Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Il taoismo e la morte

Condividere 

Vai alla pagina : 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 3]

1
Shai
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Secondo il taoismo, l'uomo non è un Sè unico, ma è costituito da sè differenti, da coscienze (inconsce) differenti.
Ad esempio vi sono le "anime" del cuore (shen), del polmone (po), del fegato (hun), della milza (yi) e del rene (zhi), che possono essere considerati corrispondenti agli elementali della tradizione occidentale. Poi vi è lo spirito degli antenati (jing), l'energia vitale (qi) e il Vero spirito (shen).
Siamo quindi un'accozzaglia di spiriti.

Quando moriamo, tutti questi spiriti immortali si separano, nessuno muore. Si dividono, a meno che non vengano fusi ed integrati in una più grande identità. Solo la personalità muore perchè non c'è niente che possa tenerla insieme.
Gli spiriti dell'astrale tornano sul piano astrale fino a quando verranno a costruire un nuovo corpo combinandosi con altri spiriti. Lo Shen, la nostra anima, torna invece al piano mentale superiore.

I taoisti si curano poco delle vite precedenti o della reincarnazione, poichè non ha senso cercare di tracciare la vita di un individuo che non esiste, poichè costituito dalla somma di più spiriti.
Tutto quello che conta è trovare un'armonia di questi spiriti nel momento presente, questa la rinascita dello Spirito Originale (il Vero Sè, lo Shen), l'unione degli spiriti del Cielo e della Terra in un'unica entità in perfetta armonia con il Tao.

Così le persone che hanno memorie di vite passate possono ricordare la vita di qualcun altro. Quando il Vero Sè torna sulla terra, ottiene un nuovo gruppo di spiriti astrali per costituire il nuovo corpo, così puoi ottenere le loro memorie ancestrali. Così non bisogna prendere troppo personalmente le memorie di vite passate.

Vedi il profilo dell'utente
2
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Quali sono i "fatti" alla base di questa visione? Cioè i "fatti" che hanno portato a questi convincimenti?
E quali sono i "fatti" che derivano da questi convincimenti? Cioè gli effetti che si producono nella vicenda umana a partire da questa visione?

Vedi il profilo dell'utente
3
Shai
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Questo è quanto viene riportato nella tradizione taoista, in particolare da Michael Winn della scuola di Mantak Chia. Io volevo un parere di euvitt che ha studiato taoismo per tanti anni.

Vedi il profilo dell'utente
4
euvitt
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
io inizierei dal mio inizio BeautyfulSuina

è andata così:

stavo ad un raduno di yoga e stavo facendo una qualche meditazione poco importante

ad un tratto avviene qualcosa che si è consumato in un tempo brevissimo

per farmi capire rallento il tutto

c'è qualcosa di indefinibile, so che c'è ma non riesco a vederlo

poi quel qualcosa si divide in due
le due parti mi sfrecciano ai lati del viso
quella di destra la vedo e c'è
quella di sinistra non la vedo ma la presenza di quella di destra mi dice che a sinistra anche c'è qualcosa sia pur di inesistente
si avvicinano
a destra è femminile
quindi a sinistra è maschile
a destra c'è
a sinistra non c'è
a destra "ha"
a sinistra "non ha"


apro gli occhi....provo un senso di lucidità e in me si formano delle parole
scrivo

"ella porta con se tutte le cose per cui vien detta colei che è
egli non porta nulla per cui vien detto colui che non è"

bello! ma che diavolo significa?
non mi capisco neppure da solo?

all'epoca avevo un Maestro... gli porto il mio pezzetto di carta .... mi spieghi cosa diavolo vado delirando?

lui lo guarda...."splendido! se lo risolvi c'è il superamento della dicotomia tra essere e non essere..."

cioè?
la donna è vuota, essendo vuota è piena di tutto
il maschio è pieno, essendo pieno è vuoto

(continuo domani BeautyfulSuina )

Vedi il profilo dell'utente
5
euvitt
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
(seguita)
questo lo lessi anni dopo:


la via di cui si può parlare
non è una via permanente
il nome che si può nominare
non è un nome permanente
con il termine non-essere si designa l’origine
del cielo e della terra
con il termine essere si designa la madre
di tutte le creature
così attraverso il costante alternarsi di queste
si vedranno dell'uno il prodigio
dell'altra i confini
essere e non essere hanno comune origine
sebbene siano designati con nomi differenti
ciò che hanno in comune è il mistero supremo
la porta delle meraviglie


questo è l'inizio del Tao Te Ching... è una traduzione come un'altra, sono tutte differenti e qualcuna non dice proprio nulla

ora guarda guarda....
con il termine non-essere si designa l’origine
del cielo e della terra
con il termine essere si designa la madre
di tutte le creature



e io invece avevo scritto:

"ella porta con se tutte le cose per cui vien detta colei che è
egli non porta nulla per cui vien detto colui che non è"


bene...la faccenda meritava un approfondimento

(continua)

Vedi il profilo dell'utente
6
Lalita
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
@xmanx ha scritto:Quali sono i "fatti" alla base di questa visione? Cioè i "fatti" che hanno portato a questi convincimenti?
E quali sono i "fatti" che derivano da questi convincimenti? Cioè gli effetti che si producono nella vicenda umana a partire da questa visione?

per i fatti come li intendi tu c'è wikipedia.
per i fatti come li intendo io c'è solo l'esperienza.
ci sono quelli che si mettono a riempire la testa dei mistici di elettrodi in cerca di fatti. non ho idea di che cosa sperino di trovare.

Vedi il profilo dell'utente
7
euvitt
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
a questo punto devo dire alcune cose

esistono le uguaglianze ed esistono le differenze, l'importante è sapere dove trovarle

in questo mondo fenomenico ci sono le differenze ...nulla è uguale a un'altra cosa

tuttavia: " Vi è qualcosa di non divenuto, non nato, non creato, non formato. Se questo non ci fosse, non ci sarebbe uscita possibile per colui che è nato, creato, formato; quindi poiché c'è un non nato, non creato, non formato, possiamo sfuggire a ciò che è divenuto nato, creato e formato"



vi è la realizzazione della grande uguaglianza
la porta del Dharma non duale

...vi sono insegnamenti non duali
il Taoismo è uno di questi

mi tocca precisare una cosa: non è l'essere che segue la Via ma è la Via che segue l'essere
quindi se un essere non è all'altezza di un insegnamento non duale non può capirlo
quindi nella sua mente i vari taoismi zen vajrayana tantra diverranno tutti duali o anche peggio

ciò premesso diciamo che originariamente il Taoismo è NON duale

Vedi il profilo dell'utente
8
euvitt
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
STACCO POETICO

Un essere inizia il cammino e, non conoscendolo, ne inventa i passi e la meta. Praticando le vie ne comprende l’illusorietà, tutto necessario per la Via.

Ove svanisce ogni strada, lì è il Maestro. Seguilo nella Via che non ha passi…

La Via è guida flessibile anche se gli esseri cercano ciò che è fisso.
Ciò che viene creduto fisso non ha nulla a che fare con la Via, quindi non
esiste.

Vedi il profilo dell'utente
9
Shai
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Ok, sei troppo mentale, anche io ho provato lo stato del vuoto-pieno.
La mia domanda era però tutt'altra. Sai tipo quando uno chiede: "Scusa che ora è?"
E l'altro risponde: "Stamattina non mi sono pettinato"

Vedi il profilo dell'utente
10
euvitt
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Shai ha scritto:Ok, sei troppo mentale, anche io ho provato lo stato del vuoto-pieno.
La mia domanda era però tutt'altra. Sai tipo quando uno chiede: "Scusa che ora è?"
E l'altro risponde: "Stamattina non mi sono pettinato"

ci sarei arrivato

forse non lo sai ma mi hai nominato la teoria delle 5 trasformazioni

ummm... è pur vero che è nata e cresciuta in Cina e che fa parte delle tradizioni taoiste

ma sono in realtà movimenti di energie

lo yin e lo yang assumono varie forme
da qui le energie che nutrono cuore polmoni fegato

sì ok ma con il tao che c'entra?

purtroppo il taoismo lo interpretano gli uomini

si narrò del segreto dell'immortalità... e qualcuno comprese che si poteva non morire...ma quando mai?

si sono bevute miscele di sangue mestruale e sperma...bleach!!! e dicono che sono pratiche taoiste

così come il taglio delle sopracciglia

cosa c'entra con la Via dell'equilibrio nell'universalità?

.... se ti va di continuare dammi un cenno

Vedi il profilo dell'utente
11
Shai
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Sì ho citato la Teoria dei 5 Elementi, ma seguivo anche la linea degli shen in quanto spiriti con coscienza propria. Energia = coscienza.
Non sapevo che i taoisti si facessero queste zuppe, credevo fosse più kremmerziano, come sistema.
Continua pure, ma cerchiamo di dare un taglio pratico al thread.

Vedi il profilo dell'utente
12
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Lalita ha scritto:
@xmanx ha scritto:Quali sono i "fatti" alla base di questa visione? Cioè i "fatti" che hanno portato a questi convincimenti?
E quali sono i "fatti" che derivano da questi convincimenti? Cioè gli effetti che si producono nella vicenda umana a partire da questa visione?

per i fatti come li intendi tu c'è wikipedia.
per i fatti come li intendo io c'è solo l'esperienza.
ci sono quelli che si mettono a riempire la testa dei mistici di elettrodi in cerca di fatti. non ho idea di che cosa sperino di trovare.
inchino
Oh brava!
Vedo che "vedi"
inchino

Vedi il profilo dell'utente
13
euvitt
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
eccomi qui....sono tornato

distinguiamo tra la morte di un taoista semplice e un Maestro del Tao

se muore un allievo che non abbia ancora realizzato il tao lascia subito sulla terra il suo corpo

poi lascia l'involucro astrale
poi a secondo delle condizioni karmiche personali potrebbe avere un soggiorno di durata variabile nei mondi astrali

la durata nell'astrale tuttavia non ha il tempo di questo mondo ... e quindi dopo 500 anni lì magari rinasci un secondo dopo la tua morte
conservi dopo la morte i tuoi foderi eterni ovvero anima e intelletto

conservi anche il corpo mentale che tuttavia non avrà con se i ricordi della vita precedente, custoditi nell'intelletto

la mente assumerà la posizione imposta dal karma residuo ... potrebbe non essere differente da quella dell'ultima vita


se muore un maestro realizzato non avendo mente... o essendo la stessa coincidente con l'intelletto non è soggetto a condizioni karmiche ma solo ai suoi particolari voti

potrebbe o no essere consapevole delle vite passate ma dipende da molti fattori

ad un certo livello potrebbe essere persino svuotato l'intelletto
ma questo avviene solo ad alcuni Buddha che per voto scelgono di donare tutti i meriti acquisizioni e saggezze all'universo .... e rinascono come trogloditi
strano ma vero... sembra che questo sia il cammino dei Saggi di un certo livello ... come ad esempio i sette Saggi edificatori dell'universo

... un'avvertenza... qualunque sia la condizione o stato raggiunto permane sempre un punto di coscienza o individualità



Vedi il profilo dell'utente
14
Shai
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Il taglio pratico era: come un taoista perviene all'immortalità
Il resto che hai detto, più che relativo al taoismo, mi sembra più legato alla tradizione magica occidentale... come la zuppa di cui hai parlato sopra.
Sicuro che sei un taoista e non un kremmerziano?

Vedi il profilo dell'utente
15
euvitt
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Shai ha scritto:Il taglio pratico era: come un taoista perviene all'immortalità
Il resto che hai detto, più che relativo al taoismo, mi sembra più legato alla tradizione magica occidentale... come la zuppa di cui hai parlato sopra.
Sicuro che sei un taoista e non un kremmerziano?

si perviene all'immortalità realizzando l'Eterno

l'Eterno non ha nulla a che vedere con il tempo, con la ripetitività e quindi con le infinite reincarnazioni

l'eternità dell'essere è la sola prima vera iniziazione in tutte le tradizioni
viene solo raccontata in maniera diversa a seconda dell'epoca del luogo e ovviamente delle capacità degli allievi

il punto infatti è questo... chi insegna è realizzato
chi ascolta non lo è
il realizzato non può che parlare alle menti che per loro struttura l'eterno lo possono solo virtualizzare

se dai retta alla forma esteriore delle spiegazioni non cogli nulla

... infine io ho detto di amare i maestri del Tao, non ho detto di essere un taoista... che stupidaggine

Buddha non era buddista e Cristo non era cristiano e io sono quello che sono

Vedi il profilo dell'utente
16
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Shai ha scritto:Questo è quanto viene riportato nella tradizione taoista, in particolare da Michael Winn della scuola di Mantak Chia. Io volevo un parere di euvitt che ha studiato taoismo per tanti anni.
sadness
Ahi! Ahi !Ahi!

Euvitt : Chuang tzu = Cardinale Bagnasco : San Tommaso.

Attento a cosa leggi!

:.-8:

Vedi il profilo dell'utente
17
euvitt
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@hakimsanai43 ha scritto:
@Shai ha scritto:Questo è quanto viene riportato nella tradizione taoista, in particolare da Michael Winn della scuola di Mantak Chia. Io volevo un parere di euvitt che ha studiato taoismo per tanti anni.
sadness
Ahi! Ahi !Ahi!

Euvitt : Chuang tzu = Cardinale Bagnasco : San Tommaso.

Attento a cosa leggi!

:.-8:

data la statura di Chuang tzu il rapporto non mi è nemmeno sfavorevole

vedo che sei un grande maestro realizzato in grado di dare immediatamente una valutazione oggettiva dell'essere partendo da pochi indizi

non essendo all'altezza di confrontarmi con te e con i tuoi allievi eviterò in futuro ogni rapporto con voi

i miei rispetti

Vedi il profilo dell'utente
18
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@euvitt ha scritto:
@hakimsanai43 ha scritto:
@Shai ha scritto:Questo è quanto viene riportato nella tradizione taoista, in particolare da Michael Winn della scuola di Mantak Chia. Io volevo un parere di euvitt che ha studiato taoismo per tanti anni.
sadness
Ahi! Ahi !Ahi!

Euvitt : Chuang tzu = Cardinale Bagnasco : San Tommaso.

Attento a cosa leggi!

:.-8:

data la statura di Chuang tzu il rapporto non mi è nemmeno sfavorevole

vedo che sei un grande maestro realizzato in grado di dare immediatamente una valutazione oggettiva dell'essere partendo da pochi indizi

non essendo all'altezza di confrontarmi con te e con i tuoi allievi eviterò in futuro ogni rapporto con voi

i miei rispetti
:.-8:
Semplicemente conosco il Taoismo e so distinguere i veri dai falsi maestri.
E poi io pensavo che Euvitt fosse un Taoista americano.
Non avevo mai fatto caso al tuo nick.
E allora dico anche a te: "attento a cosa leggi."

"E verranno i falsi profeti,tali da ingannare anche gli eletti."

Secondo te Osho Rajneesh è simile a Rasputin o a S.Francesco d'Assisi?

scratch

Vedi il profilo dell'utente
19
euvitt
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@hakimsanai43 ha scritto:

:.-8:
Semplicemente conosco il Taoismo e so distinguere i veri dai falsi maestri.
E poi io pensavo che Euvitt fosse un Taoista americano.
Non avevo mai fatto caso al tuo nick.
E allora dico anche a te: "attento a cosa leggi."

"E verranno i falsi profeti,tali da ingannare anche gli eletti."

Secondo te Osho Rajneesh è simile a Rasputin o a S.Francesco d'Assisi?

scratch

io il taoismo NON lo conosco, lo amo... ma non ne so nulla
tanti anni fa iniziai a studiare la filosofia orientale così come si prendono le lauree
ma incontrai un maestro che mi fece cambiare idea

Osho non è un maestro
è solo un allievo che ha voluto insegnare con il parere negativo del suo vero Maestro
non era all'altezza di farlo

eppure il Maestro non l'ha abbandonato, l'ha seguito mimetizzandosi tra gli allievi di Osho... e questa cosa la trovo particolarmente commovente

in Rete non c'è traccia alcuna di Osho



Vedi il profilo dell'utente
20
Shai
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@euvitt ha scritto:si perviene all'immortalità realizzando l'Eterno

E fu sera e fu mattina. Primo giorno.

Vedi il profilo dell'utente
21
Shai
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@Hakim
Per attento a cosa leggi ti riferisci a Mantak Chia?

Vedi il profilo dell'utente
22
Shai
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
in Rete non c'è traccia alcuna di Osho

Cosa intendi con questa affermazione?

Vedi il profilo dell'utente
23
euvitt
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Shai ha scritto:
in Rete non c'è traccia alcuna di Osho

Cosa intendi con questa affermazione?

mi sembra che anticamente la chiamassero l'Akasha (si pronuncia come la casa) forse sbaglio a scriverla
se non ricordo male ha un significato tipo "documento"

vi sono registrate le Leggi e le realizzazioni oggettive
ogni saggio e illuminato può attingere alla rete anzi... i grandi saggi lo fanno spontaneamente

i cieli e la terra passeranno ma le mie parole non passeranno....il Verbo è nell'eterno e risuona per sempre anche se i libri di carta vengono distrutti

nella rete ci sono le parole di Cristo

Osho non c'è

Vedi il profilo dell'utente
24
Shai
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Sei andato a leggere per fare questa affermazione?
Per quanto ho sentito nell'Akasha c'è tutto ciò che è stato, pertanto anche le mie parole, non solo quelle di Osho o di Cristo.

Vedi il profilo dell'utente
25
euvitt
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Shai ha scritto:Sei andato a leggere per fare questa affermazione?
Per quanto ho sentito nell'Akasha c'è tutto ciò che è stato, pertanto anche le mie parole, non solo quelle di Osho o di Cristo.

io leggo con la mente ed in parte con il "cuore"... in fondo sono solo un allievo... e nemmeno dei migliori visto come mi trattava il Maestro

leggendo Osho la mia mente approvava... bada bene che il buon Bhagwan era un bravo allievo... non ho mica detto che fosse un coglione, le cose le sapeva bene
basta saperle? evidentemente no
e il mio cuore rimaneva assolutamente freddo rispetto a tutto quello che lui affermava, persino di fronte alle sue poesie

chiesi di questo al mio Maestro... e la risposta è quella che ho scritto


per quanto attiene l'Akasha... uff...non è semplice
poniamo che io dica una gran cazzata
non ho detto una cosa oggettiva ma è indubbiamente oggettivo il fatto che l'evento ci sia stato

il discorso sarebbe interessante ma andiamo sul filo del rasoio... e non ne sono all'altezza
si tratterebbe di superare la dicotomia tra oggetto e soggetto
si dice infatti veramente realizzato chi perviene all'illuminazione attraverso l'illusione
non credo sia il mio livello

Vedi il profilo dell'utente
26
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 3]

Vai alla pagina : 1, 2, 3  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum