Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

i falsi insegnamenti della cristianità

Condividere 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
Natsarim
avatar
Viandante Forestiero
Viandante Forestiero
"Uscite da Babilonia, popolo mio,
per non diventare complici dei suoi peccati;
fuggite,
per non subire insieme con lei il castigo che la colpisce"
(Apocalisse 18:4)

"Se dunque noi veniamo da Dio, non dobbiamo credere che la divinità sia simile a oro, ad argento, o a pietra scolpita dall'arte e dall'immaginazione umana. Dio dunque, passando sopra i tempi dell'ignoranza, ora comanda agli uomini che tutti, in ogni luogo, si ravvedano, perché ha fissato un giorno, nel quale giudicherà il mondo con giustizia per mezzo dell'uomo ch'egli ha stabilito, e ne ha dato sicura prova a tutti, risuscitandolo dai morti".
(Atti 17:29)

Senza alcun dubbio, un certo numero di esseri umani che si dicono “cristiani” sono dopotutto brave persone secondo il concetto mondano, e credono sinceramente nella Verità, cioè nel fatto che il Creatore Onnipotente ha mandato il Suo Unigenito per redimere il mondo dal peccato, ma la triste realtà è che la “CRISTIANITA'” è solo un’altra falsa religione che somiglia molto vagamente alla Vera Via che il Messyah insegnava e viveva.

Se ti definisci un cristiano, prima di abbandonare questa pagina domandati se credi che “la Bibbia” sia la vera e l’unica “Parola del vero Dio vivente”.

Se credi sia così, sappi che questo articolo usa quello stesso libro per dimostrare che tutte le “denominazioni e confessioni” sono semplicemente delle sette, diventate più grandi della “Via” da cui hanno avuto origine.

Il punto di partenza più ovvio è la prima diramazione, la “denominazione” più famosa conosciuta oggi come “cattolicesimo romano”. “Cattolico” significa “universale”, e questo è esattamente ciò che aveva in mente il primo fondatore (pagano e adoratore del sole) di questa grande setta. Costantino voleva unire l’intero mondo allora conosciuto sotto un “unico governo mondiale” e una “religione universale”. Ciò che riuscì a fare fu di combinare tutti gli elementi importanti di tutte le religioni in una sola. E’ per questo che il cristianesimo è stato denominato con un termine greco, ed è per questo che i suoi adepti seguono un “Krystos” con un nome greco. L’origine dell’appellativo “Cristo” è la parola greca “Krystos”, che è collegata anche al termine indiano “Krishna”. Tutti questi titoli significano semplicemente “scelto/unto”, e non sono neanche lontanamente paragonabili all’ebraico originale MESSIA, di cui avevano parlato i profeti biblici.

Le radici pagane del cattolicesimo diventano evidenti quando analizziamo i suoi rituali e tradizioni, che includono la “messa”, l’adorazione di statue (idolatria), la deificazione del papa, la “confessione”, ecc.

Questo spiega anche perché il cristianesimo è colmo di tradizioni pagane come il natale (“Christmas”) e la pasqua druida “Easter” (non quella originale di Mosè), e anche di simboli pagani come le croci e il pesce ‘icthus‘.

A loro insaputa, i cristiani sono seguaci di una cultura greco-romana fatta di tradizioni arcaiche, nomi, termini e festività, tutti ripresi così com’erano da fonti pagane, ma adattati o mescolati sapientemente con idee e persone delle Scritture ebraiche. Questa mescolanza di usanze e credenze è chiamata sincretismo. E’ stato omesso ogni dettaglio che si riferiva all’osservanza delle Scritture, ed è stato sostituito con nuovi riti. Con delle argomentazioni abilmente create nel corso di molti secoli, quei riti originariamente pagani vennero camuffati o avvolti di nuovi significati.
Esempi:
Sacramenti – YHVH non li ha mai comandati, né ha mai accennato o menzionato indirettamente una cosa del genere. Essi “aggiungono” alla Torah, quindi vanno contro Deuteronomio 12:32.
Domenica (Sun-day) – il Giorno del Sole.
Pasqua druida (Easter, non Pesach la festa ebraica) – la festività pagana della fecondazione della Madre Terra da parte dei raggi del sole primaverile. A questa divinità pagana furono dati i nomi di Ostara, Astarte, Eostre, Asherah, Eastron, e altri ancora. Il nome “Easter” venne adottato per indicare il giorno della resurrezione di Yahushua.
Natale – La festività del solstizio d’inverno, celebrata come la natività del sole, rivista da Dionigi Il Piccolo nel 525 d.C., ora spacciata per la data di nascita del Messia di Israele. Ghirlande (uteri), alberi (falli), decorazioni (seme) e palline (testicoli), venivano usati per commemorare l’aspetto sessuale di questo rituale pagano. L’albero rappresentava l’altare su cui erano poste le offerte alla divinità (Asherah).

Le ghirlande-uteri rappresentavano Asherah, e gli alberi-falli rappresentavano Baal. Questa pratica venne ereditata dagli antichi Cananei, e precisamente da Iezebel.

IL MESSYAH YAHUSHUA NATO IN ISRAELE NON PRATICAVA ASSOLUTAMENTE NESSUNO DI QUESTI RITI!

1Giovanni 2:3-6 – “Da questo sappiamo che l’abbiamo conosciuto: se osserviamo i suoi comandamenti. Chi dice: «Io l’ho conosciuto», e non osserva i suoi comandamenti, è bugiardo e la verità non è in lui; ma chi osserva la sua parola, in lui l’amore di Eloah è veramente completo. Da questo conosciamo che siamo in lui: chi dice di rimanere in lui, deve camminare come Egli camminò.”

Se noi camminiamo “come” camminò Yahushua, allora facciamo le cose che fece Lui, e osserviamo ciò che Egli osservò, secondo la Parola di Yahuveh. Egli è vissuto in modo da essere il nostro esempio. Allora, come si possono fare tutte le cose che fece il Messia, camminare come Egli camminò, dichiararsi buoni credenti e poi celebrare il Natale, la Pasqua, la Domenica, e le altre festività annuali (come Halloween) che sono “tradizioni arcaiche” importate da culture pagane? In questa breve pagina di raffronto vogliamo MOSTRARE le tenebre e l’inganno che hanno colpito il mondo di tutti quelli che si autodefiniscono Cristiani.

Efesini 5:8-11 – “Perché in passato eravate tenebre, ma ora siete luce nell’Adonay. Comportatevi come figli di luce – poiché il frutto della luce consiste in tutto ciò che è bontà, giustizia e verità – esaminando che cosa sia gradito all’Adonay. Non partecipate alle opere infruttuose delle tenebre; piuttosto denunciatele.”


Qui sotto l'articolo completo:

http://www.assembleadiyahushua.it/attenzione-ai-falsi-insegnamenti-della-cristianita/#axzz4G48oiEUl

Vedi il profilo dell'utente
2
paolo iovine
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico

@Natsarim ha scritto:"Uscite da Babilonia, popolo mio,
per non diventare complici dei suoi peccati;
fuggite,
per non subire insieme con lei il castigo che la colpisce"
(Apocalisse 18:4)

"Se dunque noi veniamo da Dio, non dobbiamo credere che la divinità sia simile a oro, ad argento, o a pietra scolpita dall'arte e dall'immaginazione umana. Dio dunque, passando sopra i tempi dell'ignoranza, ora comanda agli uomini che tutti, in ogni luogo, si ravvedano, perché ha fissato un giorno, nel quale giudicherà il mondo con giustizia per mezzo dell'uomo ch'egli ha stabilito, e ne ha dato sicura prova a tutti, risuscitandolo dai morti".
(Atti 17:29)

Senza alcun dubbio, un certo numero di esseri umani che si dicono “cristiani” sono dopotutto brave persone secondo il concetto mondano, e credono sinceramente nella Verità, cioè nel fatto che il Creatore Onnipotente ha mandato il Suo Unigenito per redimere il mondo dal peccato, ma la triste realtà è che la “CRISTIANITA'” è solo un’altra falsa religione che somiglia molto vagamente alla Vera Via che il Messyah insegnava e viveva.

Se ti definisci un cristiano, prima di abbandonare questa pagina domandati se credi che “la Bibbia” sia la vera e l’unica “Parola del vero Dio vivente”.

Se credi sia così, sappi che questo articolo usa quello stesso libro per dimostrare che tutte le “denominazioni e confessioni” sono semplicemente delle sette, diventate più grandi della “Via” da cui hanno avuto origine.

Il punto di partenza più ovvio è la prima diramazione, la “denominazione” più famosa conosciuta oggi come “cattolicesimo romano”. “Cattolico” significa “universale”, e questo è esattamente ciò che aveva in mente il primo fondatore (pagano e adoratore del sole) di questa grande setta. Costantino voleva unire l’intero mondo allora conosciuto sotto un “unico governo mondiale” e una “religione universale”. Ciò che riuscì a fare fu di combinare tutti gli elementi importanti di tutte le religioni in una sola. E’ per questo che il cristianesimo è stato denominato con un termine greco, ed è per questo che i suoi adepti seguono un “Krystos” con un nome greco. L’origine dell’appellativo “Cristo” è la parola greca “Krystos”, che è collegata anche al termine indiano “Krishna”. Tutti questi titoli significano semplicemente “scelto/unto”, e non sono neanche lontanamente paragonabili all’ebraico originale MESSIA, di cui avevano parlato i profeti biblici.

Le radici pagane del cattolicesimo diventano evidenti quando analizziamo i suoi rituali e tradizioni, che includono la “messa”, l’adorazione di statue (idolatria), la deificazione del papa, la “confessione”, ecc.

Questo spiega anche perché il cristianesimo è colmo di tradizioni pagane come il natale (“Christmas”) e la pasqua druida “Easter” (non quella originale di Mosè), e anche di simboli pagani come le croci e il pesce ‘icthus‘.

A loro insaputa, i cristiani sono seguaci di una cultura greco-romana fatta di tradizioni arcaiche, nomi, termini e festività, tutti ripresi così com’erano da fonti pagane, ma adattati o mescolati sapientemente con idee e persone delle Scritture ebraiche. Questa mescolanza di usanze e credenze è chiamata sincretismo. E’ stato omesso ogni dettaglio che si riferiva all’osservanza delle Scritture, ed è stato sostituito con nuovi riti. Con delle argomentazioni abilmente create nel corso di molti secoli, quei riti originariamente pagani vennero camuffati o avvolti di nuovi significati.
Esempi:
Sacramenti – YHVH non li ha mai comandati, né ha mai accennato o menzionato indirettamente una cosa del genere. Essi “aggiungono” alla Torah, quindi vanno contro Deuteronomio 12:32.
Domenica (Sun-day) – il Giorno del Sole.
Pasqua druida (Easter, non Pesach la festa ebraica) – la festività pagana della fecondazione della Madre Terra da parte dei raggi del sole primaverile. A questa divinità pagana furono dati i nomi di Ostara, Astarte, Eostre, Asherah, Eastron, e altri ancora. Il nome “Easter” venne adottato per indicare il giorno della resurrezione di Yahushua.
Natale – La festività del solstizio d’inverno, celebrata come la natività del sole, rivista da Dionigi Il Piccolo nel 525 d.C., ora spacciata per la data di nascita del Messia di Israele. Ghirlande (uteri), alberi (falli), decorazioni (seme) e palline (testicoli), venivano usati per commemorare l’aspetto sessuale di questo rituale pagano. L’albero rappresentava l’altare su cui erano poste le offerte alla divinità (Asherah).

Le ghirlande-uteri rappresentavano Asherah, e gli alberi-falli rappresentavano Baal. Questa pratica venne ereditata dagli antichi Cananei, e precisamente da Iezebel.

IL MESSYAH YAHUSHUA NATO IN ISRAELE NON PRATICAVA ASSOLUTAMENTE NESSUNO DI QUESTI RITI!

1Giovanni 2:3-6 – “Da questo sappiamo che l’abbiamo conosciuto: se osserviamo i suoi comandamenti. Chi dice: «Io l’ho conosciuto», e non osserva i suoi comandamenti, è bugiardo e la verità non è in lui; ma chi osserva la sua parola, in lui l’amore di Eloah è veramente completo. Da questo conosciamo che siamo in lui: chi dice di rimanere in lui, deve camminare come Egli camminò.”

Se noi camminiamo “come” camminò Yahushua, allora facciamo le cose che fece Lui, e osserviamo ciò che Egli osservò, secondo la Parola di Yahuveh. Egli è vissuto in modo da essere il nostro esempio. Allora, come si possono fare tutte le cose che fece il Messia, camminare come Egli camminò, dichiararsi buoni credenti e poi celebrare il Natale, la Pasqua, la Domenica, e le altre festività annuali (come Halloween) che sono “tradizioni arcaiche” importate da culture pagane? In questa breve pagina di raffronto vogliamo MOSTRARE le tenebre e l’inganno che hanno colpito il mondo di tutti quelli che si autodefiniscono Cristiani.

Efesini 5:8-11 – “Perché in passato eravate tenebre, ma ora siete luce nell’Adonay. Comportatevi come figli di luce – poiché il frutto della luce consiste in tutto ciò che è bontà, giustizia e verità – esaminando che cosa sia gradito all’Adonay. Non partecipate alle opere infruttuose delle tenebre; piuttosto denunciatele.”


Qui sotto l'articolo completo:

http://www.assembleadiyahushua.it/attenzione-ai-falsi-insegnamenti-della-cristianita/#axzz4G48oiEUl


non ci ho capito un cazzo.

Vedi il profilo dell'utente
3
Constantin
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem

@paolo iovine ha scritto:
@Natsarim ha scritto:"Uscite da Babilonia, popolo mio,
per non diventare complici dei suoi peccati;
fuggite,
per non subire insieme con lei il castigo che la colpisce"
(Apocalisse 18:4)

"Se dunque noi veniamo da Dio, non dobbiamo credere che la divinità sia simile a oro, ad argento, o a pietra scolpita dall'arte e dall'immaginazione umana. Dio dunque, passando sopra i tempi dell'ignoranza, ora comanda agli uomini che tutti, in ogni luogo, si ravvedano, perché ha fissato un giorno, nel quale giudicherà il mondo con giustizia per mezzo dell'uomo ch'egli ha stabilito, e ne ha dato sicura prova a tutti, risuscitandolo dai morti".
(Atti 17:29)

Senza alcun dubbio, un certo numero di esseri umani che si dicono “cristiani” sono dopotutto brave persone secondo il concetto mondano, e credono sinceramente nella Verità, cioè nel fatto che il Creatore Onnipotente ha mandato il Suo Unigenito per redimere il mondo dal peccato, ma la triste realtà è che la “CRISTIANITA'” è solo un’altra falsa religione che somiglia molto vagamente alla Vera Via che il Messyah insegnava e viveva.

Se ti definisci un cristiano, prima di abbandonare questa pagina domandati se credi che “la Bibbia” sia la vera e l’unica “Parola del vero Dio vivente”.

Se credi sia così, sappi che questo articolo usa quello stesso libro per dimostrare che tutte le “denominazioni e confessioni” sono semplicemente delle sette, diventate più grandi della “Via” da cui hanno avuto origine.

Il punto di partenza più ovvio è la prima diramazione, la “denominazione” più famosa conosciuta oggi come “cattolicesimo romano”. “Cattolico” significa “universale”, e questo è esattamente ciò che aveva in mente il primo fondatore (pagano e adoratore del sole) di questa grande setta. Costantino voleva unire l’intero mondo allora conosciuto sotto un “unico governo mondiale” e una “religione universale”. Ciò che riuscì a fare fu di combinare tutti gli elementi importanti di tutte le religioni in una sola. E’ per questo che il cristianesimo è stato denominato con un termine greco, ed è per questo che i suoi adepti seguono un “Krystos” con un nome greco. L’origine dell’appellativo “Cristo” è la parola greca “Krystos”, che è collegata anche al termine indiano “Krishna”. Tutti questi titoli significano semplicemente “scelto/unto”, e non sono neanche lontanamente paragonabili all’ebraico originale MESSIA, di cui avevano parlato i profeti biblici.

Le radici pagane del cattolicesimo diventano evidenti quando analizziamo i suoi rituali e tradizioni, che includono la “messa”, l’adorazione di statue (idolatria), la deificazione del papa, la “confessione”, ecc.

Questo spiega anche perché il cristianesimo è colmo di tradizioni pagane come il natale (“Christmas”) e la pasqua druida “Easter” (non quella originale di Mosè), e anche di simboli pagani come le croci e il pesce ‘icthus‘.

A loro insaputa, i cristiani sono seguaci di una cultura greco-romana fatta di tradizioni arcaiche, nomi, termini e festività, tutti ripresi così com’erano da fonti pagane, ma adattati o mescolati sapientemente con idee e persone delle Scritture ebraiche. Questa mescolanza di usanze e credenze è chiamata sincretismo. E’ stato omesso ogni dettaglio che si riferiva all’osservanza delle Scritture, ed è stato sostituito con nuovi riti. Con delle argomentazioni abilmente create nel corso di molti secoli, quei riti originariamente pagani vennero camuffati o avvolti di nuovi significati.
Esempi:
Sacramenti – YHVH non li ha mai comandati, né ha mai accennato o menzionato indirettamente una cosa del genere. Essi “aggiungono” alla Torah, quindi vanno contro Deuteronomio 12:32.
Domenica (Sun-day) – il Giorno del Sole.
Pasqua druida (Easter, non Pesach la festa ebraica) – la festività pagana della fecondazione della Madre Terra da parte dei raggi del sole primaverile. A questa divinità pagana furono dati i nomi di Ostara, Astarte, Eostre, Asherah, Eastron, e altri ancora. Il nome “Easter” venne adottato per indicare il giorno della resurrezione di Yahushua.
Natale – La festività del solstizio d’inverno, celebrata come la natività del sole, rivista da Dionigi Il Piccolo nel 525 d.C., ora spacciata per la data di nascita del Messia di Israele. Ghirlande (uteri), alberi (falli), decorazioni (seme) e palline (testicoli), venivano usati per commemorare l’aspetto sessuale di questo rituale pagano. L’albero rappresentava l’altare su cui erano poste le offerte alla divinità (Asherah).

Le ghirlande-uteri rappresentavano Asherah, e gli alberi-falli rappresentavano Baal. Questa pratica venne ereditata dagli antichi Cananei, e precisamente da Iezebel.

IL MESSYAH YAHUSHUA NATO IN ISRAELE NON PRATICAVA ASSOLUTAMENTE NESSUNO DI QUESTI RITI!

1Giovanni 2:3-6 – “Da questo sappiamo che l’abbiamo conosciuto: se osserviamo i suoi comandamenti. Chi dice: «Io l’ho conosciuto», e non osserva i suoi comandamenti, è bugiardo e la verità non è in lui; ma chi osserva la sua parola, in lui l’amore di Eloah è veramente completo. Da questo conosciamo che siamo in lui: chi dice di rimanere in lui, deve camminare come Egli camminò.”

Se noi camminiamo “come” camminò Yahushua, allora facciamo le cose che fece Lui, e osserviamo ciò che Egli osservò, secondo la Parola di Yahuveh. Egli è vissuto in modo da essere il nostro esempio. Allora, come si possono fare tutte le cose che fece il Messia, camminare come Egli camminò, dichiararsi buoni credenti e poi celebrare il Natale, la Pasqua, la Domenica, e le altre festività annuali (come Halloween) che sono “tradizioni arcaiche” importate da culture pagane? In questa breve pagina di raffronto vogliamo MOSTRARE le tenebre e l’inganno che hanno colpito il mondo di tutti quelli che si autodefiniscono Cristiani.

Efesini 5:8-11 – “Perché in passato eravate tenebre, ma ora siete luce nell’Adonay. Comportatevi come figli di luce – poiché il frutto della luce consiste in tutto ciò che è bontà, giustizia e verità – esaminando che cosa sia gradito all’Adonay. Non partecipate alle opere infruttuose delle tenebre; piuttosto denunciatele.”


Qui sotto l'articolo completo:

http://www.assembleadiyahushua.it/attenzione-ai-falsi-insegnamenti-della-cristianita/#axzz4G48oiEUl


non ci ho capito un cazzo.

...

« Io sono fermamente convinto che le religioni, come sono dannose, così sono false. Il danno arrecato da una religione è di due specie: uno dipende dalla natura generica della fede, l'altro dalla natura particolare dei dogmi accettati. »
(Bertrand Russell, dalla prefazione di Perché non sono cristiano) sono un 200 pagine in tutto. Prova a leggerlo.

Vedi il profilo dell'utente
4
Hara2
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Ma non puoi limitati a lasciare l'opuscolo nella cassetta delle lettere come usa fare la vostra setta?
Parliamo di cose serie, la fine del mondo stavolta a quando l'avete spostata?  

Vedi il profilo dell'utente
5
paolo iovine
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico

@Constantin ha scritto:
@paolo iovine ha scritto:
@Natsarim ha scritto:"Uscite da Babilonia, popolo mio,
per non diventare complici dei suoi peccati;
fuggite,
per non subire insieme con lei il castigo che la colpisce"
(Apocalisse 18:4)

"Se dunque noi veniamo da Dio, non dobbiamo credere che la divinità sia simile a oro, ad argento, o a pietra scolpita dall'arte e dall'immaginazione umana. Dio dunque, passando sopra i tempi dell'ignoranza, ora comanda agli uomini che tutti, in ogni luogo, si ravvedano, perché ha fissato un giorno, nel quale giudicherà il mondo con giustizia per mezzo dell'uomo ch'egli ha stabilito, e ne ha dato sicura prova a tutti, risuscitandolo dai morti".
(Atti 17:29)

Senza alcun dubbio, un certo numero di esseri umani che si dicono “cristiani” sono dopotutto brave persone secondo il concetto mondano, e credono sinceramente nella Verità, cioè nel fatto che il Creatore Onnipotente ha mandato il Suo Unigenito per redimere il mondo dal peccato, ma la triste realtà è che la “CRISTIANITA'” è solo un’altra falsa religione che somiglia molto vagamente alla Vera Via che il Messyah insegnava e viveva.

Se ti definisci un cristiano, prima di abbandonare questa pagina domandati se credi che “la Bibbia” sia la vera e l’unica “Parola del vero Dio vivente”.

Se credi sia così, sappi che questo articolo usa quello stesso libro per dimostrare che tutte le “denominazioni e confessioni” sono semplicemente delle sette, diventate più grandi della “Via” da cui hanno avuto origine.

Il punto di partenza più ovvio è la prima diramazione, la “denominazione” più famosa conosciuta oggi come “cattolicesimo romano”. “Cattolico” significa “universale”, e questo è esattamente ciò che aveva in mente il primo fondatore (pagano e adoratore del sole) di questa grande setta. Costantino voleva unire l’intero mondo allora conosciuto sotto un “unico governo mondiale” e una “religione universale”. Ciò che riuscì a fare fu di combinare tutti gli elementi importanti di tutte le religioni in una sola. E’ per questo che il cristianesimo è stato denominato con un termine greco, ed è per questo che i suoi adepti seguono un “Krystos” con un nome greco. L’origine dell’appellativo “Cristo” è la parola greca “Krystos”, che è collegata anche al termine indiano “Krishna”. Tutti questi titoli significano semplicemente “scelto/unto”, e non sono neanche lontanamente paragonabili all’ebraico originale MESSIA, di cui avevano parlato i profeti biblici.

Le radici pagane del cattolicesimo diventano evidenti quando analizziamo i suoi rituali e tradizioni, che includono la “messa”, l’adorazione di statue (idolatria), la deificazione del papa, la “confessione”, ecc.

Questo spiega anche perché il cristianesimo è colmo di tradizioni pagane come il natale (“Christmas”) e la pasqua druida “Easter” (non quella originale di Mosè), e anche di simboli pagani come le croci e il pesce ‘icthus‘.

A loro insaputa, i cristiani sono seguaci di una cultura greco-romana fatta di tradizioni arcaiche, nomi, termini e festività, tutti ripresi così com’erano da fonti pagane, ma adattati o mescolati sapientemente con idee e persone delle Scritture ebraiche. Questa mescolanza di usanze e credenze è chiamata sincretismo. E’ stato omesso ogni dettaglio che si riferiva all’osservanza delle Scritture, ed è stato sostituito con nuovi riti. Con delle argomentazioni abilmente create nel corso di molti secoli, quei riti originariamente pagani vennero camuffati o avvolti di nuovi significati.
Esempi:
Sacramenti – YHVH non li ha mai comandati, né ha mai accennato o menzionato indirettamente una cosa del genere. Essi “aggiungono” alla Torah, quindi vanno contro Deuteronomio 12:32.
Domenica (Sun-day) – il Giorno del Sole.
Pasqua druida (Easter, non Pesach la festa ebraica) – la festività pagana della fecondazione della Madre Terra da parte dei raggi del sole primaverile. A questa divinità pagana furono dati i nomi di Ostara, Astarte, Eostre, Asherah, Eastron, e altri ancora. Il nome “Easter” venne adottato per indicare il giorno della resurrezione di Yahushua.
Natale – La festività del solstizio d’inverno, celebrata come la natività del sole, rivista da Dionigi Il Piccolo nel 525 d.C., ora spacciata per la data di nascita del Messia di Israele. Ghirlande (uteri), alberi (falli), decorazioni (seme) e palline (testicoli), venivano usati per commemorare l’aspetto sessuale di questo rituale pagano. L’albero rappresentava l’altare su cui erano poste le offerte alla divinità (Asherah).

Le ghirlande-uteri rappresentavano Asherah, e gli alberi-falli rappresentavano Baal. Questa pratica venne ereditata dagli antichi Cananei, e precisamente da Iezebel.

IL MESSYAH YAHUSHUA NATO IN ISRAELE NON PRATICAVA ASSOLUTAMENTE NESSUNO DI QUESTI RITI!

1Giovanni 2:3-6 – “Da questo sappiamo che l’abbiamo conosciuto: se osserviamo i suoi comandamenti. Chi dice: «Io l’ho conosciuto», e non osserva i suoi comandamenti, è bugiardo e la verità non è in lui; ma chi osserva la sua parola, in lui l’amore di Eloah è veramente completo. Da questo conosciamo che siamo in lui: chi dice di rimanere in lui, deve camminare come Egli camminò.”

Se noi camminiamo “come” camminò Yahushua, allora facciamo le cose che fece Lui, e osserviamo ciò che Egli osservò, secondo la Parola di Yahuveh. Egli è vissuto in modo da essere il nostro esempio. Allora, come si possono fare tutte le cose che fece il Messia, camminare come Egli camminò, dichiararsi buoni credenti e poi celebrare il Natale, la Pasqua, la Domenica, e le altre festività annuali (come Halloween) che sono “tradizioni arcaiche” importate da culture pagane? In questa breve pagina di raffronto vogliamo MOSTRARE le tenebre e l’inganno che hanno colpito il mondo di tutti quelli che si autodefiniscono Cristiani.

Efesini 5:8-11 – “Perché in passato eravate tenebre, ma ora siete luce nell’Adonay. Comportatevi come figli di luce – poiché il frutto della luce consiste in tutto ciò che è bontà, giustizia e verità – esaminando che cosa sia gradito all’Adonay. Non partecipate alle opere infruttuose delle tenebre; piuttosto denunciatele.”


Qui sotto l'articolo completo:

http://www.assembleadiyahushua.it/attenzione-ai-falsi-insegnamenti-della-cristianita/#axzz4G48oiEUl


non ci ho capito un cazzo.

...

« Io sono fermamente convinto che le religioni, come sono dannose, così sono false. Il danno arrecato da una religione è di due specie: uno dipende dalla natura generica della fede, l'altro dalla natura particolare dei dogmi accettati. »
(Bertrand Russell, dalla prefazione di Perché non sono cristiano) sono un 200 pagine in tutto. Prova a leggerlo.


lo leggerò; è che ci sono quelli che pensano di essere più credibili, quando dicono di non essere cristiani, di quelli che pensano di esserlo dicendo di essere cristiani.

Vedi il profilo dell'utente
6
Natsarim
avatar
Viandante Forestiero
Viandante Forestiero
Interessante, Hara2, il tuo parlare di "setta"...pensa che è proprio così che venivano definiti gli originari seguaci del Messia Yahushua, e lo stesso Paolo era considerato "capo della setta"

Atti 24:14 Ma ti confesso questo, che adoro il Dio dei miei padri, secondo la Via che essi chiamano setta, credendo in tutte le cose che sono scritte nella legge e nei profeti;

Atti 24:5 Abbiamo dunque trovato che quest'uomo è una peste, che fomenta rivolte fra tutti i Giudei del mondo, ed è capo della setta dei Nazareni (Natsarim).

Per me quindi è un onore e un riconoscimento..

E voi di quale setta fate parte? Dei sapienti schernitori? Di quelli che amano ascoltare solo l'eco della loro stessa voce?

Vuoi sapere quando sarà la fine del mondo? Guarda che ci sei già dentro, solo che non la puoi vedere nè capire, esattamente come è scritto:

"Come è accaduto ai tempi di Noè, così accadrà anche quando verrà il Figlio dell'uomo. A quei tempi, prima del diluvio, la gente continuò a mangiare, a bere e a sposarsi fino al giorno che Noè entrò nell'arca. Nessuno si rese conto di nulla, fino al momento in cui venne il diluvio e li portò via tutti." (Matteo 24:37-39)

"Molti saranno purificati, imbiancati, affinati: ma gli empi agiranno empiamente, e nessuno degli empi capirà, ma capiranno i saggi." (Daniele 12:10)

"Sappiate questo, prima di tutto: che negli ultimi giorni verranno schernitori beffardi, i quali vivono ascoltando le proprie passioni e diranno: «Dov'è la promessa della sua venuta? Perché dal giorno in cui i padri si sono addormentati, tutte le cose continuano come dal principio della creazione».
Ma costoro dimenticano volontariamente che nel passato, per effetto della parola di Dio, esistettero dei cieli e una terra tratta dall'acqua e sussistente in mezzo all'acqua; e che, per queste stesse cause, il mondo di allora, sommerso dall'acqua, perì; mentre i cieli e la terra attuali sono conservati dalla medesima parola, riservati al fuoco per il giorno del giudizio e della perdizione degli empi.
Ma voi, carissimi, non dimenticate quest'unica cosa: per l'Adonai un giorno è come mille anni, e mille anni sono come un giorno. L'Adonai non ritarda l'adempimento della sua promessa, come pretendono alcuni; ma è paziente verso di voi, non volendo che qualcuno perisca, ma che tutti giungano al ravvedimento." (2 Pietro 3:3-9)

Vedi il profilo dell'utente
7
Hara2
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Interessante, Hara2, il tuo parlare di "setta"...pensa che è proprio così che venivano definiti gli originari seguaci del Messia Yahushua, e lo stesso Paolo era considerato "capo della setta

E  a ragione.

Ma, seriamente, volevo chiedere, quant'è che  sono  i posti da eletti, 144.000? Serve ancora gente? Casomai si deve venire mangiati?

Vedi il profilo dell'utente
8
kohkarunagi
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Vacci mangiato pisciato e con scarpe comode, che c'è fila da fare...

Vedi il profilo dell'utente
9
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum