Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Madre teresa di Calcutta , discutiamone

Condividere 

Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 2]

1
victorinox
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Madre Teresa di Calcutta, fondatrice della Congregazione delle Missionarie della carità, è stata  proclamata santa da Papa Francesco il 4 Settembre.
Nata con il nome di Anjeza Gonxha “Bocciolo di fiore” Bojaxhiu, Madre teresa sente la vocazione a 12 anni d'età.
In Albania già aiuta i poveri , poi fugge dal regime di Hoxha e diviene suora a 18 anni.  Anjeza completa il suo il noviziato presso le suore lauretane a Darjeeling, ai piedi dell’Himalaya, dove impara inglese e bengali e si impratichìsce come infermiera. Per il nome da consacrata sceglie di ispirarsi alla mistica francese Teresa di Lisieux, santa umile per eccellenza. Poi ha la “chiamata nella chiamata”: a quei reietti ignorati da tutti avrebbe dedicato la sua vita. Nel 1948 la firma di Pio XII la autorizza a vivere fuori dal convento, e lei subito rimpiazza il nero abito lauretano con un sari di cotone bianco bordato d’azzurro, la semplice veste delle donne indiane. Un’infarinatura di medicina presso un ospedale, ed eccola avventurarsi nell’inferno dello slum di Motijhil. Mette su una scuola, e poi con l'aiuto delle offerte si ingrandisce mostrando grande spirito imprenditoriale, oltre alla sua fede Nel 1950, con un decreto della Santa Sede nasce la Congregazione delle Missionarie della Carità. Madre Teresa fa costruire Casa Kalighat per i morenti (o Nirmal Hriday, Casa dei “Puri di cuore”) che offre ai malati incurabili rifiutati dagli ospedali un posto dove morire con dignità secondo i riti della propria fede.
Oltre al Nobel, ricevette innumerevoli premi e donazioni (anche da loschi affaristi). Tuttavia, lei utilizza sempre il denaro per i più poveri .
La religiosa può contare a sorpresa su un potente alleato mediatico: il documentario Qualcosa di bello per Dio che il giornalista britannico Malcom Muggeridge girò nel 1969 sull’attività delle missionarie.  Il filmato fa il giro del mondo e la fama della missionaria lievita di pari passo. Fu così che, con l’assenso papale a espandersi fuori dall’India, iniziò una crescita che i decenni successivi non avrebbero fatto che confermare.
Questa è la storia, in una impietosa sintesi.
Ma davvero Madre Teresa è un personaggio pulito?
n un velenoso articolo apparso nel 2003, il saggista anglo-americano Christopher Hitchens denunciò la visione di una “ultra-reazionaria fondamentalista, anche in termini cattolici ortodossi” di Madre Teresa, riferendosi alle posizioni della religiosa sull’aborto, la contraccezione e il divorzio.
http://www.igiornielenotti.it/?p=22774
Oltre a queste tendenze conservatrici, Madre Teresa è stata criticata anche per la sua inclinazione al proselitismo. Particolarmente odiosi sono i  dubbi sulla gestione delle ingenti somme di denaro ricevute. Queste donazioni sarebbero passate su numerosi conti bancari, di cui alcuni segreti.  
Voi cosa sapete in merito? Credete fondate queste critiche?
Le sue eventuali ombre inficiano il suo messaggio ? Nel valutarla essere laici o credenti fa differenza?

Vedi il profilo dell'utente
2
kohkarunagi
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Quella vecchia bagascia ha fatto più morti della guerra in iraq. Ed ha maneggiato ingentissime quantità di denaro, che non si sa che fine abbia fatto. Da lei la gente ci andava per crepare, mica per essere curata. Offriva la sofferenza a dio, la gran baldracca. Peccato fosse la sofferenza altrui. Cosa poteva fare la chiesa se non farla santa? Mafiosi di merda, e mi scusino i mafiosi se li accosto alle gerarchie vaticane.



Ultima modifica di kohkarunagi il Gio 8 Set 2016 - 0:46, modificato 1 volta

Vedi il profilo dell'utente
3
paolo iovine
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
direi che l' operato di Madre Teresa è in netta contraddizione col ruolo delle donne previsto dalla Chiesa.

Vedi il profilo dell'utente
4
Arwen
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Per come la vedo io quello che c'è scritto nel link che hai postato contro santa Teresa potrebbero essere tutte cagate, perdonatemi il termine.
Ovvio che che chi ce l'ha a morte con le religioni, in particolare la Chiesa Cattolica parlerà male e cercherà qualunque pretesto per mettere in cattiva luce, non che i rappresentanti siano tutti  immacolati e santi senza peccato, e la Chiesa nel corso della storia non si sia macchiata di nefandezze.
Prendo ad esempio la frase sulla sofferenza di Madre Teresa dive dice che viene baciato da Gesù, è questione d'interpretazione, io non la vedo come qualcosa di negativo ma un'incoraggiamento a dire che Gesù è vicino a chi soffre.
Ovviamente anche la mia interpretazione può essere una cagata agli occhi di chi non è credente, di chi soffre di chi ce l'ha con la chiesa e la religione.

Non voglio difendere ne la Chiesa e manco Madre Teresa, nessuno è perfetto e tutti sbagliano o commettono per così dire"peccati" quindi facili a dar giudizi, tutti.

Ora se guardiamo alla storia e ascolto un fascista mi dirà che i cattivi erano i partigiani, gli alleati che hanno commesso omicidi, stupri, se ascolto un partigiano e i vincitori di una guerra diranno che i buoni erano loro, ma chi ha ragione?
Dove sta la verità?
Che la guerra è guerra e le nefandezze le commettono tutti.
È solo un esempio eh, nn c'entra con la religione e la chiesa o madre Teresa ma per far capire che  la chiesa è fatta di persone  fallibili, così come i santi non sono perfette e senza peccati, non esistono santi che non hanno mai commesso peccati  o errori.

Personalmente non conosco bene la vita della santa ma ne ho un'immagine positiva che non verrà scalfita da chi cerca con tutti i mezzi di screditare, non essendo una testimone diretta le critiche valgono quello che valgono, possono essere vere ma pure false, ci sarà sempre chi criticherà, come nella canzone "se sei bello ti tirano le pietre, se sei brutto ti tirano le pietre" qualunque cosa fai verrai criticato e messo in discussione da chi è contro di te.

Vedi il profilo dell'utente
5
Lady Joan Marie
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Per me Madre Teresa di Calcutta è stata un esempio di fede autentica, è stata santa prima della canonizzazione perchè ha rinunciato ad una vita diciamo "agiata" in un convento qualsiasi per servire i poveri dei poveri, quelli che nessuno si sente ne di curare e nemmeno di toccare, e di questo ne sono convinta.

Vedi il profilo dell'utente
6
victorinox
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
@Arwen

Vorrei chiarirti che non ho postato alcun link "contro" Madre Teresa. Ho semplicemente riportato una fonte critica celebre così come ho postato la sua biografia, a tratti lusinghiera. Il mio approccio, e lo ribadisco in caso non fosse chiaro, è critico cioè mirato alla discussione e all'analisi dell'argomento.
Condivido la tua idea che mi permetto di sintetizzare con due celebri motti " nessuno è perfetto" e "chi è senza peccato scagli la prima pietra". Il problema è che se tutti sbagliano, non tutti diventano santi. Non sarebbe quindi stato meglio per la chiesa chiarire queste voci in modo trasparente e inconfutabile prima di dichiararla santa?

@ Lady Joan Marie

Sottovaluti il tornacondo secondario che certe personalità ricevono a livello psicologico dal sostegno dato ai più deboli. Alcuni ne hanno bisogno per se stessi. Paradossalmente la componenente narcisistica in gioco in questi personaggi può essere fortissima. Personalmente ritengo che questo debba rientare in una valutazione globale del personaggio, ma che di per se non elimini il beneficio portato dai suoi atti. Sempre sintetizzando con un motto rispetto agli effetti  "non importa perchè lo fai, purchè tu lo faccia"

@ paolo iovine

Perchè ritieni che il suo ruolo sia in contraddizione con quello riservato ale donne dalla chiesa?

@kohkarunagi
Cosa ti spinge a credere più al link critico che all'immagine del personaggio pubblico?
Qual'ora le critiche fossero provate, come valuti le azioni positive commesse?

Vedi il profilo dell'utente
7
paolo iovine
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico

@victorinox ha scritto:@Arwen

Vorrei chiarirti che non ho postato alcun link "contro" Madre Teresa. Ho semplicemente riportato una fonte critica celebre così come ho postato la sua biografia, a tratti lusinghiera. Il mio approccio, e lo ribadisco in caso non fosse chiaro, è critico cioè mirato alla discussione e all'analisi dell'argomento.
Condivido la tua idea che mi permetto di sintetizzare con due celebri motti " nessuno è perfetto" e "chi è senza peccato scagli la prima pietra". Il problema è che se tutti sbagliano, non tutti diventano santi. Non sarebbe quindi stato meglio per la chiesa chiarire queste voci in modo trasparente e inconfutabile prima di dichiararla santa?

@Lady Joan Marie

Sottovaluti il tornacondo secondario che certe personalità ricevono a livello psicologico dal sostegno dato ai più deboli. Alcuni ne hanno bisogno per se stessi. Paradossalmente la componenente narcisistica in gioco in questi personaggi può essere fortissima. Personalmente ritengo che questo debba rientare in una valutazione globale del personaggio, ma che di per se non elimini il beneficio portato dai suoi atti. Sempre sintetizzando con un motto rispetto agli effetti  "non importa perchè lo fai, purchè tu lo faccia"

@paolo iovine

Perchè ritieni che il suo ruolo sia in contraddizione con quello riservato ale donne dalla chiesa?

@kohkarunagi
Cosa ti spinge a credere più al link critico che all'immagine del personaggio pubblico?
Qual'ora le critiche fossero provate, come valuti le azioni positive commesse?


perché tradizionalmente nella Chiesa il potere spirituale è detenuto dagli uomini, mentre Madre Teresa, col suo operato, ha guadagnato terreno in questo senso.

Vedi il profilo dell'utente
8
Arwen
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

@victorinox ha scritto:@Arwen

Vorrei chiarirti che non ho postato alcun link "contro" Madre Teresa. Ho semplicemente riportato una fonte critica celebre così come ho postato la sua biografia, a tratti lusinghiera. Il mio approccio, e lo ribadisco in caso non fosse chiaro, è critico cioè mirato alla discussione e all'analisi dell'argomento.
Condivido la tua idea che mi permetto di sintetizzare con due celebri motti " nessuno è perfetto" e "chi è senza peccato scagli la prima pietra". Il problema è che se tutti sbagliano, non tutti diventano santi. Non sarebbe quindi stato meglio per la chiesa chiarire queste voci in modo trasparente e inconfutabile prima di dichiararla santa?

Si  avevo compreso che hai solo riportato la fonte critica, sono io che non mi sono espressa con precisione quando ho scritto"contro" intendevo link in cui si critica ecc...

Ho letto anche il riferimeno che hai fatto alla sua biografia, a me era chiaro anche prima che il post e i riferimenti sono mirati ad una discussione e analisi, poi ognuno si esprime come può e scrive ciò che pensa la mia risposta non era una critica nei tuoi confronti, ma al contenuto del link che critica.

Rispondendo alla tua domanda non so che posizione ha preso la Chiesa e se sa e se si sente in dovere di chiarire le voci e le critiche, non sono al corrente, però supponendo che lo sia può anche essere una scelta non doversi giustificare o chiarire qualcosa che per dire non ritiene vera. Se io non mi sento colpevole, se sento voci di corridoio che mi criticano e so essere false non vedo il motivo di dovermi giustificare davanti alla stampa, mi sento a posto e chissenefrega di ciò che pensano, per dire.

Oppure la Chiesa potrebbe prima di esprimersi voler indagare, ma non sarebbe la prima volta che come nel caso della pedofilia di tanti sacerdoti cerchi di tener nascosta la cosa se fosse vera almeno in passato, oggi sembra che con questo Papa le cose siano leggermente cambiate.

Vedi il profilo dell'utente
9
Arwen
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Poi volevo aggiungere anche un'altra cosa "Il problema è che se tutti sbagliano, non tutti diventano santi" infatti non tutti diventano santi e possono diventarlo anche se si comportano bene e vivono secondo i canoni della Chiesa. Il processo di canonizzazione è lungo e richiede determinati requisiti, non mi ricordo quali, ma uno di questi è aver compiuto dei miracoli riconosciuti dalla Chiesa. Per chi crede ovvio. I santi prima di venir riconosciuti tale dopo la morte possono non aver avuto sempre una vita di rettitudine , prima magari di aver abbracciato u a fede e se guardiamo ci sono esempi di papi che non hanno vissuto affatto secondo i canoni che Gesù si aspettava ed ha predicato. La chiesa è stata spesso incoerente e probabilmente lo è ancora adesso.Anche padre Pio l'attuale Santo Pio a suo tempo era stato criticato per cone trattava i fedeli nel confessionale ad esempio.

Vedi il profilo dell'utente
10
Pazza_di_Acerra
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Veramente padre Pio era stato accusato di essere uno psicopatico e un impostore già da padre Gemelli (sì, quello cui è intitolata l'Università Cattolica di MIlano) e Giovanni XXIII (sì, il "papa buono") lo aveva a sua volta bollato di impostura. Poi, coi miliardi che portava grazie ai gonzi, è stato fatto santo senza che la Chiesa abbia mai sconfessato né Gemelli né Roncalli.
Su madre Teresa si sanno da anni cose che sarebbe meglio tacere, ma la peggiore è il suo rifiuto di somministrare ai malati terminali antidolorifici perché "potessero offrire la loro sofferenza a Cristo". Peccato che, quando si è ammalata lei, si faceva ricoverare nelle cliniche più lussuose, che persone normali o appena benestanti, non si potrebbero mai permettere. Evidentemente la sua sofferenza a Cristo non interessava.

Vedi il profilo dell'utente
11
Constantin
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Mi inserisco in una discussione di cui poco comprendo, in quanto per me madre Teresa di Calcutta, la sua vita, missione e morte sono state un avvicendamento di situazioni.
Se si può essere un santo senza Dio, è il solo problema concreto che io oggi conosca.



Ultima modifica di Constantin il Gio 8 Set 2016 - 13:41, modificato 1 volta

Vedi il profilo dell'utente
12
paolo iovine
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico

@Arwen ha scritto:Poi volevo aggiungere anche un'altra cosa  "Il problema è che se tutti sbagliano, non tutti diventano santi" infatti non tutti diventano santi e possono diventarlo anche se si comportano bene e vivono secondo i canoni della Chiesa. Il processo di canonizzazione è lungo e richiede determinati requisiti, non mi ricordo quali, ma uno di questi è aver compiuto dei miracoli riconosciuti dalla Chiesa. Per chi crede ovvio. I santi prima di venir riconosciuti tale dopo la morte possono non aver avuto sempre una vita di rettitudine , prima magari di aver abbracciato u a fede e se guardiamo ci sono esempi di papi che non hanno vissuto affatto secondo i canoni  che Gesù si aspettava ed ha predicato. La chiesa è stata spesso incoerente e probabilmente lo è ancora adesso.Anche padre Pio l'attuale Santo Pio a suo tempo era stato criticato per cone trattava i fedeli nel confessionale ad esempio.


ad essere precisi per la Chiesa è santo chiunque è battezzato; quello di Madre Teresa è più una specie di 'Nobel'.

Vedi il profilo dell'utente
13
kohkarunagi
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

@Constantin ha scritto:Mi inserisco in una discussione di cui poco comprendo, in quanto per me madre Teresa di Calcutta, la sua vita, missione e morte sono state un avvicendamento di situazioni.
Se si può essere un santo senza Dio, è il solo problema concreto che io oggi conosca.
Esprimere un concetto a parole tue senza scrivere cazzatine ad effetto proprio no?

Il solo problema concreto che tu conosca? Quindi ad esempio la fame nel mondo non è un problema concreto? O visto che asseritamente sei uno sbirro, la lotta alla criminalità con gli strumenti sempre più miseri che vi mettono a disposizione non è un problema concreto? O l'immigrazione clandestina? O la corruzione ai massimi livelli dell'apparato statale?
Quella minchiata della santità senza dio è il solo problema concreto?
Ma che davero davero?

Vedi il profilo dell'utente
14
Constantin
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Si, è il solo problema concreto che oggi io conosca... basta capirne il significato. La devi finire di dire tutto quello che vuoi, in special modo offendere o ridicolizzare quello che viene postato da altri utenti . Se non sbaglio dovrebbero esserci regole, spero che chi di dovere intervenga.

Regolamento:
1- I Viandanti si impegnano a mantenere una condotta virtuale improntata al reciproco rispetto delle persone e delle idee:
a) non sono consentiti insulti personali e/o liti tra utenti (flames). Ogni diatriba personale deve essere risolta in forma privata.
b) è vietato inviare o aprire thread che abbiano solo finalità provocatorie o polemiche, in quanto sicura causa di lite tra i Viandanti; inviare post o topic spam, o post e topic duplicato
c) non è consentito creare account fake al fine di arrecare disturbo al buon andamento del forum e/o per aggirare i ban temporanei
d) non è consentito richiedere la cancellazione del proprio o dell'altrui account
2- È vietato introdurre nei messaggi i seguenti contenuti
a) Scambi privati di qualsiasi tipo senza il consenso delle parti implicate; foto, filmati, dati personali e qualsiasi cosa che riguardi il privato dell’utente e possa rendere conoscibile la persona e pubbliche le sue vicende contro la sua volontà.
b) istigazioni a delinquere, alla xenofobia, al suicidio nonché all’organizzazione e all’attuazione di progetti criminosi e criminali; pubblicità a beni e/o siti internet e forum (tramite link, banner o altro) senza autorizzazione;materiale (anche link) in violazione delle leggi sul diritto d’autore con eccezione dei siti di streaming (Es. Youtube), richieste di denaro; proselitiismo per movimenti e/o attività; materiale lesivo per il software, il forum o il server ospitante
c) messaggi inerenti eventuali problemi riguardanti o di competenza esclusiva dello Staff .
3- Non sono consentiti atteggiamenti di contestazione palesemente ostili nei confronti dello Staff e/o l’incitamento al mancato rispetto delle presenti regole, a scopo di destabilizzazione della normale e serena permanenza nella Valle dell’Eco. Per ottenere chiarimenti circa le sanzioni gli utenti hanno a disposizione la messaggistica privata

Vedi il profilo dell'utente
15
Arwen
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@paolo iovine ha scritto:
ad essere precisi per la Chiesa è santo chiunque è battezzato; quello di Madre Teresa è più una specie di 'Nobel'.
Stai dicendo una cazzata :-)
Non è vero che è santo chiunque è battezzato, semmai puoi concorrere, se questo che intendi, nel senso che chiunque è battezzato potrebbe diventar santo ma non tutti lo diventano di fatto.
C'è tutto un iter e bisogna che ci siano determinati requisiti per il processo di canonizzazione.
Il primo passo è la beatificazione, dopo cinque anni dalla morte del candidato:

http://www.vatican.va/news_services/press/documentazione/documents/avvenimenti/canonizzazioni-beatificazioni_nota-procedura_it.html

Vedi il profilo dell'utente
16
Arwen
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Constantin ha scritto:
Se si può essere un santo senza Dio, è il solo problema concreto che io oggi conosca.

Non so se ho inteso cosa vuoi dire, ma che senso ha essere santi senza Dio?

Chi non crede in Dio va da sè che non creda neanche ai santi e la santità, non se lo pone neanche il problema.
Se per santi s'intende avere una condotta morale corretta coscienziosa e una vita dedita al prossimo, un comportamento altruista, insomma una persona stimata e buona allora non c'è bisogno di scomodare i santi.

Persone buone, altruiste comunque che si dedicano a far del bene al prossimo che si prestano ad aiutare o sacrificano la propria vita possono esserci ovunque e non hanno bisogno di abbracciare una fede, possono essere laici e chiunque potenzialmente.

Come dire...quella persona è proprio un santo. :-)

Vedi il profilo dell'utente
17
Raggiodiluna
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Caro Constantin, da quell'orecchio non ci sente!
Prova ne è che è stato bannato per 10 giorni per "quei motivi",
ma come è rientrato ha ricominciato tutto come prima, anzi peggio,
ora non se la prende solo con me, ha allargato il tiro....
Qui si usano i "cartellini di richiamo", certo è una cosa carina che ti avvisa
se sei andato "oltre", ma tre (3) mi sembrano troppi, specie per chi la testa
a posto non la mette, anzi, dicendolo volgarmente "se ne sbatte"....
e continua imperterrito....
In altri forum dopo aver ricevuto il primo richiamo, se continuavi arrivava
il "ban" e stavi fuori una settimana o addirittura un mese, secondo la gravità.
Al rientro se non rigavi dritto, il prossimo "ban" era permanente, cioè non rientravi più!
Ha capito che qui sono troppo "buoni e permissivi", di conseguenza....
Che ci vuoi fare....è l'unica cosa che sa fare....poverino.... nessuno gli ha mai
insegnato che il dialogo va fatto in tranquillità ed educazione e che si deve
sempre aver rispetto per gli interlocutori e le persone in generale!
E' sempre eternamente "inc....." con tutti e tutto.... ce l'ha con il mondo intero!
Non ha ancora capito che chi è arrabbiato con il mondo intero in realtà ce l'ha
solo con se stesso, perchè insoddisfatto della vita che fa e di quello che non
può avere!
Si deve sempre essere grati al buon Dio di ciò che abbiamo!
Un caro saluto....

Raggiodiluna

Vedi il profilo dell'utente
18
paolo iovine
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico

@Arwen ha scritto:
@paolo iovine ha scritto:
ad essere precisi per la Chiesa è santo chiunque è battezzato; quello di Madre Teresa è più una specie di 'Nobel'.
Stai dicendo una cazzata  :-)
Non è vero che è santo chiunque è battezzato, semmai puoi concorrere, se questo che intendi, nel senso che chiunque è battezzato potrebbe diventar santo ma non tutti lo diventano di fatto.
C'è tutto un iter e bisogna che ci siano determinati requisiti per il processo di canonizzazione.
Il primo passo è la beatificazione, dopo cinque anni dalla morte del candidato:

http://www.vatican.va/news_services/press/documentazione/documents/avvenimenti/canonizzazioni-beatificazioni_nota-procedura_it.html


può essere; ma allora cosa si intende con 'Chiesa quale comunione dei santi' ?

Vedi il profilo dell'utente
19
Constantin
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem

@Arwen ha scritto:
@Constantin ha scritto:
Se si può essere un santo senza Dio, è il solo problema concreto che io oggi conosca.

Non so se ho inteso cosa vuoi dire, ma che senso ha essere santi senza Dio?

Chi non crede in Dio va da sè che non creda neanche ai santi e la santità, non se lo pone neanche il problema.
Se per santi s'intende avere una condotta morale corretta coscienziosa e una vita dedita al prossimo, un comportamento altruista, insomma una persona stimata e buona allora non c'è bisogno di scomodare i santi.

Persone buone, altruiste comunque che si dedicano a far del bene al prossimo che si prestano ad aiutare o sacrificano la propria vita  possono esserci ovunque e non hanno bisogno di abbracciare una fede, possono essere laici e chiunque potenzialmente.

Come dire...quella persona è proprio un santo. :-)

Direi che non è proprio quello che intendevo.
Madre Teresa di Calcutta è stata qualcosa in più di una suora che aiutava bisognosi, miseri emarginati, miserabili, derelitti, ammalati, moribondi e disagiati d'ogni tipo: ma è dunque necessario, per avere una virtù, voler averla proprio nella sua forma più brutale? Come la vollero e ne ebbero necessità i santi cristiani; i quali sopportavano la vita solo perché pensavano che alla vista della loro virtù ognuno fosse colto dal disprezzo di sé? Ma una virtù con un tale effetto io la chiamo santità brutale.

In fondo poi, come anche tu hai detto, ci sono migliaia di persone che potrebbero essere santi concretamente.
Santi senza Dio, santi pensatori e scrittori della libera verità, santi uomini di medicina, santi... migliaia di santi.

Vedi il profilo dell'utente
20
kohkarunagi
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

@Raggiodiluna ha scritto:Caro Constantin, da quell'orecchio non ci sente!
Prova ne è che è stato bannato per 10 giorni per "quei motivi",
ma come è rientrato ha ricominciato tutto come prima, anzi peggio,
ora non se la prende solo con me, ha allargato il tiro....
Qui si usano i "cartellini di richiamo", certo è una cosa carina che ti avvisa
se sei andato "oltre", ma tre (3) mi sembrano troppi, specie per chi la testa
a posto non la mette, anzi, dicendolo volgarmente "se ne sbatte"....
e continua imperterrito....
In altri forum dopo aver ricevuto il primo richiamo, se continuavi arrivava
il "ban" e stavi fuori una settimana o addirittura un mese, secondo la gravità.
Al rientro se non rigavi dritto, il prossimo "ban" era permanente, cioè non rientravi più!
Ha capito che qui sono troppo "buoni e permissivi", di conseguenza....
Che ci vuoi fare....è l'unica cosa che sa fare....poverino.... nessuno gli ha mai
insegnato che il dialogo va fatto in tranquillità ed educazione e che si deve
sempre aver rispetto per gli interlocutori e le persone in generale!
E' sempre eternamente "inc....." con tutti e tutto.... ce l'ha con il mondo intero!
Non ha ancora capito che chi è arrabbiato con il mondo intero in realtà ce l'ha
solo con se stesso, perchè insoddisfatto della vita che fa e di quello che non
può avere!
Si deve sempre essere grati al buon Dio di ciò che abbiamo!
Un caro saluto....

Raggiodiluna

Perché mi offendi? Non è forse vietato dal regolamento?
Dovrebbero sospenderti. pat

Vedi il profilo dell'utente
21
kohkarunagi
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

@Constantin ha scritto:Si, è il solo problema concreto che oggi io conosca... basta capirne il significato. La devi finire di dire tutto quello che vuoi, in special modo offendere o ridicolizzare quello che viene postato da altri utenti . Se non sbaglio dovrebbero esserci regole, spero che chi di dovere intervenga.
Ah, basta capirne il significato. Significa che tu non conosci altri problemi concreti. Quel che hai scritto significa quello. Non ci sono altre possibili interpretazioni, è chiaro e palese.
Quindi ad esempio la fame nel mondo non è un problema concreto che tu conosca? O visto che asseritamente sei uno sbirro, la lotta alla criminalità con gli strumenti sempre più miseri che vi mettono a disposizione non è un problema concreto che tu conosca? Fregancazzo di fare il tuo lavoro? Che sei diventato sbirro a fare? Solo per lo stipendio? Ora che sempre a tuo dire hai messo il culo su una sedia e "combatti il crimine" passando carte in ufficio non è più un problema se ai tuoi colleghi che davvero fanno gli sbirri, ovvero in strada,  manca la benzina alle auto?
O l'immigrazione clandestina che tu conosca? O la corruzione ai massimi livelli dell'apparato statale non è un problema concreto che tu conosca?
Quella minchiata della santità senza dio è il solo problema concreto che tu conosca?? sconvoltA sconvoltA

Vedi il profilo dell'utente
22
Constantin
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem

@kohkarunagi ha scritto:
@Constantin ha scritto:Si, è il solo problema concreto che oggi io conosca... basta capirne il significato. La devi finire di dire tutto quello che vuoi, in special modo offendere o ridicolizzare quello che viene postato da altri utenti . Se non sbaglio dovrebbero esserci regole, spero che chi di dovere intervenga.
Ah, basta capirne il significato. Significa che tu non conosci altri problemi concreti. Quel che hai scritto significa quello. Non ci sono altre possibili interpretazioni, è chiaro e palese.
Quindi ad esempio la fame nel mondo non è un problema concreto che tu conosca? O visto che asseritamente sei uno sbirro, la lotta alla criminalità con gli strumenti sempre più miseri che vi mettono a disposizione non è un problema concreto  che tu conosca? Fregancazzo di fare il tuo lavoro? Che sei diventato sbirro a fare? Solo per lo stipendio? Ora che sempre a tuo dire hai messo il culo su una sedia e "combatti il crimine" passando carte in ufficio non è più un problema se ai tuoi colleghi che davvero fanno gli sbirri, ovvero in strada,  manca la benzina alle auto?
O l'immigrazione clandestina che tu conosca? O la corruzione ai massimi livelli dell'apparato statale non è un problema concreto che tu conosca?
Quella minchiata della santità senza dio è il solo problema concreto che tu conosca?? sconvoltA sconvoltA

Vedi il profilo dell'utente
23
kohkarunagi
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

Vedi il profilo dell'utente
24
Constantin
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
SGHIGNAZZARE

Vedi il profilo dell'utente
25
Arwen
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@paolo iovine ha scritto:
@Arwen ha scritto:
@paolo iovine ha scritto:
ad essere precisi per la Chiesa è santo chiunque è battezzato; quello di Madre Teresa è più una specie di 'Nobel'.
Stai dicendo una cazzata  :-)
Non è vero che è santo chiunque è battezzato, semmai puoi concorrere, se questo che intendi, nel senso che chiunque è battezzato potrebbe diventar santo ma non tutti lo diventano di fatto.
C'è tutto un iter e bisogna che ci siano determinati requisiti per il processo di canonizzazione.
Il primo passo è la beatificazione, dopo cinque anni dalla morte del candidato:

http://www.vatican.va/news_services/press/documentazione/documents/avvenimenti/canonizzazioni-beatificazioni_nota-procedura_it.html


può essere; ma allora cosa si intende con 'Chiesa quale comunione dei santi' ?

Secondo la dottrina i cristiani non sono dei singoli credenti ma un "popolo", una "comunità" di credenti; in una parola essi formano il corpo mistico di Gesù Cristo. E nel credo si recita che si crede in una santa Chiesa cattolica quindi l'unione di credenti che formano la santa Chiesa cattolica. Quindi in un certo senso santi dovrebbero essere tutti i credenti che compongono la Chiesa ma quello che normalmente s'intende per processo di beatificazione e riconoscimento di santità come bel caso di Madre Teresa è un'altra cosa.
Per santi intendo quelli riconosciuti dalla Chiesa dopo processo di canonizzazione e non il popolo di credenti che spesso di santo hanno ben poco se non niente solo perché appartieni per battesimo.

Vedi il profilo dell'utente
26
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 2]

Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum