Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

dj stigazzi

Condividere 

Andare alla pagina : 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 2]

1
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
ho sempre desiderato fare il dj poi ho sentito jack folla e mi sono detto "cacchio, peccato, avrei voluto essere io jack folla" poi ho scoperto che non esiste, ma stigazzi esiste ed ha deciso di aprire la sua radio personale (ma che faccio parlo in terza persona?) la mia radio con commenti avulsi da ogni pretesa di VERITA', mica ho detto che voglio fare radio maria!

A questo proposito mi viene in mente un pezzo veramente adatto per partire!



salta un pò il vinile ma valeva la pena di sentire l'originale

Vedi il profilo dell'utente
2
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
cari amici viandanti stanotte è impossibile dormire, non solo per me, per tanti, tante persone che stanno aspettando che qualcosa cambi nella loro vita, c'è chi aspetta che cada il governo, c'è chi freme all'idea di un nuovo amore, c'è chi si domanda dove andrà domani a cercare lavoro. C'è anche chi si sforza di prendere sonno ma non fa che girarsi nel letto, perchè è poco o troppo stanco e anche per chi come me vivrebbe di notte e dormirebbe di giorno, i gufi ci chiamano, e le altre sono le allodole quelle che si alzano presto ed appena sveglie hanno già voglia di cantare, ma che cazzo canti? Guardati attorno..inguaribile ottimista...eppure ci sono, esistono, quelli e quelle per cui tutto è così "BBELLLO!"...non li sopporto!

Ma come - dirà qualcuno- se hai appena tolto dal piatto "meraviglioso" di Modugno... c'è un bel cazzo di differenza, se il tizio non stava per suicidarsi mica arrivava l'angelo di seconda categoria per fargli vedere che il mondo è ANCHE meraviglioso, anche, non SEMPRE!




non so esattamente cosa significhi ederlezi è in lingua rom ma evoca in me una profonda tristezza, l'ho conosciuto come colonna sonora di un film di Emir Kusturica "Il tempo dei gitani" dove si parla di zingari, non di quelli felici, di quelli che muoiono nelle baracche bruciati da una stufetta, ma cosa importa "è più facile educare i cani..." ha detto una italiana, una donna, politica di destra, quella destra civile, quella che non ama gli scandali, per cui si è autosospesa...brava, autosospenditi e resta autosospesa a vita, persone come te mi fanno desiderare che esistano la reincarnazione e la metempsicosi e che tu ti possa reincarnare in un ramarro o in qualche rettile...no, scherzo, un ramarro non direbbe mai una cosa del genere.
Come dicevo qui non si parla di verità o realtà, si parla di impressioni, di emozioni ed io provo uno schifo ultimamente... badate bene, non sono e non sono mai stato un moralista, non giudico e non condanno, non mi interessano i vizi privati e le pubbliche virtù di nessuno neanche del Presidente della Repubblica e del Papa che hanno voluto vedere i genitori dei bambini morti nel rogo...io non so cosa gli hanno detto, del Papa poi non mi interessa, ma io spero che il Presidente della Repubblica gli abbia chiesto scusa, impacciato, sentendo la rabbia ed il dolore di rappresentare uno stato che ha mancato al suo dovere e non si cura di tante persone, di tanti bambini finchè non muoiono, allora sì, allora ce ne ricordiamo non solo per dire che gli zingari rapiscono i bambini e rubano ma fanno una vita da cani e come cani muoiono magari adesso quei quattro bimbi sono diventati zingari felici





Ultima modifica di BIGbossSTIGAZZI il Lun 14 Feb 2011 - 23:41, modificato 2 volte

Vedi il profilo dell'utente
3
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
buongiorno...



...dal re dei topi



mai giocare con zingari e svizzeri...




bimba!

Vedi il profilo dell'utente
4
NinfaEco
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
:§§: Stupendo questo thread....

Vedi il profilo dell'utente
5
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
grazie ninfamica, un buon augurio ...



di essere in un giorno che è simbolo abusato ma bellissimo...



...di essere sempre sulla cattiva strada della gente che sa amare!



Ultima modifica di BIGbossSTIGAZZI il Lun 14 Feb 2011 - 20:51, modificato 1 volta

Vedi il profilo dell'utente
6
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Oggi è il giorno di un santo inesistente,
sponsorizzato da ditte di cioccolatini,
eppure come il natale è bello festeggiarlo,
è bello sentirsi un pò ancora innamorati,
di qualcuno,
di qualcosa,
di un ideale andato a male,
di un sogno spiegazzato,
di uno scrupolo in ginocchio... dopo tanti finti discorsi,
parlo di quello che amo, le donne fiere di esserlo,
che sanno di poter essere fiere anche se schiave...



perchè si tramandano un grande potere



la gioia di generare e rigenerarsi,
rigenerando anche noi ogni volta...

Vedi il profilo dell'utente
7
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem


il commissario è in città...

...ma io l'ho sfiorato...



...come tanto tempo fa
quando il mondo era così giovane
che un fiore si innamorò del sole
e dopo un'ora appassì.

Vedi il profilo dell'utente
8
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Ultimamente sono leggermente distaccato dal mondo,
piacevolmente insensibile......



.....come se avessi perso ogni interesse agli affanni.......



.....che sia la felicità?

Vedi il profilo dell'utente
9
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem



tutta la vita passata a cercare un senso
quando forse un senso non c'è, allora resta solo il piacere di riascoltare
la musica di quando ero piccolo
quando mi sembrava che la musica riempisse il mondo
e fossero entrambi,
musica e mondo,
cose importanti



Ultima modifica di BIGbossSTIGAZZI il Ven 11 Mar 2011 - 14:44, modificato 2 volte

Vedi il profilo dell'utente
10
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
La musica è acqua che prende la forma del recipiente in cui viene versata,
le colonne sonore sono state a lungo considerate genere minore finchè artisti come Morricone
non hanno distrutto questi stereotipi, oggi addirittura c'è la musica colonna sonora della vita,
con appositi auricolari ognuno si isola dal resto del mondo per tuffarsi nel mondo creato dalle proprie selezioni
ma questa, senza moralismo beninteso, è, giusta o sbagliata, una forma di autismo,
un rifiuto del mondo con la sua "musica" naturale che la musica ha copiato con la musica industriale ad esempio,
ma anche spazio per il silenzio non c'è più,
solo suoni... quelli delle suonerie dei cellulari, degli i-pod, degli mp3, un vortice psichedelico che fornisce stordimento a buon mercato
ma l'importante è tagliare fuori le voci, arrivare a non sentire più quello che ci dicono le persone, anch'io in fondo sto facendo la stessa cosa,
sono qui da solo con la mia musica e l'impressione di parlare con qualcuno, ma non è così, o meglio,
andare a casa da un amico, parlare suonare o cantare insieme oppure anche solo
abbassare le luci, trovare un posto comodo e mettere un vinile sul piatto,
parlare dell'importanza della qualità della puntina in ceramica,
dell'amplificazione che si può anche ascoltare a due senza riempire tutto lo spazio... il cinema era questo
ascoltare la musica con un amico, abbassare la luce e lasciarsi andare alle emozioni, oggi l'amico è sgarbato
ha il dolby e mette il volume appena un attimo sotto all'esplosione dei timpani...
vuole mostrare e stupire fa anche finta di colpirti, esce dallo schermo con il 3d per sopperire al fatto
che non ha più niente da dire, per questo io non mi abbandono e non mi emoziono più quando vado da lui.






Vedi il profilo dell'utente
11
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
per chi non avesse mai visto le basi che possono portare ad un jack folla o molto più banalmente ad un dj stigazzi quattro mitici esempi di quanto la radio può fare bene e male alla salute, quanto possa essere colonna sonora della vita o della morte:



può allietare una strage:



può diventare gli occhi di un fuggiasco
come supersoul in punto zero:



oppure può dire quello che
non bisogna dire e dirlo fino alla fine:

Vedi il profilo dell'utente
12
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem

Prima serata di sanremo,
mi dispiace ma anche quest'anno mi parte già male
la Clerici che usa la figlia per fare la madre "qualunque",
che pena,
che tv di basso profilo,
di fine regime,
mi meraviglio che non abbia telefonato masi,
la musica è musica
ma io nel mio piccolo
lancio un artista emergente:



qualcuno che ci è già stato:



e qualcuno che non ci tornerà più:



perchè sanremo è sempre sanremo!

Vedi il profilo dell'utente
13
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem

ecco il prototipo,
jack folla,
il personaggio dello scrittore Diego Cugia:



o Freccia il personaggio di un cantautore:



o Peppino Impastato
il protagonista di un film....



...no Peppino era vero,
voleva ribellarsi,
urlare che la mafia è una montagna di m...(piuttosto che dire moussefondente mi autocensuro!)
voleva ribellarsi prima di abituarsi alle facce di m...,
agli abitanti di mafiopoli ma stava solo a 100 passi da quello che l'ha fatto ammazzare
ciao Peppino,
sei ancora vivo,
le tue idee continueranno a vivere,
ti hanno ammazzato,
ma non hanno capito che così
la tua ribellione sarebbe diventata irredimibile,
assoluta
e permanente,
magari avessero avuto pazienza,
a 40 o 50 anni avresti rinunciato,
avrebbero trovato qualcosa con cui ricattarti,
ma eri un giovane con tanto coraggio
e forse, pensandoci meglio, non sarebbero riusciti comunque a piegarti.

Vedi il profilo dell'utente
14
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem


ecco chi dovrebbe vincere a sanremo (e non vincerà)

al primo posto



“Yanez”, il testo della canzone
Sale scende la marea e riporta la sua rudeera
Un sedèl e una sciavata e una tuletta de Red Bull
Sandokan cun’t el mohito e’l bigliett cun soe l’invito
Sandokan che ha imparato a pilotare le infradito…
E la geent che la rüva al maar taant per di’ che l’è staada che,
Cul getton de la sala giochi el cavàll el moev un zicch el cüü
Uduu de fritüüra de pèss e de pizza de purtà via
Kamammuri l’è de sessant’ann che sta in soel dondolo de la pension…
YANEZ DE GOMERA se regordet cume l’era?
Adess biciclett e vuvuzela e g’ha el Suzuki anche Tremal Naik…
YANEZ DE GOMERA se regordet de James Brook
El giüga ai caart giò al Bagno Riviera e i hann dii che l’è sempre ciucch
Stuzzichini, moscardini e una bibita de quatru culuur
Abbronzati, tatuati i henn pirati vegnüü de Varees
La pantera, gonna nera, canottiera, cameriera
Moev el cüü anca senza i gettoni ma l’è che dumà per cambiàtt el büceer
Sandokan in soe la spiaggia cui müdand della Billabong
G’ha l’artrite e g’ha el riporto, partiss per Mompracem cul pedalò
E i Dayaki cun scià la Gazzetta g’hann mea teem per tajatt el coo
I lassen la spada suta l’umbrelon e fan piu danni con l’iPhone
YANEZ DE GOMERA l’eet vedüda l’oltra siira?
Pussee che la Perla de Labuan, Marianna adess la me paar un sass…
YANEZ DE GOMERA cünta soe ammo’ cume l’era
Ho vedüü che s’è rifada i tètt, l’ha mea pudüü rifass el coer…
La sirena l’è incazzada che po’ mea giügà al balòn
Pulenta e cuba libre per i granchi in prucession
Cumincia l’eppi auar, la tigre di Malesia
Finiss all’usteria cul riis in biaanch e la magnesia
Ustionati, pirati senza prutezion,
barracudas cun soe i rai ban che giüghen a ping pong
Sandokan che’l vusa deent in pizzeria… el vusa e canta Romagna Mia…
YANEZ DE GOMERA se regordet cume l’era?
Adess biciclett e vuvuzela e g’ha el Suzuki anche Tremal Naik…
YANEZ DE GOMERA se regordet del colonnello Fitzgerald?
L’ho vedüü in soe la curriera che’l nava a Rimini a vedè i Delfini

al secondo posto



al terzo posto

Vedi il profilo dell'utente
15
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Un fantastico Raphael Gualazzi a tutti


Vedi il profilo dell'utente
16
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem

Stasera sono in vena di regali parlando poco
lasciando parlare la musica e queste voci, questi fiati,
questi ritmi eterni, mai persi, mai...








Vedi il profilo dell'utente
17
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Ciao Stigazzini in ascolto (Villaggio aveva i coniglietti, Zero ha i sorcini, Folla ha come minimo gli sfollati e io vi ho battezzati stigazzini e così sia), io vorrei dirvi che tutta la musica è bella ma non vi dico che a tutti deve piacere qualsiasi genere di musica, dico solo che i confini si sfilacciano, ogni musica si può trasformare in un'altra, le sette note (senza contare i diesis e le bemolle) sono una convenzione, lo spartito è una convenzione lo spettro sonoro, come lo spettro visivo è fatto di infinite sfumature che vanno dagli infrasuoni agli ultrasuoni, tutto quello che c'è in mezzo, cioè che è udibile dall'orecchio umano, è suono e può diventare musica.
Ogni suono può essere, quindi tutto è musica?
Oppure come nella pittura solo quello che ha l'intenzione di essere musica lo diventa per una legittimazione della elaborazione e della volontà umana?
Solo quello che i discografici incidono? No ovviamente, è musica anche quella di qualche amico che si trova in compagnia di altri e via con una chitarra a storpiare pezzi famosi con così tanto desiderio di stare insieme e così tanto amore che non c'è stonatura che tenga, non c'è niente di ridicolo perchè la musica come ogni tipo di arte è soprattutto comunicazione, per cui deve arrivare, deve essere ascoltata, oppure non esiste, una musica per pochi eletti non esiste, la musica per tutti e che si esaurisce nei canoni del pop non esiste, per me tutto quello che resta in mezzo è musica.......




Vedi il profilo dell'utente
18
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem

Quando si dice industrial music!






Vedi il profilo dell'utente
19
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem


La musica, la musica e il pane, la musica e l'amore, la musica e il dolore.
La musica sta bene con tutto, condisce ogni piatto, pochissimi momenti sembrano richiedere il silenzio, il cinema e le colonne sonore hanno convinto ogni essere umano che tutta la vita potrebbe anzi, dovrebbe, essere accompagnata dalla musica:
musica da intorto,
musica da meditazione,
musica per andare di corpo,
musica per fare l'amore
e musica per morire eroicamente.La musica da guerra è una invenzione antica, serve a caricare di fervore patriottico i candidati al macello, solitamente marce, meglio se marcette allegre, non a caso Lilì Marlene venne bandita dal terzo reich perchè i soldati morivano piangendo e pensando a casa,
invece di morire con un sorriso eroico e sprezzante, sicuri di aver conquistato un posto d'onore nell'empireo degli eroi.
Bella "faccetta nera", allegra, dice ad una bimba di sperare in un futuro migliore portato dalla conquista italiana, esportatori di "democrazia" ante litteram!



Ovviamente i canti di resistenza hanno una specificità opposta,
si tratta di quello che potrebbe cantare la "piccola schiava"
che si trova in casa questi eroi indesiderati che la vogliono "liberare" a tutti i costi,
invasori,
che per essere cacciati devono trovare un popolo che diviene consapevole
della libertà che ha perso e che decide di lottare, a malincuore, per riavere la propria vita che,
per triste e schifosa che sia,
è la propria vita
o la propria morte
chiaramente
non c'è paradiso degli eroi in attesa del partigiano
ma una fossa sui monti,
la terra riconquistata almeno con il proprio corpo...

Vedi il profilo dell'utente
20
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Ci vuole voce per cantare, anche un filo di voce, tanto c'è l'amplificazione,
il canto è universale, tutti i popoli del mondo cantano e, a volte,
per strade diverse ed autonome giungono a risultati simili.
Tutti poco conosciuti perchè musiche popolari e non pop,
oppure strade sperimentali percorse negli anni del grande fermento ed oggi
completamente dimenticate







oggi sono rimasti gli artisti di strada, i beatbox e Bobby Mc Ferrin

Vedi il profilo dell'utente
21
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
I giudici, il giudizio, il giudizio universale, chi è senza peccato scagli la prima pietra ecc ecc...i giudici mi sono sempre stati antipatici, per fare il giudice ci vorrebbe una coerenza eccezzionale, superiore all'umano, Dracone poteva essere un buon giudice perchè quando si è accorto di aver violato una sua legge anche se involontariamente, si è tolto la vita... beh Dracone più che coerente era eccessivo, anche senza arrivare a tanto, basterebbe serietà, onestà ed umiltà, proprio per l'enorme responsabilità, ma ben pochi esseri umani sono seri, onesti ed umili.
Anche senza pensare alla predisposizione naturale della magistratura nei secoli al punire i poveri e salvare i ricchi, a prescindere dai reati commessi, anche senza pensare al ruolo di conservazione e restaurazione agito, io, fin da piccolo, ascoltando De Andrè avevo capito chi poteva essere maggiormente attratto dal ruolo di giudice...



Purtroppo ho avuto anche esperienze
dirette che mi hanno dimostrato (nella relatività intrinseca dell'esperienza personale) che questa canzone era poco mitica e molto realistica...poi è arrivato lui, sì lui quello del bunga bunga, ed io ho rivalutato la magistratura come un'ultima trincea per resistere alla trivializzazione totale dell'essere italiano, ho ricordato Falcone e Borsellino, giudici martiri, non certo comunisti ma degni e pericolosi e per questo azzittiti.Poi ci sono anche i giudici che assolvono i boss, quelli che insabbiano i processi, ma la categoria mi si è rivalutata grazie anche alla natura organica delle figure che combatte.



Poi l'altro giorno ho rivisto il film su Enzo Tortora (strana casualità che se ne riparli ora no?) e sono ovviamente rimasto sconvolto dalla violenza che è stata perpetrata ai suoi danni (ai danni di un innocente, di un uomo perbene) da giudici senza scrupoli che volevano gli onori della cronaca, verrebbe da dire che allora, chi ci garantisce che tutto quello che si dice, si scrive su di lui... chi ci garantisce che questi giudici non siano come quelli di Tortora?

Chi ci garantisce che la magistratura non abbia davvero bisogno di essere riformata nel senso che diventino responsabili dei propri "errori"?
Probabilmente nessuno, ma di certo ci vorrebbe qualcuno al di fuori e al di sopra delle parti per essere anche sicuri che i cambiamenti non siano fatti solo per garantire i ricchi e potenti, infatti io non ho sentito che fosse così urgente la durata di processi, la prescrizione e l'imparzialità dei giudici quando condannavano qualche povero cristo innocente, solo ora, solo ora che la magistratura comincia a rompere le scatole anche a quelli che per sua natura dovrebbe garantire: i potenti.

Vedi il profilo dell'utente
22
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
La pazzia, la follia, i matti, cari stigazzacci, quanto se ne parla, qui, ma anche fuori, quanta follia c'è?
Eppure nessuno sa spiegare cosa sia la follia, il narcisismo è follia?
Il gioco d'azzardo è malattia mentale?
Forse, forse no, forse è una questione di misura o forse di prospettiva...è relativo!
Basta con il relativismo, voglio capire in assoluto cos'è la pazzia, non per me, per te, per tutti, quand'è che possiamo dire quello è pazzo? Hitler era pazzo? Forse sì ma perchè tutto il popolo tedesco l'ha seguito? La follia sarebbe contagiosa? Ma se fossero tutti folli non si direbbero normali?
Forse è folle il diverso, oppure il folle è colui che fa da solo quello che andrebbe fatto insieme ad altri...



...oppure quello che non riesce a farsi capire ma vorrebbe tanto essere uguale a tutti gli altri...



...oppure, ancora, sono folli tutti coloro che per cambiare il mondo sarebbero disposti a lasciare le speranze e tenere stretto il proprio sporco?



La nave dei folli

1974
Ivan Della Mea

E disse «Andiamo si va per partire
il vento già spacca già gonfia le vele
e l'àncora-angoscia per mille e più braccia
già leva dal fango di mille miserie»

«Non posso» - risposi - «le mille valigie
di questa partenza mi legano al mondo;
io per partire le devo lasciare
però senza quelle per me non c'è volo»

Mi disse: «Il bagaglio di mille paure
per mille d'angosce di vecchie certezze
per mille speranze di cane deluso
che resta bastardo tra mille carezze»

Mi disse: «È questo che devi lasciare
sul molo del tempo per una speranza
raccogli il tuo sporco e tienilo stretto
ché altro non serve per fare allegria»

Ma quanto dolore per dare allo svolo
di te fantasia un attimo solo

È piena la nave dei cani delusi
rimasti bastardi tra mille carezze
è bello vederli coi pugni ben chiusi
tenersi lo sporco, lasciar le promesse

dei mondi civili dei mille ritratti
quadrati perfetti del senso comune
cornici di forme a specchio pulite
così che la rabbia si umilia nell'arte

Ma quanto dolore per dare allo svolo
di te fantasia un attimo solo

E guardo la vela di fogli di carta...
mi volto e lontano sul molo già vedo
con l'occhio civile l'esperto dell'arte
cercare l'orgasmo sui mille bagagli

Lo guardo felice e lancio la pietra:
si ferma nel cielo più grigio di lastra,
nel cielo si affila a lama sicura
che piomba, ti sfiora babbeo e ti castra

La nave dei folli veleggia veloce
il foglio garrisce nel gioco di parte;
sul bianco compare ben rossa una croce:
un altro caduto sul campo dell'arte

Ma quanto dolore per dare allo svolo
di te fantasia un attimo solo

Milano spaccata tra uffici e stazioni
tra fabbriche e chiese tranciate ridendo
passate sul filo di spada e di prua:
la nave dei cani veleggia sicura

A notte coi pugni ben chiusi d'amore
guardando la scia dei mille rottami
di arte e cultura, d'angosce d'autore
dei mille valori metropolitani:

a noi cani sporchi più volte delusi
rimasti bastardi tra mille carezze
ci prende la voglia di aprire le mani
di unire alle vele le nostre bandiere

Ma quanto dolore per dare allo svolo
di te fantasia un attimo solo

E quando spaccata ogni vecchia cultura
che è anche nostra e che abbiamo lasciata
tra mille valigie sui moli d'angoscia
nel porto dell'arte timbrata e schedata:

potremo guardare la scelta futura
la scelta dei cani bastardi nell'ossa
e ancora una volta e chiedersi ancora
se ancora tentare se ancora si possa

E allora trovando negli occhi compagni
la voglia e la gioia di essere bimbi
ognuno già bimbo dirà: «Certo è mia:
si può si può fare la nave è anche mia

La nave del sogno è mia per ragione,
è nostra per scelta di cani delusi
che sanno creare tenendo lo sporco
ben stretto e cosciente tra pugni rinchiusi».

Ma quanto dolore per dare allo svolo
di te fantasia un attimo solo

La nave dei folli che rompe in letizia
la vecchia cultura con nuova allegria
e tutto il dolore già trancia sul ferro
del grande lucchetto per dare la via

al volo finale di tutto l'amore
al volo finale della fantasia
e ridere al tempo di oggi struttura
eletta a potere della borghesia

E ancora più bimbi con carta e bandiere
guardando diritto il solo pennone
faremo la danza dei cani delusi
coi pugni serrati per nuova illusione

Ma quanto dolore per dare allo svolo
di te fantasia un attimo solo

La nave dei folli eletta a "ragione"
per segno diventa parola e poesia
diventa creazione per rivoluzione
per l'attimo solo, ma di fantasia

diventa creazione per rivoluzione
per l'attimo solo, ma di fantasia

Vedi il profilo dell'utente
23
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Quando ero piccolo...perchè anch'io sono stato piccolo un tempo!...c'erano meno canali televisivi, non c'erano fumetti fatti con computer grafica in 3D, c'erano meno cartoni animati, non erano a colori, c'era meno, in generale, ma di una qualità superiore, sembra che con il passar del tempo le cose migliorino nella veste e peggiorino nei contenuti, anche solo pensare che Dalla, Lauzi e Vecchioni fecero queste splendide sigle e poi arrivò cristina da vena ... se le avete già sentite riascoltatele, avevano anche un senso...che mondo sarà che ha bisogno di chiamare superman?










Vedi il profilo dell'utente
24
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
[center]Uno (io, tu) può chiudere o aprire.
La mente, i rapporti, le gioie o i dolori può condividerli o tenerli per se con il rischio di costruire una barriera fra sè e gli altri, ma anche fra sè e se stesso.
Negli anni '70 si parlava tanto di solitudine, alienazione, pareva che il mondo dovesse cambiare da un momento all'altro, tanti grandi musical in quegli anni parlavano di incomprensione, depressione, autismo, solitudine... ad esempio in Tommy degli Who un bimbo che assiste all'omicidio del padre si chiude in se stesso, continua a chiedere aiuto (see me, touch me, hear me) ma in silenzio da fuori appare catatonico:



Vedi il profilo dell'utente
25
BigBossStigazzi
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Ancora in Quadrophenia si parla anche di scontri di bande e di droghe ma il vero centro è la difficoltà di crescere, di trovare un posto nel mondo degli adulti, problema adolescenziale che ora riguarda anche gli adulti, i 50enni che perdono il lavoro e si domandano "come mi inserirò? quando?" e la domanda al medico, alla madre a tutti è "potete vedere il vero ME?"




I went back to the doctor
To get another shrink.
I have to tell him about my weekend,
But he never betrays what he thinks.


Can you see the real me doctor?


I went back to my mother
I said, "I'm crazy ma, help me."
She said, "I know how it feels son,
'Cos it runs in the family."


Can you see the real me, mother?


The cracks between the paving stones
Look like rivers of flowing veins.
Strange people who know me
Peeping from behind every window pane.
The girl I used to love
Lives in this yellow house.
Yesterday she passed me by,
She doesn't want to know me now.


Can you see the real me, can you?


I went to the holy man,
Full of lies and hate,
I seemed to scare him a little
So he showed me to the golden gate.


Can you see the real me preacher?
Can you see the real me doctor?
Can you see the real me mother?
Can you see the real me me me me me me
me me me me me

Vedi il profilo dell'utente
26
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 2]

Andare alla pagina : 1, 2  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum