Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

II TURNO - 4° GIRO:FANTASY FANTASCIENZA, SI LEGGE: Il mondo nuovo - Aldous Huxley

Condividere 

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 2 di 2]

26
Arwen
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Potresti cercare nelle biblioteche nei dintorni di dove vivi tu, io di solito ricorro al prestito bibliotecario, senza acquistare ogni volta un libro.

Vedi il profilo dell'utente
27
silena
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Sì, lo farò. sorriso

Vedi il profilo dell'utente
28
Arwen
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

@Miss.Stanislavskij ha scritto:Finalmente! Posto anche io, sempre il direttore a parlare:

Le primule e i paesaggi, egli fece notare, hanno un grave difetto: sono gratuiti. L' amore per la natura non fa lavorare le fabbriche. Si decise di abolire l' amore della natura; almeno nelle classi inferiori; di abolire l'amore della natura, ma non la tendenza ad  adoperare i mezzi di trasporto. Era infatti essenziale che si continuasse ad andare in campagna, anche se la si odiava. Il problema consisteva nel trovare una ragione economicamente migliore della semplice passione per primule e paesaggi. Ed è stata trovata
« Noi condizioniamo le masse a odiare la campagna ›› concluse il Direttore. « Ma contemporaneamente le condizioniamo ad amare ogni genere di sport all aria aperta. Nello stesso tempo facciamo sì che tutti gli sport all'aria aperta rendano necessario l'uso di apparati cornplicati. In questo modo si consumano articoli manufatti e si adoperano mezzi di trasporto››

Condizionati al ruolo che dovranno svolgere fin dall'infanzia, predestinati.
La monogamia, i sentimenti e affezionarsi a qualcuno, creare un legame è contro le regole, la morale, eppure anche se cercano di spegnere i sentimenti e controllare le emozioni qualcuno sfugge, come sempre c'è qualcuno che cerca il proibito, la trasgressione in questo caso Lenina che non di adatta alla promiscuità, tende alla monogamia, frequentando per più di 4 mesi sempre lo stesso ragazzo e nessun altro.

Vedi il profilo dell'utente
29
Miss.Stanislavskij
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico

@Arwen ha scritto:
@Miss.Stanislavskij ha scritto:Finalmente! Posto anche io, sempre il direttore a parlare:

Le primule e i paesaggi, egli fece notare, hanno un grave difetto: sono gratuiti. L' amore per la natura non fa lavorare le fabbriche. Si decise di abolire l' amore della natura; almeno nelle classi inferiori; di abolire l'amore della natura, ma non la tendenza ad  adoperare i mezzi di trasporto. Era infatti essenziale che si continuasse ad andare in campagna, anche se la si odiava. Il problema consisteva nel trovare una ragione economicamente migliore della semplice passione per primule e paesaggi. Ed è stata trovata
« Noi condizioniamo le masse a odiare la campagna ›› concluse il Direttore. « Ma contemporaneamente le condizioniamo ad amare ogni genere di sport all aria aperta. Nello stesso tempo facciamo sì che tutti gli sport all'aria aperta rendano necessario l'uso di apparati cornplicati. In questo modo si consumano articoli manufatti e si adoperano mezzi di trasporto››

Condizionati al ruolo che dovranno svolgere fin dall'infanzia, predestinati.
La monogamia, i sentimenti e affezionarsi a qualcuno, creare un legame è contro le regole, la morale, eppure anche se cercano di spegnere i sentimenti e controllare le emozioni qualcuno sfugge, come sempre c'è qualcuno che cerca il proibito, la trasgressione in questo caso Lenina che non di adatta alla promiscuità, tende alla monogamia, frequentando per più di 4 mesi sempre lo stesso ragazzo e nessun altro.

Ancor prima dell'infanzia! Già nella "fabbrica" vengono condizionati a livello di sviluppo fisico e mentale, alcuni vengono volutamente danneggiati in modo da bloccare lo sviluppo cognitivo, in fin dei conti tutto quello che dovranno fare è svolgere lavori meccanici e ripetitivi. Vengono suggestionati dalla "ipnopedia" già dagli ulltimi mesi di "gestazione"
Suggestiva la spiegazione della creazione dei gemelli in serie, destinati tutti alle stesse mansioni, è da li che secondo me il film Matrix prende l'ispirazione per i "campi di esseri umani"

Vedi il profilo dell'utente
30
Arwen
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Non mi ricordo Matrix, credo di non averlo mai visto per intero ma a pezzi, comunque ci sono delle similitudini anche con Fahrenheit quando si parla abolizione della cultura del passato, distruzione monumenti storici, chiusura dei musei, di distruzione di tutti i libri pubblicati prima della salita al potere di questo Ford che mi pare sostituisca anche Cristo e l'antico modo di datare, una sorta di dio sembra.

Al rientro dalle vacanze posterò altre citazioni.

Vedi il profilo dell'utente
31
Arwen
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
"Scossero tutti il capo. « Famiglia, monogamia, romanticismo. Dappertutto l'esclusivismo, dappertutto la convergenza dell'interesse, uno stretto incanalamento di impulsi e di energie. « Ma ognuno appartiene a tutti gli altri » egli concluse, ricordando il proverbio ipnopedico. Gli studenti annuirono, approvando energicamente una dichiarazione che oltre sessantaduemila ripetizioni nell'oscurità avevano fatto loro accettare, non solamente per vera ma per assiomatica, intuitiva, assolutamente inconfutabile. […]

[...]  « Pensate all'acqua sotto pressione in un tubo . ›› La pensarono. « Lo buco una volta ›› disse il Governatore. « Che getto! ››
Lo buco venti volte. Ci furono venti piccole fontanelle [...]

[...] ” Madre, monogamia, romanticismo. Alta schizza la fontana; furioso e spumeggiante è il getto violento, la pressione ha un'unica via d'uscita. Amor mio, bambino mio. Non c'era da stupirsi che quei poveri premoderni fossero pazzi e malvagi e miserabili. Il loro mondo non permetteva loro di prendere le cose per la via più semplice, non permetteva loro di essere sani di spirito, virtuosi, felici. E con le madri e gli amanti, con le proibizioni alle quali non erano condizionati ad obbedire, con le tentazioni e i rimorsi solitari, con tutte le malattie e il dolore che li isolava senza fine, con le incertezze e la povertà, essi erano costretti a sentire fortemente. E sentendo fortemente (fortemente, oltre tutto, in solitudine, in un disperato isolamento individuale) come potevano essere stabili? »  « La stabilità » disse il Governatore « la stabilità. Non c’è civiltà senza stabilità sociale.
Non  c'è stabilità sociale senza stabilità individuale. » La sua voce era una tromba. Ascoltandolo si sentivano più grandi, più caldi. « La macchina gira, gira, e deve continuare a girare, sempre.[...]

[...]« La stabilità ›› insisteva il Governatore « la stabilità. Il bisogno primo e ultimo. La stabilità. Donde tutto ciò.› Con un gesto della mano indicò i giardini, l'enorme edificio del Centro di Condizionatura, i bambini nudi nascosti tra i cespugli o che si rincorrevano sull'erba. […]


Condizionati fin da piccoli a sentirsi parte di un tutto. Mi ricordano tanto tutti quei regimi totalitari che puntano sul condizionamento della popolazione partendo da progetti di selezione fin da piccoli per le mansioni più adatte con una sorta di programmazione.
Non tanto fantascientifico.

Dal libro:la felicità e la stabilità individuale in funzione della collettività, quindi niente legami, niente monogamia, fin dal concepimento una catena di montaggio di imbottigliamento.
Favoriti gli incontri, l'erotismo e la sessualità finalizzata alla felicità e stabilità in funzione della collettività, senza complicazioni di gravidanze.
Il concepimento e la gravidanza, per il mondo del Selvaggio John, considerato come perversione, trasgressione, motivo di vergogna ed imbarazzo.

Felicità e stabilità mantenuta attraverso il controllo delle emozioni con il soma, che da quanto ho capito è una sorta di droga, una panacea per quasi tutti i mali.
Un aiuto a sopportare le forti emozioni o quelle spiacevoli.


Non ho terminato la lettura mi mancano un paio di capitoli e poi nella mia versione c'è anche "Il ritorno al mondo nuovo" che mi pare un'appendice di approfondimento, mi prendo ancora qualche giorno fino a fine settimana se non è un problema.

Vedi il profilo dell'utente
32
Miss.Stanislavskij
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Anche nel mio c'è "ritorno al mondo nuovo", non l'ho letto. Giovedì restituisco il libro in biblioteca, proverò a leggerlo questo fine settimana.

Vedi il profilo dell'utente
33
Arwen
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Io credo non riuscirò a leggerlo devo renderlo per domani, però ho finito il Mondo Nuovo.
Un ultima citazione:

“Bottiglia mia, sei tu che ho sempre amato!
Bottiglia mia, perché fui travasato?
Azzurri sono i cieli nel tuo seno,
è il tempo dentro te sempre sereno.
Poiché
Non esiste bottiglia nel creato,
o bottiglietta mia, simile a te.”

La "mamma" è sempre la mamma anche se si tratta di una bottiglia, una provetta, una scimmia...  inizio a sorridere
Un utero bottiglia...

Vedi il profilo dell'utente
34
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 2 di 2]

Vai alla pagina : Precedente  1, 2

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum