Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Paul is Dead? ....We can work it out?

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
galadriel
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Pubblicata dalla rivista Wired la top ten delle cospirazioni e delle leggende urbane .
Al decimo posto c’è Paul.

Secondo i complottisti McCartney è morto ed è stato sostituito da un sosia e gli altri componenti della band si sarebbero divertiti a disseminare le canzoni e le copertine dei dischi di succosi indizi ( come quello che ho riportato nel titolo... We can work it out? ovvero ce la possiamo fare.... senza Paul?)

La notte del 9 novembre 1966 Paul sarebbe morto in un incidente stradale.
Uscito dalla sala prove dopo un violento litigio con gli altri Beatles, sarebbe salito in macchina raccogliendo un autostoppista di nome Rita (…. Lovely Rita…). Solo lungo una stradina di campagna Rita comprese che la persona al volante era Paul dei Beatles; la sua reazione esagitata spaventò e distrasse McCartney, che non vide che il semaforo diventava rosso . Pur riuscendo a evitare l'urto con un altro veicolo, l'auto del Beatle uscì di strada e si schiantò contro un albero, prendendo fuoco. Paul, sbalzato fuori dall'abitacolo, sbatté la testa contro l'albero. Sia Paul che Rita persero la vita.
Il manager Brian Epstein e John Lennon insistettero per adottare la linea del silenzio: avrebbero seppellito Paul senza far sapere niente a nessuno, per non sconvolgere il mondo o il futuro del gruppo che, nel 1966, era all'apice del suo successo, e avrebbero un sosia.
La scelta cadde su William Campbell, un ex poliziotto che assomigliava a Paul e che acconsentì a sottoporsi ad alcuni interventi di chirurgia plastica per rendere ancor più netta la somiglianza.
Da quel momento, i Beatles non si esibirono più dal vivo, sia perché Campbell era più alto di Paul, sia perché occorreva del tempo per insegnargli a imitare i movimenti e la voce di Paul.

Ma davvero è possibile, o è più probabile che Elvis sia vivo?

Visualizza il profilo
2
Faust
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Possibile o no, la mitologia degli indizi è affascinante.
Vi riporto qualcosa.

- Copertine
Nella prima versione della copertina dell'album Yesterday and Today sul braccio di Paul nella butcher cover c'è una dentiera (a indicare i denti che Paul avrebbe perso nell'incidente) e George tiene una testa di bambola vicino a Paul, simbolo delle ferite al capo riportate nello scontro . Nella
copertina di Help! Paul è l'unico senza cappello, come per simboleggiare un estraneo al gruppo.
Nella copertina di Rubber Soul, la scritta del titolo sembrerebbe un cuore rovesciato e decisamente spezzato. La prospettiva della foto è dal basso: secondo i sostenitori della teoria della morte di Paul, il gruppo sarebbe infatti ripreso dalla prospettiva della tomba di Paul McCartney. Sulla copertina di Revolver, Paul è l'unico defilato, addirittura di profilo (come a dire: "Non sono più con voi"?). In alto a sinistra compare il viso di Paul con un'espressione che potrebbe essere di sofferenza.
Nella copertina di Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band, sulla destra compare una bambola che ha sul grembo un modellino d'auto di marca Aston Martin (l'auto che Paul avrebbe guidato il giorno dell'incidente), di color bianco e con l'interno rosso sangue. Inoltre la figura di vecchietta che tiene la bambola sulle ginocchia indossa un guanto da automobilista macchiato di sangue. Paul è anche l'unico a impugnare uno strumento e di nuovo si ritrova qui una mano sulla sua testa
Se si prende uno specchio (rivolto verso la parte alta dell'immagine), e si appoggia in modo tale che tagli a metà, orizzontalmente, le parole "LONELY HEARTS", si formano le due frasi "1 One 1" e "He die" ("1 1 1" sarebbero i tre superstiti e "he die", seppure scorretto da un punto di vista grammaticale, significa qualcosa come "lui muore" ["he dies"] o "lui morì" ["he died"]).
Nella copertina di Magical Mystery Tour appare il tricheco di I Am the Walrus, che sarebbe, secondo la mitologia eschimese, un simbolo di morte.



- Canzoni
Se si ascolta al contrario la canzone Help!, si può udire «Now we need a member» ("Ora ci serve un elemento"). Viene tirata in ballo anche Yesterday, a causa del passo «I'm not half the man I used to be» ("Non sono neanche metà dell'uomo che ero"). Nel brano Nowhere Man Lennon canta: «Nowhere man, can you see me at all?» ("uomo che non sei da nessuna parte, puoi vedermi?"), letto dai sostenitori della teoria come: "Paul è morto e sepolto, e non può vedere più nulla". Nel brano Taxman ( Harrison canta: «If you drive a car» e «if you get too cold»; il primo verso significa certamente "Se guidi un'auto"; il secondo "Se hai troppo freddo", ma potrebbe anche esser letto, da chi fosse in cerca d'indizi di tragedie, come "Se diventi troppo freddo". In Tomorrow Never Knows (titolo tratto dal libro tibetano dei morti) Lennon canta «Play the game of existence to the end» ("Gioca il gioco della vita sino alla fine"). In Got to Get You Into My Life, Paul canta: «I took a ride, I didn't know what I would find there» ("Andai a farmi un giro, e non sapevo cos'avrei trovato"), e poco dopo: «Then I suddenly see you» ("Poi all'improvviso ti vedo"), entrambi versi che si riferirebbero al suo fatale giro in macchina e al suo incontro con Rita (o con la morte). Ma il verso più esplicito comparirebbe nel celebre brano Eleanor Rigby: «Father McKenzie, writing the words of a sermon that no one will hear [...] wiping the dirt from his hands as he walks from the grave» ("Padre McKenzie, che scrive le parole di un sermone che nessuno ascolterà [...], pulendosi le mani mentre si allontana dalla tomba"). Il brano Lovely Rita (da cui i sostenitori della teoria hanno presumibilmente ricavato il nome dell'autostoppista) parla certamente di automobili e di uno sguardo scambiato con Rita. Il brano A Day in the Life, poi, d'indizi ne conterrebbe parecchi, tra cui i versi: «He didn't notice that the lights had changed» ("Non si è accorto che il semaforo aveva cambiato colore"), «He blew his mind out in a car» ("S'è fatto saltare le cervella in macchina"), «They'd seen his face before» ("La gente aveva già visto il suo volto").

Visualizza il profilo
3
Blasel
avatar
Banned
Banned
@Galadriel ha scritto:
Ma davvero è possibile, o è più probabile che Elvis sia vivo?




Elvis e' vivo ed ha un bar a Parigi! Lo ha stabilito un'indagine pubblica fatta per Geppi Cucciari nella trasmissione del 3 maggio 2011 da lei condotta su La 7 rotolarsi dal ridere rotolarsi dal ridere testata contro il mu

Visualizza il profilo
4
Giglio Bianco
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
(E qui esce fuori il Beatlesmaniaco che si cela in Giglio Bianco)

Se e' vero, il sostituto ha piu' talento dell'originale.
Proprio da quando si sono "chiusi in studio", infatti McCartney e', a mio avviso, migliorato moltissimo a livello tecnico, e come compositore. Alcune delle sue piu' belle canzoni risalgono al periodo in cui dovrebbe gia' essere morto in teoria.

Detto questo, in seguito alle ipotesi di complotto nate in seguito di "A day in a life", pare che i Beatles si siano DIVERTITI a disseminare volontariamente altri indizi per tutto il resto della loro carriera, appositamente per far scattare la testa a chi aveva formulato tale ipotesi.
Ne hanno piazzati ovunque, dove Paul presenta sempre evidenti differenze simboliche. Potrei elencarne a bizzeffe, a partire dal banale fiore all'occhiello nero in "Your Mother Should Know", passando per la copertina di Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band, dove e' l'unico ad avere un vestito dai colori freddi, e quella di Abbey Road dove e' scalzo.

Chissa'

Visualizza il profilo
5
Shri_Radha
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
BeautyfulSuina Secondo me non è possibile trovare un sosia per di più con lo stesso talento

Visualizza il profilo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum