Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Cosa è il Bene?

Condividere 

Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 2]

1
victorinox
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
"Il bene e il male sono solamente pregiudizi di Dio" disse il serpente.
Riflettiamoci un attimo su.Siamo abituati,nella nostra società, ad avere una concezione standardizzata di un concetto fondamentale nella vita dell'uomo. Esiste il bene in senso cattolico (per esempio aiutare il prossimo o fare carità), esiste il bene della ragion di stato (contribuire alla crescita della propria patria) esiste una molteplicità di beni a cui siamo soliti adattarci. Ma è davvero così semplice fare del bene?
Dipende dai casi magari. Se, ad esempio, vedo un amico attaccato da una persona, io decido di fare del bene aiutandolo nella sua difesa. Ma se poi l'altra persona mi avverte che in realtà lo scopo del mio amico conquistare il mondo e sterminare tutta la Terra, allora decido di fare del bene e aiutare la persona che lo stava attaccando affinchè ciò non possa accadere. Ma se ci rifletto su e capisco che non sia bene decidere con la violenza una questione così importante dal punto di vista ideologico, decido di non aiutare nessuno dei due.
Come vedete, il concetto di bene è qualcosa di assolutamente contorto e decisamente personale. La domanda che voglio porvi è perciò: cos'è il bene per voi?
Un'unica raccomandazione: pensateci un po' su prima, ragionate in senso "extramorale". ok

Vedi il profilo dell'utente
2
LieveMente
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Non ci penso troppo su...non fa parte della mia natura... Direi che il bene si possa assimilare alla tolleranza...alla capacità di accettare intenti e desideri diversi dai nostri. Comprendere...fin dove sia possibile...non oltre...

Vedi il profilo dell'utente
3
kohkarunagi
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Un pompino con l'ingoio, con lei che mi ringrazia dopo aver finito di trastullarmi.

Vedi il profilo dell'utente
4
paolo iovine Online
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
il bene è ciò che finisce bene.

Vedi il profilo dell'utente
5
Lady Joan Marie
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Il bene è quando facciamo ciò che ci detta il cuore.

Vedi il profilo dell'utente
6
paolo iovine Online
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
sicura ?

Vedi il profilo dell'utente
7
kohkarunagi
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

@Lady Joan Marie ha scritto:Il bene è quando facciamo ciò che ci detta il cuore.
Per citare il sommo poeta Dante Alighieri, quel che hai scritto mi par tanto una belinata melensa senza capo né coda.
Faccio un esempio: se il cuore mi dicesse di darti una coltellata in un occhio, ovvero di ammazzarti il cane dopo averlo torturato per ore, in quale universo potresti sostenere che ciò è bene?

Vedi il profilo dell'utente
8
Lady Joan Marie
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Quello si può chiamare bene ma anche buon senso della ragione! Perchè se si dà sfogo a tutti i nostri lapsus negativi non è buon senso ma pazzia.

Vedi il profilo dell'utente
9
kohkarunagi
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Pure questa invero par tanto una cazzata immane.
Ripeto la domanda: secondo il tuo dire, se il mio cuore mi dicesse di darti una coltellata in un occhio, ciò sarebbe un bene.
Senza essere strafatta di acidi, come potresti mai sostenere la veridicità di ciò?

Vedi il profilo dell'utente
10
Lady Joan Marie
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Come ti ho già detto è la ragione a guidare i nostri passi, se ti viene voglia di prendere a coltellate qualcuno quello non è bene ma male e follia.

Vedi il profilo dell'utente
11
Pazza_di_Acerra
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Anche se è dettato dal cuore?

Vedi il profilo dell'utente
12
Lady Joan Marie
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Il cuore è fatto per amare e comprendere l'altro, non per prenderlo a coltellate.

Vedi il profilo dell'utente
13
kohkarunagi
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

@Lady Joan Marie ha scritto:Il cuore è fatto per amare e comprendere l'altro, non per prenderlo a coltellate.
Il cuore è fatto per pompare sangue, non per amare.
Per cuore convenzionalmente si intende uno slancio emotivo. Da ciò ripeto la domanda: se il cuore mi dice di versarti un litro di acido in faccia, ciò è bene?

Vedi il profilo dell'utente
14
Automaalox
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

@kohkarunagi ha scritto:
@Lady Joan Marie ha scritto:Il cuore è fatto per amare e comprendere l'altro, non per prenderlo a coltellate.
Il cuore è fatto per pompare sangue, non per amare.
Per cuore convenzionalmente si intende uno slancio emotivo. Da ciò ripeto la domanda: se il cuore mi dice di versarti un litro di acido in faccia, ciò è bene?

Devi specificare, perché se è un litro di acido ialuronico ti paga pure.

Vedi il profilo dell'utente
15
Lady Joan Marie
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

@Automaalox ha scritto:
@kohkarunagi ha scritto:
@Lady Joan Marie ha scritto:Il cuore è fatto per amare e comprendere l'altro, non per prenderlo a coltellate.
Il cuore è fatto per pompare sangue, non per amare.
Per cuore convenzionalmente si intende uno slancio emotivo. Da ciò ripeto la domanda: se il cuore mi dice di versarti un litro di acido in faccia, ciò è bene?

Devi specificare, perché se è un litro di acido ialuronico ti paga pure.
Non è bene versare in faccia ne acido ialunorico e nemmeno acido muriatico, ribadisco: è follia pura!

Vedi il profilo dell'utente
16
nextlife
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Come darti torto, Lady?
Non è bene «gettarlo sul viso» poiché si inietta.
Vedi la voce "filler" in medicina estetica.

Vedi il profilo dell'utente
17
Lady Joan Marie
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

@nextlife ha scritto:Come darti torto, Lady?
Non è bene «gettarlo sul viso» poiché si inietta.
Vedi la voce "filler" in medicina estetica.
Per ora io non ne ho bisogno! Linguino

Vedi il profilo dell'utente
18
kohkarunagi
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

@Lady Joan Marie ha scritto:
@Automaalox ha scritto:
@kohkarunagi ha scritto:
@Lady Joan Marie ha scritto:Il cuore è fatto per amare e comprendere l'altro, non per prenderlo a coltellate.
Il cuore è fatto per pompare sangue, non per amare.
Per cuore convenzionalmente si intende uno slancio emotivo. Da ciò ripeto la domanda: se il cuore mi dice di versarti un litro di acido in faccia, ciò è bene?

Devi specificare, perché se è un litro di acido ialuronico ti paga pure.
Non è bene versare in faccia ne acido ialunorico e nemmeno acido muriatico, ribadisco: è follia pura!
Ma se no lo dice il cuore no, è bene. Stando al tuo ragionamento

Vedi il profilo dell'utente
19
PaperMoon
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
quore non ragiona, "sente", a volte anche troppo egoisticamente
La raggione vigila, o almeno dovrebbe, quando c'è e in proporzione a quanta ce n'è, spesso irrigidita e irregimentata

Il "bene" e' relativo, risultato della somma dei valori relativi di quore e raggione

Per il bene assoluto la parola ai filosofi

Vedi il profilo dell'utente
20
SergioAD

Viandante Storico
Viandante Storico
Il Dalai Lama dice un po' di cose tra cui dice anche che gli piace fare le scoreggie liberatorie in aero – effettivamente in volo quando si va nella toletta va via lo stimolo e ritorna solo quando si rivà al posto e c'è del disagio. Però parla del cuore come dice Lady Joan Marie.

Questo contesto del "bene" è molto facile da manipolare senza necessariamente essere nemmeno troppo soggettivi. Però dire che la normalità sta tra bene e non bene, perfertamente bilanciata sul valore nullo, diciamo tra +10 e ̵10 la normalità non è 0 ma sul positivo.

Dice Wikipedia -

Edonismo indica qualsiasi genere di filosofia o scuola di pensiero che identifichi il bene morale col piacere, riconoscendo in esso il fine ultimo dell'uomo. Eudemonismo è la dottrina morale che riponendo il bene nella felicità la persegue come un fine naturale della vita.

Dall'eudemonismo va distinto l'edonismo che si propone come fine dell'azione umana il "conseguimento del piacere immediato" inteso come godimento (come pensava la scuola cirenaica di Aristippo) o come assenza di dolore (secondo la concezione epicurea).
Inoltre, se essere degli ottimisti è una delle condizioni necessarie per raggiungere qualsiasi obbiettivo non vale per sempre, non è un valore assoluto un po' come il moralismo. Ovviamente anche per i nazisti è stato così allora dipende anche dallo stato ci coscienza.

Dico aldilà di soddisfare gli istinti primordiali, compreso il piacere di provocare dolore o vincere uccidendo un nemico. Insomma la risposta semplice l'ha data Lady Joan Marie, ma sostanzialmente non saprei quali risposte siano migliori compreso questo mio pensiero banale.

Intanto l'amichevolezza è un buon percorso.

http://www.osho.com/it/read/osho/osho-on-topics/friendliness

Vedi il profilo dell'utente
21
SergioAD

Viandante Storico
Viandante Storico
Riferimento.

Una Signora ha scritto:un argomento che può spaccare in due l'opinione pubblica: l'eutanasia non volontaria e, nella fattispecie, nei confronti di neonati con gravi forme di handicap.

Peter Singer, filosofo contemporaneo e docente di etica, basa il suo pensiero su quattro punti principali:

1) Il dolore è negativo, dove per dolore si intende qualsiasi genere di sofferenza sia fisica che psicologica, a prescindere da chi lo provi;

2) Gli esseri umani non sono gli unici capaci di provare sofferenza o dolore, queste condizioni appartengono anche alla maggior parte degli animali non umani, molti dei quali sono in grado di provare anche forme di sofferenza che vanno al di là di quella fisica ( l’angoscia di una mamma separata dai suoi piccoli , la noia dell’esser chiusi in una stretta gabbia senza far nulla);

3) Nel soppesare la gravità dell’atto di togliere una vita, bisogna prescindere da: razza, sesso, specie, ma analizzare altre caratteristiche dell’essere che verrebbe ucciso: suo desiderio di continuare o meno a vivere, qualità della vita che sarebbe in grado di condurre;

4) Tutti noi non siamo responsabili solo di quello che facciamo, ma anche di quello che avremo potuto impedire o che abbiamo deciso di non fare.

approfondimenti a questo link: http://forumliberamente.forumattivo.it/t32-peter-singer-eutanasia-aborto-e-infanticidio

Leggete infanticidio... qualcosa non va oppure è così? Eppure stiamo parlando di Peter Singer, quello dell'altruismo effettivo. Poi dopo leggete anche questo articolo e decidete se bisogna inserire fonti e contesti quando si dicono certe cose...

http://www.huffingtonpost.it/leonardo-caffo/giornalismo-senza-fonti-falsa-tesi-attribuita-a-peter-singer-_b_7312416.html

Si riferisce a Sonia Bedeschi de "il giornale" quando ha scritto questo articolo
http://www.ilgiornale.it/news/cronache/stroncare-bambini-disabili-contenere-i-costi-sanit-1129698.html  

Anche "il Foglio" disse le stesse cose.

Ecco Singer, ho selezionato i sottotitoli in italiano.



Il tema associato a cos'è il bene è "l'eutanasia non volontaria per coscienza insufficiente come nel casi di bambini è infanticidio?"

Vedi il profilo dell'utente
22
nikki66
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
"Se si potesse prevedere tutto il male che può nascere dal bene che crediamo di fare!"
L. Pirandello - Sei personaggi in cerca d'autore

Vedi il profilo dell'utente
23
Exodus
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
A mio avviso e per quel pochissimo che conosco, non so definire in modo univoco e universale una definizione di bene e male valida per tutti è per ogni occasione.

sulla terra , a livello di stati ,esistono le leggi scritte e non .Diverse e più disparate .
I valori cambiano moltissimo di società in società.

A livello personale e nell'educazione dei figli si cerca di dare definizioni di bene e male a livello di base e sopravvivenza.
in base alla propria cultura ed esperienza di vita .

Ognuno di noi nella vita cercherà di scegliere , se puo' scegliere , ciò che al momento
ritiene bene o male.
E non sempre ci si prende.
A volte lo si sapeva da prima, a volte te ne accorgi dopo.

NB. dal letame nascono i fiori
dai diamanti non nasce niente.

De Andrè.

Bella frase , non so a che serve ma fa sempre bella figura facepalm

Vedi il profilo dell'utente
24
LieveMente
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@nikki66 ha scritto:"Se si potesse prevedere tutto il male che può nascere dal bene che crediamo di fare!"
L. Pirandello - Sei personaggi in cerca d'autore


Questa è davvero bella. Vuol dire che a volte è meglio non fare niente...

Vedi il profilo dell'utente
25
Il gatto
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Infatti e' la linea conservativa mediamente attuata in mancanza di obbligo di agire che ti minaccia.

Vedi il profilo dell'utente
26
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 2]

Vai alla pagina : 1, 2  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum