Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Quanti sono gli Onnipotenti ?

Condividere 

Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 2 di 7]

26
Shai
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Ne sono felice per te... io non lo sono ancora, ma ci sto lavorando Sorriso Scemo

Vedi il profilo dell'utente
27
Sabine
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
...Ho detto che sono illuminata?..ma dove?...mica me ne sono accorta...

Vedi il profilo dell'utente
28
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Sabine...tu non te ne sei accorta, ma sei illuminata anche tu. Azz...fai una luce che si vede fino a qui. Si potrebbe dire che sei una piccola centrale termonucleare

Vedi il profilo dell'utente
29
Shai
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Per la barba di Cagliostro! (che non aveva la barba)

Vedi il profilo dell'utente
30
Sabine
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
@xmanx ha scritto:Sabine...tu non te ne sei accorta, ma sei illuminata anche tu. Azz...fai una luce che si vede fino a qui. Si potrebbe dire che sei una piccola centrale termonucleare

Ah bene se me lo dici tu ci posso credere, che fortuna che ho avuto ad incontrarti...

Vedi il profilo dell'utente
31
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Si si. Siamo tutti illuminati.
Peace&Love

Vedi il profilo dell'utente
32
Sabine
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
@xmanx ha scritto:Si si. Siamo tutti illuminati.
Peace&Love

Peace&love Fratello... hug tenderly

Vedi il profilo dell'utente
33
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
ahahah tu Sorella Luna, io Fratello Sole

Vedi il profilo dell'utente
34
Sabine
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
@xmanx ha scritto:ahahah tu Sorella Luna, io Fratello Sole

Ahahahahha...come vedi basta trovare il codice di linguaggio comune...;)

Vedi il profilo dell'utente
35
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Sabine ha scritto:
@hakimsanai43 ha scritto: scratch
Quando la gente parla di quell'Onnipotente che ha creato l'universo,dà per scontato che ne esiste uno solo.Invece no,ne esistono circa 300 : l'onnipotente Cristiano,quello Musulmano,quello Ebreo,quello Indù ecc.E allora? In quanti erano là sulle impalcature che attaccavano stelle nel cielo buio?
Era il Cristo Cattolico? O quello Greco-ortodosso? O quello Serbo-ortodosso? O quello Copto? O quello Valdese?
E ogni membro di ogni religione dice che ne esiste uno solo:IL SUO !

E' logico tutto questo?
Soddisfa la ragione e il buon senso?

scratch scratch scratch

Graecis et Romanis multi dei erant ...
E possiamo anche continuare...andando a ritroso, ma non è tanto qual'è quello vero...ma cosa ci porta ad avvicinarci alla divinità?
nascondersi
Per avvicinarti alla divinità,basta che tu mediti a fondo questa frase:

"Qualunque cosa io pensi di Dio è sbagliata."

scratch

Vedi il profilo dell'utente
36
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@xmanx ha scritto:A parte il fatto che tu fai riferimento al "creazionismo" che è cosa abbondantemente superata. Quindi se l'Onnipotente ha materialmente creato o meno l'universo, non è un problema e non interessa più a nessuno.

Per quanto riguarda il resto....nessun vero credente immagina un Onnipotente "con la barba", o col "turbante"...quelle sono tutte proiezioni della mente umana.

La cultura occidentale e cristiana riconosce l'esistenza di un Onnipotente Universale, poichè riconosce l'esistenza di un uomo che ce lo ha rivelato. E riconosce che quell'uomo è della stessa "natura" dell'Onnipotente.

E' molto semplice.

Poi uno ci puo' credere oppure no. Pero' almeno è bene sapere come stanno le cose.
pietra
Esatto !
Infatti Muhammad era un semplice uomo e ci ha rivelato Allah ar-Rahman e Muhammad era della stessa natura dell'Onnipotente.
Infatti ha scritto nel Corano:

"Ovunque tu volgi lo sguardo,vedrai il volto di Allah."

Messaggio del tutto incomprensibile per Cristiani ed Ebrei.

Inch'Allah !

Vedi il profilo dell'utente
37
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Sabine ha scritto:
@xmanx ha scritto:Si si. Siamo tutti illuminati.
Peace&Love

Peace&love Fratello... hug tenderly
scratch
Un altro messaggio che,se compreso,ti porta all'illuminazione:

"Ciò che l'occhio non può vedere

ma tramite il quale l'occhio vede,

esso è Brahman (Dio) l'Uno senza secondo.

Ma non è certo colui che la gente

venera come tale." (Kata Upanishad.)

Chiaro?
Capito che quell'Unico Dio non è colui che la gente venera come tale?
La gente venera un Dio che rappresenta il suo popolo,la sua razza e soprattutto rappresenta i suoi politici: Berlusconi,il Papa,l'Ajatollah,il Rabbino,l'Acharya ecc.ecc.

Su di te la benedizione del Santo,sia egli benedetto.

Hassid hakim .

scratch scratch scratch

Vedi il profilo dell'utente
38
Shai
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
La gente venera la forme pensiero, ciò che pensa che sia Dio... ma il Dio che è, semplicemente E'. scratch

Dio è Tutto quello che esiste. Io sono Dio, tu sei Dio, persino Aleister è Dio, anche questa sedia su cui sono seduto è Dio e quella fetta di torta davanti a me è Dio... persino questo forum è Dio. cool

Vedi il profilo dell'utente
39
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@hakimsanai43 ha scritto:
@Sabine ha scritto:
@xmanx ha scritto:Si si. Siamo tutti illuminati.
Peace&Love

Peace&love Fratello... hug tenderly
scratch
Un altro messaggio che,se compreso,ti porta all'illuminazione:

"Ciò che l'occhio non può vedere

ma tramite il quale l'occhio vede,

esso è Brahman (Dio) l'Uno senza secondo.

Ma non è certo colui che la gente

venera come tale." (Kata Upanishad.)

Chiaro?
Capito che quell'Unico Dio non è colui che la gente venera come tale?
La gente venera un Dio che rappresenta il suo popolo,la sua razza e soprattutto rappresenta i suoi politici: Berlusconi,il Papa,l'Ajatollah,il Rabbino,l'Acharya ecc.ecc.

Su di te la benedizione del Santo,sia egli benedetto.

Hassid hakim .

scratch scratch scratch

Senti Haki, vabbè che sei ignorante (nel senso che ignori). Però..visto che vivi in occidente, prima di spandere merda sulla tua stessa cultura, almeno prima conoscila un pochino eh

Nella tradizione cristiana si venera un dio che è amore. E si venera un uomo che - stando a quello che dice lui - ce lo ha rivelato. E che sarebbe della stessa "natura" di "dio", essendo stato ucciso e poi, dicono, - i suoi seguaci - risorto.

Le tue osservazioni sono tutte errate. Poichè il cristianesimo si è imposto grazie alla predicazione di quattro pescatori ignoranti, e fonda le sue origini nell'ebraismo e quindi in una cultura agli antipodi della cultura classica latina e greca che c'era in europa al tempo dei romani.

Pensa te
Almeno prima di parlare...studia.

Vedi il profilo dell'utente
40
Shai
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Veramente quello che dice Hakim lo so anche io... sei sicuro di aver studiato con profondità e non solo la superficie che ti hanno fatto imparare?
Si chiama "indottrinamento" e non è una bella cosa pietra

Vedi il profilo dell'utente
41
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
hakim dice che la gente venera un dio che raprresenta la sua razza, il suo popolo, e i suoi politici.

ho semplicemente dimostrato ad hakim (e ci vuole davvero poco) che sta dicendo un mare di cazzate perche il cristianesimo veniva dalla palestina...quindi non aveva nulla a che spartire con il mondo latino e greco. Non poteva rappresentare nè il popolo, nè la razza, nè tantomeno i politici
ed era predicato da quattro pescatori straccioni e puzzolenti che non avevano un soldo per cui non erano nemmeno così appetibili

Questo narrano le cronache.
Ma se tu hai altre verità storiche...prego si accomodi. Ce le illustri.

Vedi il profilo dell'utente
42
Shai
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Non hai dimostrato nulla... hai semplicemente ripetuto la cantilena che ti hanno insegnato da bambino.
Il Cristianesimo non viene da quattro straccioni puzzolenti, ma è un culto assemblato prima nella Decapolis (dieci città greche della Palestina) e poi rifinito da Costantino. Non è nulla di originale ma si ri-fa a culti precedenti: egizi, persiani, greci...
Gesù il Cristo non è mai esistito... Il Cristo, ovvero l'unto, l'eletto, della casa di Davide, si chiamava Giovanni di Gamala... aveva dei fratelli: Simone, Giacomo, Andrea...
Era il vero erede al trono della casa di Israele, dato che Erode era Idumeo e quindi un arabo nemmeno ebreo, fantoccio di Roma.
Era quindi un capo politico, ribelle per il governo locale, partigiano per gli ebrei.

Questo narrano le cronache di Giuseppe Flavio (Antichità Giudaiche), storico dell'epoca che viveva a Gerusalemme.

Vedi il profilo dell'utente
43
Eleanor Roosevelt
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Signor xmanx,

con Hakimsanai può essere d'accordo o meno, è vero, ma non mi sembra così difficile capire il senso delle sue parole.
Sta dicendo che spesso, almeno a livello popolare, il sacro si carica di connotati profani (a volte, direi, anche con l'avallo degli stessi sacerdoti). Tutto questo non ha nulla a che vedere col fatto che il cristianesimo venga dalla Palestina o il buddismo dall'India.
Ma anche se io avessi frainteso, data la mia età, e lei avesse perfettamente ragione, non mi sembra il caso di usare quei toni e quei modi. Nessuno la sta provocando.

Vedi il profilo dell'utente
44
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
mah...a proposito di Giuseppe Flavio, delle "antichità giudaiche" e del "testimonium flavianum" cio' che si trova su internet googolando è un po' diverso da quello che dici. Sul fatto che Giacomo fosse stato definito "fratello"...mi viene da pensare che tutti i neri d'america sono fratelli, cioè hanno la stessa mamma

Studia.

Vedi il profilo dell'utente
45
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@Eleanor Roosevelt ha scritto:Signor xmanx,

con Hakimsanai può essere d'accordo o meno, è vero, ma non mi sembra così difficile capire il senso delle sue parole.
Sta dicendo che spesso, almeno a livello popolare, il sacro si carica di connotati profani (a volte, direi, anche con l'avallo degli stessi sacerdoti). Tutto questo non ha nulla a che vedere col fatto che il cristianesimo venga dalla Palestina o il buddismo dall'India.
Ma anche se io avessi frainteso, data la mia età, e lei avesse perfettamente ragione, non mi sembra il caso di usare quei toni e quei modi. Nessuno la sta provocando.

Evidentemente anche lei signora roosevelt usa l'espressione "livello popolare" con un malcelato senso di razzismo verso il "popolino ignorante" Sorriso Scemo
Mi vedo costretto a sottolineare che il senso delle parole del sig. hakim dicono che ogni popolo si sceglie la divinità che più gli conviene, perchè se la inventa a immagine e somiglianza del suo ideale di perfezione.

Io ho controbattuto dicendo che le origini del cristianesimo sono lontanissime da questa visione. Perchè i cristiani erano ebrei in un contesto culturale latino e greco, perchè erano dei pescatori puzzolenti e ignoranti e senza un soldo, e perchè predicavano un messaggio di liberazione ed emancipazione che fu vissuto nella società romana come una "blasfemia" (il servo e il padrone sono uguali, addirittura fratelli). E per questo motivo furono incarcerati e uccisi.
Questo scrivono gli storici. Per il resto mi dica lei. sono tutto orecchi.

P.S. Aggiungerei che tutte le culture successive che teorizzano l'uguaglianza tra gli uomini, a partire dalla rivoluzione francese, per arrivare al socialismo e al comunismo si "fondano" proprio su quel messaggio di liberaqzione ed emancipazione che prima del cristianesimo era sconosciuto all'esperienza umana a livello di relazioni sociali.



Ultima modifica di xmanx il Ven 18 Mar 2011 - 16:56, modificato 1 volta

Vedi il profilo dell'utente
46
Shai
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Non so dove vai a cercare le info, ti posso consigliare di leggere il libro La Favola di Cristo di Luigi Cascioli.
I tuoi "studia" sono alquanto ridicoli, dato che le tue informazioni le ottieni googolando, non si sa nemmeno bene dove e come...
Quando avrai letto Antichità Giudaiche ne riparleremo.
Ah, una cosa... "testimonium flavianum" non è un testo, ma una falsificazione sul testo di Giuseppe Flavio al fine di "confermare" l'esistenza del Gesù di cui parli.

Vedi il profilo dell'utente
47
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
ahhhhh e' qui che ti volevo. Quella che tu definisci una "falsificazione sul testo di giuseppe" è solamente una ipotesi. Una delle tante. La realtà è che quel testo fu trovato sul testo a noi pervenuto risalente al XI secolo. Qualche storico ritiene inverosimile che sia stato relamente scritto da Giuseppe....ma è semplicemente la convinzione di qualche storico.
La realtà è che il testimonium flavianum appartiene alle Antichità Giudaiche così come ci sono pervenute.

Studia.

Vedi il profilo dell'utente
48
Shai
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Ognuno è libero di credere a ciò che vuole, non voglio mica convincerti, volevo solo darti uno spunto di riflessione, non ho niente da dimostrare.
Se tu pensi che sia così, per te sia così.

Vedi il profilo dell'utente
49
Sabine
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Va bene, XmanX mi sa che hai bisogno di studiare un pochettino, ma poichè sei alquanto ignorante ( da colui che ignora eh)sarà meglio cominciare dall'inizio:

Nell’antica Roma per salutare il Solstizio di Inverno venivano celebrati i Saturnali, in onore di Saturno, protettore dell’agricoltura; i festeggiamenti duravano dal 17 al 24 dicembre ed in tale periodo si chiudevano le scuole ed i tribunali; ci si scambiava visite e doni, sparivano le classi sociali. Per tutto l’anno era proibito, nella città, il gioco d’azzardo; ma poiché era strettamente legato a Saturno, durante i Saturnali esso veniva tollerato. Era quindi quasi d’obbligo, in tale periodo, giocare anche a soldi… immaginavate quali lontane radici si nascondono sotto un innocente giro di tombola? Il giorno 24 si concludeva con un grande banchetto illuminato da lumini e candele, con brindisi e scambio di auguri. Il giorno 25 era dedicato al Sole Invicto: il Sole, cioè, che sembra sul punto di essere inghiottito dalle tenebre ma invece risorge e torna a brillare, a scaldare, a riportare la Vita sulla Terra.

Con l’espandersi dell’Impero verso Oriente, soldati e mercanti vennero a conoscenza del culto del dio Mitra, che pian piano venne introdotto a Roma. Esso fece talmente presa sulla popolazione, che nel 274 d.C. l’Imperatore Aureliano lo ufficializzò. E poiché anche Mitra, come già accennato, simboleggiava il Sole, la sua festa fu sovrapposta a quella del Sole Invicto; il 25 dicembre, come già avveniva in Persia.

Mitra ha sorprendenti analogie con la figura del Cristo. Nasce in una grotta e gli viene affidato dal Padre Sole il compito di contrastare Ahriman, spirito maligno che vuole distruggere il mondo. Mitra, quando la sua missione salvifica é compiuta, partecipa con i suoi adepti ad un banchetto; dopo aver consumato il pasto come atto sacrificale, il dio sale al cielo su un Carro di Luce, per riunirsi al Padre Sole. Separati nettamente grazie all’intervento di Mitra il Bene dal Male, la vita sulla Terra sarebbe andata avanti sino al Grande Anno, periodo dell’Apocalisse. Mitra sarebbe allora tornato sulla terra per separare i giusti dai peccatori: ai primi avrebbe offerto la bevanda dell’immortalità, resuscitando anche i loro corpi fisici; i secondi sarebbero stati distrutti dal fuoco. Il culto di Mitra contemplava anche il battesimo.

E veniamo al nostro Natale. Al di là dei Vangeli, o meglio del Vangelo (è solo quello di Luca che narra la Nascita), esistono pochissime notizie storiche del passaggio di Gesù sulla terra, in particolar modo della sua nascita e dei suoi primi 30 anni… Luca dice che era in atto un censimento nelle Province romane e che in una di queste province (la Palestina) regnava Erode. Era caldo, perché i pastori erano, con le greggi, in montagna…Una Grande Stella brillava nel cielo… Sulla base del censimento di Erode e della Grande Stella (interpretata dagli astronomi come una congiunzione particolarmente luminosa di Giove con Saturno), gli storici fanno risalire questa nascita a sette-otto anni prima di quanto ufficialmente si dica. Oggi insomma, dovremmo essere nel 2.019 e non nel 2.011 d.C.!

Il punto non è però qui l’anno, ma il giorno ed il suo significato altamente simbolico. Cristo, in qualsiasi giorno sia avvenuta la sua nascita, è sceso sulla terra, si è fatto Uomo, per salvare gli uomini dalla condanna del Peccato Originale; e anche per portare la Luce della Verità in un mondo offuscato dalle tenebre del paganesimo… Quale giorno più adatto quindi, per ricordare la sua venuta sulla terra, di quello del 25 dicembre, per tutte le motivazioni simboliche suddette?

Questo fece infatti la Chiesa, nel 353 d.C., primo anno in cui il culto di Mitra venne sostituito con quello di Cristo. Proprio per le sorprendenti analogie tra le due storie, si insinua che il Cristianesimo altro non è stato che un cambio di nome di divinità… Ma i Discorsi della Montagna, le parabole, l’Uguaglianza tra gli uomini, la Tolleranza, il Perdono, la Carità, il riconoscimento di una dignità alle donne in un mondo ancora ferocemente misogino, non appartengono al culto di Mitra…

Forse non c’è stata sovrapposizione di nomi quindi, ma è più probabile che, proprio perché Mitra era entrato profondamente nell’animo del popolo, e perché di Gesù giovane mancavano notizie, le due figure si siano un po’ fuse. Tanto era radicato Mitra tra le genti dell’Impero romano, che la Chiesa cattolica impiegò secoli per cancellarne del tutto il ricordo… E forse c’è riuscita soltanto tollerando che parte della storia mitraica si inglobasse in quella di Gesù…nella forma, non certo nella sostanza.

Questo è bene sottolinearlo; il Natale non è insomma la semplice sovrapposizione di una festa cattolica su credenze, miti e riti pagani (come alcuni vogliono far credere), ma un insieme di profondi simbolismi spirituali che, emergendo nell’inconscio collettivo dalla profondità della storia, si intrecciano nella coscienza e si perpetuano di generazione in generazione nei millenni; sogni e speranze, aspirazione al Trascendente rimangono immutate nel cuore degli uomini, qualsiasi siano i nomi con i quali, di volta in volta, vengono chiamati.



Vedi il profilo dell'utente
50
Sabine
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Ringrazio Hakim per il tempo e la pazienza dimostrata e lo esorto a continuare...

Vedi il profilo dell'utente
51
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 2 di 7]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum