Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Insofferenza

Condividere 

Andare alla pagina : 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 2]

1
UnNickIntelligente
avatar
Viandante Forestiero
Viandante Forestiero
Quanto spesso vi capita di essere del tutto insofferenti nei confronti degli altri e di ricercare volontariamente la solitudine senza peraltro che ci sia un valido motivo, a parte quello di percepire un po' tutti come "fastidiosi"?

Vedi il profilo dell'utente
2
emma55
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Eccomi, sara' che il mio lavoro mi impegna psicologicamente e fisicamente, che una volta a casa, non voglio sentire nessuno, non voglio sentire il telefono ne il chiacchiericcio inutile di qualcuno " fastidioso"....saro' asociale?
Ma e' l unico modo che mi permette di ricaricarmi.

Vedi il profilo dell'utente
3
luci62
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
mi è capitato in seguito a periodi di tanto(troppo) lavoro.capiterà siuramente ancora.
la mia insofferenza non si limita alle persone,non mi interessa più la musica,non leggo,non mi stuzzica nessun boccone...è l'anticamera dell'esaurimento. mi aiutano l'attività fisica e il contatto con la natura.
siamo costretti a caricare più del dovuto causa il lavoro o il modo di vita,e non c'è mai abbastanza tempo per scaricare.arriva una volta tanto il troppo pieno.normale.

Vedi il profilo dell'utente
4
paolo iovine
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
a me la solitudine dà un senso di spazio, un grande spazio; uno spazio infinito nel quale perdersi nell' ateismo più assoluto.

Vedi il profilo dell'utente
5
luci62
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
la solitudine piace anche a me.ma ci sto bene solo se sto bene.

Vedi il profilo dell'utente
6
paolo iovine
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
cosa intendi per stare bene ? Io, quando sono in solitudine, mi sento una forza nelle braccia che potrei mandare ko King Kong.

Vedi il profilo dell'utente
7
luci62
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
sto bene quando sta bene il mio corpo,e riesco a liberare la mente.(poi ognuno ha i suoi metodi)












Vedi il profilo dell'utente
8
paolo iovine
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
la cura del corpo è importante, anche per il benessere della mente, libera endorfine.

Vedi il profilo dell'utente
9
luci62
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
magari mi sono spiegata male,intendevo dire che quando ti senti come dice l'amico di sopra,cerchi la solitudine si.ma non è la stessa che cerco io quando sto bene.è un isolarsi perchè si è saturi.

Vedi il profilo dell'utente
10
paolo iovine
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
storia d' Italia , di libertà e di meridione.

Vedi il profilo dell'utente
11
Rupa Lauste
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

@UnNickIntelligente ha scritto:Quanto spesso vi capita di essere del tutto insofferenti nei confronti degli altri e di ricercare volontariamente la solitudine senza peraltro che ci sia un valido motivo, a parte quello di percepire un po' tutti come "fastidiosi"?

ogni sacrosanto giorno.
E so di avere perfettamente ragione.

Vedi il profilo dell'utente
12
MariThePhilippiz
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Io me la godo molto la solitudine, quando sono serena. Se, però, inizio a percepire gli altri come "fastidiosi" significa solo che sono esaurita e/o depressa.

Vedi il profilo dell'utente
13
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem

@UnNickIntelligente ha scritto:Quanto spesso vi capita di essere del tutto insofferenti nei confronti degli altri e di ricercare volontariamente la solitudine senza peraltro che ci sia un valido motivo, a parte quello di percepire un po' tutti come "fastidiosi"?

Molto, molto spesso. Ma è colpa mia, e conosco bene il fenomeno.

Io sono limitato, ho scoperto. Riesco a fare una sola cosa alla volta, in modo cosciente, ed a quella dedico tutta quasi la mia attenzione. Il resto è per me sfondo, ignorato fino all'emergenza.
Quando lo sfondo si fa turbolento ( e ci vuole poco ) mi infastidisce.

Ecco, sto scrivendo questo messaggio e mia moglie mi dice qualcosa da un'altra stanza; devo fare uno sforzo per distogliermi da questa applicazione e seguire quello che dice. Sono già infastidito prima di capire che ha detto una banalità, tanto per "fare conversazione" - cosa importante, per lei.
Non sono più "infastidito", sono già "incazzato"

Vedi il profilo dell'utente
14
Miss.Stanislavskij
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

@UnNickIntelligente ha scritto:Quanto spesso vi capita di essere del tutto insofferenti nei confronti degli altri e di ricercare volontariamente la solitudine senza peraltro che ci sia un valido motivo, a parte quello di percepire un po' tutti come "fastidiosi"?

Raramente. Spesso sono sola nell'arco della giornata ed evito intenzionalmente i luoghi affollati.

Vedi il profilo dell'utente
15
Arwen
avatar
Viandante Affezionato
Viandante Affezionato
Ci sono momenti in cui tutti mi vanno stretti e mi isolo con le cuffiette della musica, un modo per ricaricarmi, rilassarmi.

Vedi il profilo dell'utente
16
kohkarunagi
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

@UnNickIntelligente ha scritto:Quanto spesso vi capita di essere del tutto insofferenti nei confronti degli altri e di ricercare volontariamente la solitudine senza peraltro che ci sia un valido motivo, a parte quello di percepire un po' tutti come "fastidiosi"?
Tutti i santi giorni. È una cosa estremamente salutare.

Vedi il profilo dell'utente
17
Cenere79
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico

@UnNickIntelligente ha scritto:Quanto spesso vi capita di essere del tutto insofferenti nei confronti degli altri e di ricercare volontariamente la solitudine senza peraltro che ci sia un valido motivo, a parte quello di percepire un po' tutti come "fastidiosi"?

Quotidianamente e purtroppo non posso isolarmi come vorrei.
Sono dunque costretta a sopportare e a fingere.
Il livello di finzione della mia vita è mostruosamente alto.

Vedi il profilo dell'utente
18
LieveMente
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Io sono un passo avanti. Provo insofferenza anche verso me stessa

Vedi il profilo dell'utente
19
vanth
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
col tempo ho imparato a ricercare la compagnia di persone con cui trovo piacevole stare, che condividono i miei stessi valori,  dotati di rispetto e sensibilità sufficiente da cogliere con uno sguardo quando 'non è il momento', e viceversa.

insofferenza vera e propria no, al limite indifferenza, pena



Vedi il profilo dell'utente
20
Lady Joan Marie
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Certe volte è bello stare soli con noi stessi per riflettere sulla nostra vita e pensare a ciò che di buono o cattivo abbiamo fatto per non ripetere con gli altri gli stessi sbagli.

Vedi il profilo dell'utente
21
MariThePhilippiz
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente

@Lucio Musto ha scritto:

Sono già infastidito prima di capire che ha detto una banalità, tanto per "fare conversazione" - cosa importante, per lei

O Musto, lasciatelo dire, mi hai fatto venire il nervùs. 'Sta cosa che hai scritto è quasi crudele, cavoli.

Vedi il profilo dell'utente
22
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem

@MariThePhilippiz ha scritto:
@Lucio Musto ha scritto:

Sono già infastidito prima di capire che ha detto una banalità, tanto per "fare conversazione" - cosa importante, per lei

O Musto, lasciatelo dire, mi hai fatto venire il nervùs. 'Sta cosa che hai scritto è quasi crudele, cavoli.

certo che me lo lascio dire!...
ognuno è libero di dire quello che vuole
e mi spiace anche di averti fatto venire il nervùs!... ma più che offrirti una camomilla, in riparazione... non saprei cos'altro fare, se non mentire... cosa che gradiresti ancora di meno, temo...

Vedi il profilo dell'utente
23
luci62
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
se può consolarti,caro Lucio,il mio compagno che non è vecchio come noi,si comporta allo stesso modo se lo disturbo con le mie chiacchiere quando gioca alla ps

Vedi il profilo dell'utente
24
Lucio Musto
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem

@luci62 ha scritto:se può consolarti,caro Lucio,il mio compagno che non è vecchio come noi,si comporta allo stesso modo se lo disturbo con le mie chiacchiere quando gioca alla ps

no, non mi consola... a me spiace perdere la concentrazione che già ormai trovo faticoso mantenere,
e m'incazza la mancanza di finezza di chi mi sta accanto, sa la cosa, e se ne straimpipa.
Poi, se la "materia" della mia concentrazione sia importante o meno, solitario di carte o estasi divina...
cortesemente, volete lasciare che lo stabilisca io, per me, in perfetta reciprocità del mio riguardo
verso la vostra persona?

Vedi il profilo dell'utente
25
Sigfrid
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Cerco spesso il silenzio anche in piena confusione come può essere dentro una stazione ferroviaria affollata o in metro. E' per me impossibile non avere momenti di silenzio, perchè senza ascoltare se stessi, non si può relazionarsi con attenzione verso chi si incontra.

Vedi il profilo dell'utente
26
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 2]

Andare alla pagina : 1, 2  Seguente

Argomenti simili

-

» Insofferenza

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum