Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Il Codice di Nag Hammadi.

Condividere 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
I codici di Nag Hammadi sono un insieme di testi gnostici cristiani e pagani, rinvenuti nei pressi di Nag Hammadi (Egitto), nel dicembre 1945.

Si tratta di 13 papiri, che furono ritrovati in una giara di terracotta da un abitante del villaggio di al - Qasr, presso un monastero cenobita pacomiano. I testi contenuti nei codici sono, per la maggior parte, scritti gnostici, ma includono anche tre opere appartenenti al Corpus Hermeticum ed una parziale traduzione della Repubblica di Platone. Si ipotizza che tali codici appartenessero alla biblioteca di un monastero della zona, e che i monaci li abbiano nascosti per salvarli dalla distruzione, quando si cominciò a considerare lo gnosticismo come eresia.

I testi sono scritti in copto, benché la maggior parte di essi (o forse tutti) siano stati tradotti dal greco. L'opera più importante presente in essi è il Vangelo di Tommaso; quello presente nei codici è l'unico testo completo noto dell'opera.

Lo gnosticismo è un movimento filosofico-religioso, molto articolato, la cui massima diffusione si ebbe nel II e III secolo dell'era cristiana. Il termine gnosticismo deriva dalla parola greca gnósis, «conoscenza». Una definizione piuttosto parziale del movimento basata sull'etimologia della parola può essere: "dottrina della salvezza tramite la conoscenza".

Mentre il giudaismo sostiene che l'anima raggiunge la salvezza attraverso l'osservanza della Legge e il Cristianesimo sostiene che l'anima raggiunge la salvezza attraverso la fede, le opere e la Grazia; per lo gnosticismo invece la salvezza dell'anima dipende da una forma di conoscenza superiore e illuminata (gnosi) dell'uomo, del mondo e dell'universo, frutto del vissuto personale e di un percorso di ricerca della Verità. Gli gnostici erano "persone che sapevano", e la loro conoscenza li costituiva in una classe di esseri superiori, il cui status presente e futuro era sostanzialmente diverso da quello di coloro che, per qualsiasi ragione, non sapevano.

Dunque gli gnostici sarebbero gli illuminati. Coloro, cioè, che pensano che le religioni sono state inventate per il popolino ignorante, mentre a loro "sono stati rivelati segreti che solo loro possono capire".
Secondo gli gnostici gli uomini si dividono in due categorie: quelli che sanno e quelli che non sanno. E loro - gli gnostici -, modestamente, sanno.

E sì...loro sanno. Eggià, lo sanno. Loro sanno tutto.
Ma che cosa sanno? scratch
Non importa...tanto non possiamo capire. L'importante è sapere che loro sanno. Così, almeno, su di loro si puo' fare un programma.
Su quelli che non sanno, infatti, che programma vuoi fare? Se non sanno, non potrebbero mai sapere nemmeno il programma. Quindi è inutile.

Considerazioni:
Personalmente ritengo che qualunque disciplina umana deve avere come fine ultimo "la crescita della consapevolezza e della autoconsapevolezza". Questo avviene, ovviamente, attraverso l'esperienza, la conoscenza e la condivisione di esperienza e conoscenza.
Questo riguarda: il percorso educativo in senso lato, il percorso religioso e il percorso scientifico. Tutti questi percorsi devono avere come obiettivo quanto dicevo prima. E devono essere uniti e convergenti. Mai in alternativa o in contrasto tra loro.

La politica no. La politica ha come obiettivo quello di accrescere il benessere sociale, dando la possibilita a tutti di creare le risorse utili al bene comune e di accedervi e di goderne. La politica ha come obiettivo quello di "farci stare bene". Per darci poi la possibilità di "crescere in consapevolezza e autoconsapevolezza".

E la "salvezza"? Cioè il destino personale di ciascuno? Mah...la questione è assai complessa. Non credo in un "paradiso" appartenente a un altro mondo. Non credo al concetto di "paradiso come premio". Qualunque paradiso esso sia, qualunque premio esso sia. Poichè questa impostazione stride ed è in contrasto con quanto detto all'inizio ed è un oggettivo impedimento. E' vero che il "paradiso dell'aldilà" è un trucco spesso utilizzato per sottomettere la gente nell'aldiqua. E quindi va eliminato.
Il problema vero da affrontare è sempre il qui e ora.

In questo senso il cristianesimo è la sintesi del "di qua e di là": come puoi amare dio che non vedi se non ami il tuo fratello che vedi? Tutti i furbacchioni della storia che hanno "usato" il cristiansimo per i loro scopi hanno sempre dimenticato "al di qua" per enfatizzare "al di là", stravolgendo ovviamente il messaggio che quel pover'uomo si era sforzato di dare.
Ma ormai questo trucco non funziona più. L'umanità ha raggiunto un grado di consapevolezza tale per cui la storiella del "paradiso come premio che verrà nella vita futura se fai come dico io, intanto ora non rompere i coglioni e fai lo schiavetto" non se la filano più nemmeno i bambini.
Rimane quindi un problema di "comprensione" relativo al nostro destino. Rimane il problema irrisolto del dualismo tra "corpo" e "spirito" e dell'effettiva "permanenza dello spirito oltre il corpo". Tutte questioni assai complesse che rimangono sempre aperte.

Purtroppo non possiamo chiederlo a "coloro che sanno". Perchè è vero che loro sanno e quindi potrebbero dircelo. Ma siccome noi non possiamo capire che ce lo dicono a fare?
Insomma...è un bel problema per uno che sa' non poterlo raccontare. E' un po' come sapere la ricetta della torta della nonna, avere gli ingredienti, farla...ma non avere nessuno a cui darla da mangiare. scratch Stanno proprio messi male.

Vedi il profilo dell'utente
2
Sabine
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Tu continui a non leggere X...che ne dici di cominciare?

http://www.lavalledelleco.net/t2660-i-libri-segreti

Altrimenti a che serve dire che gli altri non vogliono condividere ciò che sanno, se poi ti mettono i riferimenti e tu li ignori?... BeautyfulSuina

Vedi il profilo dell'utente
3
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Ok ok. Contrariamente a quello che pensi, sono "intellettualmente aperto" a recepire e valutare ogni cosa.
Mi sembra giusto, pero', fare alcune precisazioni che sono per me assolutamente importanti.

1- Non tollero nessuna istituzione (chiesa o non chiesa) e nessun percorso (spirituale o non spirituale) che non abbia come fine quello di "accrescere la consapevolezza e l'autoconsapevolezza" dei soggetti a cui si rivolge.

2- So benissimo che un "certo tipo di chiesa" si basa sull'assunto della "obbedienza intellettuale e psicologica" non finalizzata a quanto ho detto al punto 1. Ma finalizzata - piuttosto - alla conservazione del proprio "potere sulle coscienze" al fine di poterle manipolare e al fine di garantire la conservazione del "proprio potere spirituale". Questo tipo di chiesa confonde "l'insegnamento della verità che ha ricevuto" con "l'imposizione di una propria morale" e tramite la morale "l'imposizione di un modo di vivere e di visione della realtà" che si arroga il diritto anche di stabilire "se la terra è rotonda e se ruota oppure no attorno al sole". Questo è inaccettabile. Compito della chiesa è quello di "testimoniare cio' che ha ricevuto e di trasmetterlo alle generazioni" e non di dire "come devono vivere le persone e a cosa devono credere".

3- l'equivoco del punto 2 nasce da questo: pensare, cioè, che l'adesione acritica e supina a una morale ti rende "libero". E' vero piuttosto il contrario. E' la consapevolezza che rende liberi e da' origine a un nuovo modo di vivere. A un modo di vivere, cioè, che è libera espressione delle propria consapevolezza. "Conoscerete la verità e la verità vi renderà liberi". Compito della chiesa, quindi, è quello di preoccuparsi di trasmettere la verità e non di dire "cosa devi fare e come lo devi fare". L'ansia di seguire "la legge" (o morale) è tipico di una certa tradizione giudaica. Ma anche gesù dovette affrontare questo problema e ogni volta che lo faceva non era mai tenero coi suoi interlocutori.

4- Va detto che questo problema è in continuo sviluppo nella chiesa. Oggi un "processo a Galilei" sarebbe assurdo, grazie al cielo.
Va anche detto che la chiesa "ha sofferto" del fatto che, a partire da Teodosio e fino alla breccia di Porta Pia, la chiesa è stata trascinata dalla storia dentro l'rganizzazione politica, snaturando di fatto la sua funzione essenziale. Questo ha creato una confusione di ruoli totale. Stiamo parlando cioè di quasi 1700 anni di sovrapposizione col potere e l'organizzazione politica che ha causato alla chiesa stessa una perdita della sua vera identità.
La separazione netta tra "potere spirituale" e "potere temporale" è una "conquista" recente. E solo negli ultimi decenni la chiesa sta riscoprendo la sua identità originaria, perchè si è scrollata di dosso il "potere temporale".

5- non puo' esistere contrapposizione tra "insegnamento della verità", "fede", "scienza". Sono tre percorsi diversi che pero' devono essere intrecciati ed uniti. Perchè tutti devono avere l'obiettivo di "guidare alla consapevolezza".

6- e veniamo al punto finale: "la verità". E' un problema molto complesso e per niente semplice. E veniamo anche allo gnosticismo. Per quanto mi riguarda la novità assoluta del cristianesimo sta proprio nel "fatto" che annuncia: la morte e la resurrezione di gesù. Resurrezione reale e non intesa come mito o simbolismo. E' questo che la rende interessante intellettualmente (a me). Se gesù, infatti, non fosse "realmente" risorto non avrebbe per me alcun interesse. Che facciamo? Ci mettiamo a parlare di un tizio che è morto e sepolto? La storia è piena di tizi morti e sepolti con delle bellissime filosofie. Delle bellissime filosofie, io personalmente, non me ne faccio niente. Non stimolano la mia curiosità.
Per cui se gesù non fosse relamente risorto non mi importerebbe davvero nulla del cristianesimo.
Per cui il problema dello gnosticismo per me non si pone neanche.
Mi interessa intellettualmente il cristianesimo non perchè "è più bello" dello gnosticismo, ma perchè ci racconta un "fatto" interessante. Se quel "fatto" non fosse vero, del cristianesimo non mi interesserebbe nulla.
Scusami Sabine, ma le "favole" non mi interessano. E senza "la resurrezione" il cristianesimo è solo una bella favola, come lo gnosticismo, il buddismo e chi più ne ha più ne metta.



Ultima modifica di xmanx il Mer 6 Apr 2011 - 22:04, modificato 1 volta

Vedi il profilo dell'utente
4
Shai
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Ehi X, che hai mangiato stasera? Non sembri più tu! party2

Vedi il profilo dell'utente
5
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Sono sempre io.
Non tollero le semplificazioni e le balle. Per quelle tengo sempre gli scarponi a portata di mano.
Le tesi argomentate seriamente e che tengono conto di tutti gli aspetti in gioco, le valuto.

Vedi il profilo dell'utente
6
Shai
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Sì ma devi anche capire dove sono le provocazioni... comunque fossi in te gli scarponi li terrei al loro posto, non sai mai chi ti trovi davanti

Vedi il profilo dell'utente
7
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Io non capisco come certa gente non va a farsi scristianizzare elettronicamente.
La seduta dura meno di 20 minuti e costa solamente 350 dollari.
cool

Vedi il profilo dell'utente
8
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Non c'è bisogno di scristianizzare chi già non è cristiano.
Semplicemente c'è gente che vuole comprendere la civiltà nella quale vive. E la studia per comprenderla meglio.

Vedi il profilo dell'utente
9
Shai
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Chi è questa gente? Se sei solo tu, non sarebbe meglio che tenessi le tue tesi per te stesso? O ci vuoi proprio evangelizzare? cool

Vedi il profilo dell'utente
10
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
I Cristiani italiani viventi che io conosco:
Igor Sibaldi,Paolo Ferrini,Massimo Cogliandro,Claudio Lamparelli,Marco Vannini.
Nessun altro.

Vedi il profilo dell'utente
11
Shai
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Conosco solo il primo, mi informo sugli altri.

Vedi il profilo dell'utente
12
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Shai ha scritto:Conosco solo il primo, mi informo sugli altri.
:.-8:
Marco Vannini è forse l'unico al mondo in grado di interpretare e soprattutto di selezionare ,gli scritti di Meister Eckhart.
Mentre Claudio Lamparelli è il miglior interprete dei grandi mistici cristiani ed Ebrei.
:.-8:

Vedi il profilo dell'utente
13
Shai
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Sicuramente da vedere allora. Ci mettiamo all'opera. Grazie per la dritta.

Vedi il profilo dell'utente
14
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Evangelizzare? giammai.
Visto che la scuola non vi ha insegnato niente...e soprattutto non vi ha insegnato il metodo scientifico, ve lo insegno io. Modestamente.

Il punto non è se credere o meno. Il punto è definire quali sono i fatti e quali invece sono paranoie di mitomani. Partendo dall'analisi delle fonti storiche originali.

Fino ad ora da voi ho letto tante chiacchiere. Ma fonti storiche, niente.
Ah si...l'amica Sabine mi ha portato un bassorilievo dell'antico egitto dove è rappresentato il mito della nascita di horus. E voi sostenete che da quel bassorilievo si deduce che la storia di gesù è stata copiata dal mito di horus.

Vedi il profilo dell'utente
15
Shai
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Allora non hai ancora capito che chi è al potere, distrugge tutte le fonti storiche contrarie.
Tu vedi solo la storia che hanno scritto i vincitori, non la VERA storia.

Vedi il profilo dell'utente
16
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Shai ha scritto:Allora non hai ancora capito che chi è al potere, distrugge tutte le fonti storiche contrarie.
Tu vedi solo la storia che hanno scritto i vincitori, non la VERA storia.
confused
Qui ci sono tutte le fonti storiche contrarie:

http://www.fisicamente.net/SCI_FED/index-771.htm

confused confused confused

Vedi il profilo dell'utente
17
Shai
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Dalla pagina citata da Hakim:

L'umanità è sempre stata dominata da una minoranza di sfruttatori e di parassiti, di qualunque colore politico essi siano, teoricamente però sarebbe possibile raccontare la storia con la stessa perfezione delle scienze naturali, tenendo sempre conto che essa è sempre il risultato d'ambizioni di potere, avidità e fanatismo religioso, generalmente la religione è sempre il pretesto

Purtroppo tanto materiale storico importante è andato perduto e quello arrivato fino a noi è stato spesso filtrato con lenti deformanti.

Vedi il profilo dell'utente
18
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Shai ha scritto:Dalla pagina citata da Hakim:

L'umanità è sempre stata dominata da una minoranza di sfruttatori e di parassiti, di qualunque colore politico essi siano, teoricamente però sarebbe possibile raccontare la storia con la stessa perfezione delle scienze naturali, tenendo sempre conto che essa è sempre il risultato d'ambizioni di potere, avidità e fanatismo religioso, generalmente la religione è sempre il pretesto

Purtroppo tanto materiale storico importante è andato perduto e quello arrivato fino a noi è stato spesso filtrato con lenti deformanti.
Pochi anni fa la Massoneria di York ha rivelato che:
"Nell'anno 390d.C.il Papa aveva ordinato di incendiare il Serapèo della Biblioteca di Alessandria in quanto conteneva migliaia di documenti storici sulla storia di Gesù e dei primi Cristiani.
ma il direttore della biblioteca di Atene,Giovanni Filippono,corruppe gli incendiari cristiani e si fece dare i testi più importanti per una cifra da capogiro.
Quei documenti sono stati poi trasferiti nella biblioteca di Cesarèa.
Poi furono comperati dai Templari in quanto,con in mano quei documenti,erano in grado di ricattare il Papa.
Dopo la strage dei Templari quei documenti furono consegnati a varie Massonerie:Francese,Italiana,Tedesca,Inglese e Statunitense.
E ora è stato reso pubblco uno solo di quei documenti."

Io ne ho letto solo uno ma,c'è una cosa che mi ha illuminato:

Capo dei Centurioni romani:"Ehi tu!Perchè non hai spezzato le ginocchia a questo condannato?"
Longino allora punse lievemente il fianco di Gesù con la lancia e rispose:"Ma se è già morto!!Non vedi come non reagisce più?"

La prova di questo fatto?
Nel calendario dei Cristiani Copti Egiziani ci sono i Santissimi Ponzio Pilato e Claudia Licinia Procula,sua moglie e autrice del complotto per salvare "Quel
giovane Ebreo".

confused confused confused


Vedi il profilo dell'utente
19
circolo.pickwick
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
@hakimsanai43 ha scritto:

Io ne ho letto solo uno ma,c'è una cosa che mi ha illuminato:

Capo dei Centurioni romani:"Ehi tu!Perchè non hai spezzato le ginocchia a questo condannato?"
Longino allora punse lievemente il fianco di Gesù con la lancia e rispose:"Ma se è già morto!!Non vedi come non reagisce più?"

La prova di questo fatto?
Nel calendario dei Cristiani Copti Egiziani ci sono i Santissimi Ponzio Pilato e Claudia Licinia Procula,sua moglie e autrice del complotto per salvare "Quel
giovane Ebreo".

confused confused confused



vagando e girando (confesso: cercavo di capire il senso del sesso gnostico e i merovingi)chi mi ritrovo? una vecchia conoscenza di libero!
ovviamente non mi metto neppure a discutere di massoni e copti, ma mi cade l'occhio su un dettaglio che, da solo, mi fa, come dire? dubitare del contesto.
i 'santissimi'.
'sto cazzo, con rispetto parlando. perché chi discute di religione, teologia, cristianesimo e alti argomenti assortiti dovrebbe sapere che l'unico 'santissimo' riconosciuto dal cristianesimo è il sacramento o comunque ciò che è riferito direttamente a dio. che infatti è definito 'SS' con abbreviazione che, nella generale perdita delle maiuscole (malanno che affligge anche chi scrive) ha portato a confonderlo con la doppia minuscola 'ss' che indica, invece, il plurale dell'abbreviazione 's.' davanti al nome del santo festeggiato in abbinamento.
esempio : su un qualunque buon calendario - raccomandabilissimo quello di frate indovino :_-_: - abbiamo i 'ss' Pietro e Paolo, le 'ss' Perpetua e Felicita, e così via, mentre vediamo la 'SS' Trinità (19 giugno).
dettagli, mi direte. già. ma lì sta la coda del diavolo.
buona prosecuzione.

Vedi il profilo dell'utente
20
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Il senso non è "il sesso gnostico e i merovingi".
Ma è "il sesso gnostico e IL Merovingio".

C'è una bella differenza eh. scratch

Segui il coniglio bianco....ehm...volevo dire IL Merovingio

bacetti sparsi per tutti come fossero caramelle

Vedi il profilo dell'utente
21
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Studia per bene questi articoli:

http://www.fisicamente.net/SCI_FED/index-771.htm

Vedi il profilo dell'utente
22
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
E' solo spazzatura.
Dal titolo già si capisce che è spazzatura. Infatti un titolo accettabile sarebbe: "la storia criminale delle gerarchie ecclesiastiche che si dicevano cristiane". E non: "la storia criminale del cristianesimo".
Tra i due titoli c'è una bella differenza.

Altra spazzatura è la seguente: non si possono giudicare delle scelte storiche "come se fossero compiute oggi" isolandole dal contesto e periodo storico nel quale sono avvenute.

Non c'è nulla di nuovo in quello che leggo. E te lo ripeto. Sarebbe come giudicare criminali gli attuali popoli e governanti francesi, spagnoli, inglesi, americani...perchè hanno praticato nel passato per centinaia di anni la schiavitù e il colonialismo.
E' una cosa da idioti.
E non mi sorprende affatto che tu sostenga una tesi simile.

Vedi il profilo dell'utente
23
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum