Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

le grappe aromatizzate

Condividere 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
luci62
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
il mio compagno ha la passione di aromatizzare le grappe,che poi vendiamo nel nostro rifugio.
ora,usa grappa che acquistiamo regolarmente e poi la mette a macerare con erbe spontanee,frutta,zucchero,miele .
in parte vengono imbottigliate in piccole ampolle per la vendita.
il nostro dubbio è cosa sia obbligatorio scrivere sull'etichetta .
chissà se qualcuno ci può dare una dritta?

Vedi il profilo dell'utente
2
paolo iovine
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
anzitutto non è una questione di aromi, ma di acqua, che aggiungi al distillato; questa o sgorga direttamente dalla roccia a non meno di 500 m., o non è cosa. Gli aromi ci possono star bene, ma non possono andare al di là del retrogusto, o non è grappa.

Vedi il profilo dell'utente
3
luci62
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
certo,il sapore della grappa è l'ultimo che ti resta in bocca.
(acqua?) ma sull'etichetta,che ci scriviamo?

Vedi il profilo dell'utente
4
Dudù
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
@luci62 ha scritto:certo,il sapore della grappa è l'ultimo che ti resta in bocca.
(acqua?) ma sull'etichetta,che ci scriviamo?
GRAPPA DELLA VALLE ok

Vedi il profilo dell'utente
5
agrodolce67@libero.it
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
una volta se ne occupava la ASL per le produzioni diciamo cosi..proprie
ora c'è un organismo preposto nel comune

mesi fa volevo partecipare ad un evento pubblico (era a Novara) con delle torte bio
ho girato tanto di quegli uffici, alla fine mi han fatto passare la voglia con questa frase:
"ma lei vuole prendersi questa responsabilità?"

peccato, che smorzino cosi le produzioni proprie non incastrate nella burocrazia

Vedi il profilo dell'utente
6
luci62
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Brava, è proprio quello che capita,ma io non mollo.
ho anche delle idee per una cucina basata su prodotti naturali del territorio, proponendo piatti non solo sani,ma con precise indicazioni riguardo una dieta curativa e un orto di erbe officinali,da usare in cucina,ma anche per le grappe,gli oli da massaggio,e tinture.
lo so che non è facile.ma io sono crucca e la spunterò alla faccia della burocrazia italiana

Vedi il profilo dell'utente
7
Zadig
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@luci62 ha scritto:
(acqua?)
non farci caso: si riferiva a quella che ha al posto del cervello.

Comunque che io sappia è illegale vendere prodotti senza licenza.
Non puoi vendere nemmeno prodotti del tuo orto.
Se poi fai conserve... pensa solo se qualcuno dice che quello che gli hai venduto lo ha fatto ammalare.
Mica ti fanno la multa, mi sa che c'è la galera.
Anche i ristoranti devono stare attenti a quello che danno da mangiare.
Sugli alcolici, poi, sono pure più severi.
Quel nastrino di carta che sigilla le bottiglie dei vini o liquori ti dice tutto.

Vedi il profilo dell'utente
8
luci62
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
no,si può fare con autorizzazioni rilasciate dalla provincia e asl locale credo,ma è un casino.
la licenza per la mescita ce l'ho,il problema è come etichettare correttamente . anche il luogo dove vengono preprate imbottigliate e conservate è già a norma.

Vedi il profilo dell'utente
9
kohkarunagi
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
agrodolce67@libero.it ha scritto:una volta se ne occupava la ASL per le produzioni diciamo cosi..proprie
ora c'è un organismo preposto nel comune

mesi fa volevo partecipare ad un evento pubblico (era a Novara) con delle torte bio
ho girato tanto di quegli uffici, alla fine mi han fatto passare la voglia con questa frase:
"ma lei vuole prendersi questa responsabilità?"

peccato, che smorzino cosi le produzioni proprie non incastrate nella burocrazia
Posto che la burocrazia in itaglia è non poco invasiva o pervasiva, in realtà proprio con quella frase ti han reso servizio. Senza scomodare casi fantascientifici, poco poco qualcheduno allergico ad un ingrediente va in shock anafilattico dopo aver mangiato un pezzo delle tue torte senza etichetta, senza ingredienti specificati, senza autorizzazione sanitaria alla somministrazione di cibi, prodotte chissà dove, ti conviene vendere uno di tutti gli organi che abbiamo in coppia. E pure mezzo fegato, che non si sa mai.



Ultima modifica di kohkarunagi il Gio 20 Nov 2014 - 18:03, modificato 1 volta

Vedi il profilo dell'utente
10
luci62
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
allergico a cosa scusa? non usiamo nulla di chimico,se uno è allergico al cacao e si mangia una Sacher sono cazzi suoi

Vedi il profilo dell'utente
11
kohkarunagi
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@luci62 ha scritto:allergico a cosa scusa? non usiamo nulla di chimico,se uno è allergico al cacao e si mangia una Sacher sono cazzi suoi
facepalm facepalm facepalm
No, sono stracazzi tuoi che la torta al cacao gliel'hai venduta. Ed il deretano ce lo metti tu.
Magari è allergico al glutine. Magari alla farina o al latte. Magari alla fregna di soreta.
Mai sentito parlare di responsabilità civile e penale?
Secondo te tutti i vari cazzilli riguardanti la somministrazione al dettaglio di alimenti, etichettatura, dichiarazione degli ingredienti etc esistono per caso?
Se tu scrivi tutto e lui si scofana due torte sapendo cosa c'è dentro è un conto. Se mangia una cosa fatta da te con tanto amore e senza additivi chimici ma SENZA etichetta sono cazzi tuoi. Puoi vendere? Hai la licenza? Le norme sanitarie sono state rispettate. Cazzo quanto la fate facile. pat
Ma porca, ed uno cerca pure di spiegarle le cose... facepalm facepalm facepalm

Vedi il profilo dell'utente
12
luci62
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
mi sa che hai frainteso qualcosa.non vendo mica roba per strada o per raccolte fondi della parrocchia!
certo che ho le licenze,anche tutti i vari corsi obbligatori.istruisco regolarmente i dipendenti sull'HACCP.
faccio fare loro i corsi e tutto il resto.
quando vai al ristorante,ti portano il foglietto degli ingredienti insieme alla pastasciutta?
cercavo solo un consiglio per non farla troppo lunga.
Che in Italia per ste cose siamo indietro lo so da sola.

Vedi il profilo dell'utente
13
kohkarunagi
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Ciapa, dovrebbe esserti d'aiuto.
http://www.tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php?idArticolo=267

P.S. la lista ingredienti usati dev'essere in cucina, altrimenti sono cazzi.
E sul

Vedi il profilo dell'utente
14
luci62
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
ci sono le bolle di consegna della merce e sono sempre bastate.

Vedi il profilo dell'utente
15
luci62
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
grazie.dal momento che non distilliamo noi,ma compriamo la grappa da un produttore,dovrebbe essere sufficiente specificare il tipo di grappa e il tipo di erbe.

Vedi il profilo dell'utente
16
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum