Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Dio e la Creazione

Condividere 

Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 3 di 3]

51
Top-man
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
@Sabine ha scritto:Secondo Gershom Scholem, tutti i sistemi cabalistici si originano in una distinzione che risulta fondamentale relativa al problema del Divino.
In senso astratto possiamo pensare a Dio sia come a Dio stesso con un riferimento unico alla sua vera natura, sia come Dio in relazione alla sua Creazione.
Però ciò nonostante non è possibile acquisire una conoscenza religiosa di Dio, nemmeno del tipo più alto, se non attraverso la contemplazione della relazione fra Dio e la sua creazione.
Di questo concordano tutti i cabalisti.
Dio in Sè stesso, come essenza assoluta riesce a trascendere ogni comprensione di tipo speculativo, e anche estatico.
Potremmo definire la posizione della Cabala verso Dio come quella di agnosticismo mistico, che vien formulato in un modo che sia più o meno estremo, e molto vicino al punto di vista del neoplatonismo.
Ein-Sof (l'Infinito) è una espressione che non possiamo far risalire ad un termine filosofico che sia arabo o latino, questo termine viene utilizzato per esprimere l'aspetto inconoscibile di Dio.
Ein-Sof è la perfezione assoluta, dove non ci sono distinzioni, nessuna differenziazione, e per aluni nemmeno volizione. Non si rivela in nessun modo che renda possibile la conoscenza della sua natura, e non risulta accessibile nemmeno al pensiero che sia più interiore del contemplativo(hirhur ha-lev).
Soltanto attraverso la natura finita di tutto ciò che è esistente, e tramite l'esistenza attuale della creazione stessa si può dedurre l'esistenza di Ein-Sof, come la prima causa infinita.

Tutto questo bel discorso lo condivido ma l'ultimo periodo no. Se fosse veramente in questo modo, sarebbe non facile, dippiù. Purtroppo la mente umana non potrà mai scoprire i "piani" di una mente a lei superiore, una mente per es. cosmica. E' come se un albero potesse capire o sintonizzarsi con l'uomo, anzi sarebbe molto più difficile per una mente umana capire una mente cosmica rispetto ad un albero il capire l'uomo.
Non esisterebbero più non credenti ma soprattutto non esisterebbe più l'uomo con il libero arbitrio. Se io capissi Dio attraverso la natura, sarei condizionato e invece non lo sono, lo capisco, certo che lo capisco ma non con la mente ordinaria e sono libero di cancellare questa mia intuizione in ogni momento.

Vedi il profilo dell'utente
52
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
KleanaStupore
Perchè,per i Cristiani antichi,il simbolo di Cristo era il pesce?
Perchè,se Dio è l'oceano,allora tale oceano è dentro e fuori il pesce in quanto
l'oceano è acqua.
Infatti il Gesù Storico ha detto:il Regno di Dio è dentro di voi.
Ma i Cristiani hanno interlpretato così:"Il regno del pescecane è dentro e fuori di voi."
I Criatiani non credono nel Dio Oceano ma nel dio pescecane.

KleanaStupore

Vedi il profilo dell'utente
53
Top-man
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Qui, sopra, siamo a livelli non già di una mente, siamo ai primordi

Vedi il profilo dell'utente
54
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
cool
Come il dio dei pesci buddhisti è l'acqua,

così il dio dei pesci cattolici è il pescecane,o la balena,o il capodoglio ecc.

Come il Dio dei credenti italiani può essere Berlusconi o Montezemolo o Marchionne ecc.ecc.

Mi spiace ma io e mio fratello (Cristo) usiamo parlare in parabole.

Vedi il profilo dell'utente
55
Top-man
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Se bastasse "farsi" fratello di qualcuno per esserlo realmente, non staremmo qui a discutere.

Vedi il profilo dell'utente
56
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@doctor faust ha scritto:
@hakimsanai43 ha scritto:Ma per i Sufi la cosa è ancor più semplice:

vedrai gli effetti
prodotti dalla mente di Allah:

Ma tu pre-supponi che allah abbia una mente.
Ma se l'energia e la materia si muovono per forze meccaniche non c'e' nessun bisogno di una mente.

Altrimenti fai rientrare dalla finestra quello che hai messo fuori dalla porta.


cool
Le forze della natura diventano meccaniche (=prodotti di YHWH)solo dopo
esser state create dall'intelligenza cosmica ('Elohiym)
Dunque tali forze meccaniche sono "Il volto di Allah" non Allah.

Inch'Allah !

NB: io non sto parlando dell'Allah dei Musulmani che sarebbe un uomo fantamiliardario e proprietario di infiniti pozzi di petrolio ,ma
dell'Allah di Muhammad,su di lui la benedizione e la pace.

inchino

Vedi il profilo dell'utente
57
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 3 di 3]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum