Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Un'opinione

Condividere 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
Constantin
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
"Un'opinione"

In quella che io definirei "eclissi del sacro", ho notato che alcuni sociologi ne attribuiscono la colpa alle caratteristiche della vita contemporanea. I computer, una tecnologia altamente sofisticata, l'industria, le macchine, l'esigenza di soddisfare sempre più i bisogni materiali, spingerebbero gli uomini di oggi ad avere un rapporto con la realtà essenzialmente razionale, dove tutto viene spiegato in termini di progresso della scienza e della tecnica.
Ma è altrettanto vero che esistono (e credo siano sempre esistiti) bisogni non materiali che il godimento di sempre maggiori beni di consumo non riesce a soddisfare, anche se la cultura industriale li ha spinti ai margini, svalutati, soffocati, bollati col ridicolo.
Di questi bisogni di spiegazioni "trascendenti" emergono anche oggi tracce impensate e sempre trascurate nel loro significato umano: la superstizione, le credenze nella magia, l'astrologia, i riti che seguono lo scandire delle stagioni, i miti.
Segni che, sia pure in modo confuso e oscuro, indicano la presenza viva nella società contemporanea di una tensione verso l'esigenza di riti e parole che l'umanità intera, per secoli, ha usato nei momenti fondamentali della vita, come la nascita, il matrimonio, la malattia e la morte, quando la razionalità non soddisfaceva sino a poter dare risposte capaci di cancellare incertezza e angoscia.
Ma come dice l'incipit è un'opinione. Il più delle volte ogni cosa, è semplicemente legata al carattere e alle esperienze di ogni persona...

Vedi il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum