Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Razzismo

Condividere 

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 2 di 2]

26
Constantin
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem

ziosam ha scritto:Il cosiddetto razzismo oggi è presente fra ricchi e poveri, o meglio, fra poveri e più poveri. È facile e comprensible che un povero accetti con fastidio la presenza di persone che ricevono un aiuto che a lui sembra negato. Se l'immigrato portasse 35€ invece che riceverli (si fa per dire eh) credo che magicamente scomparirebbe il razzismo. Nessuno è razzista con un ricco, soprattutto magari se presiede un football club e caccia milioni. Così chi vomita odio contro il profugo musulmano che ci odia e non si integra, la domenica va allo stadio a tifare giocatori che pregano allah dopo un gol, acquistati da un emiro che vive la sharia. E poi si sa: io non sono razzista ma....

Qua non ci piove, ma quanto io ho postato voleva essere il concetto "razzismo", nudo e crudo, subordinato e universale. Forse, solamente, per affrontare il concetto di dignità umana. Tenendo in considerazione le contraddizioni che hanno attraversato storicamente la formulazione del concetto razzista o per provare a specificare ciò che rimane stabile al di là della mutevolezza della molteplicità delle apparenze (quelle che tu porti ad esempio: giocatori musulmani milionari e ragazzi che vanno allo stadio, ma non hanno lavoro).

Vedi il profilo dell'utente
27
ziosam
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Persone che odiano altre persone a causa del colore della pelle (e solo per quello) sono sempre più rare. Credo sia restato solo il kkk. Se ascolti per esempio le interviste ai fasci di fn, loro parlano di nazionalismo, che diventa razzismo traslandosi nella realtà, ma di partenza non prevede la distinzione razziale, il motivo è solo economico, vorrebbero che le risorse destinate ai migranti fossero per gli italiani. Quindi difesa del territorio, non discriminazione razziale. In teoria... Nella pratica sappiamo bene di che gentaglia stiamo parlando. Aumenta la povertà diffusa, aumenta la gente vicina a queste teorie. Il concetto di razzismo si è evoluto, passando da aggressivo verso una etnia, a difensivo della propria. Le vicende del mondo stanno poi donando universalità al razzismo di difesa. Dagli usa alla eu i nazionalismi aumentano, sono la valvola di sfogo della rabbia della gente sempre più povera a causa della natura stessa del capitalismo. Non a caso Cuba (sono un disco rotto, lo so :). ) è assolutamente libera da ogni forma di razzismo

Vedi il profilo dell'utente
28
altamarea
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Invitato da Constantin, intervengo in questo topic per dire la mia.

L’interessante topic è stato inficiato dal post fuori tema di Paolo col suo razzismo verso le medicine, seguito da altri post di altri nick sempre off topic per quasi un’intera pagina, meritevoli di cancellazione da parte dei moderatori o dell’amministratrice.

Comunque nel topic ci sono altri post che vanni presi in considerazione per dialogare sull’argomento, quando potrò.

Nel frattempo è necessario dire che sul sostantivo “razza” c’è ampio consenso in ambito scientifico nel ritenere tale termine inutilizzabile se riferito all’umanità, che ha caratteristiche biologiche comuni, ereditate dall’Homo sapiens sapiens. Però possiamo considerare la razza umana come un insieme differenziato da tratti somatici e colore dell’epidermide. Popolazioni accomunate da caratteristiche somatiche indipendentemente da nazionalità e lingua.

Dal sostantivo “razza” deriva il sostantivo “razzismo”, che erroneamente considera l’umanità divisa in razze, con la “bianca” biologicamente diversa da quella nera. Tale pregiudizio culturale se assume una connotazione politica può diventare alibi per giustificare apartheid, intolleranza, prevaricazioni, segregazioni, violenze verso etnie diverse dalla propria. Il razzismo può indurre a separazioni, discriminazioni e persecuzioni per garantire la “purezza” della “razza bianca” dal meticciato, da me citato in un altro topic.

Vedi il profilo dell'utente
29
Arwen
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

paolo iovine ha scritto:

La febbre è un invenzione delle case farmaceutiche per vendere aspirina.
non son mica d'accordo, la febbre è un rialzo termico ed è la risposta del nostro organismo per distruggere il virus che ha causato la malattia, rialzando la temperatura interna.
Gli antifebbrili servono per tenere a bada l'eccessivo rialzo e gli effetti collaterali.
La febbre non è la malattia. inizio a sorridere

Vedi il profilo dell'utente
30
Arwen
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

altamarea ha scritto:Invitato da Constantin, intervengo in questo topic per dire la mia.

L’interessante topic è stato inficiato dal post fuori tema di Paolo col suo razzismo verso le medicine, seguito da altri post di altri nick sempre off topic per quasi un’intera pagina, meritevoli di cancellazione da parte dei moderatori o dell’amministratrice.

Comunque nel topic ci sono altri post che vanni presi in considerazione per dialogare sull’argomento, quando potrò.

Nel frattempo è necessario dire che sul sostantivo “razza” c’è ampio consenso in ambito scientifico nel ritenere tale termine inutilizzabile se riferito all’umanità, che ha caratteristiche biologiche comuni, ereditate  dall’Homo sapiens sapiens. Però possiamo considerare la razza umana come un insieme differenziato da tratti somatici e colore dell’epidermide. Popolazioni accomunate da caratteristiche somatiche indipendentemente da nazionalità e lingua.  

Dal sostantivo “razza” deriva il sostantivo “razzismo”, che erroneamente considera l’umanità divisa in razze, con la “bianca” biologicamente diversa da quella nera. Tale pregiudizio culturale se assume una connotazione politica può diventare alibi per giustificare  apartheid, intolleranza, prevaricazioni, segregazioni, violenze verso etnie diverse dalla propria. Il razzismo può indurre a separazioni, discriminazioni e persecuzioni per garantire la “purezza” della “razza bianca” dal meticciato, da me citato in un altro topic.
Be' ognuno ha le sue avversioni, Paolo ha le sue. sorriso
Mamma mia come sei fiscale! inizio a sorridere
Hai ragione si è andati off topic, però qui dentro mi pare sia abbastanza usuale, forse non applicano il regolamento con rigidità rispetto ad altri, o si è più tolleranti o forse manca la presenza dei moderatori.
Anch'io nella mia lunga esperienza virtuale in più community ho frequentato ambienti meno permissivi, però non venivano cancellati i post off topic si limitavano a fare un bel cazziatone perchè un po' d'ironia anche  in uno scambio serio è pure tollerato.
Per il resto concordo con te, ormai non ha più senso distinguere gli esseri umani in razze, si utilizza  il termine razza per distinguere gruppi e sottospecie animali. Da wikipedia:   C'è ampio consenso in ambito scientifico nel ritenere che il termine razza sia inutilizzabile se riferito all'uomo,questo sebbene il suo uso continui da parte di alcuni scienziati in varie accezioni e significati (ad esempio viene utilizzato in alcune branche dell'antropologia come l'antropologia forense). Resta il fatto come hai fatto notare anche tu che suddividere in categorie razziali sono costrutti sociali ai fini politici,  per giustificare discriminazioni.

Vedi il profilo dell'utente
31
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 2 di 2]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum