine la testa fu ritrovata dalle forze dell'ordine in una casa privata nel 1999.
· Reliquie di San Pantaleone: nell'omonima chiesa di Lanciano vi sono la spada che troncò la testa del santo, il carrello dentato con cui veniva martoriato il corpo, la fiaccola con cui gli venivano bruciate le ferite, un tronco di ulivo che germogliò a contatto con il corpo del santo.
· Costola di Santa Caterina a Astenet in Belgio (proveniente da Siena, 1985).
· Un piede di Santa Caterina è conservato nella Chiesa dei Santi Giovanni e Paolo a Venezia.
· Un dito di Santa Caterina nella Basilica di San Domenico a Siena (usata per benedire l'Italia le Forze Armate).
· Testa di Santa Caterina a San Domenico - Siena. Fu staccata dal corpo nel 1381 per volere di Papa Urbano VI.
· San Biagio a Maratea (PZ) e a Capizzi (Me).
· Reliquia di San Biagio Vescovo e Martire ad Acquaviva Collecroce (CB).
· Reliquia di San Bartolomeo Apostolo ad Giffone (RC).
· Un pezzo di lingua di San Biagio a Carosino (TA).
· Un braccio di San Biagio nella cattedrale di Ruvo di Puglia (BA).
· Il cranio di San Biagio a Dubrovnik (già Ragusa, in Croazia).
· Un dente di Santa Appollonia (cattedrale di Porto, in Portogallo).
· I resti di san Prospero da Centuripe, ovvero parte del cranio, una gamba, un braccio, un dito e vari altri frammenti ossei presso la Chiesa Madre della città di Centuripe (EN).
· L'apofisi acromion che fa parte della scapola ed un altro frammento osseo di San Rocco sono custoditi a Scilla nella plurisecolare chiesa a Lui dedicata.
· parte di un osso del braccio di San Rocco è nell'omonima chiesa di Voghera (PV).
· altra parte di un osso del braccio di San Rocco è nell'omonima chiesa di Roma.
· una tibia, altre piccole parti della "massa corporis" e quel che si ritiene essere stato il bastone di San Rocco si trovano nel suo santuario di Montpellier (F).
· una falange di San Rocco è nella parrocchiale di Cisterna di Latina.
· una parte di tallone di San Rocco è in cattedrale a Frigento (AV).
· alcuni frammenti di ossa di San Rocco sono nella Basilica Mauriziana e nella chiesa della Confraternita di San Rocco a Torino.
· Reliquie di San Cataldo vescovo sono custodite nella chiesa Madre di Gangi
· frammenti del Teschio di Sant'Anna sono custoditi a castelbuono in cappella palatina
· un'impronta del piede di Sant'Agata su uno scoglio è collocata nella chiesa di Sant'Agata la pedata a Palermo
· le spoglie di San Francesco sono custodite nel "sarcofago" nella basilica inferiore di Assisi
· il corpo di Sant'Angelo martire è custodito a Licata
· una piuma dell'Arcangelo Michele era custodita a Caltanissetta
· l'ulna di Santa Lucia è nella cattedrale di Siracusa
· Reliquie di San Giorgio sono a Modica nell'arca Santa
· Reliquie del braccio sinistro di San Mauro Abate sono venerate e custodite in un bellissimo braccio reliquiario argenteo,in altri reliquiari e nel Simulacro a Viagrande (Ct), e vengono portate solennemente in processione la sera del 14 gennaio, il 15 gennaio e la prima domenica di settembre di ogni anno.
· Reliquie di San Felice da Nicosia sono nella stessa cittadina e a Capizzi (Me).
· alcune reliquie di San Bartolomeo sono custodite a Capizzi e a Geraci siculo
· due frammenti d'osso di San Mauro Abate sono ad Acicastello
· un osso di San Mauro Abate è a San Mauro Castelverde (motivo del nome del paese)
· Il cuore di Sant'Alfio a Lentini (SR) insieme a varie reliquie.
· Le calotte craniche dei Santi Martiri Alfio, Cirino e Filadelfo sono custodite nella Cattedrale di Messina, eccetto alcune parti che si trovano a Trecastagni e vengono portate solennemente in processione a maggio.[2]
· La cassa madre con le reliquie dei Santi Martiri Alfio, Cirino e Filadelfio è custodita a San Fratello.
· un femore di San Benedetto il moro è custodito a San Fratello
· una reliquia di Santa Rita è a Castelbuono (pa)
· una reliquia di Sant'Elisabetta d'ungheria è al convento dei cappuccini di Castelbuono (pa)
· la calotta cranica di San Valentino è custodita nella Basilica di Santa Maria in Cosmedin a Roma.

Vedi il profilo dell'utente
3
Pazza_di_Acerra
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Io so che nel Medioevo per un certo periodo andò di gran moda la vendita di un femore di Gesù BAMBINO. E molti lo compravano...

Vedi il profilo dell'utente
4
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@ReLear ha scritto:Non so a voi, ma a me il culto delle reliquie talvolta urta.
Qual'è il valore spirituale insito nella macrabra esposizione della cistifellea di un santo?
La loro venerazione non è da intendersi più come un atto superstizioso che come un segno di fede?


"E sappiate che ben 18 dei 12 Apostoli sono sepolti in Spagna!" (Martin Lutero)

Vedi il profilo dell'utente
5
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Il culto delle reliquie è una cosa macabra, sintomo di squilibrio mentale e, nella migliore delle ipotesi, di superstizione.

Vedi il profilo dell'utente
6
fantasma76
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Calvino si oppone alla raffigurazione di Dio - «questa grossolana follia si è diffusa fra tutti gli uomini spingendoli a desiderare le immagini visibili per raffigurarsi Dio, infatti se ne sono costruite di legno, di pietra, d'oro, d'argento e di ogni materiale corruttibile» (I, 12, 1) – in quanto espressamente vietata nella Scrittura e già messa in ridicolo persino da antichi scrittori. Anche se Gregorio Magno sostenne che le immagini sono i libri dei semplici, «quello che gli uomini imparano su Dio attraverso le immagini è vano e anche illecito» (I, 12, 5): sarebbe sufficiente riflettere sul fatto che «le prostitute nei loro bordelli sono vestite più modestamente delle immagini della Vergine nei templi dei papisti. Ne più conveniente è l'acconciatura dei martiri» (I, 12, 7) e finire con l'adorare quelle immagini significa cadere nella superstizione.

Qualcuno dice che questa è l'era dell'immagine, dell'apparire, evidentemente è sempre stato cosi.

Vedi il profilo dell'utente
7
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
"Non ti farai immagine del tuo Dio nè con le cose del cielo nè con le cose della terra,non ti prostrerrai ad esse....ecc."
Così dice il secondo Comandamento della Bibbia.
E come mai non c'è nel Catechismo?

scratch

Vedi il profilo dell'utente
8
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum