Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

La Storia dell'Adulterio

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
galadriel
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Nel diritto greco, il reato di adulterio si configurava ogni qualvolta un uomo sposato aveva un rapporto sessuale con una donna appartenente a una classe sociale elevata, anche se vedova (avere relazioni sessuali con donne plebee era dunque più che naturale e comunque non offensivo).
La donna, non era considerata soggetto di reato, ma oggetto e dunque non era punibile, anche se poteva essere ripudiata dal marito e l'offesa subita poteva essere compensata da una somma in denaro. L'uxoricidio per motivi d'onore non era punito.
Nella società romana invece le leggi erano più rigide ed in alcuni periodi storici gli adulti potevano essere anche puntiti entrambi e con la morte.
Nell’Alto Medioevo si constata anzitutto un divario tra strati sociali inferiori, poveri e senza la preoccupazione del lignaggio, e dinastie feudali. In altre parole la preoccupazione per l'adulterio diventa antidemocratica. Tra i ricchi l'adulterio generava una riprovazione tale che portava al ripudio immediato della donna maritata, che veniva poi strangolata e gettata in una palude fangosa.
L'adulterio diventa "un fatto di sangue" all’inizio dell’età moderna. Paradossalmente ciò accade quando è profondamente entrato nel costume. Il marito diventa il cornuto, sulla cui odiosità o ridicolezza si rovescia la colpevolezza della moglie, e l’adulterio, praticato anche come beffa. In parte il suo fascino viene alimentato dalla morale dei sentimenti contrapposta alla morale borghese.
Tra 800 e 900 il termine, non indica più un delitto, è caduto in disuso e lo sostituisce relazione extraconiugale o infedeltà.



Insomma la storia dell'adulterio rivela:
1- che il tradimento è sempre esistito ma che sono cambiati i modi di normarlo in base a come erano concepiti i rapporti tra i sessi, il ruolo della donna e alla struttura sociale
2- il tradimento diventa progressivamente "democratico". Prima rispetto ai due sessi e poi rispetto agli strati sociali. La democratizzazione del tradimento rispetto agli strati sociali però ha storia più lunga
3- Diventa un tema centrale nel momento in cui si prende coscienza dell'opposizione tra sentimento e norma sociale. In questo periodo il tradimento cessa di essere un delitto, ma inizia ad essere lavato con il sangue.
4- per la donna è una risorsa, La donne traditrici portano un onta. Per l'uomo non è nulla di particolare, a meno che non sia subito. In tal caso fa risarcito, in epoca antica, o punito e nella considerazione della gente è motivo di beffa. Se è subito da una donna invece, la donna è invitata a tollerare a meno che non sia eccessivo. In tal caso la donna viene compatita nel giudizio della gente.

Visualizza il profilo
2
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Per noi Ebrei (convertiti)invece, l'adulterio è tutt'altra cosa:
nella Bibbia sta scritto:"Non commettere adulterio."
E cioè?
E cioè non stampare soldi falsi,non mettere alcool metilico nel vino,non aggiungere polifosfati ai formaggi,non scrivere sulle etichette "Olio d'oliva vergine" se le olive sono state raccolte a terra,non aggiungere acetilcolina ai rossetti e alle ciprie ecc.ecc.
fare queste cose significa adulterare,cioè commettere adulterio.

Visualizza il profilo
3
ReLear
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Bisognerebbe capire coome sono cambiati i soggetti del tradimento e i modi di tradire. Ad esempio, la prima cosa che mi viene in mente, è che una volta erano eccezioni i matrimoni d'amore e quindi anche il tradimento secondo me aveva un altro significato.

Visualizza il profilo
4
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Adulterio significa anche pagare tangenti ai politici per ottenere l'appalto della costruzione della struttura portante della centrale atomica,con sabbia di mare e colla di pesce.

Un ingegnere francese ha detto che è molto disperante per gli Italiani non poter
costruire centrali atomiche per i motivi suddetti.

Morale della favola?

Adulterio vuol dire mille cose tranne far le corna alla moglie.

rotolarsi dal ridere rotolarsi dal ridere

Visualizza il profilo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum