Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

IL DIO DEGLI ATEI

Condividere 

Andare alla pagina : Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 2 di 2]

26
Pazza_di_Acerra
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem

@altamarea ha scritto:Gentile amica virtuale di Acerra le iscrizioni funebri latine della Germania Inferiore dal I sec. a.C. non sono diverse da quelle nell’antica necropoli di Acerra o nelle catacombe di Roma o Napoli.

Quelle epigrafi marmoree esprimono sentimenti comuni al genere umano. Informano del dolore che affligge i genitori per la morte di un figlio o di questo/a per la morte di un genitore; oppure l’afflizione per la perdita della persona amata in guerra o per disgrazia, ecc..

Le iscrizioni ci informano dei nomi dei defunti, spesso del lavoro che svolgevano, quanti anni, mesi e giorni vissero. Ci fanno partecipare emotivamente alla vita del de cuius.

Ho letto numerose e commoventi lapidi con incisi simboli cristologici, spesso segni pagani assunti dai cristiani perché nei primi secoli non avevano una propria simbologia.

Per Germania inferiore in epoca romana intendi l’attuale Baviera e la parte nord dell’Austria ? Quali erano i riti funebri in quella zona ? Praticavano il refrigerium vicino la tomba del defunto ? Preferivano l’inumazione o la cremazione ?

Ce ne da parlare su questo argomento. Dai apri un topic su questo tema, vediamo fino a che punto può evolvere.

La provincia della Germania Inferiore comprendeva parte degli odierni Paesi Bassi e la parte della Germania al di qua del Reno. Vi erano comprese, tra le altre, le attuali città di Utrecht, Niemega, Bonn e soprattutto Colonia, il centro più importante dell'epoca.
Conosco pochissime iscrizioni cristiane perché i miei studi vertevano sulle epigrafi che si aprivano con DM (dis Manibus), la formula tipica delle iscrizioni funebri dei cosiddetti "pagani", in seguito usata sporadicamente anche in alcune delle prime iscrizioni cristiane. . La cremazione era la forma prevalente di rito funebre, ma qualche volta si sovrapponevano anche le usanze indigene, che per secoli avevano esercitato l'inumazione.
Del rito del refrigerium si sa poco. E' un rito prevalentemente cristiano che però deriva sicuramente dall'usanza che i Romani avevano nei giorni dei Parentales di offrire libagioni sula tomba dei loro cari.
Spero di aver in parte soddisfatto la tua curiosità.

Vedi il profilo dell'utente
27
Pazza_di_Acerra
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem

@paolo iovine ha scritto:
@Pazza_di_Acerra ha scritto:Ma il mio corso di laurea riguarda le iscrizioni funebri latine della Germania Inferiore dal I sec, a C., un argomento che non credo possa interessare qualcuno se non gli specialisti. sorriso

io so saldare i coperchi.

D M
PAULO IOVINI VIRO RUSTICISSIMO AC PIISSIMO
QUI VIXIT A C M III D XXIIII UXOR AMATISSIMA P
H M H N S

fischio

Vedi il profilo dell'utente
28
paolo iovine
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico

@Pazza_di_Acerra ha scritto:
@paolo iovine ha scritto:
@Pazza_di_Acerra ha scritto:Ma il mio corso di laurea riguarda le iscrizioni funebri latine della Germania Inferiore dal I sec, a C., un argomento che non credo possa interessare qualcuno se non gli specialisti. sorriso

io so saldare i coperchi.

                                                              D  M
                                PAULO IOVINI VIRO RUSTICISSIMO AC PIISSIMO
                                 QUI VIXIT A C M III D XXIIII UXOR AMATISSIMA P
                                                     H M H N S

                                                       fischio

PAULO IOVINI FERRUM ET LAPIS S.p.A.

Vedi il profilo dell'utente
29
Constantin
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico


La morte non è niente.

La morte non è niente.
Sono solamente passato dall’altra parte: è come fossi nascosto nella stanza accanto.
Io sono sempre io e tu sei sempre tu.
Quello che eravamo prima l’uno per l’altro lo siamo ancora.
Chiamami con il nome che mi hai sempre dato, che ti è familiare; parlami nello stesso modo affettuoso che hai sempre usato. Non cambiare tono di voce, non assumere un’aria solenne o triste.
Continua a ridere di quello che ci faceva ridere, di quelle piccole cose che tanto ci piacevano quando eravamo insieme. Sorridi, pensami! Il mio nome sia sempre la parola familiare di prima: pronuncialo senza la minima traccia d’ombra o di tristezza.
La nostra vita conserva tutto il significato che ha sempre avuto: è la stessa di prima, c’è una continuità che non si spezza.
Perché dovrei essere fuori dai tuoi pensieri e dalla tua mente, solo perché sono fuori dalla tua vista?
Non sono lontano, sono dall’altra parte, proprio dietro l’angolo.
Rassicurati, va tutto bene.
Ritroverai il mio cuore, ne ritroverai la tenerezza purificata.
Asciuga le tue lacrime e non piangere, se mi ami: il tuo sorriso è la mia pace.

( Henry Scott Holland )

Vedi il profilo dell'utente
30
Pazza_di_Acerra
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem

@paolo iovine ha scritto:
@Pazza_di_Acerra ha scritto:
@paolo iovine ha scritto:
@Pazza_di_Acerra ha scritto:Ma il mio corso di laurea riguarda le iscrizioni funebri latine della Germania Inferiore dal I sec, a C., un argomento che non credo possa interessare qualcuno se non gli specialisti. sorriso

io so saldare i coperchi.

                                                              D  M
                                PAULO IOVINI VIRO RUSTICISSIMO AC PIISSIMO
                                 QUI VIXIT A C M III D XXIIII UXOR AMATISSIMA P
                                                     H M H N S

                                                       fischio

PAULO IOVINI FERRUM ET LAPIS S.p.A.


PAULUS IOVINS FERRUM ET LAPIS S.p.A (La Pazza maestrina SGHIGNAZZARE )

Vedi il profilo dell'utente
31
SergioAD

Viandante Storico
Viandante Storico
Questa affermazione di Costantine, che segue -
La possibilità psicologica dell'ateismo è fondata sul fatto che può essere oggetto di dubbi o di negazione di tutto ciò che non è immediatamente evidente.
Può avere senso in assenza di ragionamento o come percezione dello stesso tipo della affermazione contraria– immediatamente evidente (percepita).

La conoscenza si basa su una gerarchia che deve concludersi con l'evidenza che una cosa sia vera o che sia falsa – ed una esclude l'altra; compreso lo stato di agnosticismo -

7% degli scienziati elite US non sono atei e ci si stupisce perché quel valore doveva essere 0.

Tutta la comunità degli tecnici pianifica, descrive ed effettua verifiche di validazione dei loro prodotti e processi. Chi analizza requisiti, chi specifica requisiti, chi progetta requisiti; ognuno pianifica, descrive ed esegue verifiche che qualificano la propria attività.

La conoscenza delle divinità è rivelata mentre, tutte le altre conoscenze hanno bisogno di prove.

Alla prima serve un atto di fede mentre alle altre non è sufficiente a meno delle persone della prima affermazione e che francamente potrebbero convertirsi facilmente per mancanza della valutazione critica.

Per questi forse esiste la divinità degli atei - gli altri non ci pensano o non ci pensano più da tempo.

Vedi il profilo dell'utente
32
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 2 di 2]

Andare alla pagina : Precedente  1, 2

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum