Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

CDP - Le sceneggiate di Marimba

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera

Ho fatto un sogno: Ero Dio.
La penisola che non c'e'
Ho fatto un sogno (non e' vero, ma ha un effetto retorico migliore. A Luther King pero' ha portato male...)

Nel sogno ero Dio (scusatemi, ma non mi veniva in mente niente di meglio). E come Dio osservavo compiaciuto la mia creazione.
Beh, non c'e male, pensavo... Quando la mia attenzione viene attratta da un lembo di terra che si protende nel mare.
- Ah, gia', questa penisola l'ho creata in quel momento in cui ero distratto perche' Simone (che poi Jesus ha chiamato Pietro perche' gli veniva bene il gioco di parole che su questa pietra fondero' eccetera) si lamentava che i pescatori facevano pochi affari... Per aiutarlo ho dovuto imporre che almeno il venerdi' non si mangiasse carne, poveraccio. E comunque, gli ho suggerito di cambiare mestiere, che i pesci che pesca nel mar Morto sono troppo salati. Infatti poi si e' messo a fare il Papa, bisogna pur campare...

Insomma, vediamo come e' venuta questa penisola... Mmm. Niente male, sole mare e spaghetti, non dovrebbero lamentarsi.
Ma... cos'e' che strillano li' al Nord? Terroni puzzoni? Il Sud fa schifo? Negri Bingo Bongo? Ma come si permettono di criticare la mia Creazione?

ZOT!!!! (e il Nord scompare in una nuvoletta di fumo)

Beh, anche cosi' non e' male, pensavo, la penisola e' diventata un simpatico arcipelago...
Ma cosa succede laggiu'? Un morto ammazzato al giorno? Poverta' e corruzione? Sfruttamento e ingiustizie? Mah, questo pezzo devo averlo fatto quando Santa Lucia e' venuta a chiedermi il collirio e mi sono distratto di nuovo... Va beh...

ZOT!!! (E il Sud con isole allegate scompare in una nuvoletta di fumo. Resta un'isoletta al centro.)

- Vediamo un po', qui devono essere venuti ad abitare i successori di Simone (detto Pietro per via del gioco di parole ecc.). Beh, devo dire che si sono sistemati benino... pavimenti di marmo, colonne di alabastro, tende di broccato, affreschi di Michelangelo, vestiti di raso, copricapo d'oro...
Ma... Jesus, non avevi detto che e' piu' facile che un cammello entri in un ago che un ricco eccetera? (ma che esempi complicati che vai sempre a trovare...) E non ti ho fatto nascere in una mangiatoia per indurre i tuoi fedeli alla sobrieta'? E non ti ho detto mille volte che non sopporto tutto quel lusso e quella supponenza?

ZOT!!! (E il Centro scompare in una nuvoletta di fumo).

Oooh, ecco, cosi' va meglio. Allora, Francesco, raccontami ancora di quella volta col lupo, e' una storia bellissima...







_________________
***
Visualizza il profilo
2
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera

NATALE IN CASA SANTA CLAUS
Personaggi:
Santa Claus, alias Babbo Natale
Kemal, collaboratore domestico marocchino assunto come badante.

Scena: una casetta lappone coperta di neve.

Azione: Santa Claus consulta una lista di regali con aria pensosa.
---------------------------------------------------------------------------------------------
Santa Claus: - Kemaaaal!!!

Kemal: - Che c'e' capo, si e' fatto male?

Santa Claus: - Ma no, chiamavo te! (Grrr!!! Meglio se trovavo un domestico lappone...) Allora, tutto pronto nei sacchi?

Kemal: - Sono li', nel garage.

Santa Claus: - Ma non quelli (Acc...!), quella e' la spazzatura da riciclare... I sacchi dei regali, dicevo...

Kemal: - Ah. Sono li', sulla slitta... ma bisogna fare la revisione... La Motorizzazione ha detto che il mezzo non e' idoneo a volare...

Santa Claus: - Ma dai, almeno a Natale chiuderanno un occhio... E poi, ho delle conoscenze...

Kemal: - A proposito, ha telefonato Gesu' bambino, e ha detto che e' stufo di fare da spalla. E' lui il titolare della festa, mica tu che sei un pallone gonfiato e che si vede benissimo che c'hai la barba finta...

Santa Claus: - Va beh, ma la tradizione... Ma cosa ha detto??? A chi pallone gonfiato??? E poi, a chi piacerebbe un Babbo Natale magro?

Kemal: - Ah, poi ha telefonato anche la Befana. Ha detto che bisogna coordinarsi, non vuole portare solo dolciumi e carbone. Vuole portare anche lei la Playstation...

Santa Claus: - No, le Playstation no, toccano a me. E' nel contratto! (Vecchia befana che non e' altro...).

Kemal: - A proposito di contratto, ha telefonato Ratzi dal Vaticano. Dice che ti devi decidere. O fai il San Nicola, e ti chiami San, o niente. Quel "Santa" confonde la gente. Mica vuole che si pensi che sei un transessuale...

Santa Claus: - Ma qui non se ne puo' piu', tutti a protestare... Sapete cosa vi dico? Arrangiatevi!!! Me ne vado alle Maldive!!!

Santa va nel garage, monta in sella e avvia la slitta che prende il volo. Dopo un minuto da dietro la collina innevata giunge un frastuono tremendo seguito da imprecazioni irriferibili.

Kemal: - Glielo avevo detto che non passava la revisione...

Sipario.
FINE


_________________
***
Visualizza il profilo
3
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera

NATALE IN CASA BOSSI
Personaggi:
Umberto Bossi - Ministro delle Riforme Inattuate

Luigi Calderoli - Ministro dell'abolizione degli Enti Inutili Eccetto il Suo.
L'ultima riforma da lui effettuata e' stata definita da lui stesso "una porcata".
La sua prima iniziativa suina in nome della sfida culturale con l'Islam e' stata pero' quella di profanare con cacca di maiale il terreno dove doveva sorgere la moschea di Lodi.

Scena: Il tinello di casa Bossi

Azione: Bossi picchia il pugno sul tavolo.
-------------------------------------------------------------------------------------------------
Bossi - Aluraaa! L'e'prunta sta cassoeula???


Arriva la signora Bossi con un piatto fumante che sbatte sul tavolo.

Bossi - Ah, l'era ura... (Ma va' se me tucava de spusa' na mie' terona...). Ma sto purcell, l'e dur e vecc!!!

Calderoli - (Semper dre' a lamentass... l'e' propi ntruna'...) L'e' vun di quei ch'emm miss a scagasa' gio' davanti a la moschea di Lodi... L'e' stinca' propi l'alter di'...

Bossi - Ah, va beh, se l'e' na roba polittica, va ben insci'... Ma el Burghezi, ndo l'e' ana' a casciass, quel sacrament???

Calderoli - L'e' impegna' in un altra aziun polittica. L'e' anda' a scoregia' in facia al muezin de Carugate...

Bossi - Ma l'e' dre' a laura' per la Padagna ammo a Natal?

Calderoli - (scuotendo la testa) T'el set, l'e' fatt insci'...

Bossi - Ma el Maroni? L'e' spari' anca lu'...

Calderoli - Lu' l' s'e' vesti' da Babbo Natale e l'e' anda' a purta' el carbun ai negher! G'han da' na manega de bott, che l'han fatt negher anca lu'! L'e' a l'uspedal tutt ingesa'!!!

Bossi - (trattiene una lacrimuccia) Ammo! Por fioeu... che dedisiun a la causa...

Calderoli - (Si, si, pero' dervi el spumant, che l'e' tard) Allora brindiamo! (Bot! Cin cin. Glu glu glu...) Ma che l'e' sta schifess??? La par varecchina!!!

Bossi - Acqua del Po. Il padre della Padagna!

Calderoli - Ah. Certo... Giust... (Ma ciapetel in sacocc, balurd...)

Sipario.

FINE






Si ringrazia per la consulenza linguistica e gli idiotismi l'amico MM


_________________
***
Visualizza il profilo
4
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera

NATALE IN CASA CLINTON

Personaggi:
Il padrone di casa Hillary
Il marito Bill
Il Presidente B.H. Obama


Scena:
casa Clinton
Azione:
il segretario di Stato consulta dei documenti con aria interrogativa. Poi impreca.

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
H: Accidenti a quel Wikileaks. Ha pubblicato anche quanto spendo dal parrucchiere...
B: Lo dici a me, che quella volta mi hanno messo in croce per la storiella della stagista.
H: Taci, va'. Che mi hai pure fatto una figura di cioccolata. A proposito di cioccolata, devo sentire Barack.
B: Chi, quel ministro israeliano che si è vestito da donna per fare un attentato?
H: Ma nooo, idiota. Barack Hussein.
B: Ah. Qualche re arabo???
H: Ma sei peggio di Bush, che confondeva l'Iran con l'Irak e l'Irlanda con l'Islanda. Sto parlando di Obama, quel parvenu usurpatore, e per giunta negro.
B: Sei politicamente scorretta. Non si dice parvenu. Che poi lo sai che il tedesco non lo capisco.
H: (levando gli occhi al cielo) Passami il telefono, dai, che devo chiamare quel muso di carbone.
B: Eccolo. Ma sei sempre offensiva. Il carbone non è ecologico.
H: Taci, pirla. Pronto, Obby caro? Tutto bene? E l'adorabile Michelle (quella strega...). Senti, volevo dirti... ma perchè te ne vai sempre in giro con la cravatta slacciata e in maniche di camicia? Va bene che siamo democratici, ma un po' di bon ton...
B: (arieccola col tedesco)
H: Sì, sì, capisco, il tuo consulente per l'immagine... Ma insomma, lo sai che il mio personale di servizio lo voglio sempre in ordine... Sì, bravo, per favore. Senti, volevo dirti di queste maledette rivelazioni... Quell'infame di Assange ha spifferato che consideriamo un babbeo quel tamarro italiano che canta sempre, come si chiama, Poltrusconi...
B: (intromettendosi) No, mi pare Mussoloni...
H: Taci tu che non c'entri. Mussoloni era quello prima.
B: Quello prima era Napoleoni.
H: Ma smettila, che mi fai perdere il filo... Obby? Sei ancora lì? Ecco, dicevo. Bisogna recuperare, col tamarro. Lo capisci anche tu, questioni di diplomazia. Pazienza il genocidio dei pellerossa e le torture ad Abu Graib, ma mica vorremmo passare per della gente che dà del babbeo al prossimo. Sarebbe ineducato... Che dici, nel week end hai da fare? Cambiare il mobilio alla casa bianca? Allora, già che ci sei, liberati di quel divano dove Bill faceva le porcate con la polacca, è ancora tutto macchiato... Che al Pirlusconi ci penso io. Tanto lo so che se non ci sono io a mandare avanti la baracck... ops, non volevo. Va bene, ci sentiamo. Lunedì mattina per favore fammi trovare un caffèlatte in ufficio, grazie. Con la schiuma.
B: (offeso) Non era polacca. Almeno credo...
H: Puah. Ora però taci, che devo chiamare il canterino gaffeur...
B: (arieccola)
H: Pronto, Italia? Quella a forma di stivale demodè? Bene, ecco, mi passi il boss. Insomma, quello che comanda. Nooo, non il Papa, quell'altro, che fa scompisciare tutto il mondo... Sì, quello lì, Silvio. Pronto, Silvio? (non dico il cognome perchè non lo so pronunciare). Volevo dirti che non è niente vero quello che dicono sui giornali. Ti confermo ufficialmente che sei bello, alto, giovane, intelligente, canti bene e, mi voglio rovinare, stai governando benissimo. E sei il migliore amico degli americani. Sei persino simpatico a Chelsea, figurati. Sì, si, salutami anche tua moglie... ah, non sapevo. Ehm insomma, le tue zoccole, o chi vuoi... Ci sentiamo, caro!
(chiude la comunicazione e sbuffa)
- E anche questa è fatta. Ma che pazienza ci vuole, a governare questo paese.

(Inno nazionale americano e sventolio di bandiere)

FINE







_________________
***
Visualizza il profilo
5
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera
Per par condicio presidenziale riporto una vecchia sceneggiata risalente all'epoca della guerra del Golfo, ovviamente da contestualizzare in riferimento al periodo storico


ATTACCO ALL'IRAN
Personaggi:
George Bush - Presidente Usa per grazia di Dio e volonta' del fratello governatore della Florida.
Chiamato Dabliu per distinguerlo dal padre, anche lui George, anche lui presidente, anche lui autore di una guerra contro l'Irak. Con la differenza che il primo non ci perse la faccia.

Condolcezza Rice detta Condy - Segretaria di Stato
Cosi' chiamata dal padre ovviamente miope ed ottimista. Diventata la vera capa della casa Bianca in quanto in grado di leggere e di scrivere correttamente il proprio nome, anche con una mano legata dietro la schiena.

Scena - La stanza Ovale.

Azione - Il Presidente consulta la carta geografica con aria interrogativa.



-------------------------------------------------------------------------------------------------
Bush: - Condyyyyyyyyyy! Per favore, il caffe'!!!

Arriva Condolcezza con aria arcigna, cioe' come al solito, e scaraventa una tazza sul tavolo.

Bush: - Ah, ecco. (Che modi... Ma e' freddo! #%#$#@#&#§!!! Questo personale di colore da' sempre problemi... Colpa di Lincoln, quel comunista...). Aaah, buonissimo, grazie.... Senti, Condy, qui in Irak non va niente bene...

Condy: - Ma quella e' la Nuova Zelanda...

Bush: - Ah si'? Ehm... Ma certo, volevo vedere se stavi attenta... ma questa, l'abbiamo mai bombardata?

Condy: - Finora no. Sono alleati di Blair...

Bush: - Ah, si'? (Gia', quel frocetto monarchico inglese... Mica me la conta giusta... ). Va beh... Allora, qui in Irak, dicevo...

Condy: - Quello e' il Portogallo.

B: - (Grrr!!! Che nervi questa negretta saccente!!!) Si' certo.... (Accidenti... Ma dov'e'... Ci avevo messo una crocetta sopra per trovarlo... Ecco qui!!!) Qui in Irak, dicevo...

Condy: - Quello e' l'Iran.

Bush: - Aaaaaargh!!!! Irak, Iran... che differenza c'e'... #%#$#@#&#§!!! Ma lo fanno apposta??? ( Accidenti!!!! L'ho sempre detto che al di fuori del Texas non capiscono niente!!!!)... Beh, non importa, quello lo bombardiamo dopo, cosi' imparano a darsi dei nomi che si confondono!!!

Sipario
FINE





_________________
***
Visualizza il profilo
6
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera

CONCLUSA L'ORA LEGALE - SOLLIEVO NEL GOVERNO
Galvanizzato dall'evento Niccolò Ghedini ha proposto il ripristino dello JUS PRIMAE NOCTIS
Siamo inoltre in grado di fornirvi un'interessante intercettazione telefonica. Sono al telefono due personaggi di cui per discrezione tacciamo i nomi.

- Senti, Angelino, fammi una legge che mi tolga dalle grane, ma che non si capisca che sia per me. Ad esempio, amnistia e poteri speciali per tutti i politici che iniziano per B.
- Ma capo, sono centinaia...
- Ah. Allora per tutti quelli che iniziano per B e finiscano per I.
- Tipo Bondi?
- No, che e' un ex-comunista, non si sa mai. Allora per tutti quelli che iniziano per B e finiscano per NI.
- Ci sarebbe dentro Bassanini...
- No, no, che e' un comunista. Allora per tutti quelli che iniziano per BERL.
- Purtroppo c'e' Giovanni Berlinguer...
- Comunista e fratello di comunista! No, mai. Allora per tutti quelli che iniziano per BER e finiscono con I.
- Come Bertinotti?
- Uffa, no, figurarsi, il piu' comunista di tutti... No, fammela per quelli che iniziano per BER e finiscono con NI
- Il problema e' che c'è quel Bersani...
- Aaaaah! Ma allora boicotti! Dillo, che sei comunista anche tu!!!


_________________
***
Visualizza il profilo
7
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera


IL TELEFONO


C'ERA UNA VOLTA il telefono.
Sì, quello fisso, una reliquia del passato, grigio, col disco che
girava e faceva crrrrr, ttttttt, crrrrrrrrrr, tttttttt... e quando
suonava faceva driiiiiiiiiiiiin! Quante emozioni legate a quel disco
meccanico, che tornava indietro a molla... Era un telefono grigio
bicolore, pesante... e quando era occupato faceva TUT TUT TUT, e non
tutte quelle musichine distorte di ora. E se ti rivolgevi ad un
servizio, se l'operatore non c'era non c'era. Invece ora ti dicono che
è "momentaneamente occupato", e ti infliggono eterni minuti di attesa
prima di far cadere la linea, così paghi ma non hai ottenuto un
ciufolo.

Oppure ti snocciolano una serie di numeri, "per ascoltare le nostre offerte prema 1" (veramente volevo parlare con qualcuno), "per ricevere informazioni sui nostri servizi prema 2" (veramente volevo solo parl...), "per segnalare un guasto prema 3" (sì, ma io voglio parlare con...), "per ascoltare notizie sul traffico prema 4" (uffa, ma io voglio una persona, una PERSONA, capito?), "per ascoltare la rava e la fava prema 5" (ma è possibile? io voglio parlare con un ESSERE UMANO, non con una macchina...) "per parlare con un operatore prema 6" (MIIII!!!! Un operatore!!!! Nun ce posso crede...)
Premo
ansiosamente il sei, attendo per quindici minuti deliziandomi con
un'arietta di Mozart dovutamente massacrata e distorta, poi finalmente
arriva LUI.
"Buongiorno, sono Andrea, in cosa posso esserle utile?"
Emozione.
Una voce umana. E si chiama Andrea, magari è biondo, riccioluto, ESISTE
DAVVERO, in qualche posto sperduto della penisola, insieme a tanti
altri forzati dei colsenter, chissà come fa ad essere gentile con la
duecentesima persona che lo tormenta...
"Pronto?"
"Ah, sì..."
"Come posso aiutarla?"
"Ah, ehm... Veramente, mi sono dimenticata perchè ho chiamato..."

***

Ecco,
una volta queste cose non accadevano. C'era, pensate, un'unica
compagnia, la Società Idroelettrica Piemontese, in sigla SIP, non
ricevevamo inutili informazioni su prodigiose offerte, ma non avevamo
nemmeno i forzati del colsenter. E i telefoni erano grigi, bicolori, e
facevano crrrrr, tttttt, crrrrr, tttttt, crrrrr, tttttt, crrrrr,
tttttt, crrrrr, tttttt, crrrrr, tttttt......




_________________
***
Visualizza il profilo
8
marimba
avatar
Direttore del Corriere della Pera
Direttore del Corriere della Pera

OGGI SIAMO ORGOGLIOSI DI PRESENTARVI
SUPERMARIO E CRUELLA WELFARE IN:
IL POSTO FISSO

Personaggi: SUPERMARIO, detto anche il preside
SuperMario

CRUELLA ELISA WELFARE, detta Lacrime di Coccodrillo
Cruella Welfare


*****************************************************************************************************
ATTO UNICO
Che dici, tagliamo le pensioni a questi poveracci?
Non posso, mi scappa da piangere...
Lo so, è doloroso, ma necessario. Dai qui la mannaia, faccio io... ZAC!!!
Orrore!!!!.
Non
è niente... la prima volta il sangue fa un po' impressione, ma dopo ci
si fa l'abitudine... Vuoi provare anche tu?

Sniff... Cosa devo fare?
Guarda, qui ci sono da sistemare i farmacisti... vuoi provarci?
Gasp... Sniff... Uhm... NON CE LA FACCIO!!!
Acciderbolina! (chiedo scusa per la parolaccia). Mah. Prova un po' con i tassisti, allora.
Dunque. Arf... Gasp... Acc... NON CE LA FACCIO!!!

Va
beh, ti capisco. Con i tassisti è dura. Mica come quel mollaccione di
Bill Gates, che si è lasciato spennare come un pollo... Allora,
proviamo con i militari. Ci sarebbero da eliminare più di cento
bombardieri...


I militari? Ma sei matto? Quelli sparano. NON CE LA FACCIOOOO!!!

Accidentaccio!
(con rispetto parlando). Vediamo cosa sai fare col Vaticano, è gente
pia e comprensiva, sicuramente a qualcosina vorranno rinunciare, visto
che li riempiamo di soldi da anni...


Proviamo. Ffff... Arf... Sigh... NON CE LA FACCIO!!!

Riprova, dai!! E non fare quella faccia arcigna che metti paura persino a loro!

Gasp.. Sforz... Acc... NIENTE DA FARE, NON MOLLANO UNA LIRA!!!!
Ma
porca pipetta!!! (chiedo ancora scusa, mi è scappata...). Ultima
chance: vediamo cosa sai fare con i lavoratori dipendenti....


I
lavoratori dipendenti? Quei mollaccioni noiosi parassiti scansafatiche
buggeragiornate inconcludenti assenteisti? Beh, qui vado a nozze...
ALLORA, CARI MIEI, TRATTIAMO PURE, MA O SI FA COME DICO IO O VI
FACCIAMO UN MAZZO COSI' .

(Sono andata bene?)

Perfetto,
Ti sei riscattata. Torniamo pure al nostro noioso posto fisso, che il
nostro dovere oggi l'abbiamo fatto.





FINE


_________________
***
Visualizza il profilo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum