Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Viaggio all'Inferno

Condividi 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
Leda

Viandante Storico
Viandante Storico
Viaggio di sola andata. O meglio, quando ne ritorni non sei più chi eri prima.
Un viaggio tra i meandri delle bolgie dantesche, ma senza peccatori. Le pieghe del tuo cervello formano un groviglio di pensieri, idee, illusioni, speranze, disillusioni, aspettative. Richieste di aiuto. E non ne esci più.

Il cervello va in corto circuito. L'anima è spenta.
Chi può capire? Chi può aiutare? Nessuno: nemmeno tu stesso sai che fare per te.


"Essere o non essere? ecco la questione:
se sia più nobile nella mente soffrire
i colpi di fionda e i dardi dell’oltraggiosa fortuna
o prendere le armi contro un mare di affanni
e, contrastandoli, porre loro fine. Morire, dormire…
nient’altro, e con un sonno dire che poniamo fine
al dolore del cuore e ai mille tumulti naturali
di cui è erede la carne: è una conclusione
da desiderarsi devotamente. Morire, dormire.

Dormire, forse sognare. Sì, qui è l’ostacolo,
perché in quel sonno di morte quali sogni possano venire
dopo che ci siamo cavati di dosso questo groviglio mortale
deve farci esitare. È questo lo scrupolo
che dà alla sventura una vita così lunga.
Perché chi sopporterebbe le frustate e gli scherni del tempo,
il torto dell’oppressore, la contumelia dell’uomo superbo,
gli spasimi dell’amore disprezzato, il ritardo della legge,
l’insolenza delle cariche ufficiali, e il disprezzo
che il merito paziente riceve dagli indegni,
quando egli stesso potrebbe darsi quietanza
con un semplice stiletto? Chi porterebbe fardelli,
grugnendo e sudando sotto il peso di una vita faticosa,
se non fosse che il terrore di qualcosa dopo la morte,
il paese inesplorato dalla cui frontiera
nessun viaggiatore fa ritorno, sconcerta la volontà
e ci fa sopportare i mali che abbiamo
piuttosto che accorrere verso altri che ci sono ignoti?

Così la coscienza ci rende tutti codardi,
e così il colore naturale della risolutezza
è reso malsano dalla pallida cera del pensiero,
e imprese di grande altezza e momento
per questa ragione deviano dal loro corso
e perdono il nome di azione. »


Come faccio a chiedere di essere sospesa dopo cotanta poesia? Devo aggiungere qualche parolaccia?
Grazie.

Visualizza il profilo dell'utente
2
Il piccolo mugnaio
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
La mente umana è stata scoperta nelle sue potenzialità.. e nei suoi problemi .. in una percentuale infinitesimale.. e se un bullone cede perchè la pressione è troppa.. sei spacciato.
Io personalmente non credo nella psicanalisi.. ne nei psicofarmaci, ansiolitici.. neanche nelle m&m.. solo nella capacità di autoguarigione e autocomprensione di noi stessi, dopo lunghe riflessioni... possibilmente avere al proprio fianco una persona a te cara capace di ascoltare senza giudicare.... anche perchè si farebbe influenzare nel giudizio dalla conoscenza stessa.

Tutto fottutamente difficile, sarebbe meglio stringere i bulloni ogni tanto.

Visualizza il profilo dell'utente
3
Leda

Viandante Storico
Viandante Storico
@Il piccolo mugnaio ha scritto:La mente umana è stata scoperta nelle sue potenzialità.. e nei suoi problemi .. in una percentuale infinitesimale.. e se un bullone cede perchè la pressione è troppa.. sei spacciato.
Io personalmente non credo nella psicanalisi.. ne nei psicofarmaci, ansiolitici.. neanche nelle m&m.. solo nella capacità di autoguarigione e autocomprensione di noi stessi, dopo lunghe riflessioni... possibilmente avere al proprio fianco una persona a te cara capace di ascoltare senza giudicare.... anche perchè si farebbe influenzare nel giudizio dalla conoscenza stessa.

Tutto fottutamente difficile, sarebbe meglio stringere i bulloni ogni tanto.

Si vabbé: sei uno dei tanti che non conosce la materia ma ne parla lo stesso.
Parlare è facile. Dare consigli insensatiè ancora più faclie.
Meglio tacere. E ringraziare dio che non tocchi a te. O a uno dei tuoi.

Visualizza il profilo dell'utente
4
Blasel
avatar
Banned
Banned
Le soluzioni possibili le conosci, quelle impossibili anche.

Se fosse facile venirne fuori anche mediante un intervento chirurgico, le sale operatorie sarebbero perennemente gremite.

Cio' che abbiamo incamerato nella nostra mente, nel tempo, successivamente sconquassata da un evento emotivo oppure un evento fisico od ancora da una imprevista patologia, cui si aggiungono gli accadimenti successivi vissuti in maniera totalmente diversa dal periodo antecedente, fino a raggiungere la situazione da te vissuta e descritta, richiedono un lungo ed arduo cammino verso la risoluzione che non sempre e non a tutti e' dato di vedere.

L'impegno deve essere massimo sia da parte della 'vittima', sia da parte dell'operatore, per cercare di arrivare alla fine del triste e tragico percorso e non e' certo compatendosi e compiangendosi che si semplifichi tale cammino, anzi e' proprio il contrario.

Molto dipende dall'intesa tra operatore ed utente, molto dipende dalla terapia, sia essa farmacologica oppure associata ad altre forme, molto dipende dall'ambiente circostante, molto dipende dal tipo di vita e di lavoro che si svolgono, moltissimo dipende dalla volonta' di venirne fuori.

Come si vede le variabili sono tante e molteplici, e questo ben lo sapete, quindi.... per miracoli e' bene rivolgersi ad altri.

Visualizza il profilo dell'utente
5
Leda

Viandante Storico
Viandante Storico
Passata è la tempesta:
Odo augelli far festa, e la gallina,
Tornata in su la via,
Che ripete il suo verso. Ecco il sereno



E' stata 'na mazzata...

Visualizza il profilo dell'utente
6
The Royal
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Scusami, Leda, non vorrei apparirti come un qualunquista superficiale ed ottuso, ma non potresti provare (forse l'avevo gia' detto) ad immaginare di essere a bordo di un transatlantico che non vedi, mentre sotto ti scorre un mare iper-azzurro e luminoso e tu inebriata dalla velocita' e dal vento, scorgi delfini guizzanti che inseguono la nave?.....sarebbe rilassante e costruttivo, mi sembra...... BeautyfulSuina

Visualizza il profilo dell'utente
7
Leda

Viandante Storico
Viandante Storico
@The Royal ha scritto:
Scusami, Leda, non vorrei apparirti come un qualunquista superficiale ed ottuso, ma non potresti provare (forse l'avevo gia' detto) ad immaginare di essere a bordo di un transatlantico che non vedi, mentre sotto ti scorre un mare iper-azzurro e luminoso e tu inebriata dalla velocita' e dal vento, scorgi delfini guizzanti che inseguono la nave?.....sarebbe rilassante e costruttivo, mi sembra...... BeautyfulSuina

No: mi appari piuttosto scontato e prevedibile, ritenendo il viaggio in mare il massimo dalla vita.
Non consideri però che io ho il terrrore del mare e che il solo pensiero mi dà angoscia.
Non potevi propormi una camminata in montagna? Troppo complicata l'idea?

Visualizza il profilo dell'utente
8
The Royal
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Leda ha scritto:

No: mi appari piuttosto scontato e prevedibile, ritenendo il viaggio in mare il massimo dalla vita.


Okay. Prendo atto della tua constatazione. Al prossimo interscambio opinionistico vedro' di essere piu' originale e creativo. Aggiunerei ancora che per quanto mi riguarda piu' che la montagna prediligo certe zone di alta collina dalle parti del confine Liguria -Emilia Romagna , tipo la magnifica zona di Tornolo Tarsogno che io adoro. Mi permetto anche di offrirti il link di richiamo anche perche' io li' dovrei andare a fare una seduta a sfondo esoterico, solo che cosa vuoi ho una valanga di impegni che mi travolgono.

La luna nel pozzo, il mistero del graal messaggio mi intrattengo un attimo

http://www.lavalledelleco.net/la-luna-nel-pozzo-f10/il-mistero-del-graal-t614.htm#18128

Visualizza il profilo dell'utente
9
Leda

Viandante Storico
Viandante Storico
@The Royal ha scritto:
@Leda ha scritto:

No: mi appari piuttosto scontato e prevedibile, ritenendo il viaggio in mare il massimo dalla vita.


Okay. Prendo atto della tua constatazione. Al prossimo interscambio opinionistico vedro' di essere piu' originale e creativo. Aggiunerei ancora che per quanto mi riguarda piu' che la montagna prediligo certe zone di alta collina dalle parti del confine Liguria -Emilia Romagna , tipo la magnifica zona di Tornolo Tarsogno che io adoro. Mi permetto anche di offrirti il link di richiamo anche perche' io li' dovrei andare a fare una seduta a sfondo esoterico, solo che cosa vuoi ho una valanga di impegni che mi travolgono.

La luna nel pozzo, il mistero del graal messaggio mi intrattengo un attimo

http://www.lavalledelleco.net/la-luna-nel-pozzo-f10/il-mistero-del-graal-t614.htm#18128

Si, già meglio, ma non quanto le mie adorate Dolomiti

Visualizza il profilo dell'utente
10
Leda

Viandante Storico
Viandante Storico
Mi allontano un po' dall'Inferno. Solo per un po'. Mi dirigo verso il Purgatorio. Dicono ci sia un clima migliore, più mite.
Mite come La Mite di Dostoevskij, così mansueta in apparenza, ma capace di forti sentimenti e che, pur di non cedere ai propri ideali, sceglie di togliersi la vita.

Vedremo.

Io che tutto sono fuorché mite.

Visualizza il profilo dell'utente
11
Blasel
avatar
Banned
Banned
@Leda ha scritto:
Io che tutto sono fuorché mite.


Mi e' consentita una battuta delle mie?

Le uniche cose che collego con 'mite' sono il clima e la poesia carducciana .

T'amo pio bove
e mite un sentimento...

scratch

Visualizza il profilo dell'utente
12
Leda

Viandante Storico
Viandante Storico
@blasel ha scritto:
@Leda ha scritto:
Io che tutto sono fuorché mite.
Mi e' consentita una battuta delle mie?
Le uniche cose che collego con 'mite' sono il clima e la poesia carducciana .
T'amo pio bove
e mite un sentimento...
scratch

Beh... ci sono anche i farmaci in versione mite...

Visualizza il profilo dell'utente
13
Blasel
avatar
Banned
Banned
@Leda ha scritto:
Beh... ci sono anche i farmaci in versione mite...




Si, ma non nel nostro caso....

Colgo l'occasione per chiederti : eri al corrente che Carlo Verdone e' un bollino blu?

Visualizza il profilo dell'utente
14
Leda

Viandante Storico
Viandante Storico
@blasel ha scritto:
@Leda ha scritto:
Beh... ci sono anche i farmaci in versione mite...
Si, ma non nel nostro caso....
Colgo l'occasione per chiederti : eri al corrente che Carlo Verdone e' un bollino blu?

Si, anche nel mio caso, la version mite. Che io non prendo: solo la strong.

No: di Verdone non ne so niente. So che è ipocondriaco, ma non altro.
Nancy Brilli, Simona Izzo e Vittorio Sgarbi, sì. E un sacco di altra gente viva e morta.

Visualizza il profilo dell'utente
15
Blasel
avatar
Banned
Banned
....e adesso sai che anche lui (Verdone) lo e'... ipocondriaco e' un eufemismo... da lui adoperato e dai giornalisti adottato

Visualizza il profilo dell'utente
16
Leda

Viandante Storico
Viandante Storico
@blasel ha scritto:....e adesso sai che anche lui (Verdone) lo e'... ipocondriaco e' un eufemismo... da lui adoperato e dai giornalisti adottato

Beh, grazie, un po' mi consola. Non siamo tutti cretini e cattivi, allora. Certo di lui non so immaginare crisi depressive... ma come sempre bisogna vivere insieme alle persone per poterle capire...

Visualizza il profilo dell'utente
17
Leda

Viandante Storico
Viandante Storico
Certo che... non so... ma allora il mio è coraggio, nel momento in cui lo dichiaro oppure è ingenuità, nella speranza che la gente capisca.
E perché tutti i soggetti bollino blu non fanno outing per far sapere ingiro che si tratta di un disturbo che va preso ed accettato per quello che è da tutti? Perchè uno col diabete o con la celiachia lo può dire, ed uno che soffre di crisi depressive si deve nascondere?
Che società è questa? Beh, certo basta guardare agli omosessuali per capire quanti tabù e quanta strada c'è ancora da fare.
Fosse per me farei vivere solo le menti eccelse, quelle aperte ed illuminate. Le altre...

Visualizza il profilo dell'utente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum