Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Islamismo vs cristianesimo

Condividere 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Ayatolla Ruhollah Khomeyni

L'Islam o è politica o non è nulla [...] la guerra è una benedizione per il mondo e per ogni nazione [...] una religione senza guerra è zoppa [...] Allah ordina agli uomini di condurre una guerra e uccidere [...] i nostri giovani combattenti sanno che l'uccisione degli infedeli è uno dei compiti più nobili che Allah affida all'umanità.

Gli infedeli non hanno diritto di promuovere la loro religione né di pubblicare i loro libri nei paesi islamici ed è fatto divieto ai musulmani e ai loro figli di avvicinare i loro libri e le loro riunioni.
Al figlio che scelse l'infedeltà di essere non musulmano sarà chiesto di pentirsi (e tornare all'Islam), altrimenti sarà messo a morte.

Un uomo può avere piacere sessuale con una ragazza giovane quanto una bambina. Tuttavia non deve penetrarla. Se egli la penetra e la ragazza è violata, allora egli diventa responsabile del suo mantenimento per tutta la vita. Questa ragazza, però, non conterebbe come una delle sue quattro mogli legittime. L'uomo non ha il diritto di sposare la sorella della ragazza.

Alexis de Tocqueville

Maometto ha fatto calare dal cielo e messo nel Corano non soltanto dottrine religiose, bensì massime politiche, leggi civili e penali, teorie scientifiche. Il Vangelo, invece, non parla che dei rapporti generali degli uomini con Dio e fra di loro. All'infuori di questo non insegna nulla e non obbliga a credere nulla. Già basta questa, tra infinite ragioni, per indicare che la prima di queste due religioni non potrebbe reggere a lungo in tempi culturalmente illuminati e democratici, mentre la seconda è destinata a regnare in quelli come negli altri.

Dopo aver studiato moltissimo il Corano, la convinzione a cui sono pervenuto è che nel complesso vi siano state nel mondo poche religioni altrettanto letali per l'uomo di quella di Maometto. A quanto vedo, l'Islam è la causa principale della decadenza oggi così evidente nel mondo musulmano, e, benché sia meno assurdo del politeismo degli antichi, le sue tendenze sociali e politiche sono secondo me più pericolose. Per questo, rispetto al paganesimo, considero l'Islam una forma di decadenza anziché una forma di progresso.

@magonzo
hai studiato anche Tocqueville? SGHIGNAZZARE
Ti ho messo in neretto la frase in cui afferma che il cristianesimo NON E' una dottrina morale, nè un codice morale, nè una dottrina politica.
Come vedi l'unico a non averlo capito sei tu. SGHIGNAZZARE

Si...lo ammetto. Gli ignoranti presuntuosi e imbecilli mi infastidiscono. Però - anche - mi divertono. SGHIGNAZZARE

Vedi il profilo dell'utente
2
Magonzo
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

@xmanx ha scritto:Alexis de Tocqueville

Maometto ha fatto calare dal cielo e messo nel Corano non soltanto dottrine religiose, bensì massime politiche, leggi civili e penali, teorie scientifiche. Il Vangelo, invece, non parla che dei rapporti generali degli uomini con Dio e fra di loro.

e questa non è dottrina morale ?  SGHIGNAZZARE


@magonzo
hai studiato anche Tocqueville? SGHIGNAZZARE

certo che sì Sorriso Scemo


Ti ho messo in neretto la frase in cui afferma che il cristianesimo NON E' una dottrina morale, nè un codice morale, nè una dottrina politica.
Come vedi l'unico a non averlo capito sei tu. SGHIGNAZZARE

Si...lo ammetto. Gli ignoranti presuntuosi e imbecilli mi infastidiscono. Però - anche - mi divertono. SGHIGNAZZARE

veramente Tocqueville scrive questo, ma tu sei un analfabeta sostanziale: sai leggere, ma non capisci il senso di ciò che è scritto:

Il Vangelo, invece, non parla che dei rapporti generali degli uomini con Dio e fra di loro.

ora, cosa c'è di più palesemente dottrina morale del disciplinare i rapporti tra gli uomini, e soprattutto in relazione a quella che si afferma come Volontà di Dio ?
"ama il prossimo tuo...", "è più facile che un cammello...", "non l'uomo per il Sabato...", "non sappia la tua destra...", e mi fermo qui...

tu sostieni che tutto ciò non è dottrina morale ?    

in quella frase che citi, Tocqueville ha inteso che il Cristianesimo non implica che la sua dottrina morale suggerisca precise dottrine politiche, che attribuisce invece all'Islam:
Maometto ha fatto calare dal cielo e messo nel Corano non soltanto dottrine religiose, bensì massime politiche, leggi civili e penali, teorie scientifiche

ma tu non capisci cosa è scritto e prendi fischi per fiaschi avvitandoti nella tua polemica sciocchina e persa in partenza;

vedi, tu sei come uno che abbia letto che Berlusconi ha comprato il Milan non perché gli interessi il calcio, ma per la pubblicità, e che il cav. abbia detto retoricamente "per me il Milan non è una squadra di calcio, ma un asset d'impresa";
e si sia convinto che effettivamente il Milan non è una squadra di calcio, nonostante scenda in campo, giochi, vinca, perda, ecc... SGHIGNAZZARE

Vedi il profilo dell'utente
3
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
il termine "disciplinare" lo hai aggiunto tu.

Infatti un conto è dire come ha detto Tocqueville: "Il Vangelo, invece, non parla che dei rapporti generali degli uomini con Dio e fra di loro."
Altra cosa è dire - come fai tu - "Il Vangelo disciplina i rapporti generali tra gli uomini".

Hai aggiunto una parolina - "disciplinare" - che dimostra come tu non abbia capito un cazzo.
Nè di quello che ha detto Gesù, nè di quello che ha detto Tocqueville.
Gesù non disciplina i rapporti tra gli uomini. Ma si limita a dire che gli uomini sono figli, quindi fratelli. Punto. Poi lascia che siano gli uomini - se vogliono e nella loro piena libertà - a trarre le conclusioni pratiche.
Gesù afferma primariamente un "essere". Non un "fate".

"ama il prossimo tuo...", "è più facile che un cammello...", "non l'uomo per il Sabato...", "non sappia la tua destra..."...
In effetti queste frasi affermano un "fate"...e sembrerebbero in contraddzione con quanto ho appena detto.

Ma vedi magonzo....Gesù ha anche detto:
"Se la tua mano o il tuo piede ti è occasione di scandalo, taglialo e gettalo via da te; è meglio per te entrare nella vita monco o zoppo, che avere due mani o due piedi ed essere gettato nel fuoco eterno. E se il tuo occhio ti è occasione di scandalo, cavalo e gettalo via da te; è meglio per te entrare nella vita con un occhio solo, che avere due occhi ed essere gettato nella Geenna del fuoco."
Ha anche detto di non proccuparsi di come vestirsi e cosa mangiare.  SGHIGNAZZARE

Ora...secondo la tua CRASSA ignoranza dovremmo ritenere che i cristiani dovrebbero cavarsi gli occhi e tagliarsi le mani e i piedi. O andare in giro nudi.  SGHIGNAZZARE
Cioè che questo faccia parte della "dottrina morale cristiana". SGHIGNAZZARE
Questo lo lasciamo fare agli islamisti e agli ebrei, che hanno una religione che impone loro di seguire alla lettera ciò che c'è nei loro testi sacri. SGHIGNAZZARE

Solo un imbecille come te può elevare a dottrina morale quelle che sono frasi "esplicative" e "parabole" di Gesù. E cioè esempi - e indicazioni - che servono SOLO ad aprire la mente di chi ascolta, e non precetti morali da seguire alla lettera. Esattamente la stessa funzione che hanno i koan nello Zen.

Il fatto che tu crei un corpus di dottrina morale partendo dagli esempi esplicativi di Gesù, mi fa capire come tu del cristianesimo non abbia capito un cazzo.
Ah...sei in buona compagnia eh. I preti fanno la stessa cosa. SGHIGNAZZARE

Studia magonzo....studia.

Vedi il profilo dell'utente
4
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
ah magonzo....studia. SGHIGNAZZARE

Koan

Nella filosofia zen il kōan è una frase paradossale o una storia usata per aiutare la meditazione e risvegliare una natura più profonda, di solito narra l'incontro tra un maestro ed il suo discepolo nel quale viene rivelata la natura più profonda delle cose.

Scopo del Kōan

Qual è lo scopo del kōan? È quello di umiliare la ragione e di mostrarne l'impotenza. In pratica, è quello di mettere il discepolo - è sempre il maestro zen che dà a ogni discepolo il kōan adatto per lui - di fronte a un vicolo cieco e a una strada senza uscita, da cui deve cercare in ogni modo di uscire. Quando, dopo inutili sforzi, si accorgerà di non poter trovare una soluzione logica e quindi si convincerà di dover abbandonare la ragione logica, egli comincerà a praticare il kōan nella maniera giusta, riflettendo giorno e notte su di esso con grande intensità fino a che diventerà egli stesso il kōan. Continuando ad applicarsi, tutto a un tratto, il kōan scomparirà dalla sua coscienza e questa si troverà completamente vuota. Basterà allora una qualsiasi occasione - un suono che colpisce l'udito, la vista di un oggetto, una sensazione forte - perché il suo spirito si apra a una “nuova visione” della realtà: è la“illuminazione” (satorì). Questo processo può durare anche alcuni anni e può essere necessario ricorrere a diversi kōan; però chi si applica con costanza al kōan sotto la direzione di un maestro zen giunge necessariamente al satori.

Questo consiste in una “nuova visione” delle cose, cioè nel vedere la realtà “come realmente è”. Infatti la realtà è unitaria, non duale, come appare al pensiero logico che distingue soggetto e oggetto, essere e non-essere, sì e no, l'io empirico e l'Io (o il Sé) assoluto. Chi giunge al satori vede la realtà non attraverso il pensiero logico, ma intuitivamente: non dunque come appare illusoriamente attraverso lo schermo del pensiero discorsivo, ma come è realmente. È essenziale però notare che il satori non si comprende mediante un'analisi intellettuale, ma soltanto per esperienza personale. Chi non lo ha sperimentato non può dire che cosa esso sia. E neppure può dire che cosa sia lo zen, perché, come dice D. T. Suzuki, “senza il raggiungimento del satori nessuno può penetrare nella verità dello zen”.

Solo un imbecille si preoccuperebbe di seguire alla lettera un koan, come fosse un precetto morale.

Vedi il profilo dell'utente
5
Magonzo
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

@xmanx ha scritto:Solo un imbecille come te può elevare a dottrina morale quelle che sono frasi "esplicative" e "parabole" di Gesù. E cioè esempi - e indicazioni - che servono SOLO ad aprire la mente di chi ascolta, e non precetti da seguire alla lettera. Esattamente la stessa funzione che hanno i koan nello Zen.

solo un imbecille come me, chi abbia qualche nozione di filosofia,  2 miliardi di cristiani nel mondo, oltre che chiunque abbia buon senso;
tu no, ma certamente ne sai di più di questi miliardi che vanno contromano in autostrada  SGHIGNAZZARE

Il fatto che tu crei un corpus di dottrina morale partendo dagli esempi esplicativi di Gesù, mi fa capire come tu del cristianesimo non abbia capito un cazzo.
guarda che "dottrina morale" non è sinonimo di "precettistica dettagliata", come fraintendi nel tuo trip di scorregge polemiche;

il Vangelo è dottrina morale poiché tratta del discernimento tra ciò che è bene e ciò che è male e indica dei comportamenti conseguenti a quelle nozioni;
il fatto che tu definisca "porgi l'altra guancia" un "modo di essere", non lo rende meno comportamento;
e il fatto che i passi del Vangelo - così come i testi di altre religioni - siano scritti in modo da prestarsi in una certa misura ad interpretazioni diverse e ricorrano anche al paradosso, non esclude certo un indirizzo morale definito;
da cui puoi certamente evincere ciò che cristiano non è:

se io, per invidia nei confronti della tua superiore intelligenza e discernimento, sabotassi i freni della tua auto mettendo a rischio la tua vita, questo certamente sarebbe non conforme al dettato del Vangelo come evidente a chiunque in qualsiasi possibile lettura; il che implica necessariamente che il Vangelo esprima una dottrina morale, in questo caso inequivoca;

tu puoi anche nutrire una tua personale deontologia cristiana, se ti piace anche stravolgendo le relazioni di senso evidente contenute nel Vangelo; sono cazzi tuoi;

ma quando parli di "Cristianesimo" in termini ontologici, perché - come fai tu - lo citi come fatto storico e pietra di paragone, non puoi prescindere dalla realtà della lettera e della nozione comune e convenzionale - non necessariamente quella di una dottrina particolare, ma della lettura tecnica del senso - per cui il Vangelo esprime una dottrina morale, sul cui nucleo centrale c'è comune accordo tra miliardi di persone;

ora, forse Hara ti sa spiegare meglio che un ebreo che manchi di osservare alcuni precetti non sia meno ebreo - sotto il profilo religioso; forse il rabbino non lo considera un ebreo devoto, o forse anche un "cattivo ebreo";
e ho buone ragioni per ritenere che lo stesso valga per i musulmani, dato che in entrambe le fedi non esiste autorità che si autoinveste dell'interpretazione autentica dei testi;

se la Bibbia è un testo sacro del Cristianesimo, ma emendato da dottrina successiva, nulla impedisce che il Corano sia emendato da letture e dottrine successive.

Vedi il profilo dell'utente
6
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Studia cosa sono i koan.
E capirai la tecnica comunicativa usata da Gesù...che non aveva lo scopo di creare un elenco di nuovi precetti da seguire alla lettera.
E quindi non aveva lo scopo di creare una "nuova legge morale" o un "nuovo codice morale" da seguire alla lettera.

Tu assegni a Gesù la volontà di creare una "legge"...quando proprio lui si è scagliato contro l'adesione  imbecille e letterale alla legge e a un codice di comportamento morale. E proprio per questo lo hanno ammazzato. SGHIGNAZZARE

Studia magonzo...studia.
Più di questo non posso dirti. echeneso

Vedi il profilo dell'utente
7
Magonzo
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

@xmanx ha scritto:Studia cosa sono i koan.
E capirai la tecnica comunicativa usata da Gesù...che non aveva lo scopo di creare un elenco di nuovi precetti da seguire alla lettera.
E quindi non aveva lo scopo di creare una "nuova legge morale" o un "nuovo codice morale" da seguire alla lettera.
guarda, per me ti puoi anche inventare un Gesù buddista, tanto è sicuro che molti concetti sono ricorrenti;
ma questo non cambia l'oggettività del contenuto evangelico;

Tu assegni a Gesù la volontà di creare una "legge"...
ma nemmeno per idea; "non l'uomo per il Sabato..." è esattamente il contrario;
quando proprio lui si è scagliato contro l'adesione  imbecille e letterale alla legge e a un codice di comportamento morale. E proprio per questo lo hanno ammazzato. SGHIGNAZZARE
infatti, nel fare questo ha istituito un nuovo codice di comportamento morale, cioè ha espresso una dottrina morale;

forse nella tua fantasia fart-lisergica hai rielaborato un Gesù che rinnega i comandamenti; ti risulta che abbia detto agli apostoli:

beh, sapete... in verità vi dico che quella storia di "non uccidere" a me sembra una mezza cazzata; se uno vi sta davvero sui coglioni, perché privarvi del piacere di dargli un colpo di scure tra capo e collo ? magari ci scappa anche qualche soldino e gli trombate pure la moglie SGHIGNAZZARE

o altro del genere ?
e se il Cristianesimo ha fatto suoi i comandamenti, cosa sono questi se non una dottrina morale ?
perché vuoi massacrare il buon senso e renderti ridicolo ?
Studia magonzo...studia.
Più di questo non posso dirti. echeneso
certo, io ho ancora tantissimo da imparare;

ma se tu avessi occupato a leggere qualcosa di serio solo la metà del tempo che hai impiegato a digitare la parola "imbecille" su questo forum, avresti fatto un po' di bene a te stesso...

Vedi il profilo dell'utente
8
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
guarda magonzo...tu hai una conoscenza del cristianesimo molto nozionistica che è al livello della "dottrina" che si faceva ai bambini per fare la prima comunione SGHIGNAZZARE

il cristianesimo è cose ben più profonda, adulta, matura e avanzata.
e non mi sorprende affatto che tu lo ignori totalmente.
vista la scarsa comprensione che hai di tutto ciò che è a fondamento della nostra civiltà. echeneso

Benedetto Croce, Tocqueville...Oriana Fallaci, Natalia Ginzburg.
Ma tu, niente.
Rimani profondamente radicato nella tua ignoranza.
Non c'è niente da fare. Proprio non ci arrivi. E' troppo oltre la tua capacità intuitiva. echeneso

Vedi il profilo dell'utente
9
Magonzo
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

@xmanx ha scritto:guarda magonzo...tu hai una conoscenza del cristianesimo molto nozionistica che è al livello della "dottrina" che si faceva per fare la prima comunione SGHIGNAZZARE

il cristianesimo è cose ben più profonda, adulta, matura e avanzata.
e non mi sorprende affatto che tu lo ignori totalmente.
vista la conoscenza che hai di tutto ciò che è a fondamento della nostra civiltà. echeneso
mah...
tu sostieni che il Cristianesimo, fondato sui comandamenti, Vecchio e Nuovo Testamento, non sia dottrina morale;

dici a me che ignoro, ma non sai argomentare nulla; anche perché non c'è proprio nulla da argomentare nelle tue fantasie lisergiche:
il cristianesimo è cose ben più profonda, adulta, matura e avanzata.
non so cosa sia nella tua testa, ma questa è la tipica frase di chi non ha nulla da dire e all'oggettività contrappone "cose ben più profonde"; ma non dice quali; e se ci prova, spara cazzate;

nella realtà il cristianesimo è quello che è possibile verificare, a partire dai testi e dalle prassi; se questo lo chiami "nozionismo", contrapposto alle fantasie che restano nella tua testa, dato che non sei in grado di argomentare nulla, per me va pure bene.

Vedi il profilo dell'utente
10
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Bè...ho citato il pensiero di Benedetto Croce, Tocqueville...Oriana Fallaci, Natalia Ginzburg.
Penso di aver argomentato abbastanza.

Inoltre ti ho dimostrato chiaramente che le indicazioni di Gesù non erano orientate a creare una nuova dottrina morale...altrimenti i cristiani - seguendo la tua logica - dovrebbero cavarsi gli occhi e tagliarsi mani e piedi, proprio come Gesù ha detto. E dovrebbero anche porgere l'altra guancia. SGHIGNAZZARE

E dimmi...magonzo. Visto che gesù avrebbe comandato una nuova dottrina morale che prevede di porgere l'altra guancia, come mai ha cacciato i mercanti dal tempio?
Come mai ha detto ai farisei: "razza di vipere! Sepolcri imbiancati!".
Come mai ha detto: "io sono venuto a portare la spada, non la pace".
Per uno che insegna a porgere l'altra guancia non è male.  SGHIGNAZZARE

Hai il modo di pensare di un fanciullo. SGHIGNAZZARE

Vedi il profilo dell'utente
11
aye-aye
avatar
Moderatore
Moderatore
Cartellino giallo a xmanx.
Per le innumerevoli volte in cui ha dato dell'imbecille a Magonzo.


_________________
Moderatore

Terre di Confine -
Storia e Approfondimento - Scienza e Oltre- Religione e Spiritualità
I Mondi dell' Altro- Psicologia  e Scienze Umane - Filosofia e Mitologia
Babel's Land - Babel's Land

Vedi il profilo dell'utente
12
Magonzo
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

@xmanx ha scritto:Bè...ho citato il pensiero di Benedetto Croce, Tocqueville...Oriana Fallaci, Natalia Ginzburg.
Penso di aver argomentato abbastanza.
hai citato senza capire quello che hanno scritto, almeno nel caso di Tocqueville;
e sugli altri contenuti ti ho risposto nei relativi 3ds;

Inoltre ti ho dimostrato chiaramente che le indicazioni di Gesù non erano orientate a creare una nuova dottrina morale...
non hai dimostrato nulla; semplicemente ignori il significato di "dottrina morale" che confondi con "precetti rituali";
è dottrina morale tutto ciò che discerne tra bene e male, e offre indicazioni su come assecondare l'uno o l'altro;
che i comandamenti o i precetti evangelici non costituiscano dottrina morale è una tua fantasia bizzarra in cui ti sei incaprettato per puro spirito di polemica;

altrimenti i cristiani - seguendo la tua logica - dovrebbero cavarsi gli occhi e tagliarsi mani e piedi, proprio come Gesù ha detto. E dovrebbero anche porgere l'altra guancia. SGHIGNAZZARE
il fatto che il Vangelo contenga - come molti testi sacri - figure paradossali o altre forme retoriche particolari, non significa che non costituisca dottrina morale;

te lo dimostra il fatto che sia universalmente riconosciuto come una serie di comportamenti sicuramente sono violazioni di quei precetti morali cristiani, esattamente perché comandamenti e Vangelo li censurano;
ripeto: ti risulta che Gesù abbia condonato la libertà di uccidere, depredare, schiavizzare, umiliare ? oppure dal testo si evince la condanna di questi comportamenti, e pertanto il precetto di non fare, oltre ai precetti noti ?
questa è dottrina morale, in positum, nero su bianco;

Hai il modo di pensare di un fanciullo. SGHIGNAZZARE
forse è vero; ho ancora l'entusiasmo e la curiosità per ragionare; un vecchio  t'avrebbe al massimo fatto un pernacchione da avanspettacolo felliniano Sorriso Scemo

Vedi il profilo dell'utente
13
Magonzo
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico

@aye-aye ha scritto:Cartellino giallo a xmanx.
Per le innumerevoli volte in cui ha dato dell'imbecille a Magonzo.
vabbè, ma detto da lui è un complimento, rassicurante; o sa anche lui;
ci sarebbe da preoccuparsi se fosse d'accordo SGHIGNAZZARE

Vedi il profilo dell'utente
14
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
è più forte di me echeneso
SGHIGNAZZARE

studia magonzo...studia. Approfondisci. PSST
SGHIGNAZZARE

Vedi il profilo dell'utente
15
Natsarim
16
Hara2
17
paolo iovine
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
mai capirò, tra islamismo e cristianesimo, il ruolo dell' Arcangelo Gabriele, che da una parte annuncia la nascita di Cristo e dall' altra fa da tramite tra dio e Maometto; insomma serve due dei...

Mi sembra il film Per un pugno di dollari..

Vedi il profilo dell'utente
18
Constantin
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
ma non l'hai visto nell'altro  film ? alla fine serve mammon... evil bat

Vedi il profilo dell'utente
19
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum