Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Sarà capitato anche a voi...

Condividere 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
... di svegliarvi con un refrain in testa, un motivo, una frase.

Stamattina non riesco a non ripetermi:

"Questa nostra è la generazione del vuoto a perdere".

E quel che è peggio è che non riesco a dimostrarmi che non è vero.

Voi, cosa ne pensate?

Vedi il profilo dell'utente
2
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Nelle vicende umane il "vuoto" non esiste.
C'è sempre una motivazione. Sempre.

Tutto sta nel comprendere qual è.
Una volta che l'hai compreso il gioco è fatto.

Vedi il profilo dell'utente
3
fantasma76
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Mia nonna dice che ciò che accade oggi accadeva anche quando era piccola, nei libri scrittori di 100 200 300 1000 2000 anni fa scrivevano le stesse cose che viviamo noi oggi.

Vedi il profilo dell'utente
4
Blasel
avatar
Banned
Banned
@fantasma76 ha scritto:Mia nonna dice che ciò che accade oggi accadeva anche quando era piccola, nei libri scrittori di 100 200 300 1000 2000 anni fa scrivevano le stesse cose che viviamo noi oggi.



anche se con mezzi, arredamenti, costumi, diversi, ma la sostanza rimane.

Vedi il profilo dell'utente
5
tulip
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Sono d'accordo con Lucio , purtroppo
E' vero che la vita è fatta da corsi e ricorsi storici ma dobbiamo notare una certa differenza. Mentre un tempo le eccezioni erano sporadiche e rare adesso le eccezione sono la normalità e l'ex normalità è l'eccezione. E' come se il mondo si fosse capovolto, ciò che non era lecito ora lo è, ciò che dava fastidio, che offendeva ora non più.

Vedi il profilo dell'utente
6
fantasma76
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
tulip è semplicemente finito il bigottismo e l'incoerenza, e il mondo è diventato più piccolo. In pochi ormai credono ai preti pedofili, e seviziatori di perpetue, e resta a casa a preoccuparsi delle pene dell'inferno, e nessuna donna accetta più che i mariti vadano nei bordelli mentre loro restano a casa a fare le schiave.
Nel 1400 in tutta Europa si moriva per il mal francese, conosciuto in Francia come il mal napoletano, la sifilide, se fossero stati veramente tanto casti questo male non si sarebbe diffuso tanto.

Qualche mese fa era morto un giovane che per sfida correva con gli amici da un tetto ad un altro, mio padre piglia e dice che brutta generazione, ai miei tempi queste cose non si facevano, al che gli ricordai che la sua era la generazione bruciata di Marlon Brando, lui a 16 anni si tuffava da un torrione della calce e gementi alto 6 metri.
Poi gli presi un libro del 1880 e gli feci leggere che un gruppo di giovani si sfidava a restare steso sulle rotaie mentre arrivava il treno.
E possiamo arrivare alla notte dei tempi, quando per diventare adulti si dovevano superare certe sfide.

Credo che la mia generazione sia la migliore fino ad oggi, per questo è tanta odiata e temuta, e vorrebbero farla tornare al medioevo.

Vedi il profilo dell'utente
7
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Veramente l'intenzione del topic era diversa.

Non ci si chiedeva chi fosse migliore e chi peggiore.
I confronti in tempi storici sono sempre difficili, quando non addirittura improponibili; troppe sono le variabili variate per tirar fuori giudizi conclusivi più sintetici delle domande.

Lo spirito invece era diverso. Il concetto di "vuoto a perdere" voleva rappresentare la fretta di bruciare i contenuti, di smaltire i valori in fretta per passare oltre, ad una nuova colorata confezione di qualcos'altro di buono da nuovamente assaporare in fretta e correre ancora...
Quindi il dubbio angoscioso era sostanzialmente rivolto ad una sottovalutazione o svalutazione dei beni, fin troppo abbondanti e vari. Beni materiali, beni spirituali, beni culturali.

Un esempio concreto per spiegarmi, secondo il mio solito.
Come figlio di musicista ereditai una ricca raccolta di dischi musicali. Ricca per l'epoca, s'intende! forse quaranta o cinquanta 78 giri... forse anche di più.
Li conoscevo tutti a menadito per averli ascoltati molte, moltissime volte, e sapevo gustarne le finezze esecutive, le sottigliezze cromatiche...

Oggi nel mio PC ho forse 30.000, o forse 40.000 brani di genere vario; ma non sono certo di averli ascoltati tutti nemmeno una volta.
Ma manco mi importa. So che se mi venisse voglia di ascoltare un certo pezzo, o di cercarne uno che non conosco potrei andare su YOUTUBE per trovarlo quasi certamente il cinque o sei esecuzioni diverse... e quasi quasi m'è già passata la voglia di ascoltarlo...

Vedi il profilo dell'utente
8
fantasma76
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Lucio Musto ha scritto:Non ci si chiedeva chi fosse migliore e chi peggiore.
Infatti non ci consideri peggiori, siamo il vuoto, il nulla.
Vogliamo parlare dei baccanali romani?
Della reggina Maria Antonietta?
Della Borghesia inglese e dell'assenzio?
Dei banchieri e vescovi italiani?

Chi aveva i soldi ha spesso consumato cose, chi non li ha spesso consumava la sua vita e quella degli altri, i mercenari di ventura ne sono un esempio.

Vedi il profilo dell'utente
9
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@fantasma76 ha scritto:
@Lucio Musto ha scritto:Non ci si chiedeva chi fosse migliore e chi peggiore.
Infatti non ci consideri peggiori, siamo il vuoto, il nulla.
Vogliamo parlare dei baccanali romani?
Della reggina Maria Antonietta?
Della Borghesia inglese e dell'assenzio?
Dei banchieri e vescovi italiani?

Chi aveva i soldi ha spesso consumato cose, chi non li ha spesso consumava la sua vita e quella degli altri, i mercenari di ventura ne sono un esempio.

Mi dispiace, amico fantasma76 che a te piaccia travisare maliziosamente le mie parole
per vederci dentro del negativo, una offesa verso qualcuno.
Naturalmente tu sei libero di pensare tutto il male che gradisci, ma il tuo pensiero
distorto ti si rivolge contro.
Infatti io ho parlato chiaro, ed ho anche dettagliato il mio pensiero.
Chi vorrà leggere, capirà il giusto senso delle mie parole.
Comunque, buona domenica anche a te.

Vedi il profilo dell'utente
10
fantasma76
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
A me non piace travisare nulla, hai iniziato una discussione con una frase fatta, delle più insulse che io conosca, e gradirei che mi levassi dalla tua frase.
Se lo desideri puoi considerarti un vuoto a perdere, io non mi considero peggiore da tutti quelli che mi hanno preceduto, e che mi procederanno.

Vedi il profilo dell'utente
11
Rupa Lauste
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Lucio Musto ha scritto:... di svegliarvi con un refrain in testa, un motivo, una frase.

Stamattina non riesco a non ripetermi:

"Questa nostra è la generazione del vuoto a perdere".

E quel che è peggio è che non riesco a dimostrarmi che non è vero.

Voi, cosa ne pensate?


Io sono nato nel '78 e questa frase la sento di continuo.
di solito rispondo
"tutto merito dell'ereditá che i nostri genitori ci hanno lasciato"

Vedi il profilo dell'utente
12
fantasma76
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Rupa Lauste ha scritto:"tutto merito dell'ereditá che i nostri genitori ci hanno lasciato"
In realtà buona parte dei nostri genitori non ci hanno lasciato un eredità ma un disastro, per loro era normale fare un debito pubblico di miliardi per poter andare a lavorare, tanto pagavano i figli, per loro era normale pagare meno l'elettricità nucleare, tanto le scorie li smaltiscono i figli, per loro era normale riempire le discariche tanto il mondo era tutto loro.

Vedi il profilo dell'utente
13
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@fantasma76 ha scritto:Mia nonna dice che ciò che accade oggi accadeva anche quando era piccola, nei libri scrittori di 100 200 300 1000 2000 anni fa scrivevano le stesse cose che viviamo noi oggi.
nascondersi
In India durante gli scavi nel sito di Mohanjo Daro hanno trovato delle tavolette risalenti a 6000 anni fa dove sta scritto che i giovani di oggi (6000 anni fa)sono delle creature perse in quanto non hanno rispetto per i genitori,vanno in giro vestiti in modo indecente,non frequentano il tempio ecc.ecc.

nascondersi

Vedi il profilo dell'utente
14
Rupa Lauste
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@fantasma76 ha scritto:
@Rupa Lauste ha scritto:"tutto merito dell'ereditá che i nostri genitori ci hanno lasciato"
In realtà buona parte dei nostri genitori non ci hanno lasciato un eredità ma un disastro, per loro era normale fare un debito pubblico di miliardi per poter andare a lavorare, tanto pagavano i figli, per loro era normale pagare meno l'elettricità nucleare, tanto le scorie li smaltiscono i figli, per loro era normale riempire le discariche tanto il mondo era tutto loro.

Infatti intendevo dire questo.
io sono incazzato nero con la generazione del secondo dopoguerra!

Vedi il profilo dell'utente
15
hakimsanai43
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Il filosofo bertrand Russel diceva spesso:

"Se voi sapeste com'era il mondo dell'800 !!"
Nel senso che era il Paradiso terrestre rispetto al 900.

Ad esempio,alla fine dell'800 il 40% dei Francesi non sapeva chi era Napoleone e nel 1950,il 90% dei Russi Siberiani non s'era accorto della Rivoluzione d'Ottobre e non aveva mai sentito nominare Stalin.

Quest'ultima notizia viene dagli esploratori di Overland.

scratch

Vedi il profilo dell'utente
16
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum