Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Il mito di Tiresia: piacere e identità sessuale

Condividere 

Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 5 di 5]

101
Magonzo
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@PaperMoon ha scritto:@Mago
allargare lo spettro del piacere sessuale a tutta la gamma delle sensazioni fisiche e psichiche che caratterizzano un rapporto sessuale lo arricchisce rispetto al soddisfacimento di una mera pulsione genitale e offre maggiori possibilità di scambio
Rimane in me quella sensazione che in prossimità dell'orgasmo ci sia una sorta di scissione nella coppia, ognuno sembra perdersi nella ricerca del proprio piacere, che rimane in qualche modo estraneo all'altro
tu la ascrivi al soggettivo, che può essere da entrambe le parti, ma verosimilmente variabile e riconducibile a circostanze, appunto, comunicative;
sto cercando di far mente locale non posso darti torto, ma nemmeno ragione; dipende un po' da ciò che si intende per condivisione; e anche da come la soggettività elabora e gode del percorso che porta all'orgasmo;

Lacan si riferisce ad un limite oggettivo ed invalicabile che concettualizza;
io sono rimasto alla mitologia del porno, in cui l'attrice geme e ha un orgasmo anche quando fa un pompino e l'attore viene Sorriso Scemo

mi parli sempre strambo eh?
Sorriso Scemo

Vedi il profilo dell'utente
102
biba
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
@Pazza_di_Acerra ha scritto:Basta voi due! Oggi l'Admin mi sembra assai incazzoso!
Dai Admin...non fare così  KleanaBacioNonCompro
Perdona questi monelli

Vedi il profilo dell'utente
103
Hara2
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Aleister ha scritto:Cozza di Acerra stizzita per la foto in "biblioteca"

Qui er mejio c'ha la rogna  

Ovvia, aggiornatemi un po'  pietra

Vedi il profilo dell'utente
104
Pazza_di_Acerra
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@Hara2 ha scritto:
@Aleister ha scritto:Cozza di Acerra stizzita per la foto in "biblioteca"

Qui er mejio c'ha la rogna  

Ovvia, aggiornatemi un po'  pietra

Ne riparliamo tra un mese. Non è leale sparlare degli assenti.  SGHIGNAZZARE 

Vedi il profilo dell'utente
105
biba
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
Ma noi vogliamo vedere la tua foto in biblioteca   

Vedi il profilo dell'utente
106
Pazza_di_Acerra
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
@biba ha scritto:Ma noi vogliamo vedere la tua foto in biblioteca   

Ce l'ha Alclister. Dovete aspettare che ritorna.

Vedi il profilo dell'utente
107
PaperMoon
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
@Magonzo ha scritto:

tu la ascrivi al soggettivo, che può essere da entrambe le parti, ma verosimilmente variabile e riconducibile a circostanze, appunto, comunicative;
si
@Magonzo ha scritto:
sto cercando di far mente locale  non posso darti torto, ma nemmeno ragione; dipende un po' da ciò che si intende per condivisione; e anche da come la soggettività elabora e gode del percorso che porta all'orgasmo;
anch'io cercavo di far mente locale e sicuramente non voglio nè torto nè ragione
mi accattivava ( sadness ) l'idea provocatoria dell'impossibilità di rapporto sessuale quando si stava a discutere su chi gode di più e chi penetra chi, come in battaglia

ed è soggettiva la sensazione che ho provato di una sorta di distanza del/dal partner sessuale... al momento clou. Chi invocava la mamma, chi zeus  facepalm 
Mi sono sentita vagamente autistica, guardavo il piacere dell'altro
@Magonzo ha scritto:
Lacan si riferisce ad un limite oggettivo ed invalicabile che concettualizza;
io sono rimasto alla mitologia del porno, in cui l'attrice geme e ha un orgasmo anche quando fa un pompino e l'attore viene Sorriso Scemo
il porno mitologico
se per questo anch'io, terra terra

Vedi il profilo dell'utente
108
euvitt
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@Pazza_di_Acerra ha scritto:
@Hara2 ha scritto:
@Aleister ha scritto:Cozza di Acerra stizzita per la foto in "biblioteca"

Qui er mejio c'ha la rogna  

Ovvia, aggiornatemi un po'  pietra

Ne riparliamo tra un mese. Non è leale sparlare degli assenti.  SGHIGNAZZARE 
Clister non c'è anche quando c'è ....parole sue, ovviamente mal comprese dalla truppa che trascina la sua esis-tenza nella palude del sesso
Quindi credo non ci sia problema o differenza alcuna

Vedi il profilo dell'utente
109
diamanda
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Io penso che dentro ogni essere umano ci sia una parte maschile ed una femminile e ognuno può decidere se dare libero sfogo a tutt'e due o solo ad una parte. Poi sinceramente a livello fisico credo che entrambi abbiano modo di godere "due volte insieme" anche se ovviamente c'è l'eccezione del pluriorgasmo in certe donne, cosa che agli uomini non è biologicamente consentita. Quindi mi pare chiaro che la donna sia stata più che preferita da parte di madre Natura.
Per quanto riguarda me posso solo asserire il precedente concetto che ho esposto all'inizio, visto che sono bisessuale non sono legata a nessuna delle mie identità ma ogni volta esprime di me ciò che sento nel momento e nella situazione in cui mi trovo.
Non ho capito l'ira di Giunone, no, dovrebbe esser contenta dire, come mai questa ira?

Vedi il profilo dell'utente
110
paolo iovine
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico

Vedi il profilo dell'utente
111
il pilota
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@diamanda ha scritto:Io penso che dentro ogni essere umano ci sia una parte maschile ed una femminile e ognuno può decidere se dare libero sfogo a tutt'e due o solo ad una parte.

Una cosa simile, ma dal punto di vista interiore, la penso spesso. Se non condizionato, il modo di pensare può portare a intuizioni che per comodità vengono etichettate come "maschili" o "femminili" indipendentemente da chi le ha avute.
Però non mi risulta che esperimenti piscologici in tal senso siano nemmeno mai stati provati. Men che meno in "doppio cieco".

Vedi il profilo dell'utente
112
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 5 di 5]

Andare alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum