Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

III TURNO - 5 giro - Romazi autori stranieri si legge : Le regole della casa del sidro di John Irving

Condividere 

Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 2]

1
Miss.Stanislavskij
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
11.07.2016
Le regole della casa del sidro di John Irving
E'la storia di Homer Wells, un ragazzo dall'animo ricco di sentimenti e ideali cresciuto nell'orfanotrofio di St. Cloud's nel Maine, e del medico-padre Wilbur Larch, che accoglie nel suo istituto neonati abbandonati e fa abortire povere donne che altrimenti finirebbero nelle mani di macellai. Larch educa il giovane e gli insegna la professione, nella speranza che un giorno prenda il suo posto. Homer preferisce seguire la propria via lavorando in una fattoria dove si produce sidro. Si renderà ben presto conto che non conosce nulla del mondo dei grandi, e che dovrà affrontare dolori, asperità e percorrere molta strada per capire le regole della vita.



Ultima modifica di Miss.Stanislavskij il Lun 11 Lug 2016 - 15:14, modificato 1 volta

Vedi il profilo dell'utente
2
Miss.Stanislavskij
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Bene, è un libro piuttosto consistente, adatto alle vacanze estive.

Il gruppo di lettura riprenderà a settembre.

Vedi il profilo dell'utente
3
Arwen
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Quindi c'è tempo di leggerlo con comodo fino a settembre mi par di capire.
Adesso vedo di prenotarlo in biblioteca.

Vedi il profilo dell'utente
4
silena
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem

@Miss.Stanislavskij ha scritto:Bene, è un libro piuttosto consistente, adatto alle vacanze estive.

Il gruppo di lettura riprenderà a settembre.

Sai forse quante pagine ha?

Vedi il profilo dell'utente
5
Miss.Stanislavskij
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico

@silena ha scritto:
@Miss.Stanislavskij ha scritto:Bene, è un libro piuttosto consistente, adatto alle vacanze estive.

Il gruppo di lettura riprenderà a settembre.

Sai forse quante pagine ha?

Più di 600.

Vedi il profilo dell'utente
6
Miss.Stanislavskij
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico

@Arwen ha scritto:Quindi c'è tempo di leggerlo con comodo fino a settembre mi par di capire.
Adesso vedo di prenotarlo in biblioteca.

Già prenotato, dovrebbe arrivarmi in settimana.

Vedi il profilo dell'utente
7
Arwen
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Prenotato anch'io fra l'altro direttamente nella mia biblioteca, oggi chiusa ma domani andrò a vedere direttamente se è già disponibile.

Vedi il profilo dell'utente
8
Arwen
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

@Miss.Stanislavskij ha scritto:
@silena ha scritto:
@Miss.Stanislavskij ha scritto:Bene, è un libro piuttosto consistente, adatto alle vacanze estive.

Il gruppo di lettura riprenderà a settembre.

Sai forse quante pagine ha?

Più di 600.

Sì un bel volume, vedremo se ce la farò. inizio a sorridere

Vedi il profilo dell'utente
9
Constantin
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Io ce l'avevo ma non l'ho mai letto avendo visto il film.
Questa sarà, credo, l'occasione giusta.

Vedi il profilo dell'utente
10
Arwen
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Ritirato oggi.
Anch'io avevo visto il film anni fa, un bel film, probabilmente il romanzo, come accade spesso, lo supera.

Vedi il profilo dell'utente
11
silena
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
L'ho ordinato e dovrebbe arrivarmi entro una settimana.

Non ho visto il film, com'è?

Vedi il profilo dell'utente
12
Constantin
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@silena

scusami sile, ma credo che il post che avevo messo, e parlava del film, era divenuto alla fine proprio uno spoiler. (quindi ho cancellato tutto).
Il film comunque è molto bello.
Se qualcuno degli altri interessati al team di lettura di Miss. l'avesse letto mi scuso.
Tenete, comunque conto, che il libro è sicuramente (spero) diverso dal film.

Vedi il profilo dell'utente
13
Arwen
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

@silena ha scritto:L'ho ordinato e dovrebbe arrivarmi entro una settimana.

Non ho visto il film, com'è?
L'ho visto diversi anni fa so che è un film tosto, almeno per me che preferisco più le commedie divertenti americane che film impegnativi.

@Constantin potevi anche lasciarlo tanto la trama la conosco, il libro penso sia più approfondito di un film.

Vedi il profilo dell'utente
14
silena
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Grazie ad ambedue.

Avevo notato lo spoiler, ma intenzionalmente non l'ho letto. sorriso

Vedi il profilo dell'utente
15
Constantin
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Io sono a 3\4 del libro ( ad onor del vero ne sto leggendo un'altro di tutt'altra gamma )che è interessante come lo è stato il film. Interessante direi per gli argomenti che si intrecciano, e sempre di nuovi che nascono. Voi come siete messi?

Vedi il profilo dell'utente
16
silena
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Io sono circa a metà: il libro non mi cattura e leggo molto a rilento.

Vedi il profilo dell'utente
17
Miss.Stanislavskij
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Finito qualche giorno fa. Mi è piaciuto molto.
Il film, che mi era piaciuto molto quando l'avevo visto, non vale neanche la metà del romanzo.
Manca Melony... che peccato sacrificare un personaggio così!

Vedi il profilo dell'utente
18
Constantin
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Finito anch'io, aspettiamo gli altri per un giudizio globale?,.... Arwen e silena... mi pare non ci fosse nessun altro....

Vedi il profilo dell'utente
19
silena
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Per me potete iniziare, sono quasi alla fine.

Vedi il profilo dell'utente
20
Constantin
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
il libro che ho terminato di John Irving (Le Regole della Casa del Sidro - ediz. 1985) scrittore del quale ho letto anche "il mondo secondo Garp", editore Bompiani, con traduzione di Pier Francesco Paolini; è un libro che ti resta dentro. L'immedesimarsi di essere un orfano, di aver provato a vivere con diverse famiglie, scoprire che l'unico posto che puoi considerare casa è l'orfanatrofio, dove sei amato, trattato con cura; ma pur sempre un luogo che dovrebbe essere di passaggio.
Homer Wells invece cresce a St. Cloud's con il Dott. Larch e le sue adorabili infermiere. Ma St. Cloud's non è solo un orfanatrofio. Là il dott. Larch svolge il lavoro di Dio e quello del Diavolo, sebbene per lui derivino entrambi dalla misericordia e dal dovere morale di aiutare gli altri.Accogliere le partorienti che abbandonano i propri figli, ed eseguire gli aborti (illegali) per le donne che non vogliono portare avanti la gravidanza.
Il dott. Larch insegna a Homer il mestiere di ostetrico e di abortista, gli fa da padre, lo ama, alle volte in modo ossessivo.
Quando Homer deciderà di lasciare quel mondo, per Larch è come se un pezzo di anima si separasse dal suo corpo.
Homer finirà alla Casa del sidro, dove conoscerà l'affetto di una famiglia, ma anche li dovrà fare delle scelte.
Ho trovato meraviglioso il personaggio di Melony, orfana che odia il mondo, che difende la propria debolezza erigendo barriere.
Una storia di speranze, d'amore, di attesa, di perdita, di decisioni difficili.
Una galleria di personaggi indimenticabili e veri, profondamente umani, fra errori e ricatti, cambiamenti e ritorni.
Questo l'insegnamento tratto dalla lettura del libro : non si può sfuggire da quello che si è sempre stati, nè dal fare la cosa giusta, non si può sempre aspettare, prima o poi bisogna trovare il coraggio di fare una scelta.
Bel libro.



Ultima modifica di Constantin il Lun 22 Ago 2016 - 14:31, modificato 1 volta

Vedi il profilo dell'utente
21
silena
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Il libro intende richiamare l’attenzione su questioni di interesse umano generale, come il problema degli orfani o quello degli aborti, ancora illegali.
Il personaggio che mi è piaciuto di più, oltre al protagonista, è Wilbur Larch, con la sua dedizione all’orfanotrofio, al lavoro di Dio e del diavolo, alla stesura della storia di St. Cloud’s, all’amore portato a Homer Wells, con la sua battaglia contro il Consiglio Fiduciario e la sua dipendenza dall’etere. Melony mi ha lasciato quasi indifferente, vista la sua aggressività, sebbene abbia avuto un ruolo determinante nell’indurre Homer a decidersi finalmente.

Il ritmo narrativo si fa più veloce verso la fine e per questo ho letto questa parte in pochi giorni, mentre prima la lettura stentava a decollare.

Non mi sono piaciuti la lingua e lo stile, ma forse questo è dovuto alla traduzione di Pier Francesco Paolini.

Vedi il profilo dell'utente
22
Arwen
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Sono quasi arrivata a metà ma leggo a rilento la sera, quindi non aspettate me se volete iniziare a pubblicare. Il libro è interessante a tratti anche divertente, sono io che interrompo troppo spesso e poi faccio fatica a riprendere in mano. Interessanti i temi trattati e le storie che s'intrecciano. Spero di farcela a finirlo comunque se lasciate fino alla fine del mese visto le vacanze sarebbe meglio e se si riprende il giro a settembre.

Vedi il profilo dell'utente
23
Miss.Stanislavskij
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Quello che mi ha colpita di più di questo romanzo è l'attenzione che l'autore usa nel descrivere le pratiche mediche e chirugiche. (aveta anche voi le note dell'autore a fine libro?)
Leggendo prevalentemente la sera ho talvolta lasciato il libro nel mezzo di alcune descrizioni per paura di rovinarmi il sonno.

Oltre l'aborto e la medicina, sono tanti i temi toccati, talvolta solo sfiorati, l'omosessualità, la condizione dei braccianti , l'integrazione razziale (nel Maine non si vedono ragazze nere se non durante i raccolti, figuriamoci in compagnia di un ragazzo bianco!!).

Secondo voi il dott. Larch è realmente un casto per scelta o è omosessuale?
Io la domanda me la sono posta, specialmente se faccio il confronto con il dottore come viene presentato nel film.
Nel libro è algido e flemmatico, nel film più ridanciano (chiedo scusa a chi non ha visto il film), se volete finchè c'è

https://www.youtube.com/watch?v=jFg0z34p1lI

Vedi il profilo dell'utente
24
Arwen
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Non ho ancora terminato la lettura ma ormai non mancano tantissime pagine, lo finirò nei prossimi giorni.
Sì anche nella mia versione ci sono le note a fine libro ma se non me lo facevi notare non sarei andata a guardare, nel testo non vedo richiamo alle note.

Sì è molto descrittivo nei particolari tecnici medici e interventi.
Temi ambientati principalmente in un'epoca precedente alla seconda guerra mondiale in cui l'aborto non era ancora legale tra ipocrisia e moralità.  Oltre l'aborto e la medicina, gli orfani, i figli non desiderati ma messi al mondo, trovar una famiglia lo scopo di un orfanotrofio, non quello di essere la famiglia per un orfano.

"« Qui a St. Cloud’s ›› scrisse Larch sul diario « abbiamo un solo problema. Il fatto che sempre vi saranno degli orfani non rientra nella categoria dei problemi. Non è risolvibile, ecco tutto Si fa del proprio meglio, ci si prende cura di loro. Il fatto che il nostro bilancio sarà sempre troppo esiguo, neanche questo è un problema. Tanto non lo si risolverà mai. Un orfanotrofio è, per definizione, luogo di stenti. E neanche costituisce un problema il fatto che non tutte le donne messe incinte desiderano il bambino, necessariamente. Forse possiamo sperare in un futuro piú illuminato, in cui le donne avranno il diritto di abortire, quando non vogliono metter un figlio al mondo -ma ci saranno sempre alcune donne non istruite, confuse, spaventate. Anche in tempi illuminati, dei bambini indesiderati nasceranno. « E vi saranno sempre bambini che erano molto desiderati ma che finiranno orfani: a causa di incidenti, di atti di violenza sia premeditati sia no, le quali cose non sono, neanch'esse, problemi.  Qui  a St.Cloud’s sprecheremmo le nostre limitate energie e la nostra limitata immaginazione se considerassimo i sordidi fatti della vita reale come altrettanti problemi. Qui a St. Cloud’s noi abbiamo un solo problema. Il suo nome e Homer Wells. Abbiamo avuto, molto successo con Homer. Siamo riusciti a fare dell’Orfanotrofio la sua casa, ed è questo il problema. Se tu dai a un istituto Pubblico, statale, qualcosa di simile all’amore  che uno è tenuto ad investire in una  famiglia- e se questo istituto è un orfanotrofio e tu sei riuscito a dargli amore-allora  creerai una mostruosità: un orfanotrofio che  non è una tappa  verso una vita migliore, bensì un orfanotrofio ch’è la prima e unica tappa, l’unica stazione che l’orfano accetterà. "

L'omossessualità altro tema, quella di Melony e non so forse dietro alla scelta di castità del dottor Larch potrebbe nascondersi l'omossessualità, citazioni che parlano di amore verso Homer, i baci non so se siano più paterni  o altro.
Il tradimento, ad esempio dell'amicizia, Wally, Candy e Homer, di promesse verso Melony.
L'obiezione di coscienza....Homer dichiara che è giusto che le donne abbiano la possibilità di scegliere se portar avanti la gravidanza ma lui si sente un obiettore non vuol essere partecipe di quella che considera la morte di un bambino e non un feto.

Poi la figura di Fuzzy che viene mantenuta in vita dal dottor Larch,  una farsa che sembra quasi reale, alter ego del dottore o quella di Homer? Forse un misto, il sostituto ideale del dottor Larch.
Quasi servisse ad alleggerire i sensi di colpa del dottore nei confronti di una pratica ritenuta allora fuori legge.
Sono tanti i temi toccati, anche le condizioni dei bambini all'epoca e i motivi per cui venivano adottati, spesso come aiuto braccia in famiglie dove figli non ce n'erano.

Le regole variabili...

"[…]Nel corso di quindici anni, Homer Wells si convinse che v’erano più o meno tante regole della casa del sidro quante sono le persone che nella casa del sidro avevano alloggiato. Nondimeno, ogni anno lui affiggeva un nuovo regolamento."

Le scelte che inevitabilmente prima o poi si è costretti a fare e non si possono rimandare all'infinito, non sempre sono quelle più giuste.

Vedi il profilo dell'utente
25
Arwen
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
A proposito grazie del link io il film non me lo ricordo quindi lo guardo volentieri quando avrò terminato il libro.
Tutto sommato il libro m'è piaciuto anche se lungo per i miei tempi di lettura lenti e spesso molto descrittivo, in alcuni tratti noioso, altri non privo di passaggi di una certa ironia e comicità, sebbene descrivevano momenti tragici che alleggerivano un po' la trama del racconto, almeno fino a dove sono arrivata a leggere.

Vedi il profilo dell'utente
26
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 2]

Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum