Forum di Libera Discussione. Il Luogo di Chi è in Viaggio e di Chi sta Cercando. Attualità, politica, filosofia, psicologia, sentimenti, cultura, cucina, bellezza, satira, svago, nuove amicizie e molto altro

Per scoprire le iniziative in corso nel forum scorri lo scroll


Babel's Land : International Forum in English language Fake Collettivo : nato da un audace esperimento di procreazione virtuale ad uso di tutti gli utenti Gruppo di Lettura - ideato e gestito da Miss. Stanislavskij La Selva Oscura : sezione riservata a chi ha smarrito la retta via virtuale Lo Specchio di Cristallo : una sezione protetta per parlare di te La Taverna dell'Eco: chat libera accessibile agli utenti della Valle

Non sei connesso Connettiti o registrati

 

Pericolosità psichica dell'insegnamento cristiano?

Condividere 

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1
Dream memories
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
TESI SULL’OGGETTIVA E PALESE
PERICOLOSITA’ PSICHICA
DELL’INSEGNAMENTO CRISTIANO
Intervista con Sergio Martella
Psicologo Psicoterapeuta
Docente presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Padova

http://cristianesimo.it/danni.htm


Io lo trovo estremista.
Voi?

Vedi il profilo dell'utente
2
Kakkadura
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Non lo leggo nemmeno.

Vedi il profilo dell'utente
3
Dream memories
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
Sei credente?
Guarda che non volevo offendere la fede. Ho anche fonti contrarie e vorrei se a qualcuno interessa.

Vedi il profilo dell'utente
4
grilloparlante
avatar
Viandante Residente
Viandante Residente
@Dream memories ha scritto:TESI SULL’OGGETTIVA E PALESE
PERICOLOSITA’ PSICHICA
DELL’INSEGNAMENTO CRISTIANO
Intervista con Sergio Martella
Psicologo Psicoterapeuta
Docente presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Padova

http://cristianesimo.it/danni.htm


Io lo trovo estremista.
Voi?
L'ho letto con fatica perché parte chiaramente da posizioni preconcette. A mio avviso ha dimenticato che la nostra civiltà ha un grande debito verso il Cristianesino. Io credo fermamente che lo sviluppo che noi abbiamo raggiunto supera di una distanza stellare lo sviluppo che hanno avuto altri popoli che osservano altre religioni monoteistiche e non, per esempio i musulmani, gli indiani e così via. Non mi riferisco solo allo sviluppo scientifico e tecnologico ma, soprattutto, a quello culturale in tutte le sue variegate manifestazioni. Anche io però trovo nell'iconografia cristiana un certo gusto per il truculento: San Sebastiano è rappresentato trafitto da frecce, Santa Lucia con i suoi occhi in un piattino, qualcun altro con la sua testa in mano e così via. Per non parlare poi di alcuni ordini raligiosi, come le suore Adoratrici del Sangue di Cristo. Quanto al simbolo della Croce, vuole ricordare ai credenti che un Dio si è caricato su di se i nostri peccati e ha pagato nel peggiore dei modi. Ma questo simbolo e l'iconografia sopra accennata, non possono certo essere un buon strumento di "marketing" per attrarre persone verso il Cristianesimo. Dal mio punto di vista andrebbe molto enfatizzato il dono della salvezza, di una vita eterna beata e andrebbe mostrato Cristo in tutta la sua regale potenza e via così. Non dimentichiamo che noi uomini apparteniamo ad una specie animale così detta sociale, una caratteristica della quale è la spinta a riconoscere come capo ed a seguire l'individuo più forte, più potente, che più eccelle. Come si può eleggere come nostro riferimento, al primo impatto col Cristianesimo, un uomo che appare perdente perché inchiodato ad una croce? Se in Vaticano studiassero un poco di psicologia del marketing non sarebbe male.

Vedi il profilo dell'utente
5
scatto
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
@grilloparlante ha scritto:
@Dream memories ha scritto:TESI SULL’OGGETTIVA E PALESE
PERICOLOSITA’ PSICHICA
DELL’INSEGNAMENTO CRISTIANO
Intervista con Sergio Martella
Psicologo Psicoterapeuta
Docente presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Padova

http://cristianesimo.it/danni.htm


Io lo trovo estremista.
Voi?
L'ho letto con fatica perché parte chiaramente da posizioni preconcette. A mio avviso ha dimenticato che la nostra civiltà ha un grande debito verso il Cristianesino. Io credo fermamente che lo sviluppo che noi abbiamo raggiunto supera di una distanza stellare lo sviluppo che hanno avuto altri popoli che osservano altre religioni monoteistiche e non, per esempio i musulmani, gli indiani e così via. Non mi riferisco solo allo sviluppo scientifico e tecnologico ma, soprattutto, a quello culturale in tutte le sue variegate manifestazioni. Anche io però trovo nell'iconografia cristiana un certo gusto per il truculento: San Sebastiano è rappresentato trafitto da frecce, Santa Lucia con i suoi occhi in un piattino, qualcun altro con la sua testa in mano e così via. Per non parlare poi di alcuni ordini raligiosi, come le suore Adoratrici del Sangue di Cristo. Quanto al simbolo della Croce, vuole ricordare ai credenti che un Dio si è caricato su di se i nostri peccati e ha pagato nel peggiore dei modi. Ma questo simbolo e l'iconografia sopra accennata, non possono certo essere un buon strumento di "marketing" per attrarre persone verso il Cristianesimo. Dal mio punto di vista andrebbe molto enfatizzato il dono della salvezza, di una vita eterna beata e andrebbe mostrato Cristo in tutta la sua regale potenza e via così. Non dimentichiamo che noi uomini apparteniamo ad una specie animale così detta sociale, una caratteristica della quale è la spinta a riconoscere come capo ed a seguire l'individuo più forte, più potente, che più eccelle. Come si può eleggere come nostro riferimento, al primo impatto col Cristianesimo, un uomo che appare perdente perché inchiodato ad una croce? Se in Vaticano studiassero un poco di psicologia del marketing non sarebbe male.

in poche parole il berlusconismo.
bhe... ognuno parli per se...

Vedi il profilo dell'utente
6
paolo iovine
avatar
Viandante Mitico
Viandante Mitico
in effetti potrebbe essere psichicamente pericoloso, il cristianesimo, ma non solo, tutte le religioni potrebbero esserlo, per via di questo dio che vede tutto, i tuoi pensieri, le tue azioni, fino a generare manie di persecuzione dannose per sé e per gli altri.

Vedi il profilo dell'utente
7
xmanx
avatar
Viandante Ad Honorem
Viandante Ad Honorem
Non è per nulla estremista.
Nel senso che è assolutamente vero che c'è una larga parte della gerarchia cattolica (e non solo) che inculca l'idolatria del sacrificio e dell'annientamento di sè e della propria individualità al solo scopo di affermare e mantenere un proprio potere sulle coscienze.
Ma questo non è il cristianesimo. Direi piuttosto che è un uso distorto del cristianesimo e della figura di Gesù finalizzato ad affermare e mantenere un proprio potere sulle coscienze.

Non per niente, questi signori, usano confondere il cristianesimo con tutta una serie di precetti morali.

Fanno finta di ignorare, questi signori, che uno dei bersagli sui quali si scagliò Gesù fu proprio "la legge morale", cieca, ignorante e usata per dividere gli uomini e per affermare e consolidare il proprio potere. Uno dei bersagli preferiti da Gesù fu proprio la legge morale sessista e maschilista.

Vale la pena rivedere queste tre clip:





Gesù fu ucciso proprio perchè si opponeva con vigore alla legge morale cieca, stupida e usata come strumento di divisione e di potere.
E molti che si dicono cristiani non hanno trovato niente di meglio da fare che trasformare Gesù e il suo insegnamento in un'altra legge morale cieca, stupida e usata come strumento di divisione e di potere. Cioè proprio in quello che Gesù ha combattuto: l'ignoranza.

Vedi il profilo dell'utente
8
Rupa Lauste
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
quello di zeffirelli?

Vedi il profilo dell'utente
9
Hara2
avatar
Viandante Storico
Viandante Storico
Intanto rimando, e appena la trovo la posto, alla discussione sull'MMPI, che la "vera" fede risponde OGGETTIVAMENTE alla definizione di schizofrenia paranoide et similari

Ma, prima di tutto, bisognerebbe individuare il confine, ammesso e non concesso che sia possibile, tra religione e setta

Vedi il profilo dell'utente
10
Contenuto sponsorizzato

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum