Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

l'ateismo e la vita

Condividere 

Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 2 di 8]

26
purplebunny
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@BIGbossSTIGAZZI ha scritto:ancora non sai come ci si rivolge al "maestro"?

Maestro di provocazioni? Non mi sembra, secondome ci si deve impegnare un po' di più.

Vedi il profilo dell'utente
27
purplebunny
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@fantasma76 ha scritto:Un po d'acqua non fa male a nessuno, per le messe non sai che ti sei persa.

Nell'acqua si può anche affogare. Specialmente se non si è ancora in grado di pensare,ragionare,parlare,camminare,nuotare. Dai diciotto anni in su se uno ne è ancora convinto è sempre libero di immergercisi.
E per le messe... una gran noia, immagino, non essendo minimamente interessata, non vedo perché perdere e far perdere tempo.

@purplebunny ha scritto:
@hakimsanai43 ha scritto:Bersani,
Una febbre persistente.
al massimo un raffreddore

Geneaologicamente è una febbre ben persistente, forse anche qualcosa di peggio, chissà.

Vedi il profilo dell'utente
28
purplebunny
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Rupa Lauste ha scritto:L'unicità e la casualità della vita è nelle vostre/nostre teste. Nulla prova che la vita è casuale e unica.

Casualità. Vogliamo parlare di disegno intelligente e altre ilarità, quindi? Altrimenti di cosa?
Unicità. La vita è molteplice nel suo complesso e con ogni probabilità non limitata a questo piccolo ecosistema terra. Ma nello specifico degli individui è unica, nel senso che per l'individuo termina al dissociarsi delle cellule che la componevano.
Se vuoi affermare qualcosa di diverso, temo stia a te l'onere della prova. Senza il salto di fede, però, perché quello è indimostrabile e sai che non posso seguirti...

party2

Vedi il profilo dell'utente
29
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
manco il jump del rabbit? mah.... coniglietta senza fede

Vedi il profilo dell'utente
30
euvitt
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@BIGbossSTIGAZZI ha scritto:Scrivo questo qui anche se sarebbe la logica risposta ad un altro topic, ma essendo in corso un confronto che non mi riguarda preferisco aprire un 3d più generale, ogni religione nasce per dare risposta a molte domande e forse la più grande è la paura di morire o meglio cosa c'è dopo? Questo legame con la morte porta a ignorare, minimizzare la morte ma svuotando al contempo il significato di una vita unica, una casualità splendida e vitale per cui noi e proprio noi siamo "venuti al mondo"... il cristianesimo ha scelto come simbolo la croce, uno strumento di morte e consuma il proprio fiero pasto con una metafora del cannibalismo (il mio sangue e la mia carne) ma ogni altra religione si occupa più della morte che della vita, invece il non cercare dio, il non credere in dio, l'ateismo o meglio il fare a meno di dio ossia agnosticamente, anche ci fosse PERCHE' dovrei adorarlo? Per EVITARE LA MORTE?

No io voglio vivere ogni momento della mia vita cercando di raggiungere con le mie forze me stesso nelle cose della mia vita, essere in me facendo quello che faccio per quanto sia stupido o noioso, un ateo non ha tempo di adorare tutto il tempo lo usa per vivere.

veramente il rito ...l'adorazione di simboli...sono la preistoria delle religioni

per una religiosità sana l'unico rito è la vita

non confondiamo un messaggio puro originario che ogni essere ha il diritto di comprendere a modo suo con la religiosità malata degli intermediari di dio (minuscolo in questo caso) e degli edificatori di templi che rigurgitan sangue (cit)

euvitt l'anticlericale BeautyfulSuina

Vedi il profilo dell'utente
31
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@euvitt ha scritto:
@BIGbossSTIGAZZI ha scritto:Scrivo questo qui anche se sarebbe la logica risposta ad un altro topic, ma essendo in corso un confronto che non mi riguarda preferisco aprire un 3d più generale, ogni religione nasce per dare risposta a molte domande e forse la più grande è la paura di morire o meglio cosa c'è dopo? Questo legame con la morte porta a ignorare, minimizzare la morte ma svuotando al contempo il significato di una vita unica, una casualità splendida e vitale per cui noi e proprio noi siamo "venuti al mondo"... il cristianesimo ha scelto come simbolo la croce, uno strumento di morte e consuma il proprio fiero pasto con una metafora del cannibalismo (il mio sangue e la mia carne) ma ogni altra religione si occupa più della morte che della vita, invece il non cercare dio, il non credere in dio, l'ateismo o meglio il fare a meno di dio ossia agnosticamente, anche ci fosse PERCHE' dovrei adorarlo? Per EVITARE LA MORTE?

No io voglio vivere ogni momento della mia vita cercando di raggiungere con le mie forze me stesso nelle cose della mia vita, essere in me facendo quello che faccio per quanto sia stupido o noioso, un ateo non ha tempo di adorare tutto il tempo lo usa per vivere.

veramente il rito ...l'adorazione di simboli...sono la preistoria delle religioni

per una religiosità sana l'unico rito è la vita

non confondiamo un messaggio puro originario che ogni essere ha il diritto di comprendere a modo suo con la religiosità malata degli intermediari di dio (minuscolo in questo caso) e degli edificatori di templi che rigurgitan sangue (cit)

euvitt l'anticlericale BeautyfulSuina
confused
Riassumo,nel limite del possibile,l'origine del clericalismo:

1: L'uomo ha il terrore della morte.

2: Ma sa che gli dei sono immortali.

3: E "sa"anche che si diventa ciò che si mangia.

4: Dunque,per diventare immortale,mi basta catturare un dio immortale e mangiarlo.

5: Sì ma.....dove vado a pescare un dio?

6: A questo punto entra in ballo lo Stregone il quale dice che basta trasformare magicamente in un dio un nemico prigioniero e mangiarlo.

7 :Vai avanti tu .......ricordando i riti dei Maya.

confused confused confused

Vedi il profilo dell'utente
32
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
la religiosità sana?

La religiosità ossia il senso religioso personale non è che una risposta alla penuria originaria sartriana...ho appena fatto questo discorso da un'altra parte ma è sempre la stessa causa, l'uomo sente che gli manca qualcosa e cerca di soddisfare il senso di vuoto, quando ha trovato tutto quello che di materiale cercava, comincia a cercare la fama il potere o dio ..non è molto difficile l'unica cosa spiazzante è accettare quant'è semplice.
Ovvio che per qualcuno è troppo semplice ma è una scelta personale, io sono anticlericale anch'io caro euvitt, ma se uno vuol credere a quel che vuole senza fare proselitismo che faccia quel che vuole della propria vita

Vedi il profilo dell'utente
33
euvitt
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@BIGbossSTIGAZZI ha scritto:la religiosità sana?

La religiosità ossia il senso religioso personale non è che una risposta alla penuria originaria sartriana...ho appena fatto questo discorso da un'altra parte ma è sempre la stessa causa, l'uomo sente che gli manca qualcosa e cerca di soddisfare il senso di vuoto, quando ha trovato tutto quello che di materiale cercava, comincia a cercare la fama il potere o dio ..non è molto difficile l'unica cosa spiazzante è accettare quant'è semplice.
Ovvio che per qualcuno è troppo semplice ma è una scelta personale, io sono anticlericale anch'io caro euvitt, ma se uno vuol credere a quel che vuole senza fare proselitismo che faccia quel che vuole della propria vita

be'....chiarisco
io ho una MIA religiosità, in questo senso non posso definirmi ateo
per me la morte non è la fine di tutto ecc...ma dopo.... bla bla bla (dico bla bla perché a te non fotte giustamente nulla )e quindi la vita bla bla bla....

in questo mio desiderio di ricerca mi arriva un prete e mi dice:
ok euvitt le regole sono queste, qui c'è scritto tutto quello da fare e da non fare...io sono l'intermediario a dio tu parli con me e io parlo con LUI perché c'è scritto che quelli che assolverete saranno assolti e tu sei pietro e su 'sta pietra io costruirò la cappella sistina

a me sorge dal profondo un leggero vaffanculo.... e non sono ATEO!!! hissfit

e penso tra me e me....ma quelli che sono diventati atei (dicono) a sentire 'sto deficente...c'hanno ragione cazzo! (scusa il francesismo)

Vedi il profilo dell'utente
34
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
ah se la metti su questo piano anch'io ho una MIA religiosità, anzi ho fra i duecento sensi (che non son mai stati cinque) pure il senso religioso, ateo è riduttivo è una parola come un'altra potrei dire agnostico, potrei dire animista, o meglio potrei dire anima-le figlio del dio sciacallo dio degli uomini lupo, potrei dire che non credo all'individuo ma che le tribù sono finite e ci sono solo circoli e branchi e ti direi tutte cose vere...in parte, ma io non faccio proselitismo se non CONTRO gli dei comunemente accettati, non mi ritengo superiore agli altri, migliore, più illuminato servo in paradiso o re dell'inferno io sono semplicemente altro, sono un girino cresciuto dallo stagno di mio padre che aspetta di tornare nello stagno, sono uno scimmione al computer e credo anzi CREDO è una parola a cui do valore temporaneo, credo in me finchè non mi tradirò, credo nella vita finchè l'avrò, vedi si può essere atei e mistici ma un mistico pragmatico tipo un aviatore come diceva Dalla altro grande animale

PS io vorrei conoscere dio e se fosse come lo dipingono le più diffuse religioni dopo averlo perdonato (bisogna fare sempre i gesti più piccoli e più grandi lucidamente) lo ucciderei, anche solo per dire DIO NON C'è

Vedi il profilo dell'utente
35
euvitt
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@BIGbossSTIGAZZI ha scritto:ah se la metti su questo piano anch'io ho una MIA religiosità, anzi ho fra i duecento sensi (che non son mai stati cinque) pure il senso religioso, ateo è riduttivo è una parola come un'altra potrei dire agnostico, potrei dire animista, o meglio potrei dire anima-le figlio del dio sciacallo dio degli uomini lupo, potrei dire che non credo all'individuo ma che le tribù sono finite e ci sono solo circoli e branchi e ti direi tutte cose vere...in parte, ma io non faccio proselitismo se non CONTRO gli dei comunemente accettati, non mi ritengo superiore agli altri, migliore, più illuminato servo in paradiso o re dell'inferno io sono semplicemente altro, sono un girino cresciuto dallo stagno di mio padre che aspetta di tornare nello stagno, sono uno scimmione al computer e credo anzi CREDO è una parola a cui do valore temporaneo, credo in me finché non mi tradirò, credo nella vita finché l'avrò, vedi si può essere atei e mistici ma un mistico pragmatico tipo un aviatore come diceva Dalla altro grande animale

eh eh eh....il proselitismo (IMHO) è una stronzata che non fa parte delle vere tradizioni religiose (chiamiamole così )
i missionari sono stati una disgrazia persino quando erano in buona fede... pensa tu quelli che andavano per dominare

gli dei comunemente accettati...........uff
da qualche parte(credevo fosse sui vangeli gnostici ma non l'ho ritrovato) c'è scritto
"In principio Dio creò l'uomo, ora l'uomo crea dio"
già... non conoscendo e non accettando il "so di non sapere" ci si inventa di sapere
nessuno conosce Dio
potrebbe conoscerlo forse un Cristo.... sì ma non ti ferma per strada a farti due @@ così per parlarti di lui

tutto questo per dire che io spesso rispetto l'ateo
è un ex credente in un dio inesistente e quindi è intrinsecamente avanti a coloro che ancora ci credono

...sappi che "né questo né quello" in Oriente è considerato un ottimo punto di partenza

Vedi il profilo dell'utente
36
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
grazie euvitt, ti conosco da poco ma già ti apprezzo perchè hai modi garbati, questo di questi tempi non è poco, per il fatto del buon inizio...beh è tutta la vita che riinizio, spero di finire prima o poi Sorriso Scemo

Vedi il profilo dell'utente
37
Rupa Lauste
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@purplebunny ha scritto:
@Rupa Lauste ha scritto:L'unicità e la casualità della vita è nelle vostre/nostre teste. Nulla prova che la vita è casuale e unica.

Casualità. Vogliamo parlare di disegno intelligente e altre ilarità, quindi? Altrimenti di cosa?
Unicità. La vita è molteplice nel suo complesso e con ogni probabilità non limitata a questo piccolo ecosistema terra. Ma nello specifico degli individui è unica, nel senso che per l'individuo termina al dissociarsi delle cellule che la componevano.
Se vuoi affermare qualcosa di diverso, temo stia a te l'onere della prova. Senza il salto di fede, però, perché quello è indimostrabile e sai che non posso seguirti...

party2

dai dai su su..vedi come ti poni? scarti la casualità e giungi subito all'ilarità disegno divino e godsuperhero!
Se mi dimostri che l'universo è figlio della probabilità io ti dimostro che è frutto di un disegno divino.
hahahahahah
Linguino

vedi mia cara, mi sa che ci siamo già incontrati su questo tema. il grande e amato, nonchè inflazionato hawking arriva addirittura a dire che l'universo è ciclico e che siamo in una molla, ci apriamo e ci richiudiamo...per cui questo andrebbe contro il concetto di unicità.
ora se un tizio arriva a dire robe del genere...

io avrò il diritto di dire che tanto la casualità quanto il disegno divino sono due spiegazioni a dir poco azzardate?


Vedi il profilo dell'utente
38
purplebunny
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Rupa Lauste ha scritto:dai dai su su..vedi come ti poni? scarti la casualità e giungi subito all'ilarità disegno divino e godsuperhero!
Se mi dimostri che l'universo è figlio della probabilità io ti dimostro che è frutto di un disegno divino.
hahahahahah
Linguino

vedi mia cara, mi sa che ci siamo già incontrati su questo tema. il grande e amato, nonchè inflazionato hawking arriva addirittura a dire che l'universo è ciclico e che siamo in una molla, ci apriamo e ci richiudiamo...per cui questo andrebbe contro il concetto di unicità.
ora se un tizio arriva a dire robe del genere...

io avrò il diritto di dire che tanto la casualità quanto il disegno divino sono due spiegazioni a dir poco azzardate?

Prima però decidiamo. Parliamo di vita o di universo? Perché tu parlavi di vita, inizialmente, mi sembra, non della "nascita" e "morte" dell'universo. party2

Per quanto riguarda la vita, da un punto di vista scientifico, il 'disegno divino' è una corbelleria che non sta in piedi. Punto.

Vedi il profilo dell'utente
39
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
corbelleria? corbezzoli accipicchiolina!!!

Vedi il profilo dell'utente
40
euvitt
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@purplebunny ha scritto:

Prima però decidiamo. Parliamo di vita o di universo? Perché tu parlavi di vita, inizialmente, mi sembra, non della "nascita" e "morte" dell'universo. party2

Per quanto riguarda la vita, da un punto di vista scientifico, il 'disegno divino' è una corbelleria che non sta in piedi. Punto.

uan moment plisss

'sta cosa mi ricorda i pipponi infiniti ai quali ho ahimè partecipato in altri forum tra fautori della scienza e creazionisti

ve lo dico in giapponese nunsepo' fa'
non c'è modo di risolvere questa questione

ora...lasciamo perdere i pazzi che dicono che il mondo ha seimila anni...

prendiamo un Dio come Dio comanda poffarbacco!!
uno che le cose le sappia fare sul serio

ti progetta un universo (UNO??? ma saranno infiniti, ma lasciamo perdere)
ovviamente a me servirebbe un tempo quasi infinito per questo popò di lavoro ma lui è Dio e lavora pure a tempo zero (il tempo è un illusione legata alla presenza di spazio ma Lui lavora fuori) ....quindi oplà ti progetta un universo in un fiat dalla nascita alla morte con tutte le leggi che lo regolano
e poi...ma 'sta cosa i cattolici non la capiscono o non la vonno capì, se ne sta fuori perchè un ingegnere che progetta un ponte dopo averlo visto realizzato se ne torna a casa, non sta tutta la vita a controllare se regge.
quindi parte il bigbang e con tutto quel che ne consegue
Insomma il tipo con la barba bianca (ih ih ih ) se c'è lo trovi fuori di qui non dentro
il disegno divino se c'è va chiesto a Lui e non agli interpreti rincoglioniti dal fumo dell'incenso
...il verme della mela si chiede chi cazzo sia il contadino... 'sta cosa è fantastica

Vedi il profilo dell'utente
41
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Genesi 1,1 della Bibbia EBRAICA !

"Berashit bara Elohim Ath Hashamaim Vaath Haaretz."

Una delle tante possibili traduzioni in Italiano:

"IL Principio DIEDE FORMA agli Elohim,alla sostanza dei cieli e a quella della terra."

DIEDE FORMA e non "creò" !

confused

Vedi il profilo dell'utente
42
purplebunny
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@euvitt ha scritto:uan moment plisss

'sta cosa mi ricorda i pipponi infiniti ai quali ho ahimè partecipato in altri forum tra fautori della scienza e creazionisti

ve lo dico in giapponese nunsepo' fa'
non c'è modo di risolvere questa questione

Da un punto di vista scientifico non c'è nessuna questione da risolvere, perché non esiste nessun intelligent design (che sia 'divino' o che altro), qualsiasi teoria di intelligent design è falsificata dalle evidenze.

Poi posssiamo parlarne da altri punti di vista, da altre convenzioni, sicuramente.

BeautyfulSuina

Vedi il profilo dell'utente
43
Shai
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Nulla si crea e nulla si distrugge, ma la coscienza può dare la forma... così tutti possono diventare dei creatori, o meglio degli artisti. cool

Vedi il profilo dell'utente
44
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Conseguenze comiche della superstizione cattolica:

Dio non sapeva nulla di Chimica?
Non sapeva neppure la Legge di Lavoisier che dice che nulla si crea?
Se lo avesse saputo non avrebbe fatto scrivere nella Bibbia che Lui ha CREATO il mondo.
Ma qui stiamo parlando del Dio Romano,non di quello Ebraico.
Cioè di quel Dio che si trova nella Bibbia Romana che contiene ben 5400 errori di traduzione.

Molto più onesto quello scrittore musulmano contemporaneo che ha detto:

"Io non so quale Corano consigliare agli Italiani perchè nessuno è stato tradotto in modo esatto.Comunque il migliore mi sembra quello tradotto da Federico Peirone."


:.-8:

Vedi il profilo dell'utente
45
Shai
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
La cosa che ancora mi inquieta un po' è il reset, prima della nuova forma.
Non capisco a tal punto il senso dell'illuminazione.

Vedi il profilo dell'utente
46
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
l'ateismo e la vita...uhmm chissà come sono in argomento reset illuminazione e confronto fra cattolici ed islamici...direi che non centra... proprio niente da dire sull'assenza di ogni tipo di dei idoli e pernacchie illuminanti varie e la vita?

Vedi il profilo dell'utente
47
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Shai ha scritto:La cosa che ancora mi inquieta un po' è il reset, prima della nuova forma.
Non capisco a tal punto il senso dell'illuminazione.
:.-8:
Sentiamo il parere del Maestro dei Maestri:

"Quando piove,apri l'ombrello,ma quando non piove più lo chiudi(reset).
Non è che vai anche a dormire con l'ombrello."

Ma con la mente succede proprio questo: è sempre in funzione,anche se non serve a niente.Pensa per 24 ore al giorno!
Quando il Maestro ha smesso di parlare ai discepoli,smette anche di pensare.
Ma se deve andare a pagare l'assicurazione dell'auto,deve pensare di nuovo.
In pratica bisogna diventare padroni della mente e non schiavi di essa.

L'illuminato ha resettato tutta la falsità che gli è stata inculcata da genitori,insegnanti ,preti e politici,ma può parlarne se viene interrogato.
Resettare significa anche CAPIRE che la cosa è falsa,mentre 6 miliardi di persone credono che sia vera.
E questo è molto difficile in quanto bisogna capire che la maggioranza ha sempre torto.
Contrariamente a quella superstizione che dice che la maggioranza ha sempre ragione.

:.-8:

Vedi il profilo dell'utente
48
Shai
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Beh allora a queste cose ci sono molto vicino, in quanto ho resettato tutte le credenze installate, ma non mi sento proprio un illuminato.

Vedi il profilo dell'utente
49
Sabine
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
@BIGbossSTIGAZZI ha scritto:l'ateismo e la vita...uhmm chissà come sono in argomento reset illuminazione e confronto fra cattolici ed islamici...direi che non centra... proprio niente da dire sull'assenza di ogni tipo di dei idoli e pernacchie illuminanti varie e la vita?

La tua posizione Big è abbastanza, paradossalmente, integralista e dogmatica (sic!), Dio non esiste, è solo una stampella creata dall'uomo per appoggiarsi nei momenti di debolezza della sua vita, la vita è l'unica cosa che conta veramente, perchè dopo se c'è qualcosa non sarà sicuramente di "forma" divina, l'illuminazione è una cavolata per deficenti...che cosa si può argomentare?...chiedo scusa, ma non mi sento stimolata a rispondere...
In effetti comunque dei collegamenti ci sarebbero, ma vale veramente la pena parlarne?...

Vedi il profilo dell'utente
50
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@hakim

Vedi il profilo dell'utente
51
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 2 di 8]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum